Contenuto interattivo: basi, consigli e strumenti

La maggior parte dei gestori di siti web desidera informare o intrattenere i propri visitatori riguardo a un’area tematica specifica. È proprio per questo che ha senso oggigiorno puntare come non mai su contenuti ed elementi unici e di qualità, così da distinguersi dalla massa. In modo particolare il contenuto, o per meglio dire il contenuto interattivo, occupa al giorno d’oggi una posizione di sempre maggiore importanza.

Il motivo è semplice: i contenuti interattivi si rivolgono agli utenti su più piani diversi. L’utente che si trova sulle vostre pagine non legge semplicemente un testo o guarda un’immagine, ma può intervenire influenzando direttamente un elemento, accedere a ulteriori informazioni o condividere la propria opinione. In questo modo il contenuto diventa esperienza e rimane impresso più a lungo nella memoria. L’interazione con il sito web e quindi anche con il marchio o i servizi che ne stanno alla base è ben più significativa rispetto alla mera lettura. E la possibilità che l’utente sia soddisfatto e che avvenga una conversione aumenta di pari passo con la sua permanenza sulle vostre pagine.

In considerazione di ciò nel presente articolo vi offriamo una panoramica sui vari tipi di contenuto interattivo e vi presentiamo degli utili tool per crearli e implementarli nel vostro sito web.

Quali e quanti formati di contenuto interattivo esistono?

Ci sono molti tipi diversi di contenuto interattivo che potete includere all’interno del vostro progetto web con un grado d’impegno diverso. In base al formato scelto necessitate poi di vari strumenti e conoscenze di programmazione. Inoltre va anche considerato che i vari tipi di contenuto si distinguono anche per i vari costi a essi collegati. La seguente tabella mostra alcune interessanti soluzioni per i contenuti interattivi per i siti web:

Tipologie di contenuto interattivo

Descrizione

Impegno e costi

Esempio

Configuratori

Applicazione web attraverso la quale gli utenti possono interagire con il prodotto offerto e visualizzare immediatamente il risultato della configurazione desiderata

Molto alti

Il configuratore delle auto Fiat

Calcolatori

Tool per il calcolo autonomo

Da alti a molto alti

Il calcolatore del bollo del sito dell’Agenzia delle Entrate

Quiz

Test conoscitivo con formato domanda e risposta

Basso

Quiz-Online

Video interattivi /video a 360 gradi

Video in cui l’utente può influenzare lo svolgimento o l’angolo visuale

Da alti a molto alti

Archivio di video e foto a 360 gradi di sportdigitale.com

Slideshow

Galleria con scorrimento foto relative a un tema specifico

Molto bassi

Raccolta foto della sezione Motori 2.0 de Il Fatto Quotidiano

Diagrammi, mappe e infografiche interattivi

Grafiche che presentano dati dettagliati e informazioni aggiuntive con un semplice clic dell’utente

Alti

“La grafica interattiva con tutti i flussi migratori degli ultimi anni”-infografica della rivista Studio

Giochi

Giochi mobile e su web, che si allineano tematicamente o creativamente al marchio, al servizio o al prodotto

Molto alti

Magnum “Pleasure Hunt 2”

Storytelling interattivo

Collegamento di diversi elementi interattivi per raccontare una storia

Alti

“Nature’s Combinations” di Sevenhills

Creare del contenuto interattivo: i migliori tool

I vari tipi di contenuto presentati richiedono chiaramente più dedizione rispetto ai comuni contenuti testuali o a quelli sotto forma di immagine. Ma anche il costo non è da sottovalutare, poiché anch’esso più elevato, specialmente se sono necessari strumenti e servizi per la creazione degli elementi interattivi. Chi non è esattamente un esperto del settore della programmazione di videogiochi ma vuole integrarne uno all’interno del proprio sito web, non può fare a meno di assumere un’agenzia esterna. Lo stesso vale per la realizzazione professionale di video a 360 gradi, i quali richiedono molto più lavoro di quello che potrebbe sembrare inizialmente. La necessità di equipaggiamento di alta qualità e di tempo a disposizione per la postproduzione del materiale grezzo fanno schizzare i costi alle stelle, raggiungendo in poco tempo cifre a quattro zeri. Tutto questo per un video della durata di un paio di minuti.

Alcuni tipi di contenuto interattivo, come ad esempio grafiche quiz e slideshow, possono essere prodotti spesso anche senza l’aiuto di terzi. A questo scopo tutto ciò che vi serve è una buona idea e uno strumento adatto. Alcuni dei tool interessanti ve li presentiamo qui di seguito.

ThingLink

L’azienda finlandese ThingLink ha rilasciato il software Rich Media Tags nel 2011, grazie al quale è possibile collegare le immagini sui siti web alle piattaforme social media. Da allora il team degli sviluppatori ha migliorato completamente l’applicazione, che nel frattempo ha preso il nome dell’azienda stessa, ThingLink. Attualmente potete ampliare le vostre immagini e grafiche con elementi aggiuntivi quali riquadri testuali, immagini, musica, video o link. A questo scopo l’utente ha a disposizione un web editor dall’utilizzo intuitivo, all’interno del quale è possibile importare grafiche e immagini originali tramite la funzione drag and drop. I pulsanti aggiunti e impostabili a proprio piacere segnalano all’osservatore dove si nasconde il contenuto interattivo.

La versione base dell’editor immagini è utilizzabile gratuitamente, tuttavia è disponibile solamente un pulsante per la segnalazione di elementi interattivi, del quale è però possibile scegliere il colore. Inoltre il numero di accessi mensili a una immagine o grafica che sia è limitato a 10.000. Chi desidera configurare manualmente dovrebbe optare per il pacchetto professionale (circa 20 € al mese per utente e 100.000 accessi): con esso potete disporre anche di ampie statistiche di analisi e vi è permesso escludere il logo di ThinkLink dalle vostre grafiche interattive. Invece con il pacchetto premium (poco più di 100 € al mese per 5 utenti e 1 milione di accessi) potete creare immagini e video a 360 gradi con contenuto interattivo.

Vantaggi Svantaggi  
✔ Collegamento facile e intuitivo di contenuti esterni ✘ I video interattivi possono essere realizzati solamente con l’edizione premium  
✔ Contenuto responsivo in automatico    
✔ Versione base gratuita, perfetta per mettere alla prova del contenuto interattivo    

Infogram

Chi vuole presentare dei dati ai propri utenti nel formato più adatto, utilizzando anche elementi interattivi, trova in Infogram lo strumento perfetto. Questo web tool appartiene all’azienda Prezi, azienda che tra le altre cose offre anche un software di presentazione omonimo. L’app Infogram offre diversi layout ed elementiper la creazione diinfografiche, mappe e diagrammi interattivi. I dati possono essere completati manualmente o tramite la funzione d’importazione, potendo contare anche sulle interfacce di Google Drive, Dropbox e OneDrive. Le grafiche terminate possono essere incluse all’interno del vostro progetto web per mezzo di un codice di integrazione o scaricate come file in formato JPG o PNG (opzione disponibile solamente con i pacchetti a pagamento).

La versione base di Infogram può essere utilizzata completamente gratuitamente per produrre il vostro contenuto interattivo. Tuttavia la gamma di funzioni software risulta fortemente limitata: a disposizione avete solamente una manciata di mappe (tra le quali quella degli USA, dell’Europa e dell’Africa) e una scelta ridotta di icone e immagini. Inoltre siete costretti ad archiviare i vostri progetti con accesso pubblico. Per poter invece creare progetti privati e ottenere l’acceso a milioni di immagini e di icone dovete acquistare un pacchetto a pagamento a scelta tra “Pro” (fino a 100 progetti a partire da poco meno di 20 € al mese), “Business” (fino a un massimo di 1.000 progetti per circa 70 € al mese) o “Enterprise” (numero infinito di progetti, prezzo comunicato su richiesta in base alle necessità). I pacchetti “Business” e “Enterprise” vi permettono tra l’altro di utilizzare il vostro logo; altrimenti le grafiche e i diagrammi creati contengono il logo di Infogram.

Vantaggi Svantaggi  
✔ Più di 35 modelli di diagrammi ✘ Projects in the free version must be made available to the public  
✔ Le grafiche prodotte possono essere implementate con facilità per mezzo di un codice di integrazione ✘ Il logo di Infogram può essere escluso solo a partire dal pacchetto business onwards  
✔ Diverse interfacce per l’importazione dei dati    

Qzzr

Qzzr è uno degli strumenti migliori per la creazione di quiz, sondaggi e liste fatti su misura. Il software conta oltre 270.000 utenti, tra i quali istituzioni famose e aziende come i canali televisivi ESPN e HBO, la piattaforma video Vimeo o il produttore di energy drink Red Bull. Con questo strumento potete produrre in breve tempo domande, possibilità di risposta, descrizioni illustrative e consigli; inoltre il contenuto interattivo si lascia valorizzare ulteriormente attraverso l’immissione di immagini, video e file audio. I contenuti completati possono essere collegati direttamente nel progetto web tramite codice di integrazione o in alternativa possono essere condivisisui vari social networkcon un singolo clic. Tutto il contenuto condiviso è ottimizzato in automatico per i dispositivi mobile.

Qzzr non permette di produrre unicamente del contenuto interattivo ma vi consegna anche statistiche dettagliate sull’attività degli utenti. Permettendovi di comprendere quanti utenti hanno portato a termine un quiz (completation-rate) o hanno preso parte a un sondaggio, quanto tempo passano sulle vostre pagine, e chi ha collegato una call to action al proprio contenuto, può scoprire anche il proprio conversion rate.

Chi ha necessità di un semplice quiz o di un breve sondaggio, può affidarsi al pacchetto gratuito base. Tuttavia per contenuti professionali e interattivi dovreste acquistare l’abbonamento pro (circa 300 € l’anno). Nella versione pro un eventuale quiz prodotto lascia trapelare solamente un piccolo accenno al software Qzzr, mentre ad esempio utilizzando la versione base compare il brand dell’azienda su tutti i contenuti condivisi). Tra l’altro, con la prima, è possibile anche disattivare il suggerimento automatico di altri quiz e sondaggi della rete Qzzr. Se non si desidera alcuna allusione al tool o al provider, allora è necessario affidarsi alla versione enterprise, chiaramente più costosa di quella pro. Per questa versione non c’è un prezzo fisso, ma va richiesto dalla vostra azienda in base alle necessità.

Vantaggi Svantaggi  
✔ Anche con la variante gratuita avete la possibilità di produrre quanti quiz responsivi ✘ Disattivazione di tutti i riferimenti a Qzzr possibile solo con il pacchetto Enterprisemance' plan  
✔ Possibile collegamento con funzioni di analisi e di Lead Management    
✔ Facile integrazione di elementi multimediali come immagini, video o GIFs    

Cincopa

Il provider della piattaforma multimedia Cincopa, fondata nel 2006, offre soluzioni per l’integrazione e la gestione di contenuti mediatici nei vostri progetti web. Tramite di essa gli utenti possono ampliare il proprio sito web con portali video, podcast e slideshow fatti su misura. A questo scopo Cincopa mette a disposizione degli editor web speciali con l’aiuto dei quali è possibile creare il contenuto interattivo desiderato. D’altro lato l’azienda offre anche delle risorse di hosting necessario per i file audiovisivi utilizzati (audio, video, immagini, ecc.). Inoltre ci sono diverse possibilità per l’integrazione dei contenuti, ad esempio per mezzo del codice HTML, di Landing Page, link o plug-in specifici per CMS (tra i quali WordPress, Joomla, Blogger, Drupal, Wix).

Gli utenti di Cincopa hanno diversi template tra cui scegliere per la gestione del contenuto interattivo: ad esempio ci sono vari modelli disponibili nella versione gratuita per i collage, le slideshow, i videoplayer, le playlist e le timeline. La versione base è tuttavia limitata a un singolo dominio e a un massimo di 50 file immagine e 3 file audio e video, per un totale di 1 gigabyte di traffico totale. Inoltre il contenuto viene munito della dicitura del brand “Powered by Cincopa”. Chi invece ha necessità di produrre e pubblicare del contenuto interattivo con regolarità farebbe bene ad affidarsi alle versioni a pagamento: Startup (1 dominio, 5 file video e audio, 1.500 file immagine e 10 GB di traffico per circa 100 € una tantum), Plus (5 domini, 50 video, 200 file audio, 2.000 file immagine e 100 GB di traffico per circa 25 € al mese), o Corporate (un numero illimitato di domini, 500 video, 1.000 file audio, 5.000 immagini e 400 GB di traffico per circa 100 € al mese).

Vantaggi Svantaggi  
✔ Diversi template per contenuto audio, video e immagine fatto su misura ✘ Hosting dei server negli Stati Uniti  
✔ Web editor intuitivi     
✔ Downgrade e upgrade del pacchetto selezionato possibile in ogni momento    

Adobe Spark

Adobe è conosciuto principalmente per il suo Flash Player e per il Creative Cloud (quello che una volta era la Creative Suite). Ma con Adobe Spark l’azienda di software offre anche la propria soluzione per lo storytelling interattivo nel world wide web. Il pacchetto del tool si compone di tre diversi software: Spark Post (per il contenuto di semplici file immagine), Spark Video (per i video interattivi) e Spark Page (per le web stories). L’utente ha così la possibilità di scegliere se ad esempio vuole ottimizzare una foto con del testo e dei filtri di design, se creare delle clip pubblicitarie o informative o se raccontare una storia attraverso del contenuto interattivo. Gli utenti che utilizzano Creative Cloud, Adobe Stock o Lightroom hanno inoltre la possibilità di collegare questi con la web app di Spark.

Per riempire i vostri progetti con il contenuto desiderato potete chiaramente caricare anche del materiale visivo di vostra produzione. In aggiunta potete produrre titoli, riquadri di testo e pulsanti e collocarli così nella posizione desiderata nelle vostre web story. Tramite la scelta del tema desiderato influenzate anche il design del contenuto. Se desiderate importare delle clip tutto ciò che vi serve è indicare l’URL corrispondente. Una volta pronto, il contenuto può essere condiviso per mezzo del link automaticamente generato (con funzioni integrate per Facebook e Twitter), inviato per email o integrato nel proprio sito web tramite l’apposito codice. L’applicazione Spark è disponibile anche per il sistema operativo iOS ed è completamente gratuita. Tuttavia è possibile fare l’upgrade con versioni a pagamento per fare in modo di escludere la dicitura del brand altrimenti presente sul contenuto creato.

Vantaggi Svantaggi
✔ Utilizzo facile e intuitivo ✘ I contenuti creati non possono essere scaricati ma solo hostati da Adobe
✔ Disponibile anche come app per il sistema operativo iOS ✘ Opzioni di design limitate (ad esempio la grandezza dei testi non può essere adattata e i font dipendono dal tema selezionato)
✔ Combinabile con Creative Cloud  

Mapme

With the web editor, Mapme, si possono creare mappe interattive di qualità anche senza possedere conoscenze di programmazione. L’utente può scegliere tra 8 stili di mappe diversi, come ad esempio la veduta satellitare, naturale o la rete stradale. Indipendentemente dalla tipologia scelta, il numero di puntine aggiungibili alla mappa è unicamente a vostra discrezione: queste servono a marcare determinati luoghi e posizioni e a fornire informazioni relative a essi. Inoltre è possibile configurare personalmente l’ottica delle spille (con il pacchetto a pagamento è possibile utilizzare anche delle icone proprie) e aggiungere alla mappa dei file immagine, audio e video così come dei pulsanti per i social media. In base al layout selezionato i contenuti corrispondenti ai singoli spilli compaiono in uno slider menu nella parte inferiore della mappa (Slider Style) o in una lista sul lato sinistro (List Style).

Chi desidera utilizzare Mapme per creare del contenuto interattivo per il proprio sito web deve affidarsi a una delle offerte a pagamento. La variante gratuita dell’applicazione web serve solamente come dimostrazione di quelle che sono le possibilità offerte dal tool, ma non permette quindi di produrre alcuna mappa per la pubblicazione o l’integrazione all’interno del vostro progetto web. I pacchetti premium a scelta sono tre: Basic (a partire da poco meno di 20 € al mese), Standard (da circa 30 € al mese) e Plus (da circa 50 € al mese). Quest’ultimo pacchetto non solo vi permette di inserire un numero illimitato di spilli, ma garantisce anche l’accesso agli effetti 3D, così da rendere il design delle proprie mappe ancora più interessante. Ancora, con la versione Plus potete adattare la le vostre mappe a CSS.

Vantaggi Svantaggi  
✔ Le spille di posizione possono essere configurate autonomamente ✘ Con la versione gratuita non è possibile pubblicare le proprie mappe  
✔ Tutte le carte sono automaticamente ottimizzate per i dispositivi mobili    
✔ Tutorial di apprendimento integrato    

Progetti web con contenuti interattivi: i migliori esempi e le migliori pratiche

I tool presentati in questo articolo offrono numerose opzioni per rendere il vostro progetto web interattivo tramite l’utilizzo di mezzi di semplice utilizzo e nonostante un budget relativamente risicato. Le aziende con maggiori possibilità finanziarie possono naturalmente anche assumere un’agenzia esterna che si prenda cura della creazione e della gestione di contenuti interattivi per il proprio sito web. In ogni caso il contenuto interattivo serve a rendere un sito web più attraente, almeno fin quando questo è posizionato correttamente e non abbia l’effetto di allontanare i visitatori dai propri prodotti o servizi. È dunque importante creare il contesto adeguato per ogni determinato contenuto interattivo e trovare il giusto equilibrio tra informazione e intrattenimento – risultato che è stato ottenuto con successo e bravura nei siti presentati qui sotto:

  • Airbnb: attraverso un’infografica interattiva con diverse immagini, animazioni e mappe, Airbnb presenta l’influsso economico che i suoi servizi hanno portato alla capitale tedesca.
  • Fillory: con una convincente mappa interattiva, il sito web welcometofillory.com presenta Fillory, il mondo fantastico della serie fantascientifica “The Magicians” basata sull’omonima trilogia di Lev Grossman. Al suo interno possono essere trovate informazioni dettagliate sui personaggi principali così come diversi giochi e quiz alla rubrica “Quests”. Nel corso della seconda stagione della serie l’emittente avrebbe affidato la creazione del sito web allo studio di produzione UNIT9.
  • The Museum of Modern Art: il celebre museo di arte moderna di New York ha deciso di dotare la propria esibizione “Century of the Child” di un omonimo progetto web interattivo, attraverso il quale si ha la possibilità di esplorare oltre 250 oggetti e 500 immagini di design moderno prodotti per i bambini durante il secolo scorso. La pagina web in HTML/Javascript è stata creata da Hello Monday, un’agenzia specializzata nella creazione di contenuto digitale.

Prepara il tuo business per il successo online
Abbiamo ridotto ulteriormente i prezzi dei nostri strumenti pensati
per incrementare le tue vendite di fine anno.
Risparmia fino al 75%