Fondamenti del web design: facilità d’uso

Dopo aver parlato della progettazione di un sito web nella prima parte degli articoli dedicati ai fondamenti del web design, vi illustriamo ora come poter rendere il vostro sito facile da utilizzare, in modo che sia “user-friendly”. Ci sono molti modi di strutturare una pagina web, ma non certo tutti sono intuitivi per gli utenti. Con il tempo si sono affermati degli standard web a cui gli utenti sono abituati e che i gestori devono pertanto tenere in considerazione durante la creazione della pagina. Anche la sua visualizzazione su dispositivi con dimensioni diverse dello schermo influenza l’esperienza d’uso. Infatti, sempre più utenti navigano su Internet da dispositivi diversi e pertanto bisogna tenere conto di questo fattore per rendere agevole la navigazione e consentire un facile accesso ai visitatori.

Il website builder di IONOS

MyWebsite è la soluzione perfetta per la tua presenza online professionale e include un consulente personale! 

Certificato SSL
Dominio gratis
Supporto 24/7

Facilità d’uso e convenzioni sul web

La facilità d’uso di una pagina è una parte fondamentale della disciplina conosciuta come “usability engineering”, che si basa proprio sulla usability di cui si parla in ambito della navigazione sul web. In questo caso, l’usabilità si riferisce al facile utilizzo dei siti per i visitatori. In generale, una paginafacile da capire e dalla navigazione intuitiva viene considerata “user-friendly”. Per questo bisogna attenersi alle convenzioni del web design e non trascurare le caratteristiche tecniche necessarie per un buon funzionamento.

L’accessibilità di un sito web, in inglese “accessibility”, ricopre un ruolo importante nell’ambito della facilità d’uso. L’accessibilità di una pagina è determinata dal fatto che può essere utilizzata da tutti gli utenti, indipendentemente da limiti fisici, cognitivi, linguistici, tecnici o altri. Per saperne di più, potete consultare le linee guide per l’accessibilità dei contenuti sul sito dell’organizzazione W3C.

1. Layout

La grafica di una pagina dipende sempre dal tema trattato o dal settore in cui si opera. Tuttavia, si rilevano nel layout anche particolari stili e tendenze intersettoriali. Mentre prevalentemente le grandi aziende continuano ad attenersi al tipico look da portale con un design su più colonne e un menu di navigazione nella testata del sito o come colonna laterale, le piccole aziende tendono a strutturare spesso il sito con lo scorrimento verso il basso.

Per il layout la regola generale è che l’homepage deve essere chiara. Una pagina troppo piena esteticamente può disorientare gli utenti, quindi cercate di mantenere una distribuzione equilibrata dei contenuti. Ciò si concretizza in una presentazione strutturata dei contenuti: i testi devono essere pregnanti, leggibili e della giusta lunghezza. In più, specialmente i testi lunghi devono essere divisi in paragrafi e titoli. Anche video e foto devono essere aggiunti secondo uno schema ricorrente preciso e sensato. Più gli utenti riescono a orientarsi facilmente su un sito, più si soffermano sulla pagina.

Nel web design si sono andate affermando delle convenzioni precise da seguire per mantenere attuale il web design di una pagina. Oggigiorno, la struttura di molti siti prende spunto ad esempio dall’interfaccia grafica dei social network quali Facebook o di altri blog famosi. Ricalcare la struttura di siti affermati è una mossa sensata, dato che la maggior parte degli utenti ha già familiarità con questi servizi. E se prima venivano considerati moderni siti con degli effetti multimediali (tipo delle animazioni), oggi è richiesto molto di più un web design semplice e ordinato, che consenta velocemente all’utente di avere una visione d’insieme del sito. Tuttavia, è anche importante dare al proprio web design un tocco personale.

2. Navigazione

Ciò che è valido per l’aspetto di un sito web, vale anche per la sua usabilità, quindi cercate di mantenere la navigazione facile e chiara. Una buona navigazione si contraddistingue per la sua velocità e intuitività; gli utenti devono riconoscere subito la struttura del menu e comprenderla. Un’unica barra di navigazione è sufficiente nella maggior parte dei casi e bisogna evitare di riempirla di troppe voci e sottovoci. Se utilizzate un menu a tendina, deve essere chiaro. Una struttura di navigazione chiara e unitaria agevola l’usabilità e garantisce che i visitatori del sito mantengano una veduta di insieme.

Anche le voci del menu devono essere riconoscibili come tali. Strutturate i link di navigazione ad es. tramite l’utilizzo di icone. Inoltre, potete fare in modo che le voci del menu o il puntatore del mouse cambino colore quando gli utenti ci passano sopra con il mouse (effetto hover). In egual misura bisogna fare attenzione ad assegnare delle denominazioni il più possibile brevi e chiare alle sottovoci. Infine, assicuratevi che le pagine linkate offrano veramente ciò che è preannunciato dalle voci del menu.

3. Gli aspetti tecnici

La realizzazione tecnica di un sito è estremamente importante. Basilare per un facile utilizzo della pagina è il caricamento senza problemi dei contenuti del sito. Assicuratevi che i contenuti siano opportunamente curati: messaggi di errore o errori di caricamento sono poco professionali e non fanno una buona impressione. Se i contenuti hanno bisogno di prestazioni elevate per essere visualizzati, ne conseguono dei tempi di caricamento lunghi e spiacevoli. La pazienza del visitatore viene così messa a dura prova e sul web non è proprio accettabile. Controllate perciò costantemente che la vostra pagina sia priva di errori e che venga visualizzata senza difficoltà.

Le richieste fatte all’hardware degli utenti sono un altro fattore tecnico da tenere in considerazione. Teoricamente un sito web deve poter essere richiamato su ogni dispositivo che si connetta a Internet e deve avvalersi dei requisiti minimi richiesti dagli standard della tecnologia attuale. Di conseguenza, l’indipendenza della piattaforma e l’accessibilità di una pagina sono molto importanti. Ciò significa che un sito web funziona indipendentemente dal sistema operativo in uso su un determinato dispositivo. Non deve essere necessario installare alcun software strano per la visualizzazione dei contenuti. Inoltre, il caricamento della pagina non deve richiedere prestazioni elevate, altrimenti verranno esclusi gli utenti che utilizzano dei dispositivi con processori lenti.

4. Responsive web design

Data la rapida diffusione di dispositivi mobili con accesso a internet, la visualizzazione di un sito su ogni dispositivo (computer, tablet, smartphone, ecc.) e su ogni tipo di schermo sta diventando sempre più importante. Prima le pagine web erano caratterizzate prevalentemente da un layout statico, cioè fisso e che non si adattava a tutti i tipi di schermo. Ciò comportava ad esempio che gli utenti vedevano solo una piccola parte del sito sui piccoli schermi dello smartphone.  

Un layout adattivo è maggiormente utilizzabile poiché vengono offerti diversi formati per il sito, cioè uno per lo smartphone, per il tablet e per i pc. Tuttavia, le rispettive versioni si orientano solo alle dimensioni degli schermi comuni per alcuni modelli di dispositivi specifici. Non essendo fatti su misura per ogni formato possibile dello schermo, spesso viene sprecato inutilmente dello spazio al momento della visualizzazione su questi apparecchi.

Il cosiddetto responsive web design è decisamente più flessibile. Infatti, la struttura della pagina viene modellata in modo personalizzato alla dimensione dello schermo del dispositivo. Si tratta quindi di un web design reattivo (come suggerisce la parola “responsive”) che sfrutta nel miglior modo possibile lo spazio del display. Non per niente è diventato lo standard attuale nell’ambito del web design. Al contrario che nei web design statici o adattivi, il responsive web design utilizza uno schema di base variabile (chiamato anche “grid”) che non solo si adatta automaticamente al formato dello schermo in uso, ma posiziona anche le informazioni più importanti e gli elementi di navigazione in primo piano. Questo garantisce un’alta usabilità del sito, indipendentemente dal dispositivo in uso.

Errori comuni nel web design

Gli errori fanno parte del processo di apprendimento. Tuttavia, se si vuole battere la concorrenza, anche nell’ambito del web design, sarebbe meglio evitarne alcuni:

  • Finestre pop-up: fino a non molto tempo fa era ancora in voga che cliccando su un link si aprisse una nuova, piccola finestra. Ora questa pratica non è più ben vista dagli utenti e molti disattivano completamente questa opzione grazie a un’estensione del browser.
  • Dati di contatto mancanti: offrite all’utente la possibilità di mettersi in contatto con voi. I dati di contatto dovrebbero essere trovati facilmente e senza molti sforzi.
  • Link che non portano a nulla: i link morti sono irritanti e aumentano considerevolmente la frequenza di rimbalzo del vostro sito, ovvero gli utenti saranno propensi ad abbandonare più in fretta la pagina. Una volta che il vostro sito sarà online, dovrete controllare regolarmente la presenza di link vecchi o errati.
  • Contenuti non più attuali: molti siti hanno dei contenuti vecchi e non più attuali. Assicuratevi di fornire sempre delle informazioni aggiornate.
  • Una cattiva navigazione: la velocità su internet è un fattore che viene dato per scontato, per questo se un utente non scopre velocemente come e dove può arrivare navigando sul sito, visita semplicemente un’altra pagina, quella dei vostri avversari. Perciò in ogni sottopagina dovrebbe esserci una barra di navigazione che porta i visitatori a tutte le altre sezioni importanti del sito.
  • Troppi tipi di font e colori: i siti dovrebbero avere un aspetto armonioso e unitario. I principianti tendono a voler sfruttare appieno la quantità enorme di font e colori messi a disposizione, mentre è fondamentale che non utilizziate sulla vostra pagina più di tre font diversi così come non vanno scelti più di tre colori.

Se evitate tutti questi errori e seguite anche le regole fondamentali dell’usabilità, il vostro sito avrà già una struttura di base attraente. Otterrete un sito completo e corretto solo se la vostra pagina convincerà anche per forma e colori. Nell’ultimo articolo dedicato ai fondamenti del web design, ne saprete di più sugli effetti dei design e dei colori


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.