DNS

DNS inversa
  • Know How

La gestione degli indirizzi in Internet è complessa, ma regolata in modo chiaro dal Domain Name System. Il sistema fa in modo che client e server possano comunicare senza problemi tra di loro. Inoltre consente di effettuare controlli DNS inversi per risalire tramite gli indirizzi IPv4m o IPv6. Questo articolo vi spiegherà lo scopo di questa query e come funziona.

DNSSEC: la risoluzione certificata del nome di dominio
  • Know How

Senza il Domain Name System, gli utenti del World Wide Web avrebbero dei seri problemi a raggiungere i siti desiderati. Infatti, solo grazie a questo sistema gli indirizzi vengono visualizzati in una leggibile forma testuale e non più sotto forma di combinazioni numeriche. La comunicazione tra il browser e il name server, necessaria per riuscire nella risoluzione del nome di dominio, non è però...

Record SOA
  • Tecniche hosting

Il Domain Name System, che consente l'uso di nomi di dominio durante la navigazione, si basa su file di zona. Questi, a loro volta, sono costituiti da record diversi. Il primo record DNS in un file di questo tipo è sempre il record SOA, che definisce le responsabilità per la zona. In questo articolo vi spieghiamo come sono strutturati e come potete verificare il record SOA.

Record PTR
  • Tecniche hosting

I record PTR capovolgono il DNS: invece di risalire dal nome di un dominio all'indirizzo IP, il Reverse DNS consente di effettuare il processo inverso. Quale dominio appartiene a un indirizzo IP? Queste informazioni si ottengono tramite i record PTR, cioè speciali tipi di record DNS. Come devono essere strutturati questi record DNS?

Record CNAME
  • Tecniche hosting

Il Domain Name System e la possibilità di risolvere i nomi di dominio permettono agli utenti di navigare facilmente sul World Wide Web. Per fare questo, il DNS utilizza diversi tipi di record di risorse, come il record CNAME. Questo tipo di record viene utilizzato per associare domini diversi a un unico indirizzo IP. Ma come funzionano i record CNAME e come potete verificarli?

Come ottenere un server DNS dal vostro Raspberry Pi
  • Configurazione

Senza il Domain Name System la navigazione su Internet sarebbe molto più burrascosa: infatti ci toccherebbe imparare un’infinità di indirizzi IP a memoria. Con l’aiuto dei server DNS, invece, possiamo utilizzare nomi di dominio facili da ricordare per visitare i nostri siti web preferiti. Imparate come installare il vostro server DNS personale e scoprite qualcosa in più riguardo alle basi del...

DDNS (DNS dinamico): di che cosa si tratta?
  • Know How

Al giorno d’oggi l’accesso da remoto al proprio computer non è più così complicato. Al contrario con grande praticità si può ormai accedere al proprio computer di casa dall’ufficio e quindi avere anche accesso ai file contenuti lì. Tuttavia il continuo cambiamento dell’indirizzo IP del router domestico rende il tutto ben più complicato. Ma esiste una soluzione, offerta dai servizi DynDNS o DDNS....

NAT: come funziona la traduzione degli indirizzi di rete
  • Know How

La tecnica NAT, acronimo di Network Address Translation, è strettamente connessa allo standard Internet IPv4 ed è destinata a scomparire da Internet insieme a questo tipo di indirizzo IP. Ma il passaggio all’IPv6 procede lentamente. Infatti la maggioranza degli utenti nel mondo naviga ancora con la quarta versione del protocollo Internet. Così la traduzione degli indirizzi Internet tramite le...

Configurare ownCloud sul Raspberry Pi
  • Configurazione

Si può utilizzare il Raspberry Pi con il software ownCloud come Cloud privato, in maniera analoga ai servizi cloud di Google, Amazon o Dropbox. I costi sono chiari e un proprio server con ownCloud porta anche con sé alcuni vantaggi, soprattutto sul piano della sicurezza dei dati. Il nostro tutorial vi guida passo passo nell’impostazione di un Cloud sul Raspberry Pi con il software ownCloud.

IPsec: un sistema di sicurezza per IPv4 e IPv6
  • Know How

Un grande problema del vecchio protocollo Internet IPv4 era la mancanza di garanzia degli standard di sicurezza, cioè integrità, autenticità e confidenzialità. Infatti, al vecchio protocollo mancavano i mezzi necessari per identificare la sorgente dati o per garantire una trasmissione sicura dei dati, giusto per fare alcuni esempi. IPsec, sviluppato dalla suite di protocolli per il suo successore...