Log di WordPress: utilizzo corretto del log degli errori

Con i log di WordPress per gli errori registrati, i difetti possono essere corretti e le fonti di errore trovate rapidamente. Per far ciò, attivate semplicemente il log degli errori di WordPress tramite il file wp-config.php. o utilizzate uno speciale plugin per il registro degli errori.

Che cos’è il log degli errori di WordPress?

Per tutte le attività eseguite su un sito WordPress tramite il server, sono disponibili i log di WordPress con le registrazioni delle attività in corso. Particolarmente interessanti e importanti sono i cosiddetti log degli errori diWordPress, ovvero i registri degli errori di WordPress. Questi possono essere utilizzati per registrare e salvare gli errori che si verificano sui siti web, negli script o nei plugin. In questo modo, potete trovare rapidamente le cause degli errori e correggere errori tipici come la schermata bianca di WordPress.

Consiglio

Create un sito web WordPress moderno, sicuro e attraente con l’Hosting WordPress di IONOS, con un dominio in omaggio per un anno.

Come funziona la registrazione degli errori di WordPress?

Per utilizzare i log degli errori di WordPress, dovete prima attivare la registrazione degli errori. Ciò è possibile tramite i plugin di monitoraggio per gli errori o tramite il file wp-config.php. Questo file di configurazione svolge un ruolo importante per le impostazioni di WordPress e gestisce anche la connessione di un sito web al database di WordPress e l’uso delle chiavi di sicurezza e dei prefissi delle tabelle. Inoltre, nel file PHP può essere attivata la registrazione degli errori.

Non appena il log degli errori è stato attivato, il vostro sistema WordPress crea e salva automaticamente i registri degli errori PHP. La differenza rispetto alla modalità di debug di WordPress è che gli errori e gli avvisi vengono mostrati direttamente all’amministratore durante il debug. Tuttavia, per archiviare i registri degli errori per un utilizzo successivo, è necessario configurare i log degli errori di WordPress. Se viene visualizzato un errore quando il log degli errori è attivato, cercate semplicemente il file corrispondente chiamato debug.log nella tabella della directory principale /wp-content/. Questo mostra tutti gli errori, gli avvisi e le note e può essere visualizzato, scaricato e modificato.

Usare il log di WordPress per i registri degli errori

Sistema manuale

Seguite questi passaggi per configurare e controllare manualmente la registrazione degli errori.

Passaggio 1: connettetevi al server web nell’area di amministrazione tramite il client SFTP o FTP o un’altra app simile.

Passaggio 2: accedete alla directory principale del vostro sito web e cercate il file wp-config.php. Prima fate un backup del file originale e poi aprite il file con un editor di testo.

Passaggio 3: cercate la seguente riga di commento nel file PHP scaricato: That’s all, stop editing! Happy blogging.

Passaggio 4: inserite il seguente codice di debug prima della suddetta riga, per attivare innanzitutto la modalità di debug di WordPress:

define( 'WP_DEBUG', true );

Se il codice è già presente nel file con il valore false, è sufficiente modificare il valore in true per attivare la modalità di debug.

Passaggio 5: ora è necessario aggiungere un componente di codice aggiuntivo per attivare anche il log degli errori di WordPress. A tal fine, inserite il seguente comando direttamente sotto il codice di debug:

define( 'WP_DEBUG_LOG', true );

Passaggio 6: salvate tutte le modifiche e caricate il file nella directory principale.

Passaggio 7: per visualizzare e rivedere i registri di errore salvati nella directory principale, connettetevi nuovamente al server web e accedete alla cartella /wp-content/. Qui troverete il file debug.log con tutti i messaggi di errore registrati.

Plugin per il log degli errori

Per aprire direttamente nell’area di amministrazione i log degli errori salvati e per visualizzare e registrare gli errori, sono disponibili anche speciali plugin di Wordpress per il monitoraggio degli errori. A tal fine, come descritto sopra, dovete prima attivare il log di WordPress per la registrazione degli errori. In alternativa, di solito è possibile installare e attivare il plugin corrispondente per utilizzare automaticamente il log degli errori.

Le funzioni dei plugin per il log degli errori includono:

  • Widget per la dashboard per visualizzare i messaggi di errore correnti dal registro errori PHP (numero di log opzionale)
  • Notifiche e-mail degli ultimi messaggi di errore e avvisi
  • Riferimenti automatici alle fonti di errore nel log degli errori
  • Registrazione errori di ping

Sono disponibili i seguenti plugin per il log degli errori di WordPress: