Tutto sugli ebook – parte 2: template per ebook

Design e layout di una pubblicazione sono fattori importanti, che influenzano il successo del prodotto e non ha alcuna importanza, anche se i requisiti generali alla base cambiano un po’, se scriviate un libro classico su carta o creiate un ebook. Mentre in un libro stampato o in un articolo di giornale abbinate un solo formato definito in maniera esatta, la creazione del layout di un ebook è un po’ più complessa. Per via delle dimensioni differenti dei display dei diversi dispositivi, come smartphone, e-reader, tablet o computer desktop, è necessario creare template per ebook flessibili, che diano il risultato richiesto su tutti i dispositivi. La seconda parte del nostro articolo sugli ebook offre un approfondimento sui layout e spiega l’importanza del design nei libri digitali.

Il layout perfetto: flessibile e interattivo

A prima vista, un layout statico sembra la soluzione migliore per realizzare su tutti i dispositivi la propria idea progettuale per quanto concerne il testo e i contenuti multimediali. In particolare, se esiste già una versione stampata, si è spesso tentati a trasferire il formato esistente direttamente sull’ebook. Ma, con questa soluzione, solo una piccola parte dei lettori beneficia del vostro libro così come lo avete progettato perché un layout statico per ebook è paragonabile ad un sito web che ha delle dimensioni definite in maniera esatta: la visualizzazione è ottimizzata per pochi display risultando così su alcuni schermi troppo piccola e su altri troppo grande, rendendo impossibile una navigazione user-friendly.

Per una visualizzazione ottimale su display di dimensioni diverse dovreste quindi usare fin dall’inizio le possibilità offerte da un template con layout flessibile (reflowable), che si adatta a diverse dimensioni del display, anche se in questo modo consegnate in parte il controllo su come visualizzare esattamente il vostro ebook ad ogni singolo dispositivo (cioè a quello del lettore).

Per creare un layout flessibile di questo tipo avete bisogno di un formato per ebook adatto e dei nostri consigli sulla creazione del design adatto.

Layout monolitico o a colonna singola

Uno dei principi cardine nella configurazione di un ebook è che un layout monolitico è sempre preferibile ad uno a più colonne. Se la vostra pubblicazione era pensata all’origine su più colonne, dovreste cercare assolutamente di convertirla incolonnando di seguito lunghe sezioni del testo per la versione ebook. Potete mettere in evidenza diverse sezioni, come un articolo con un commento esplicativo, ad esempio, con un diverso colore dello sfondo. Inoltre, dovreste separare le informazioni aggiuntive alla fine di ogni capitolo. Se si tratta di blocchi di testo a due colonne con sezioni molto brevi, di regola potete mantenere lo stesso formato senza incorrere in problemi.

Numero di pagine e note a piè di pagina

Una conseguenza del layout flessibile è che il numero di pagine varia da dispositivo a dispositivo, quindi a seconda della dimensione del display si trovano più o meno caratteri sulla stessa pagina. Questo aspetto è rilevante soprattutto se lavorate con note a piè di pagina. Il tipico collegamento di questo tipo di note con una pagina precisa (come in un libro classico) non è possibile in un ebook con layout flessibile. Però i libri digitali vi permettono di lavorare in alternativa con i link: collegate i rispettivi passi del testo permettendo al lettore di passare da una nota a piè di pagina alla seguente in maniera semplice e non complicata.

Capitoli e indice

Anche se la mancanza di un numero di pagine unitario non permette un indice classico, se ne può comunque creare uno per ebook. A differenza della carta stampata, non deve essere inserito all’inizio né venire integrato direttamente ma può essere creato semplicemente come file separato nel quale sono collegati tutti i capitoli e i sottocapitoli. Il lettore apre nel menù in maniera standard l’indice e passa direttamente alla sezione desiderata. In alternativa, si può naturalmente anche integrare direttamente nell’ebook l’indice, ma questo è spesso svantaggioso nell’impostazione di lettura standard.

Hyperlink e rimandi

Oltre ai link già menzionati, potete inserire nel vostro ebook anche dei link ipertestuali (hyperlink), che rinviano a siti web. Per chiarire al lettore che si tratta di contenuti interattivi, dovreste mettere in evidenza tutti i link in maniera inequivocabile con un colore preciso o una sottolineatura. Ma fate attenzione: i contenuti web esterni presuppongono una connessione a internet funzionante quindi un link di questo tipo non dovrebbe essere mai un prerequisito fondamentale per la comprensione del testo. Con i rimandi ci si comporta come con i capitoli: linkate ad esempio al capitolo 2.1 sul tema “Creare ebook” e non al paragrafo 3 di pagina 14, perché, come già menzionato, il numero di pagina cambia a seconda del layout.

Design per ebook: la base è una buona leggibilità

Per quanto riguarda il design, un ebook non è diverso da un libro classico o da un sito web. In linea di principio il contenuto è la cosa più importante in un libro, ma senza una realizzazione ottica adatta è alto il rischio che anche il miglior contenuto non venga letto. Mentre il design basilare per ebook mette in primo piano la tipografia per fare in modo che i lettori possano leggere il testo bene, con immagini, tabelle, grafiche e cover avete la possibilità di coinvolgerli anche sul piano emotivo.

La cover perfetta

Insieme al titolo, la cover è ciò che i potenziali lettori notano per prima cosa del vostro ebook. Dovreste quindi investire tempo e fatica nella creazione della copertina ed essere creativi, perché il vostro ebook venga subito notato. Analizzate con calma, nella prima fase, la copertina della concorrenza per farvi un’idea di quale siano i tipici modelli in uso. Vista l’enorme importanza della cover, dovreste prendere in considerazione la possibilità di delegare ad un professionista la creazione della copertina digitale, se vi mancano le conoscenze necessarie.

Testo e carattere

Con un font particolare e adatto potete distinguervi dalla concorrenza ma, come già precedentemente menzionato, l’aspetto più importante a cui prestare attenzione è la leggibilità. Limitatevi a due o massimo tre font diversi, che si armonizzino bene tra loro e vengano utilizzati sempre per gli stessi elementi (blocchi di testo, titoli, liste ecc.). Badate nella vostra scelta di usare o un font open source o di possedere la licenza per uso commerciale del font. Per quanto riguarda la formattazione del testo, in generale avete molta libertà e potete usare ad esempio il grassetto, il corsivo o la sottolineatura per mettere in risalto i punti importanti.

Immagini

Le immagini, foto o altri elementi grafici sono un buon mezzo per valorizzare il vostro libro digitale. Nel layout flessibile si adattano, come anche il testo, al rispettivo display, laddove le dimensioni non siano indicati in valori assoluti (pixel), ma in percentuale. Quindi, se assegnate un valore, ad esempio, del 50%, l’immagine occuperà mezza pagina. Ma dovreste ottimizzare il file sempre fino al valore massimo possibile, perché alcuni dispositivi permettono alle foto di essere visualizzate in modalità a schermo intero, ad esempio con un doppio clic. In conclusione, usate immagini, foto e altri elementi grafici ad alta qualità e non dimenticate di occuparvi della licenza quando non possedete il diritto di autore.

Contenuti interattivi e fallback

Oggi avete di gran lunga più opzioni per creare un ebook, rispetto ad un paio di anni fa. Grazie ai progressi tecnologici come i display a colori o il supporto di JavaScript, i dispositivi moderni possono visualizzare molto più che semplici immagini. Se scegliete il formato adatto per il vostro libro digitale, potete ad esempio anche implementare:

  • File musicali
  • Finestre pop-up
  • Slideshow
  • Altri video

In questo modo offrite ai vostri lettori un valore aggiunto. Ma, poiché non tutti gli e-reader supportano le stesse funzioni extra e anche gli utenti con dispositivi vecchi dovrebbero poter ricevere il loro acquisto, è vostro compito incorporare il cosiddetto fallback, una soluzione alternativa che si impiega quando l’elemento interattivo non può essere riprodotto. Ad esempio, così potete impostare che una parte di testo ben definita che dovrebbe comparire come una finestra pop-up, venga visualizzata invece come al solito con un blocco di testo flessibile, nel caso in cui il dispositivo usato non lo supporti.

Usare template per ebook già pronti

Come anche per la creazione di un sito web, è possibile naturalmente affidare ad altri il design e il layout dell’ebook. Stabilito un budget per questo, potete delegare il compito a designer professionisti che creino per voi un template sulla base della vostra idea, cosicché voi vi dobbiate preoccupare solo del contenuto. Una soluzione conveniente è rappresentata dal download di template per ebook già pronti. Questi, sebbene non siano necessariamente personalizzati in maniera perfetta per la vostra pubblicazione, vi offrono però una buona struttura generale e facilitano quindi la creazione. Non dovete pensare ad alcun nuovo concetto, ma adattare semplicemente il modello migliore alle vostre idee.

Di solito, acquistando un template, comprate la licenza per una pubblicazione singola o talvolta anche per più ebook. Una grande scelta di template la trovate ad esempio su bookdesigntemplates.com o su graphicriver.net.

Per pubblicazioni più piccole e non professionali esistono in rete anche diverse offerte gratuite di template per ebook. Questi modelli di design e layout sono disponibili come download grauito, tuttavia dovete iscrivervi, nella maggior parte dei casi, alla newsletter del rispettivo servizio. Ad esempio, degni di menzione sono i template Power Point di hectorpreneur.com oppure quelli per ebook di HubSpot.


Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.