Rete privata: panoramica

Con una rete privata puoi suddividere la rete esistente in più reti logiche.

L'utilizzo di reti private offre i seguenti vantaggi:

  • organizzare le reti dal punto di vista organizzativo;

  • aggiungere o rimuovere facilmente il server;

  • ridurre i tempi di latenza e il carico di rete;

  • ottimizzare il traffico mediante la prioritizzazione dei pacchetti di dati;

  • ogni server può comunicare solo con i server che si trovano nella stessa rete privata.

L'impiego di una rete privata può essere utile ad esempio nei seguenti casi:

  • configurazione di una rete privata per reparti o team di progetto;

  • configurazione di una rete privata collegata a un Load Balancer;

  • configurazione di una rete privata per un server web e un server di database.

Nella sezione Rete > Rete privata del tuo Cloud Panel sono elencate in una tabella le reti private di cui si dispone. In questa tabella sono riportate le informazioni più importanti sulle singole reti private:

Nome: nome assegnato alla rete privata. Puoi modificare il nome in qualsiasi momento.

Stato: stato aggiornato della rete privata.

Indirizzo di sottorete: indirizzo di rete assegnato alla rete privata. Immettere questa informazione in modo tale da individuare la rete privata con maggiore facilità.

Subnet Mask: maschera di sottorete assegnata alla rete privata. Immettere questa informazione in modo tale da individuare la rete privata con maggiore facilità.

Centro di calcolo: centro di calcolo che ospita la rete privata.

Nota bene:
  • Immettere un indirizzo di rete e una maschera di sottorete non influisce in alcun modo sui singoli server.

  • Gli indirizzi di rete e la maschera di sottorete devono essere configurati dall'utente nei singoli server.

Per visualizzare tutte le informazioni relative alla rete privata desiderata, clicca sul nome della rete privata. L'elenco contiene le seguenti informazioni aggiuntive:

Descrizione: descrizione della rete privata. Puoi modificare la descrizione in qualsiasi momento.

Stato: stato della rete privata.

ID: ID della rete privata.

Data di creazione: data di inizializzazione della rete privata.

Server assegnato: server assegnato alla rete privata.

Per modificare un elemento, clicca su .