WordPress: aggiornare la versione di PHP

Per pacchetti Hosting

In questo articolo ti mostriamo come modificare la versione di PHP sul tuo sito web WordPress e a cosa devi prestare attenzione una volta eseguito l'aggiornamento ad una nuova versione.

Nota bene:

Per le installazioni di Managed WordPress, 1&1 IONOS si occupa dell'amministrazione di PHP al posto tuo e si assicura che il tuo sito web utilizzi sempre la versione di PHP più recente e che tutti i componenti funzionino perfettamente con la versione di PHP corrente. Per questo motivo non è necessario aggiornare manualmente la versione di PHP per Managed WordPress.

Cos'è PHP?

PHP è un linguaggio di programmazione che funziona tramite server web e viene utilizzato principalmente per creare pagine web dinamiche o applicazioni web. Tutti i siti web creati con WordPress funzionano tramite PHP.

Quando è necessario modificare la versione di PHP?

Come WordPress, PHP viene costantemente sviluppato e migliorato. Per chi possiede un sito web creato con WordPress, può verificarsi una delle seguenti situazioni, che richiedono una modifica della versione di PHP:

  • Un aggiornamento di WordPress richiede una versione più recente di PHP.
  • Una versione di PHP è obsoleta e non dovrebbe più essere utilizzata.
  • È disponibile una nuova versione di PHP che include miglioramenti delle prestazioni di cui si desidera approfittare.

Quale versione dovrebbe essere utilizzata?

Con 1&1 IONOS è possibile scegliere tra diverse versioni di PHP. Se non hai esigenze particolari, per cui devi utilizzare una particolare versione di PHP, ti consigliamo di utilizzare sempre la versione più aggiornata (attualmente la 7.3). Con questa versione puoi utilizzare le applicazioni più popolari senza alcun problema di compatibilità.

Preparare ed eseguire il passaggio ad un'altra versione di PHP

Dal punto di vista tecnico, bastano pochi clic per modificare la versione di PHP del tuo dominio (e quindi del tuo sito web). Tuttavia, è possibile che la versione di WordPress utilizzata, i singoli plugin o i layout non siano ancora pienamente compatibili con la nuova versione di PHP. Al fine di evitare qualsiasi malfunzionamento, ti consigliamo quindi per prima cosa di preparare il tuo sito web alla modifica della versione di PHP e, successivamente, di eseguire la modifica.

    • Creare un backup

      Prima di modificare la versione di PHP, ti consigliamo di eseguire un backup del tuo sito web WordPress. In questo modo sarai preparato ad ogni eventualità e puoi ripsristinare il sito web allo stato precedente in ogni momento.

    • Aggiornare l'installazione di WordPress

      Più vecchia è la versione di WordPress, più è probabile che il codice del programma PHP utilizzato non sia più compatibile con la nuova versione di PHP. Controlla se sono disponibili gli aggiornamenti per la versione di WordPress, i plugin e i temi. A meno che non sia necessario utilizzare una versione più vecchia per qualche motivo, ti consigliamo di mantenere sempre la tua installazione di WordPress e tutte le componenti aggiornate. Perché questi aggiornamenti colmano regolarmente anche le lacune di sicurezza.

    • Verificare la compatibilità di temi e plugin

      Se utilizzi plugin di terze parti, come ad es. un album fotografico, puoi verificare in anticipo se questi sono compatibili con la versione di PHP a cui desideri passare.
      Per farlo, apri la pagina ufficiale di WordPress e cerca i plugin corrispondenti. Sulla pagina del plugin cerca indicazioni sulle versioni di PHP che vengono supportate.

      Un'altra possibilità è quella di utilizzare il plugin gratuito PHP Compatibility Checker, che può essere installato tramite l'amministrazione dei plugin su WordPress e che testa la compatibilità dei plugin e dei temi utilizzati sul tuo sito web per diverse versioni din PHP. Per verificare la compatibilità con PHP 7.3, clicca su Start Scan, seleziona PHP 7.3 e clicca su Scan site per avviare la scansione. Successivamente otterrai una panoramica con i dettagli della scansione.
    • Modificare la versione di PHP

      Dopo aver eseguito tutti i passaggi descritti sopra, puoi procedere con la modifica della versione di PHP per il tuo dominio. L'attivazione della nuova versione di PHP richiede solo pochi minuti.
      Per sapere come procedere, consulta questo articolo: Visualizzare o modificare la versione di PHP
    • Verificare se il sito web funziona correttamente

      Non appena la nuova versione di PHP è attiva, ti consigliamo di verificare il tuo sito web:
      - Il sito web è accessibile?
      - Tutte le sottopagine sono accessibili?
      - Funzionano tutti i cursori, gallerie, moduli ecc.?
      - Funziona il backend (area amministrativa)?

    Nota bene:

    Se ci sono problemi con la nuova versione di PHP, ti consigliamo di controllare nuovamente tutti i plugin per verificarne l'attualità e la compatibilità. Potrebbe essere necessario disinstallare o sostituire i plug-in incompatibili con altri plug-in.

    Al fine di ripristinare la disponibilità del sito web - o del backend - il più rapidamente possibile in caso di problemi, è possibile riportare il dominio alla precedente versione di PHP. Si noti che potrebbe volerci qualche minuto affinché la nuova versione sia attiva. Se si verificano errori anche con la vecchia versione, dovrai ripristinare il tuo sito web dal backup.