Modificare le impostazioni PHP con php.ini

Per Hosting Linux e Performance Hosting

In questo articolo ti spieghiamo come modificare le impostazioni di PHP per il tuo spazio web. Per ciascuna delle tue applicazioni puoi configurare impostazioni PHP individuali. Ad esempio, diverse impostazioni di sicurezza o limiti di file.

php.ini: breve spiegazione

Le impostazioni di PHP sono impostate tramite un file di testo chiamato php.ini. In essi devono essere inserite le corrispondenti dichiarazioni - le cosiddette direttive php.ini. Il file deve quindi essere caricato nella directory degli script (nello spazio Web).

Esempio per il contenuto di un file php.ini

Le dichiarazioni devono essere inserite nel php.ini riga per riga secondo lo schema seguente:
Nome della direttiva = valore assegnato

upload_max_filesize = 64M
zlib.output_compression=1
zlib.output_compression_level=9
  • La voce upload_max_filesize = 64M ti consente di caricare file con una dimensione massima di 64 MB per modulo (il limite predefinito è 2 MB).
  • Le voci zlib.output_compression=1 e zlib.output_compression_level=9 attivano la compressione zlib. Con la compressione zlib puoi comprimere script PHP o output PHP per velocizzare ulteriormente il tuo sito web.

Per una panoramica delle impostazioni modificabili (direttive php.ini), consulta l'articolo Quali impostazioni PHP posso modificare?

Creare un file php.ini

  • Avvia un editor di testo sul tuo computer. Ad esempio, Blocco note (Windows) o Gedit (Linux).
Nota bene:

Se utilizzi un editor di grandi dimensioni, come Microsoft Word, salva il file nel formato .txt (i file in formato .doc, .docx o .odt non sono compatibili)! Se possibile, tuttavia, ti consigliamo di utilizzare un editor di testo.

  • Immetti le istruzioni per modificare le impostazioni in un documento vuoto. Assicurati che ci sia una sola frase per riga.
  • Salva il file come php.ini.
Nota bene:

Il file salvato deve essere essere nominato php.ini e non deve avere altre estensioni. php.ini.txt non viene riconosciuto dal server PHP e viene quindi ignorato!

Caricare nello spazio web un file php.ini modificato

Dopo aver creato il file php.ini, è necessario caricarlo nella cartella dove si trova il tuo script PHP:

Nota bene:

Se le modifiche alla configurazione devono essere applicate a script situati in directory diverse, il file php.ini deve essere caricato in ogni directory in cui si trovano gli scritp. Se il tuo pacchetto di Hosting dispone di un accesso SSH, puoi farlo con uno script shell. Nell'articolo Applicare le impostazioni PHP a tutte le sottodirectory ti mostriamo come procedere.

Verificare il risultato

Puoi verificare se l'impostazione desiderata è attiva con un piccolo programma PHP.

  • Crea un nuovo file con l'editor di testo e inserisci le seguenti righe:
<?php phpinfo(); ?>
  • Salva il file con il nome phpinfo.php.
  • Carica il file phpinfo.php nella cartella del tuo spazio web che contiene il file php.ini che hai creato all'inizio.
  • Apri il file PHP nel browser come segue:
    http://tuo-dominio.it/percorso-alla-directory-php-ini/phpinfo.php

Suggerimento: l'output dello script Info è molto ampio. Pertanto, utilizza la funzione di ricerca del browser per trovare la riga con le informazioni desiderate. Normalmente puoi aprire la funzione di ricerca con la combinazione di tasti [CTRL]+[F] per Windows o [CMD]+[F] per macOS.