Outlook: alternative convenienti

Outlook: panoramica delle alternative gratuite e a pagamento

 

Gran parte della comunicazione online, sia privata che aziendale, avviene ancora oggi attraverso la posta elettronica. Molti utenti utilizzano Outlook come client, ma soprattutto alcuni utenti privati o aziende più piccole sono alla ricerca di alternative al prodotto di...

 

Programmi di montaggio video

I migliori programmi di montaggio video del 2019 adatti a principianti e professionisti

 

Oggi la produzione video non è più ristretta ai soli professionisti del settore, ma è estesa a tutti. I migliori programmi di montaggio video del 2019 cercano di trovare il delicato equilibrio tra facilità d’utilizzo e un‘elevata gamma di funzioni specifiche, rivolgendosi a...

 

PSD2

PSD2: che cosa comporta la nuova direttiva UE sui servizi di pagamento?

 

Quando si tratta di pagamenti su Internet, i clienti cercano soluzioni veloci ma che rispettino i requisiti sul trattamento dei dati: del resto si tratta di informazioni sensibili. Con la Payment Services Directive 2 (PSD2) l’Unione Europea rilascia una nuova versione della...

 

Smiley in Outlook

Outlook: come utilizzare gli smiley in Outlook

 

Un’immagine dice più di mille parole: ecco perché gli emoji sono così popolari. Gli smiley, in particolare, già da tempo regnano nella comunicazione digitale, trasmettendo rapidamente al destinatario i sentimenti e i toni del mittente. Se hanno iniziato la loro marcia trionfale...

 

Alternative a WhatsApp

Le migliori alternative a WhatsApp

 

Pizzate, aggiornamenti importanti di lavoro o gite di gruppo: chi non usa WhatsApp, rischia di perdersi alcune informazioni importanti. Tuttavia, soprattutto da quando il servizio ha iniziato a condividere i dati con l’azienda madre Facebook, sempre più utenti passano ad altre...

 

Imparare l’HTML: i primi passi da compiere con il linguaggio standard del web

In tempi dove i sistemi di content management e i siti web già pronti all’uso la fanno da padrone, è facile che l’apprendimento dell’HTML possa apparire come una perdita di tempo. Chiaramente quando poi una pagina non funziona più per motivi incomprensibili o se devono essere introdotti elementi dinamici, non riuscirete a cavarne le gambe. Nel nostro esaustivo tutorial di HTML vi presentiamo le...

CTAP: il protocollo per una maggiore sicurezza e più comfort sul web

E se non fosse più necessario imparare le password a memoria? Grazie a FIDO2 presto potrebbe accadere. L'autenticazione nei negozi online o per l'online banking può avvenire tramite impronta digitale o un token. Questi ultimi possono comunicare con i computer desktop o portatili via USB, NFC o Bluetooth. Per consentire la comunicazione tra i due dispositivi FIDO2 utilizza il Client to...

Convertire i documenti cartacei in formato elettronico

La maggior parte degli utenti gestiscono già da tempo online o sul computer la musica della loro band preferita o le foto delle loro vacanze. Invece di creare degli album completi di foto o delle intere collezioni musicali, le istantanee vengono condivise sui social network e le canzoni preferite possono essere ascoltate da qualsiasi luogo. La dematerializzazione sostituisce i documenti cartacei...

Rich Cards: cosa si nasconde dietro al nuovo formato dei risultati di ricerca di Google

Con le Rich Cards, Google ha annunciato a maggio 2016 la prossima grande variazione ottica dei suoi risultati di ricerca. Poiché già oltre la metà delle richieste che giungono al motore di ricerca più amato del mondo provengono da dispositivi mobili, c’è poco da meravigliarsi che il nuovo formato dei risultati sia stato concepito specialmente per smartphone e compagnia bella. Ma cosa si nasconde...

La nuova “mobile search”: l’evoluzione dei risultati di ricerca Google

Al giorno d’oggi, non solo è indispensabile avere con sé uno smartphone, bensì anche Google è diventato il nostro accompagnatore quotidiano. Grazie a un’ampia gamma di servizi e applicazioni per dispositivi mobili, il leader dei motori di ricerca anche nella mobile search si è evoluto al rango di irrinunciabile compagno di avventure. Google offre molto di più che una semplice ricerca da...

PHP 5.6: dal 31 dicembre 2018 non sarà più supportato

Il supporto per PHP 5.6 verrà meno con l’arrivo del nuovo anno. Sebbene la sua fine sia già stata rimandata di un anno, molti dei gestori di siti web saranno colti di sorpresa. Una buona parte degli spazi online continua infatti a utilizzare PHP 5.6 e da gennaio potrà quindi essere a rischio. Ciononostante molti si rifiutano di cambiare versione. Come fare, allora, a proteggere il proprio sito?

PHP7: tempi di accesso e di caricamento ridotti delle pagine

Coloro che beneficiano maggiormente di accessi più veloci alle pagine sono i gestori di siti web dinamici che utilizzano CMS complessi, i quali garantiscono una migliore performance e rendono il sito facile da utilizzare. Con il rilascio del codice PHP7 è ora disponibile un nuovo linguaggio di scripting con il quale, rispetto alla versione precedente, si riducono notevolmente i tempi di...

PHP 7.1 EOL: la fine del supporto

PHP 7.1 vanta molti fan tra gli sviluppatori web. Ma ora è arrivato il momento dell’addio per passare a una versione più nuova. Il team di sviluppatori ha stabilito che il 1° dicembre 2019 sarà la data di End of Life del PHP 7.1, dopodiché la versione non riceverà più aggiornamenti. Anche le falle di sicurezza saranno ignorate dagli sviluppatori ufficiali. Come comportarsi?

Doxing: il pericolo di una pubblicazione eccessiva

Quando si è vittima di un attacco di doxing, le informazioni personali più intime vengono all’improvviso raccolte da sconosciuti e diffuse molto rapidamente in rete. Insulti, minacce, diffamazioni, anche al di fuori di Internet, possono esserne le conseguenze. Perché i responsabili del doxing ricorrono a questo mezzo così perfido?

BOM: che cos’è il Byte Order Mark?

In quale ordine vengono effettivamente lette le informazioni? Alcune persone rispondono istintivamente: da sinistra a destra. Per le persone di altre culture la direzione opposta è la condizione normale. Si tratta di volta in volta di convenzioni, qualcosa che i computer non sono in grado di riconoscere. In quale successione vengono quindi letti i byte? Il Byte Order Mark (BOM) risolve l’enigma.


Un attimo: abbiamo ancora qualcosa per voi!
Web hosting a partire da 1 €/mese per un anno!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza Clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 € mese IVA escl.