Sistema di gestione di basi di dati orientato alle colonne

Descrizione del sistema di gestione di basi di dati orientato alle colonne

Di solito i database si basano su righe di dati. I sistemi di gestione di basi di dati orientati alle colonne capovolgono questo sistema: le voci, invece di essere memorizzate una dopo l’altra, sono archiviate categoria per categoria in un database colonnare. Ciò determina un decisivo aumento di velocità in presenza di grandi quantità di dati. Ma come funzionano esattamente i database a colonne?

Database orientati ai documenti

Base di dati orientate ai documenti: come funziona il document store?

Quasi tutte le applicazioni utilizzano database. Oltre ai classici database relazionali, con lo sviluppo delle applicazioni web si sono diffusi le cosiddette base di dati orientate ai documenti che, invece di utilizzare tabelle complesse, memorizzano i dati semi-strutturati in documenti semplici. Ma come funzionano esattamente?

Sistema di gestione di base di dati (DBMS)

Sistema di gestione di base di dati (DBMS): una spiegazione

Un sistema di database funzionante è fondamentale per la manutenzione di tutti i sistemi basati su computer. L’unità centrale di regolazione per i rispettivi insiemi di dati è sempre un sistema di gestione di base di dati (DBMS), che struttura e organizza i dati presenti nel database e controlla l’accesso in lettura e scrittura al sistema di database.

Key Value Store

Key Value Store: come funzionano i database chiave-valore?

Esistono modelli di database molto diversi fra loro, ma tutti presentano vantaggi e svantaggi. Ad esempio il Key Value Store (in italiano si usa anche il termine database chiave-valore) fornisce risultati in brevissimo tempo, in quanto segue un principio molto semplice: per ogni valore viene memorizzata una chiave. Non ci sono altre prescrizioni. Questi database key value vengono utilizzati...

Primi passi con WinSCP

Primi passi con WinSCP

Con WinSCP potete configurare un trasferimento di file tra il PC Windows e un web server in maniera sicura e veloce. Il software open source supporta tutti i protocolli più comuni ed è caratterizzato da una installazione veloce e semplice, oltre che dalla messa a disposizione di due interfacce utente grafiche per il trasferimento dei file. Per questo dovreste approfittare di questo sistema chiaro...

INET_E_RESOURCE_NOT_FOUND

INET_E_RESOURCE_NOT_FOUND: come correggere l’errore di Microsoft Edge

Tramite la funzione Windows Update Microsoft fornisce ai propri utenti le più recenti feature e correzioni di bug per Windows o installa servizi e app di Microsoft. Ma a volte qualcosa va storto: dal Creators Update V1703 alcuni utenti ad esempio ricevono il messaggio “INET_E_RESOURCE_NOT_FOUND” quando aprono una pagina con il browser Microsoft Edge. Ma cosa indica questo errore e come si risolve?...

Trasferire file crittografati con WinSCP

Trasferire i file in modo sicuro usando WinSCP

Ritenete davvero ancora opportuno inviare file in rete tramite connessioni non criptate via FTP (File Trasfer Protocol)? WinSCP offre un’alternativa sicura e semplice tra i client FTP più comuni per i sistemi operativi Windows. Le connessioni di rete criptate si basano su Secure Shell (SSH), supportano un trasferimento di dati veloce via SCP (Secure Copy) e flessibili funzioni di controllo remoto...

Outer join SQL

Outer join SQL

Le outer join sono delle query specifiche a partire da più tabelle di database. Esistono left outer join, right outer join e full outer join, ciascuna delle quali si discosta dall'inner join per una quantità maggiore di risultati. Vi spieghiamo la differenza tra outer join e inner join, mettiamo a confronto le diverse sottocategorie di outer join e chiariamo il loro funzionamento servendoci di...

Join SQL

Join SQL - Query su più tabelle di dati

Per soddisfare le richieste e unire i dati provenienti da diverse tabelle di database è necessario ricorrere a operazioni basate sull'algebra relazionale, realizzate grazie a diversi tipi di join. Vi introduciamo la query dei database con i join, ne differenziamo i diversi tipi e vi spieghiamo come eseguire join complessi servendovi di chiare dichiarazioni SQL.

Fine supporto PHP 5.6

PHP 5.6: dal 31 dicembre 2018 non sarà più supportato

Il supporto per PHP 5.6 verrà meno con l’arrivo del nuovo anno. Sebbene la sua fine sia già stata rimandata di un anno, molti dei gestori di siti web saranno colti di sorpresa. Una buona parte degli spazi online continua infatti a utilizzare PHP 5.6 e da gennaio potrà quindi essere a rischio. Ciononostante molti si rifiutano di cambiare versione. Come fare, allora, a proteggere il proprio sito?


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.