I migliori tool gratuiti per l’analisi del traffico del vostro sito web a confronto

Da quante persone viene visitato giornalmente un sito? Questa domanda è interessante soprattutto per i gestori dei siti nel momento in cui vanno ad analizzare la concorrenza. Ma anche se gestite un vostro sito e volete controllare velocemente quanto traffico genera ci sono dei tool specifici che vi possono aiutare. Vi mostriamo diverse opzioni per scoprire il traffico del sito senza costi aggiuntivi o evitando di ricorrere a Google Analytics.

Determinare il traffico del sito: che cosa comporta?

Il traffico di un sito è un indicatore di quanto siano amati i contenuti e i servizi offerti. Inoltre il relativo valore fornisce al gestore del sito un punto di riferimento del traffico che si deve generare per ottenere dei risultati simili. Partendo dal fatto che volete creare un blog lucrativo, dovreste sapere quanto traffico generano i blogger che hanno maggiore successo in quello stesso ambito. Tramite un’analisi dettagliata della concorrenza potete valutare quali misure funzionano per i vostri concorrenti e quali sarebbe meglio non adottare: così potete tirare delle conclusioni che vi serviranno per il vostro sito.

Magari volete utilizzare un altro sito anche per scopi pubblicitari, dato che con degli annunci ben posizionati su blog e siti, che si adattano al vostro target, raggiungete molti potenziali clienti. Anche in questo contesto è utile verificare preliminarmente il traffico del relativo sito: infatti più persone visitano il sito, più saranno quelle che vedranno il vostro annuncio.

Il traffico di un sito: di che cosa si tratta esattamente?

Prima di occuparci esattamente di come eseguire un’analisi gratuita del traffico web, vi spieghiamo brevemente che cosa si intende per “traffico”. Detto semplicemente, il traffico indica quante persone visitano un sito.

Quindi il traffico è un fattore di successo decisivo per ogni sito. Da dove proviene il vostro traffico? Come potete aumentarlo? Sono queste le domande importanti a cui dover rispondere se volete avere successo con la vostra pagina. Sono informazioni che si ottengono tramite tool di analisi: uno dei più utilizzati è Google Analytics, un servizio esterno di Google che potete integrare nel codice sorgente del vostro sito, senza che sia visibile. Ma ormai la maggior parte dei provider offre ora delle opzioni per l’analisi del traffico.

Questi strumenti di analisi risultano particolarmente utili per valutare il traffico sul vostro sito. Se invece volete ottenere una visione d’insieme sul traffico di altre pagine, online si trovano moltissimi strumenti gratuiti per l’analisi del traffico del sito. Nella tabella qui sotto sono indicati quali punti deboli presentano e per quali ambiti sono più adatti.

Vantaggi

Svantaggi

Valutazione veloce: in breve tempo si possono comparare i siti tra di loro

Spesso i dati non sono precisi

Si possono identificare velocemente i siti con il traffico maggiore

La raccolta dati avviene in parte tramite estensioni browser di dubbia provenienza

Gratuiti e facili da utilizzare

Difficilmente forniscono dati sull’analisi dettagliata e sul grado di successo effettivo

6 strumenti gratuiti per l’analisi del traffico del sito

Molti siti non pubblicano i dati sul traffico e perciò a volte è difficile ottenere dei valori precisi. Tuttavia alcuni siti commerciali mettono a disposizione questi dati su un PDF o su una pagina separata per la pubblicità: là si trovano tutte le cifre rilevanti sul traffico e persino dati demografici riguardo ai visitatori. Infatti le informazioni sul traffico e sul target sono molto importanti per le aziende che vogliono inserire pubblicità sui loro siti. Quindi i gestori dei siti pubblicano i numeri sul traffico per un interesse personale, di modo da convincere più facilmente potenziali partner pubblicitari.

Se i relativi dati non vengono pubblicati, potete utilizzare degli strumenti esterni, ovvero altri servizi web, per determinare il traffico di un sito. Nei prossimi paragrafi vi presentiamo sei tool gratuiti.

N.B.

I dati forniti dagli strumenti gratuiti per l’analisi del traffico del sito non sono molto accurati. Dai test è emerso che i risultati possono variare anche di molto. Si consiglia perciò di considerare i dati ottenuti sempre come stime e valori di orientamento. Infatti questi tool si adattano per un confronto veloce del traffico di diversi siti piuttosto che come indicatori di cifre esatte.

Importante: per fare in modo che il confronto sia efficace, fareste meglio a utilizzare sempre lo stesso tool.

SimilarWeb: riepilogo dei diversi canali di traffico

Un tool diffuso per l’analisi del traffico è SimilarWeb, uno strumento creato dal team israeliano SimilarGroup: basta inserire il dominio per ottenere i più diversi dati in un batter d’occhio. Per quanto riguarda la portata e la presentazione dei dati, il tool ricorda un po’ Google Analytics. A convincere è la rappresentazione dei risultati di analisi: si vedono ad esempio anche lo sviluppo temporale del traffico e i diversi canali, come i social media, il traffico diretto o l’e-mail. Viene fornita persino una suddivisione dettagliata dei canali di social media più rilevanti: tramite il tool ottenete molte informazioni sulla strategia online dei vostri concorrenti.

SimilarWeb ottiene altri punti a favore con il ranking dei siti principali: in questa categoria non inserite nessun dominio, ma potete scegliere un settore, ad esempio moda, fitness o elettronica, e un paese; a questo punto lo strumento vi indica i siti che generano maggior traffico per il vostro settore e per il vostro paese. Tuttavia nella versione gratuita vedete solo i primi cinque siti che hanno maggior successo, e anche le cifre concrete vengono messe a disposizione solo nella versione a pagamento. La funzione risulta comunque utile per la valutazione della concorrenza.

Secondo comunicati ufficiali, SimilarWeb raccoglie i suoi dati tramite i seguenti mezzi e modi:

  • Conferenze internazionali
  • Crawling
  • Dati ISP
  • Valutazioni dirette

Sono particolarmente interessanti le valutazioni dirette: le aziende hanno la possibilità di connettere i dati di analisi raccolti da Google Analytics con SimilarWeb. In questo caso gli utenti dello strumento di analisi del traffico del sito hanno a disposizione delle cifre esatte. Se è questo il caso, lo riconoscete dal simbolo “verified”.

In sintesi

Non è sempre possibile ottenere informazioni precise sul traffico con SimilarWeb. Ciononostante lo strumento offre una buona visione d’insieme e fornisce informazioni dettagliate anche sulle singole fonti di traffico. Il ranking dei siti principali permette di scoprire in pochi clic i siti più visitati in tutto il mondo in determinati settori.

SEMRush: Search Engine Marketing e molto altro

Il tool SEMRush è in realtà pensato per la pianificazione di campagne nell’ambito SEM (Search Engine Marketing). Tuttavia si adatta anche per l’analisi del traffico di un sito, indipendentemente che la pagina in questione sia vostra o si tratti di quella di un concorrente. Presenta però una pecca: la valutazione del traffico funziona solo sui siti che si trovano nella top 20 di Google.

Inserite il dominio desiderato nella maschera di ricerca e cliccate su “Inizia ora” per eseguire un’analisi del traffico. Dopo aver creato un account gratuito il tool vi presenta dei dati dettagliati: tra gli altri trovate qual è la fonte del traffico, poiché vengono infatti registrati i motori di ricerca, i siti referral e i social media. SEMRush vi indica inoltre quanto traffico proviene da un determinato paese.

In sintesi

SEMRush non valuta solo il traffico generale del sito, ma offre anche informazioni dettagliate su quali keyword generano traffico nei motori di ricerca. Se quindi volete scoprire per quali keyword si trova ai primi posti dei motori di ricerca il vostro concorrente, questo tool sarà estremamente interessante. Ma proprio come su SimilarWeb le informazioni non sono sempre esatte. Ciononostante SEMRush è indicato per ottenere una prima visione d’insieme. Le numerose funzioni hanno un impatto particolarmente positivo sullo strumento: potete ad esempio visualizzare report sul dominio, sulla ricerca organica e su molti altri ambiti.

Quantcast: tenere il target sotto controllo

Il tool Quantcast è ancora relativamente recente, se paragonato a SimilarWeb e SEMRush. Ciononostante convince con delle analisi di traffico abbastanza precise, anche se non perfette. Ottiene dei punti in più anche per le informazioni dettagliate sul target. Quantcast vi presenta ad esempio:

  • Dati demografici (sesso, età e reddito)
  • Dati di cross plattform (mobile web, desktop)
  • Interessi (shopping, media)
  • Informazioni geografiche

Quindi non solo ottenete delle informazioni precise sul traffico di un sito, ma vi vengono forniti anche dati dettagliati sui visitatori.

Spesso si contesta al tool che fornisce troppi pochi dati del sito. Questo dipende dal processo con cui opera Quantcast: infatti il gestore del sito deve prima di tutto configurare un feed per la raccolta dei dati sul sito, di modo che Quantcast raccolga sempre i dati e possa valutarne il traffico. Se una pagina non si adopera in tal senso, il tool non può fornire i relativi risultati al riguardo. Per questo motivo Quantcast presenta dati quasi solo dei siti più grandi e conosciuti.

In sintesi

Quantcast convince con dati relativamente accurati. Anche le informazioni dettagliate sul target sono utilissime e offrono un valore aggiunto reale. Finora è comunque possibile solo l’analisi di alcuni siti.

Google Display Planner: presentazione di cifre esatte

Come Quantcast, anche Google Display Planner convince con informazioni esatte, sebbene anche questo strumento per l’analisi del traffico del sito fornisca solo stime. L’accesso è gratuito e non ci sono informazioni aggiuntive a pagamento; potete quindi controllare tutti i siti che volete. Google Display Planner vi fornisce tutti i dati importanti di cui avete bisogno per un’analisi veloce degli altri siti.

Il tool non è però adatto per analizzare il traffico. Tramite Google Display Plannerottenete più informazioni sul vostro target e sulle keyword più utili, che finora vi sono magari sfuggite.  Nel seguente video scoprite come potete utilizzare Google Display Planner al massimo delle sue funzionalità:

Per tutelare la vostra privacy il video si caricherà dopo aver cliccato.

SiteWorthTraffic: valutare il valore di un sito

Anche questo tool per l’analisi del traffico del sito è gratuito: non dovete registrarvi e non c’è una ripartizione tra informazioni gratuite e a pagamento, quindi vi basterà digitare il nome del sito che volete analizzare. Con un solo clic otterrete moltissimi dati: oltre al traffico stimato, il tool offre anche una valutazione del valore del sito analizzato.

Inoltre SiteWorthTraffic  offre anche informazioni interessanti sui siti più popolari al mondo. Se avete sempre voluto sapere quali sono i siti che riscuotono più successo e quale sia il loro valore, allora il tool vi fornirà delle informazioni interessanti.

In sintesi

Per un riepilogo veloce SiteWorthTraffic è in ogni caso da consigliare. Anche se non fornisce dati così dettagliati come Quantcast, SimilarWeb o SEMRush, SiteWorthTraffic vi mette a disposizione dati su siti più piccoli e meno conosciuti.

VisitorsDetective: sulle tracce dei visitatori

Infine vi presentiamo ancora la pagina VisitorsDetective; anche in questo caso la navigazione funziona in maniera estremamente facile: inserite il sito e date inizio all’analisi. Paragonato a tool come Quantcast,VisitorsDetectiveappare molto semplice. Ciononostante mette a vostra disposizione molti dati interessanti:

  • Visitatori giornalieri
  • Informazioni sul sito
  • Traffico proveniente per paese
  • Social network
  • Link in entrata
In sintesi

Chi volesse ottenere dati sul traffico di un sito in modo facile e veloce, può affidarsi a VisitorsDetective. Tuttavia il tool non vi offre informazioni dettagliate e diversificate; invano si ricercano anche informazioni sulle keyword e sul target. In compenso VisitorsDetective fornisce cifre sui link in entrata.

I migliori strumenti di analisi per il traffico di un sito a confronto

Su Internet si trovano innumerevoli tool per analizzare il traffico di un sito e questa lista rappresenta solo una piccola selezione dei tool disponibili. Vi consigliamo perciò di testare i diversi strumenti per l’analisi del traffico del sito per decidere quale faccia maggiormente al caso vostro.

Strumenti

Vantaggi

Svantaggi

SimilarWeb

 
  • Molti dati
  • Chiaro
  • In parte valutazioni dirette
 
 
  • Poco preciso
  • Poche informazioni su siti piccoli
 

SEMRush

 
  • Molti dati
  • Chiara ripartizione
  • Adatto anche per campagne SEM
  • Analisi della struttura di backlink
 
 
  • Analisi solo per le parole chiave nella top 20
  • Poco preciso; l’analisi del traffico si basa su stime
 

Quantcast

 
  • Informazioni dettagliate e accurate
  • Dati relativamente precisi
 
 
  • Dati disponibili solo per poche pagine
 

Google Display Planner

 
  • Informazioni precise
  • Molte idee per le keyword
  • Informazioni sul target
 
 
  • Impostato in modo poco chiaro
 

Siteworthtraffic

 
  • Stime sul valore di un sito
  • Informazioni sul traffico divise per giorni, mesi e anni
 
 
  • Informazioni poco precise
  • Offre meno informazioni rispetto agli altri tool
 

VisitorsDetective

 
  • Facile
  • Chiaro
 
 
  • Meno dati
  • Informazioni poco precise
 

Insieme ce la faremo. Noi di IONOS
#siamoquiperte
L'emergenza coronavirus è una sfida che dobbiamo vincere insieme.
In questo momento di incertezza vogliamo aiutarti a mandare
avanti la tua attività.
3 mesi omaggio
E-commerce
Crea il tuo negozio online.