Cos’è una rete broadcast e come funziona?

Tramite una rete broadcast si possono inviare pacchetti nelle reti informatiche a tutti i partecipanti senza che gli indirizzi dei destinatari vengano resi noti. A tal fine, ogni rete ha un indirizzo di broadcast riservato al quale viene inviato un broadcast limitato o diretto.

Broadcast: che cos’è?

Un broadcast in una rete di computer è un messaggio che viene trasmesso a tutti i partecipanti di una rete e non richiede una risposta. Un computer in una rete invia un pacchetto di dati simultaneamente a tutti gli altri partecipanti nella rete. Il mittente non deve specificare alcun indirizzo del destinatario: questo è ciò che distingue la procedura broadcast da una connessione unicast, in cui vengono indirizzati solo singoli destinatari conosciuti.

Il vantaggio generale di un broadcast è che l’informazione può essere ampiamente distribuita e non deve essere trasmessa più volte. Per realizzare la procedura, è necessario un indirizzo speciale che sostituisca i rispettivi indirizzi dei destinatari. Questo indirizzo di broadcast è usato particolarmente quando gli indirizzi dei singoli partecipanti alla rete sono sconosciuti.

Definizione

Un broadcast è una connessione multipunto in una rete di computer. Un pacchetto di dati viene trasmesso da un singolo punto a tutti i partecipanti di una rete di messaggi, usando l’indirizzo di broadcast.

Fondamenti di tecnologia broadcast

Per trasmettere dati per la comunicazione di una rete attraverso il protocollo Internet da un sistema all’altro, si usa l’indirizzamento. L’indirizzo IP permette l’inoltro unico e la consegna di pacchetti di dati dalla sorgente alla destinazione. Questo indirizzo può essere suddiviso in prefisso e numero, simile a un numero di telefono, solo che con gli indirizzi IP le due componenti presentano una parte chiamata rete e una host. Questa suddivisione è fatta con l’aiuto della maschera di sottorete, che è posta sopra l’indirizzo IP come un modello. Una maschera di sottorete è lunga quanto un indirizzo IPv4 e descrive quali posizioni di bit all’interno dell’indirizzo IP fungono da rete o host.

N.B.

Oltre alle procedure broadcast e unicast, ci sono altre forme di comunicazione in rete, come ad esempio la connessione multicast, in cui vengono indirizzati solo partecipanti selezionati (gruppi), e la connessione geocast, dove questa selezione è limitata spazialmente.

Indirizzo IP

Un indirizzo IP è una designazione numerica. A ogni dispositivo collegato a una rete di computer basata sulla tecnologia Internet viene assegnato un indirizzo IP che utilizza il protocollo Internet per la comunicazione. Un indirizzo IP svolge due compiti principali: identificazione dell’host o dell’interfaccia di rete e indirizzamento della posizione.

Fatto

Il protocollo Internet versione 4 (IPv4) definisce un indirizzo IP come numero a 32 bit. A causa della crescente domanda e dell’esaurimento degli indirizzi IPv4 disponibili, una nuova versione del protocollo con 128 bit per l’indirizzo IP è stata sviluppata nel 1995 con IPv6, protocollo standardizzato a dicembre del 1998. A luglio 2017 è stata pubblicata una definizione finale del protocollo. L’IPv6 è in uso dalla metà degli anni 2000.

Ethernet

Per le reti di dati cablate, software e hardware sono interconnessi con la tecnologia Ethernet, la quale permette lo scambio di dati tra i partecipanti collegati in locale. La rete Ethernet è la tecnologia più diffusa della rete cablata, soprattutto nelle reti aziendali e in quelle domestiche. Inoltre, costituisce spesso la base delle reti intranet.

Indirizzo MAC (Media Access Control)

L’indirizzo MAC è l’indirizzo di un dispositivo di rete. Di solito è scritto come un numero esadecimale, come ad esempio 08-00-20-ae-fd-7e o 08:00:20:ae:fd:7e (o anche: 080020aefd7e).

Indirizzo di broadcast

L’indirizzo di broadcast è utilizzato per inviare dati e informazioni a tutti i dispositivi di una rete. I componenti di rete sono responsabili della ricezione e dell’elaborazione dei dati. Il compito dell’indirizzo IP di broadcast è quello di collegare tutti i dispositivi di una rete tra loro. Trovate maggiori informazioni su questo argomento nel nostro articolo dettagliato sull’indirizzo di broadcast.

Come funziona un broadcast?

La creazione di una connessione tramite broadcast viene iniziata dal mittente. Così facendo, il mittente invia il proprio indirizzo, che i destinatari possono usare per contattarlo. Un broadcast funziona in modo simile a una mailing list dove i destinatari non sono visibili e dove il mittente non ha bisogno di conoscere gli indirizzi dei partecipanti alla rete. I partecipanti rivelano i loro indirizzi solo quando contattano il mittente. I partecipanti a una rete possono così aprire i pacchetti di dati e poi interpretare le informazioni, eseguire le istruzioni o rifiutarle.

Bisogna anche distinguere tra broadcast limitati o diretti:

Broadcast limitato

Con il broadcast limitato, un indirizzo IP è specificato come destinazione. Questo indirizzo IP è sempre 255.255.255.255. Tecnicamente, questo broadcast si rivolge a tutti gli indirizzi IP esistenti. Di fatto, però, il suddetto IP viene inteso come l’indirizzo per il broadcast in questa rete. Questa destinazione è sempre nella propria rete e può quindi essere implementata con l’aiuto di un broadcast Ethernet. Un router non inoltra tale pacchetto.

Broadcast diretto

Con il broadcast diretto, tutti i destinatari all’interno della rete di destinazione sono sempre indirizzati. La combinazione del numero della rete di destinazione e l’impostazione di tutti i bit dell’host in questo caso dà come risultato l’indirizzo di broadcast. Se la destinazione non è nella propria (sotto)rete, un router inoltra il pacchetto di dati.

N.B.

I bit dell’host sono la parte di un indirizzo IP che identifica un host particolare in una sottorete. La maschera di sottorete determina quale porzione dell’indirizzo è usata per i bit di rete e quale è usata per i bit dell’host. Per esempio, un indirizzo IPv4 di 192.168.0.64/26 ha una parte host di 6 bit perché 26 dei 32 bit sono riservati a quella di rete.


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.