Come inserire una funzione di ricerca sul sito web

Offrite ai vostri visitatori dei contenuti web completi che spaziano da articoli a materiale multimediale? Allora dovreste fare in modo che tutti gli utenti raggiungano in modo facile e veloce tutte le pagine del vostro sito. Oltre a un menu di navigazione intuitivo, un’intelligente funzione di ricerca rientra tra le applicazioni principali con cui aumentare significativamente l’usabilità di un sito e per integrarla sulla vostra pagina, ci sono diverse possibilità. Insieme alla funzione di ricerca già messa a disposizione dai CMS più comuni, la creazione di un motore di ricerca all’interno di un sito, per esempio con Google, gode di grande popolarità. Meno popolare è la realizzazione di una funzione di ricerca in PHP.

Registra subito un dominio .it in offerta speciale!

Registra ora il tuo dominio .it con un consulente personale incluso!

Semplice
Sicuro
Assistenza 24/7

Funzione di ricerca su CMS

I gestori di siti web che utilizzano sistemi di gestione dei contenuti come WordPress, Joomla!, Drupal o TYPO3, possono adoperare la funzione di ricerca di testi integrata nel sistema, attivabile di regola in pochi clic senza dover ricorrere al frammento di codice o allo script. Se le funzioni base di questi servizi non dovessero bastare, le community di sviluppatori dispongono anche di una serie di plug-in, con cui è possibile ampliare le funzionalità di una casella di ricerca.

Inserire una casella di ricerca tramite un motore di ricerca

I gestori di siti web che non utilizzano sistemi di gestione dei contenuti o chi cerca un’alternativa alle caselle di ricerca proprie del CMS, troverà molte soluzioni in siti come Google, DuckDuckGo, Startpagebyixquick e diversi altri. L’integrazione della casella di ricerca avviene nel modo seguente:

  • Registrazione sul sito del fornitore (non necessario per tutti i fornitori)
  • Configurazione della casella di ricerca sul sito web del fornitore
  • Integrazione del frammento di codice HTML nel codice sorgente del vostro sito

La funzione di ricerca del fornitore scelto è a vostra disposizione non appena il web crawler ha indicizzato il vostro sito insieme alle sottopagine.

Motore di ricerca personalizzato con Google

Google offre un tipo di ricerca definita dall’utente con una serie di funzionalità gratuite. Per accedere al codice di incorporamento, dovete tuttavia registrarvi. Il campo di ricerca del sito si adatta nella versione base al design della vostra pagina, ma viene ancora riconosciuto come servizio di Google. Funzioni aggiuntive come la disattivazione di annunci pubblicitari sui motori di ricerca prevedono un upgrade a pagamento. Questo permette inoltre una messa a punto del design senza il marchio di Google e attiva funzioni come la ricerca di immagini, funzioni multilingua, feed XML o indicizzazioni su richiesta.

Pagina iniziale per il proprio sito

Un’alternativa al leader di mercato Google è offerta da ixquick con Startpage, un motore di ricerca olandese, che fornisce risultati di Google anonimi. Anche StartPage offre la possibilità, di integrare una casella di ricerca sul vostro sito, ma concede agli utenti un margine di flessibilità minore. Diversamente da Google è possibile generare il codice di incorporamento anche senza registrarsi sulla pagina del fornitore: https://www.ixquick.com/ita/istruzioni-ricerca.html. Qui potete scegliere tra 13 caselle di ricerca predefinite con grandezze personalizzabili. Inoltre potete decidere se i risultati di ricerca vengono aperti nella stessa finestra e su quali siti gli utenti verranno inoltrati dopo aver effettuato la ricerca.

Il website builder di IONOS

MyWebsite è la soluzione perfetta per la tua presenza online professionale e include un consulente personale! 

Certificato SSL
Dominio gratis
Supporto 24/7

Casella di ricerca di DuckDuckGo

Anche DuckDuckGo fa volentieri a meno di raccogliere le informazioni personali degli utenti e gode di una popolarità sempre maggiore nella comunità di Internet. È possibile inserire una casella di ricerca per il proprio sito, come per Google e Startpage, anche tramite un semplice codice di incorporamento, che può essere configurato senza effettuare l’accesso alla pagina e che possa essere ricavato dal proprio codice sorgente: https://duckduckgo.com/search_box. Con DuckDuckGo non solo è possibile impostare le dimensioni della casella di ricerca, ma anche il colore dello sfondo e una casella di testo di input Prefill.

Funzione di ricerca con un proprio linguaggio di scripting

Un’altra possibilità per realizzare una funzione di ricerca per il proprio sito è quella del linguaggio di scripting PHP. Se da una parte questa soluzione concede ai gestori di siti web molta libertà, dall’altra nasconde una serie di errori facili da commettere, per esempio se uno script riceve un sovraccarico di dati sempre maggiore da un sito, l’host limita i tempi di esecuzione dello script o la funzione di ricerca dei rispettivi sviluppatori non viene migliorata. Script PHP obsoleti o script programmati male rappresentano inoltre un rischio per la sicurezza. Per non affaticare ulteriormente l’host della propria pagina con una funzione di ricerca e per garantire un funzionamento stabile, i gestori di siti web ricorrono pertanto in modo crescente a fornitori esterni.


Un attimo: abbiamo ancora qualcosa per voi!
Web hosting a partire da 1 €/mese per un anno!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza Clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 € mese IVA escl.