Candidatura spontanea: con impegno verso il successo

Sono molte le aziende a non offrire in modo ufficiale immediatamente tutti i posti di lavoro, affidandosi invece almeno inizialmente ai dipendenti o ad un network allargato per trovare potenziali candidati per una posizione vacante. Ciò ha anche a che fare con il grande sforzo amministrativo quando si tratta di offerte di lavoro, e ciò potrebbe rivelarsi un caso fortunato per i candidati. In questa posizione avete la possibilità di conquistare il vostro lavoro dei sogni con una candidatura spontanea. Tuttavia non è certo così semplice come potrebbe sembrare, poiché bisogna comunque risultare particolarmente convincenti.

Essere proattivi e candidarsi di propria iniziativa

L’espressione stessa “candidatura spontanea” indica proprio ciò che la distingue dagli altri tipi di candidature: non si tratta qui di rispondere ad un annuncio di lavoro, ma di proporsi spontaneamente per posizioni che magari vengono pubblicizzate solo internamente o che vengono ricercate con l’aiuto degli head hunter. Alle aziende ovviamente torna comodo cercare di rendere il processo di candidatura il più semplice possibile, utilizzando in primo luogo i propri contatti.

Ciò avviene più frequentemente di quanto si possa presupporre: per le posizioni di responsabilità che richiedono conoscenze in un settore di attività molto specifico ci si avvale di queste procedure. In generale, si può dire che quanto più alto il posto vacante nella gerarchia aziendale, tanto maggiore è la probabilità che non venga inizialmente pubblicizzato apertamente. Le aziende cercano di mantenere basso il numero di candidati non idonei al fine di trovare sin dall’inizio i candidati più adatti. In questo modo si risparmiano tempo e denaro.

Una candidatura spontanea offre una grande opportunità per poter ottenere un lavoro dei sogni. Allo stesso tempo, tuttavia, la probabilità di essere scartati è molto più alta rispetto a quanto accadrebbe con una normale candidatura. Per questo motivo la candidatura spontanea richiede una preparazione particolarmente accurata, perché deve convincere già a prima vista l’ufficio del personale del fatto che il richiedente sia adatto.

L’informazione è tutto: come preparare una candidatura spontanea

Nel caso di una candidatura spontanea, la lettera di presentazione è senz’altro la carta vincente più importante. Deve essere chiaro che avete lavorato a fondo codi conoscere profondamente l’azienda e che le vostre qualifiche ed esperienze professionali possono contribuire al successo della stessa. Il modo migliore per dimostrarlo è quello di fare riferimento alle informazioni specifiche dell’azienda e di adattare la vostra lettera di presentazione all’azienda stessa.

Queste fonti vi potranno aiutare per preparare la lettera:

  • Homepage dell’azienda: il sito web dell’azienda è il primo punto di riferimento per informazioni sugli specifici campi di attività, ma anche sulla struttura dell’azienda e sui nomi die contatti che hanno maggiore rilevanza per voi.
  • Mercato del lavoro: molte aziende pubblicano annunci di lavoro sulla loro homepage. Sono una buona fonte per farsi un’idea sulle esigenze die futuri dipendenti e per scoprire quali formalità sono importanti per una domanda.
  • Portali di informazioni economiche:i portali di notizie e le riviste del settore forniscono informazioni di base neutre sull’azienda e sui suoi concorrenti. Ciò vi dà un’idea della direzione in cui si sviluppa il settore e vi aiuterà a capire quali delle vostre competenze possano aiutare l’azienda a realizzare le sue aspirazioni future.
  • Chiamata alla sede centrale:nel caso in cui non sia chiaramente visibile sulla homepage a chi vi dobbiate indirizzare la vostra candidatura, vale la pena di chiamare la sede centrale. Informatevi sul referente del reparto risorse umane e sul responsabile del reparto specifico a cui desiderate inviare la vostra candidatura. Se avete la possibilità di parlare con i responsabili e magari anche di preannunciare la vostra candidatura, ciò potrebbe rivelarsi vantaggioso in seguito.
Consiglio

La lettera di presentazione ad una persona di contatto concreta è la differenza più importante tra una candidatura spontanea e una candidatura “alla cieca”, non richiesta, che si ha nel caso in cui viene mandata una candidatura con una lettera di presentazione standard, riferendosi in generale all’azienda senza rivolgersi ad uno specifico referente, e che di solito viene inviata quasi invariata a numerose altre aziende.

La candidatura spontanea passo per passo

Una volta ottenute tutte le informazioni necessarie, inizia il lavoro vero e proprio, ovvero scrivere la lettera di accompagnamento e compilare i documenti di candidature.Poiché la vostra domanda non risponde ad un preciso annuncio, potete decidere voi stessi quale forma utilizzare e quali documenti inviare.Questo vi dà la libertà di rendere la vostra candidatura meno convenzionale.Più forte è l’impressione (positiva) della vostra candidatura, più è probabile che sarete invitati ad un colloquio o contattati in un secondo momento non appena si renderà disponibile una posizione adeguata.

Lettera di accompagnamento

Tenete sempre presente che la vostra candidatura non riguarda un lavoro specifico, ma il vostro interesse per l’azienda.Ciò deve risultare chiaro già dalla lettera di accompagnamento di una candidatura spontanea, motivo per cui è di gran lunga la parte più importante. La struttura formale corrisponde a quella di unalettera di presentazione per una candidatura ordinaria; tuttavia, a seconda del settore, si può anche considerare di scegliere design più insoliti, soprattutto quando si tratta di professioni creative.

Poiché non potete fare riferimento a requisiti concreti di un profilo professionale, non rispendendo a nessuna specifica offerta di lavoro, è importante stabilire un collegamento tra l’azienda (il suo core business, le innovazioni, possibili piani di espansione, eccetera) e le vostrecompetenze tecniche (hard skills).Nel caso di una candidatura spontanea, vale la pena di rendere chiaro questo collegamento già nell’introduzione.A differenza della normale lettera di presentazione, qui l’attenzione è focalizzata sulle vostre capacità e sul vostro possibile valore per l’azienda. Tuttavia, è sempre meglio non esagerare, concentrandosi piuttosto nel fornire un quadro realistico di quello che siete in grado di fare.

Qui sotto potete trovare delle linee guida per strutturare la vostra lettera di presentazione:

Esempio 1:

Esempio 2:

Word-Download

Candidatura Spontanea   Esempio 1

Word-Download

Candidatura Spontanea   Esempio 2

Tuttavia, è particolarmente importante scrivere la lettera di presentazione nel modo più personalizzato possibile, soprattutto nel caso di una candidatura spontanea. Deve essere espressa in modo molto chiaro e convincente la motivazione personale a candidarsi per quella particolare azienda. Perciò non copiate mai gli esempi, ma usateli solo come ispirazione per la vostra candidatura.

Curriculum Vitae

Per le candidature spontanee potete utilizzare un curriculum vitae tabulare, come per le candidature regolari.Se lo si desidera, è possibile descrivere o evidenziare più dettagliatamente le vostre esperienze professionali e lesoft skillche potrebbero rivestire un interesse particolare per l’azienda.

Tuttavia la cosa più importante – e questo vale per qualsiasi tipo di candidatura – è che il curriculum sia completo (cioè senza “buchi”) e aggiornato.

Referenze e certificati

Potete decidere se desiderate inviare soltanto una lettera di presentazione da accompagnare al curriculum vitae oppure se inviare i documenti di candidatura completi. Oltre ai certificati più rilevanti, si tratta soprattutto di referenze professionali, lettere di raccomandazione e certificati che attestano il perfezionamento professionale o qualifiche aggiuntive.

Se decidete di inviare l’intero dossier di candidatura, cercate di fare una scelta saggia e orientata al lavoro che si intende svolgere. Il dipartimento di Risorse Umane non ha bisogno del certificato di tirocinio di venti anni fa o del certificato del corso di formazione per insegnanti di yoga che avete portato a termine nel tempo libero (a meno che non vi sia un contatto diretto con l’azienda). Concentratevi sui documenti che meglio riflettono le vostre capacità e che possono essere di interesse per il vostro lavoro in azienda.

Vi preghiamo di osservare la nota legale relativa a questo articolo.


Un attimo: abbiamo ancora qualcosa per te!
Web hosting a partir da 1 €/mese per un anno!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.