Cos’è Schema.org?

Schema.org è un progetto comune supportato da Google, Microsoft, Yahoo e Yandex. Lo scopo dell’iniziativa è unificare il linguaggio semantico, che caratterizza i contenuti web. Sull’omonimo sito viene messo a disposizione il markup di Schema.org, cioè un ricco vocabolario con il quale possono essere inserite informazioni aggiuntive nel codice HTML, cosa che consente ai bot di scansionare le relazioni semantiche tra gli elementi. In questo caso si parla di dati strutturati, che sono la base del web semantico. Il markup di Schema.org supporta i formati RDFa, i microdati e JSON-LD.

3 motivi per utilizzare il markup di Schema.org

I dati strutturati acquistano sempre più importanza. Al contrario dei visitatori in carne e ossa, i programmi come i crawler necessitano di un markup appropriato per elaborare le relazioni semantiche di un sito. I dati strutturati sono molto importanti per l’indicizzazione, ma anche i gestori di un sito ne possono trarre vantaggio. Se i contenuti presentano un markup unitario, i motori di ricerca riescono ad estrapolare le informazioni necessarie per farle apparire nelle SERPs. In questo caso sono rilevanti soprattutto i rich snippets, cioè degli elementi informativi che ampliano il risultato della ricerca e mettono maggiormente in rilievo questi risultati. Per cercare di garantire l’unità del linguaggio semantico in rete, malgrado l’esistenza di diversi formati, Schema.org offre uno schema standardizzato composto da “types” (tipi), combinati ognuno con uno specifico set di “properties” (proprietà). Scegliere di utilizzare il markup di Schema.org per il proprio sito comporta 3 vantaggi principali:

  • Standardizzazione: il markup di Schema.org si basa su un accordo tra i principali motori di ricerca. Se i contenuti sono conformi al markup di Schema.org, il sito utilizza un linguaggio standard.
  • Compatibilità: schemi unitari e il supporto dei formati più comuni, come RDFa, microdati e JSON-LD, servono a garantire la massima compatibilità del linguaggio semantico. Inoltre, i contenuti conformi al markup di Schema.org sono facilmente riproducibili su tutti i browser più comuni.
  • Validazione: uno standard unitario offre la possibilità di svolgere un’analisi degli errori facile e veloce. I contenuti conformi al markup di Schema.org, realizzati con i microdati, RDFa e JSON-LD, possono essere validati con lo Strumento di test per i dati strutturati, messo a disposizione gratuitamente da Google.

Gerarchia dei tipi secondo Schema.org

Il markup di Schema.org è un sistema composto da tipi e proprietà. Con i tipi si indicano gli elementi testuali, anche contrassegnati come item, mentre con le proprietà si descrivono i tipi. Il progetto Schema.org offre per questo un set di tipi strutturati gerarchicamente e stabilisce quali proprietà si possano attribuire ad un determinato tipo.

La varietà di tipi, a cui un item può essere ordinato, spazia da definizioni generiche come “thing” a tipi più specifici come “movie”. Ogni tipo, a parte la categoria generica “thing”, ha almeno un genitore, cioè un elemento sovraordinato:

  • Thing > CreativeWork > Movie

Nel markup, “thing” serve per contraddistinguere un item generico, mentre nel tipo “CreativeWork” si tratta di una categoria specifica, cioè di un’opera creativa come un libro, una fotografia o un film. Il tipo “movie” è invece una sottocategoria del tipo “CreativeWork”, che è a sua volta una sottocategoria di “thing”. Questa gerarchia è rilevante perché i tipi specifici presentano le stesse proprietà dei genitori. Un item contraddistinto come “Movie” presenta tutte le proprietà specifiche di un film: tutti i film hanno sceneggiatori, registi, costumisti, ecc.

Al tipo “Movie“ corrispondono anche le caratteristiche del genitore “CreativeWork“ perché, come tutte le opere, i film hanno un autore, un genere o delle valutazioni. Inoltre il tipo “Movie” eredita le proprietà del genitore “Thing”, come il nome, la descrizione, l’URL e l’immagine. A tutte le proprietà si possono aggiungere dei valori peculiari, propri di un item.

I tipi e le proprietà definiti su Schema.org sono utilizzati anche nei formati RDFa, microdati e JSON-LD, però a seconda del formato scelto, l’integrazione del markup sul proprio sito varia notevolmente.

La scelta del formato

Dopo aver scelto di utilizzare il markup di Schema.org, bisogna scegliere il formato. Nei seguenti articoli di approfondimento viene fornita una descrizione dettagliata del linguaggio con RDFa, microdati e JSON-LD, sulla base dei tipi standardizzati e delle proprietà di markup di Schema.org:

  • Tutorial: Markup con RDFa
  • Tutorial: Markup con microdati
  • Tutorial: Markup con JSON-LD

Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.