Per ciascun server puoi importare un'immagine standard o ISO da una macchina virtuale per reinstallare un server già esistente o per crearne uno nuovo.

Nota bene:

Per motivi legali, ai sistemi operativi Windows Server nei server cloud vengono assegnate licenze sulla base del core. Questo vale anche per sistemi operativi Windows Server che hai installato tramite un'immagine ISO e per i quali utilizzi una chiave di licenza propria.

Per importare un'immagine, procedi come segue:

Requisiti:
  • Hai creato un'immagine da una macchina virtuale.

  • L'immagine è un'immagine di avvio disponibile in uno dei seguenti formati: .vdi, .qcow, .qcow2, .vhd, .vhdx e .vmdk

  • Le dimensione massime del file di immagine sono 500 GB.

  • Su IONOS, apri la sezione Server & Cloud e, se possiedi più di un contratto, seleziona quello desiderato.
    Accedi e apri la sezione Server & CloudApri la sezione Server & Cloud

  • Nel menu a sinistra, clicca su Infrastruttura > Immagini.

  • Clicca su Crea.

  • Inserisci un nome.

  • Seleziona l'opzione Importa immagine.

  • Nel campo Sistema operativo, seleziona il sistema operativo corrispondente all'immagine.

Importante:

Per garantire il miglior funzionamento possibile del server, seleziona sempre il sistema operativo concreto o la distribuzione concreta.

  • Nel campo URL, immetti l'URL da cui potrà essere scaricata l'immagine.

Nota bene:

I formati file validi sono vdi, qcow, qcow2, vhd, vhdx e vmdk.

  • Nella sezione Altre impostazioni, clicca su Visualizza.

  • Seleziona il centro di calcolo desiderato.

  • Clicca su Crea.

Nota bene:

Le dimensioni definitive dell'immagine vengono visualizzate al termine della procedura di importazione nella sezione delle immagini. I costi calcolati vengono riportati nella sezione relativa al Calcolo interattivo.

L'immagine viene importata.

Nota bene:
  • Se installi un'immagine importata CentOS 7, al termine della procedura di installazione dovrai creare una nuova immagine kernel.

  • Se installi un'immagine server Microsoft Windows, al termine della procedura di installazione dovrai attivare il controller LSI_SAS.