Cosa fare in caso di problemi (server dedicato)

Identificare e correggere eventuali errori quando il server non funziona

In questo articolo ti spieghiamo come reperire le informazioni sul tuo sistema e sulle possibili fonti di errore in caso di guasto del tuo server dedicato.

Se il tuo server dedicato non è più accessibile, prova prima di tutto ad eliminare le possibili fonti di errore una per una per identificare ed eliminare la causa il più rapidamente possibile. Per farlo, procedi come segue:

Riavviare e verificare la connessione al server

Nota bene:

A seconda del sistema operativo e della configurazione del server, questo processo può richiedere fino a 10 minuti.

Nota bene:

Se ti compare il messaggio che la password non è corretta, verifica i dati di accesso e, se necessario, imposta una nuova password di root (Linux) o password amministratore (Windows).

Verificare i file di log

Se riesci a connetterti al server, verifica i file di log. Nella risoluzione dei problemi, tieni conto anche degli aggiornamenti e delle modifiche di configurazione che possono essere stati effettuati di recente.

Se non riesci a connetterti al server, continua con il passo successivo.

Rivedere la politica e le regole del firewall

  • Nel Cloud Panel, nell'area Infrastruttura > Server, verifica quale regola firewall è assegnata al server.

  • Successivamente, nell'area Rete > Regole firewall, verifica che nella regola firewall assegnata al server siano state abilitate le porte necessarie. Se necessario, assegna al server la regola firewall corretta o abilita nella regola firewall assegnata le porte necessarie, ad es. la porta 22 per SSH o la porta 3389 per il desktop remoto.

  • Prova a connetterti di nuovo al server tramite SSH (Linux) o desktop remoto (Windows).

Eseguire la scansione delle porte

Se non riesci a connetterti al server dopo aver verificato e modificato le regole firewall nel Cloud Panel, esegui una scansione delle porte. Verifica se la porta 22 (Linux) o la porta 3389 (Microsoft Windows) è abilitata.

Per eseguire una scansione delle porte, immetti il comando appropriato nel Terminal (Linux) o nella Powerhell (Windows) del tuo PC:

Linux:

nc -v INDIRIZZO-IP-DEL-SERVER NUMERO-DELLA-PORTA
Esempio:

[root@localhost ~]# nc -v 192.168.1.1 22
Windows:

Test NetConnection INDIRIZZO-IP-DEL-SERVER -NUMERO-DELLA-PORTA
Esempio:

Test NetConnection 192.168.1.1 -Port 22

Nota bene:

Se le porte necessarie sono ancora bloccate dopo che le regole firewall sono state verificate e modificate, è necessario verificare le impostazioni del firewall nel sistema operativo.

Avviare il Rescue System e verificare la configurazione del server

Se non riesci a connetterti al server, avvialo nel Rescue System di Linux o di Windows e successivamente accedi al server utilizzando la console VNC. Verifica quindi la configurazione del firewall e le impostazioni di rete.

Per i comandi principali di cui hai bisogno per verificare la configurazione della rete e la configurazione del firewall, consulta il seguente articolo:

Verificare la configurazione di un firewall e le impostazioni di rete (Linux)

Nota bene:

Se il tuo server non riesce ad avviare il Rescue System o non riesci a risolvere il problema, contatta il tuo consulente personale.


Le informazioni fornite ti sono state utili?

Il tuo feedback ci aiuta a migliorare continuamente i nostri servizi! Accedi al tuo account IONOS cliccando sul pulsante di accesso in alto a destra e, successivamente, lasciaci una valutazione sotto l'articolo.