Società semplice: responsabilità dei soci

La società semplice è una forma di società popolare tra i fondatori perché può essere costituita e gestita in modo rapido, economico e semplice. Nel relativo statuto sono determinati tutti i dettagli necessari. Tuttavia vi è una questione delicata e importante: la responsabilità. In una società semplice tutti i soci sono responsabili allo stesso modo, senza limiti e con il patrimonio privato individuale. Una limitazione della responsabilità non è praticamente possibile e in termini concreti, ciò significa che all'interno di una società semplice ogni socio può causare danni che tutti gli altri devono pagare. Spesso i soci devono risarcire i danni di tasca propria perché i beni aziendali sono limitati in una Società semplice.

Consiglio

Scoprite nella nostra guida come costituire una società semplice.

Proprio a causa di questa forma di responsabilità privata, la situazione della responsabilità nell'ambito di una società semplice dovrebbe essere chiarita nei dettagli e ogni socio dovrebbe esserne consapevole. In caso contrario, la mancanza di accordi, malintesi e ambiguità riguardo ai rapporti di responsabilità in una S.s.minaccia di causare gravi danni anche ai beni privati. È quindi essenziale chiarire la responsabilità in una società semplice in modo completo con tutti i soci. Cosa dovete quindi considerare in una società semplice in termini di responsabilità?

Come regolamentare la responsabilità in una società semplice

Una società semplice può essere costituita anche senza statuto. È importante che almeno due soci uniscano le loro forze, perseguano uno scopo comune e che la S.s. non intraprenda alcuna attività commerciale che li obblighi a essere iscritti nel registro di commercio. In una società semplice tutti i soci sono responsabili allo stesso modo, senza limitazioni e con il loro patrimonio privato. In quanto società di persone, la S.s. non può rivendicare alcuna limitazione di responsabilità. Tuttavia, è consigliabile a questo punto scrivere alcuni regolamenti, inseriti in un normale atto costitutivo. Ciò consente di ridurre significativamente il rischio di responsabilità civile personale.

È inoltre importante informare tutti i soci sui rischi di responsabilità civile prima della fondazione ufficiale della società semplice. Tutti i soci devono essere consapevoli di stare mettendo in gioco il proprio patrimonio privatodiscutendo i possibili scenari di fallimento e perdite finanziarie che potrebbero verificarsi. Il cuore di una società semplice di successo è una politica aziendale lungimirante che ha sempre in mente tutti i rischi di responsabilità civile. A seconda della volontà di compromesso dei soci e a seconda del progetto, potrebbero essere più adatte altre forme societarie.

Consiglio

Siccomein una società semplice siete responsabiliquanto i vostri soci, dovreste selezionarli accuratamente. Un sano rapporto di fiducia con i vostri soci è assolutamente necessario in una S.s.

Società semplice:come ridurre al minimo il rischio di responsabilità

Sebbene generalmente la legge applichi la responsabilità solidale e illimitata a tutti i soci, voi stessi potete utilizzare norme e misure importanti per garantire che il vostro rischio di responsabilità personale sia ridotto. Se una società semplice vi sfugge di mano (indipendentemente dal fatto che siate colpevolio meno), si ripercuoterà inevitabilmente sul vostro patrimonio privato. Per evitare un’imminente insolvenza, è necessario adottare e attuare le seguenti misure prima di avviare la vostra società semplice:

Preparate un businessplan

Ogni progetto di successo richiede un business plan ben congegnato che regoli i processi interni e valuti realisticamente lo sviluppo dell'azienda. Con una società semplice non è diverso. Il business planserve anche per mettere per iscritto il progetto comune deisoci in modo che possano orientarsi di conseguenza. Ciò può rafforzare enormemente la fiducia tra le parti coinvolte.

Inoltre, il business plan funge da "insieme di regole" per la S.s:quanto più è costruttivo, tanto più facile sarà aderire alle regole. In caso contrario, conflitti di interesse e singoli errori rischiano di causare gravi danni alla società semplice. E, poiché in una forma societaria ogni singolo socio è personalmente responsabile a causa delle norme di responsabilità civile, il rischio di comprometterne la stabilità è tanto più pericoloso. Un buon business plan rappresenta quindi una base solida per la pianificazione futura di una S.s. che sia ragionevole e realistica. Affinché sia affidabile non dovrebbero mancare i seguenti punti:

  1. L'idea di business: quale obiettivo persegue la vostra società semplice? È l'obiettivo comune a definire la società semplice e le azioni di ogni socio. Fissate questo concetto come nucleo centrale anche del vostro business plan.
  2. Il modello di business: come deve funzionare la vostra S.s.?
  3. Il modello di finanziamento: come finanziate la vostra S.s.?
  4. La distribuzione dei ruoli e dei compiti nonché il potere di rappresentanza: chi è responsabile di cosa? Chi ha il diritto di rappresentare la S.s. e di prendere decisioni importanti?
  5. Le quote, i diritti di voto e i corrispettivi in natura dei soci: chi detiene quanto, chi guadagna quanto e quanto è grande il rispettivo diritto di parola?

Il business plan può anche servire come bussola etico-morale per gli azionisti, in quanto riferimento per dubbi e questioni interne. I soci dovrebbero formularlo insieme, in modo che tutti siano davvero d'accordo. Se tutti aderiscono a queste "regole del gioco" concordate precedentemente e agiscono in modo responsabile, si riduce anche il rischio di mancata responsabilità.

N.B.

Non confondete l’atto costitutivo con il business plan. Anche se questi documenti possono sovrapporsi su molti punti, il primo è il documento giuridicamente valido che regola la vostra società semplice sotto un punto di vista legale, mentre il secondo è destinato esclusivamente all'orientamento interno. Spesso, tuttavia, il business plan costituisce la base dell’atto costitutivo stipulato e correttamente formulato al momento della fondazione.

Riducete i rischi di responsabilità all’interno dell’atto costitutivo

Secondo l’articolo 2251 c.c., un atto costitutivo non è soggetto a forme speciali e può essere definito anche verbalmente. L’atto costitutivo è un potente strumento che definisce la maggior parte delle regole interne, delle procedure, della ripartizione delle competenze e di altre disposizioni e quindi previene conflitti e problemi futuri, in particolare per quanto riguarda il rischio di responsabilità civile.

Società semplice: la responsabilità degli amministratori

Gli amministratori della S.s. sono responsabili in modo solidale per quanto riguarda gli obblighi imposti dalla legge e dal contratto sociale. Coloro che danno prova di essere esenti da colpa sono tuttavia liberi da responsabilità.

Per ciò che concerne l’azione di responsabilità verso amministratori, è necessario definire la natura dei presupposti e la loro legittimazione.

Presupposti

  • Inadempimento degli obblighi
  • Danno alla società provocato da inadempimento

Legittimati attivi

  • Nuovi amministratori nel caso siano stati revocati coloro contro cui si agisce
  • Amministratori non inadempienti
  • Ogni socio

In caso di danno subito, lo scopo primario della S.s. è quello di ottenere il risarcimento dei danni causati dall’inadempimento degli amministratori. Siccome la responsabilità è condivisa, per esimersi dalle colpe ed evitare di pagare un danno causato da altri, se siete amministratori è necessario fornire le prove di aver amministrato correttamente la società.

Responsabilità dei soci per le obbligazioni sociali

La società semplice si distingue dalle altre forme societarie perché per quanto riguarda le obbligazioni sociali la responsabilità non ricade solamente sulla stessa società con il suo patrimonio, bensì sono coinvolti anche tutti i soci con il loro patrimonio, e ciò illimitatamente.

Va fatta distinzione tra responsabilità nei confronti dei creditori sociali e quella verso i creditori particolari del socio. Pertanto nei confronti dei primi delle obbligazioni sociali ricadono su:

  • Patrimonio sociale
  • Soci con responsabilità diretta, personale, illimitata; ovvero che hanno agito in nome e per conto della società
  • Altri soci (salvo contrariamente pattuito)

Sui singoli soci ricade una responsabilità sussidiaria: ciò significa, in altri termini, che nel caso di inabilità da parte della società di soddisfare i propri debiti, i creditori sociali detengono il diritto di escussione sui singoli soci, ovvero possono effettuare un’espropriazione forzata dei loro beni.

Tuttavia se il creditore sociale agisce direttamente contro il singolo socio, egli può difendere il suo patrimonio mettendo a disposizione i singoli beni della società di cui il creditore può avvantaggiarsi. Si tratta di un cosiddetto “beneficium excussionis” limitato, poiché valido solo in tale caso eccezionale. Se il socio non è in grado di provare che nel patrimonio sociale ci sono beni a cui attingere e in grado di colmare i debiti verso i creditori sociali, deve pagare l’intero debito.

Al contrario, gli articoli 2270 e 2271 stabiliscono l’immunità del patrimonio della società semplice rispetto alle pretese dei creditori personali dei soci.

Responsabilità nei confronti dei creditori particolari del socio

Se un socio si ritrova in debito nei confronti di un creditore ma non è in grado di soddisfarlo, il creditore acquisisce una serie di diritti, per quanto indiretti, nei confronti della società semplice. Egli può:

  • usufruire degli utili della società che spettano al socio debitore
  • attingere alla quota di liquidazione limitandone l’ammontare con atti conservativi
  • fare richiesta di liquidazione della quota dimostrando la mancanza di altri beni da parte del socio

Vi preghiamo di osservare la nota legale relativa a questo articolo.


Un attimo: abbiamo ancora qualcosa per te!
Web hosting a partir da 1 €/mese per un anno!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.