Git Branch: come rinominare i rami locali e remoti

È possibile rinominare un ramo Git, sia locale che remoto, usando il comando -m. Sebbene questa operazione sia abbastanza semplice nel caso dei rami locali, per effettuare il cambio sui rami remoti bisognerà prima eliminare la versione obsoleta e sostituirla con quella nuova.

Git: il software open-source e facile da imparare

Git è un sistema di controllo delle versioni reso disponibile gratuitamente e senza licenza dal 2005. La caratteristica speciale di questo strumento è che permette a numerosi sviluppatori di lavorare contemporaneamente sullo stesso progetto e in modo completamente autonomo. Ciò è possibile poiché Git non funziona tramite l’utilizzo di un repository centrale ma permette ad ogni utente di scaricare una copia sul proprio computer locale, il quale agisce anche da backup. Inoltre, Git è di facile apprendimento e si distingue per la comodità d’uso. Scopritene di più sulla nostra guida digitale, in cui troverete un tutorial su Git che vi aiuterà a muovere i primi passi garantendo un inizio rapido per i vostri progetti.

Registrazione dominio

Più di un semplice nome.

Registra il tuo dominio con IONOS e approfitta di tutte le nostre funzionalità.

E-Mail
SSL Wildcard
Supporto 24/7
Consiglio

Migliorate la vostra presenza su Internet in pochi passaggi! Con il pacchetto MyWebsite di IONOS, potrete creare un sito web professionale per la vostra azienda o per scopi privati in modo facile e veloce. Grazie ai tre modelli tariffari proposti, troverete sicuramente l’opzione giusta per le vostre necessità.

Cos’è un repository Git?

Per capire come rinominare un ramo Git, è consigliabile dare prima un’occhiata a come Git è effettivamente strutturato e utilizzato. Il repository Git è fondamentale a questo proposito poiché viene utilizzato come una sorta di bacino di raccolta. Tutti i file delle versioni attualie precedenti di un progetto vengono memorizzati nel repository e resi disponibili a tutti gli sviluppatori. Ciò permette di tracciare facilmente i cambiamenti e correggere rapidamente possibili errori. In contrasto con sistemi come SVN quindi, Git non si sviluppa su un repository centrale ma su numerose copie locali, permettendo ad ogni sviluppatore di lavorare su queste in modo indipendente.

Cos’è un ramo Git?

Separare le fasi di lavoro riuscendo comunque a mantenere una visione d’insieme è ancora più importante nel caso in cui un gran numero di sviluppatori lavori su un progetto perseguendo diversi approcci. A questo scopo, Git usa i cosiddetti rami. L’immagine del ramo si adatta bene a descrivere la natura dei rami Git, ovvero numerosi piccoli rami o linee di sviluppo che si staccano dal grande tronco dell’intero progetto perché possano essere modificati indipendentemente. Ciò permette di aggiungere nuove caratteristiche o di correggere i bug più rapidamente senza tuttavia cambiare il codice originale.

Consiglio

Costruite un sito web che rispecchi i vostri gusti: il MyWebsite Design Service di IONOS vi aiuterà a creare il sito web dei vostri sogni. Fatevi consigliare gratuitamente dai nostri esperti e approfittate della manutenzione e degli aggiornamenti regolari anche dopo il lancio!

Come rinominare un ramo Git?

In certi casi può essere necessario rinominare un ramo Git poiché, se la denominazione esistente è sbagliata e altri sviluppatori continuano ad usarlo, si possono riscontrare vari problemi. Fortunatamente, nonostante la stretta integrazione e i vari fork, rinominare un ramo Git è abbastanza semplice. Per procedere basterà usare il comando -m. La sintassi corrispondente segue sempre la stessa struttura:

git branch -m <vecchio-nome> <nuovo-nome>”.

Tuttavia, vi sono delle differenze tra i rami che possono essere modificati localmente e quelli che sono già remoti. Di seguito vi spieghiamo i passaggi da seguire in entrambi i casi.

Rinominare un ramo Git locale

Un ramo locale di Git esiste solo sul vostro computer. Per questo tipo di rami è possibile eseguire modifiche e test senza che gli altri sviluppatori se ne accorgano. Rinominare un ramo Git locale è quindi un’operazione rapida.

  1. Recatevi sulla riga di comando e selezionate il ramo Git che volete rinominare. Il comando da usare a questo scopo è “git checkout vecchio-nome”.
  2. Otterrete quindi una conferma della selezione effettuata attraverso la voce “switched to branch 'vecchio-nome'”.
  3. A questo punto eseguite la rinomina effettiva del ramo Git locale. Il comando appropriato a questo fine è “git branch -m nuovo-nome”.

In alternativa, avrete la possibilità di rinominare il ramo Git utilizzando il master. Per procedere seguite i seguenti passaggi:

  1. Passate al master tramite il comando “git checkout master”.
  2. A questo punto inserite il comando “git branch -m vecchio-nome nuovo-nome” per rinominare un ramo Git.
  3. Per assicurarsi che la rinomina abbia avuto successo, recuperate lo stato attuale del ramo usando il comando “git branch -a”.

Rinominare un ramo Git remoto

In un repository remoto, invece, non potrete semplicemente rinominare un ramo Git poiché questo porterebbe a delle complicazioni. In questo caso è necessario eliminare il vecchio nome e in seguito aggiungere il ramo con il nuovo nome. Fortunatamente, anche quest’operazione non è complessa e può essere eseguita attraverso pochi semplici comandi. Come per il ramo locale, si dispone di due opzioni.

  1. Per prima cosa, assicuratevi che il ramo locale sia nominato correttamente. Il comando appropriato a questo scopo è “git branch -a”.
  2. Eliminate quindi il ramo con il nome errato dal repository remoto usando il comando “git push origin --delete vecchio-nome”.
  3. Verificate che il vecchio ramo sia stato eliminato correttamente.
  4. A questo punto aggiungete il ramo con il nome corretto utilizzando il comando “git push origin -u nuovo-nome”.
  5. Infine, eseguite un reset del ramo upstream per assicurarvi che le modifiche siano andate a buon fine.

Se, tuttavia, desiderate rinominare il ramo Git remoto con un solo comando, è anche disponibile una seconda opzione.

  1. Inserite il seguente comando: “git push origin :vecchio-nome nuovo-nome”.
  2. In seguito, eseguite anche un reset del ramo upstream come già descritto in precedenza.

Conclusione: come rinominare un ramo Git?

Gli errori capitano e Git è progettato per permettervi di rinominare facilmente e rapidamente i rami attraverso l’utilizzo di alcuni semplici comandi. Mentre per i rami locali il processo è una rinomina diretta, nel caso dei rami remoti è necessario, come primo passaggio, effettuare l’eliminazione del ramo avente la denominazione errata. In entrambi i casi, una volta risolto l’errore, è consigliato ricontrollare attentamente. Dopodiché si potrà continuare a lavorare su un dato progetto senza alcuna restrizione.

Consiglio

Testate gratuitamente il Server cloud di IONOS e convincetevi dei suoi innumerevoli vantaggi. Con i nostri modelli tariffari dalla XS alla 5XL, troverete l’opzione migliore per le vostre esigenze.


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.