Modificare la configurazione di PHP (Apache)

Per Managed Cloud Hosting con server web Apache

Puoi configurare il tuo ambiente PHP utilizzando un file .htaccess.

PHP fornisce variabili speciali, le cosiddette direttive, per poter apportare modifiche alla configurazione. Puoi utilizzare queste direttive ad es. per assegnare le risorse disponibili, modificare gli account PHP o attivare e disattivare determinate funzioni.

Nota bene:

Poiché PHP funziona come un modulo Apache, i file .user.ini non hanno alcun effetto, in quanto non vengono presi in considerazione dal server web Apache! Per questo motivo è necessario utilizzare un file .htaccess.

Che cos'è .htaccess?

.htaccess è un file di configurazione Apache che può essere utilizzato per impostare regole che si riferiscono alle directory.

Il file .htaccess deve essere creato come file di testo (solo testo), riempito e memorizzato nella directory desiderata nello spazio web. Una volta salvato nella directory desiderata, il file ha automaticamente effetto su tutte le sottodirectory (un file salvato nella directory principale ha quindi automaticamente effetto su tutto lo spazio web).

Nota bene:

Dal momento che Apache prende in cosiderazione solo un file .htaccess, se la directory desiderata ne contiene già uno, è necessario aggiungere lì le voci desiderate.

Direttive PHP

Per una panoramica delle direttive disponibili per le impostazioni di configurazione, consulta questo link.

Nota bene:

Tramite .htaccess. possono essere impostate solo direttive che siano assegnate ad un modo PHP_INI_*, del tipo PHP_INI_ALL o  PHP_INI_PERDIR! (per saperne di più: php.net)

Sintassi delle voci per il file .htaccess

Nel file .htaccess, i valori devono essere assegnati alle direttive seguendo lo schema seguente:

Codice utilizzato per
php_value nome valore Valori non booleani
php_flag nome onoff Valori booleani
Esempi:

Per configurare il limite di memoria per i processi PHP a 512 MB:

php_value memory_limit 512M

Per attivare la visualizzazione degli errori di runtime:

php_flag display_errors on
Esempi di file .htaccess:
Nota bene:

Per garantire che il codice venga eseguito solo se la versione PHP corrispondente viene eseguita come modulo Apache, viene utilizzata anche la direttiva <IfModule>.

PHP 5.x:

<IfModule mod_php5.c>

############################################
## adjust memory limit
    php_value memory_limit 512M

## adjust maximum time in seconds a script is allowed to run 
    php_value max_execution_time 600

## enable error messages
 php_flag display_errors on

</IfModule>   

PHP 7:

<IfModule mod_php7.c>

############################################
## adjust memory limit
php_value memory_limit 512M

## adjust maximum time in seconds a script is allowed to run
php_value max_execution_time 600

## enable error messages
php_flag display_errors on

</IfModule> 

Verificare la configurazione

È possibile verificare se un'impostazione è stata modificata come desiderato con il seguente script nella directory corrispondente:

<?php phpinfo(); ?>

La funzione phpinfo() mostra informazioni dettagliate sullo stato attuale di PHP. Nelle opzioni di configurazione, i valori validi localmente sono sempre visualizzati a sinistra (il valore appena modificato dovrebbe essere visualizzato qui).

Nota bene: 

A seconda dello Stack selezionato, potrebbe essere già presente un file phpinfo.php corrispondente nella directory principale del documento.