Super ammortamento e iper ammortamento 2018: ecco come funziona

Gli acquisti di macchinari, computer e altri beni strumentali si possono normalmente ammortizzare. Ma come funziona l’ammortamento e quali sono le novità nel 2018? Quando si può usufruire dell’iper ammortamento o del super ammortamento e con quali scadenze? In questo articolo tenteremo di chiarire un po’ di dubbi in merito.

Cenni storici su super ammortamento e iper ammortamento

Con la legge di bilancio del 2018 viene prorogato il super ammortamento e l’iper ammortamento.

Il super ammortamento è stato introdotto con la legge di stabilità del 2016, consentendo agli imprenditori, nonché ai lavoratori autonomi, di maggiorare del 40% il costo di acquisizione di beni strumentali nuovi, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.

Questi beni dovevano essere acquistati tra il 15 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016. Tuttavia, con la successiva legge di bilancio del 2017, queste disposizioni sono state prorogate fino al 31 dicembre 2017, limite flessibile fino al 30 giugno 2018 nel caso in cui entro il 31 dicembre del 2017 fossero stati pagati acconti per una cifra pari almeno al 20% del valore dei beni da acquistare.

L’iper ammortamento, invece, è stato introdotto per la prima volta nel 2017 e consiste nella possibilità di maggiorare il costo di acquisizione del 150% per beni materiali strumentali nuovi aventi lo scopo di favorire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa. Si tratta, quindi, di beni ad alto contenuto tecnologico, come ad esempio macchine intelligenti. Anche qui, le scadenze sono il 31 dicembre 2017 o il 30 giugno 2018, sempre a patto che il 20% del valore del bene sia già stato pagato entro il 31 dicembre 2017.

Con la legge del 2017, inoltre, sono inclusi anche taluni beni immateriali per l’iper ammortamento, soggetti ad una maggiorazione del 40%: si tratta di software, applicazioni, piattaforme. La condizione per poter favorire dell’iper ammortamento di questi beni immateriali era la possibilità da parte dell’impresa di usufruire dell’iper ammortamento. Per quanto riguarda le scadenze, vigevano sempre le stesse già menzionate, con le stesse condizioni.

Cosa cambia nel 2018?

Nel 2018 il super ammortamento e l’iper ammortamento sono stati prorogati con lo stesso schema di scadenze (31 dicembre 2018 ovvero 30 giugno 2019 a condizione che siano stati dati acconti per almeno il 20% del valore del bene da acquistare) e gli stessi casi di esclusione (tra i quali gli investimenti in fabbricati e costruzioni).

Le principali novità per quanto riguarda il super ammortamento consistono nella maggiorazione, scesa dal 40% al 30% e l’esclusione da questa agevolazione degli investimenti in veicoli e mezzi di trasporto.

Per quanto riguarda l’iper ammortamento, nel 2018 la maggiorazione rimane del 150% – o del 40% per gli investimenti in beni immateriali – e le date sempre quelle del 31 dicembre 2018 e del 30 giugno 2019 (sempre a patto che il 20% del valore del bene sia già stato pagato attraverso acconti entro il 31 dicembre 2018).

La maggior novità consiste nella modifica dell’elenco, che è contenuto nell’allegato B della legge di bilancio del 2017, nel quale vengono definiti i beni immateriali per i quali opera la maggiorazione del 40% per coloro che beneficiano dell’iper ammortamento. La modifica consiste nell’aggiunta di alcune voci a questo elenco, voci che riguardano software per la realtà aumentata, ricostruzioni in 3D, nonché software per la gestione e il coordinamento della logistica e sistemi di gestione della catena di distribuzione nell’ambito dell’e-commerce.

Ammortamento di beni strumentali di modico valore

Per quanto riguarda infine l’ammortamento di beni strumentali nuovi il cui costo unitario non supera i 516,46 Euro, occorre ripartire la maggiorazione, che non può essere quindi considerata in un’unica soluzione: bisogna ripartirla in funzione della percentuale di ammortamento fiscale prevista dal decreto ministeriale.

Vi preghiamo di osservare la nota legale relativa a questo articolo.