YouTube SEO: fattori di ranking e suggerimenti per l’ottimizzazione

Per avere successo come azienda sui social network, ci si deve soprattutto distinguere dalla massa: questo vale per Youtube come anche per Twitter o Facebook. Per questo, i video giocano un ruolo sempre più importante. Già oggi una grande parte del traffico Internet di tutto il mondo e della comunicazione è fatto dalle piattaforme citate. Questo porta naturalmente una problematica determinante con sé: la concorrenza crescente nel settore video. Per imporvi sulla vostra concorrenza e per far risaltare i vostri contenuti, sono importanti quindi non solo il tema e la qualità del video, ma anche le vostre capacità di marketing. 

Mentre nelle piattaforme classiche è soprattutto necessario far arrivare agli utenti le clip attraverso un buon networking, su YouTube c’è anche un altro fattore per aiutarvi a raggiungere il successo: il SEO. Sebbene YouTube sia conosciuto come portale di video, viene anche indicato, non senza motivo, come il secondo più grande motore di ricerca. Con moltissimi trucchi potete migliorare il vostro ranking su YouTube, cosicché più utenti notino i vostri video. Poiché questo servizio appartiene a Google, è strettamente legato al più grande motore di ricerca: di conseguenza esiste la possibilità che spesso i video più visti appaiano anche sulla prima pagina dei risultati di ricerca di Google.

Come potete migliorare il vostro ranking su YouTube

Poter migliorare il posizionamento del vostro video su YouTube con le tecniche SEO, non vuol dire però che il contenuto rivesta un ruolo minore. Dovreste vedere la possibilità di migliorare il SEO su YouTube piuttosto come un ulteriore modo per poter diffondere i vostri video e per acquisire un vantaggio sulla concorrenza. Così se il video non viene pubblicizzato bene, anche l’impiego delle giuste misure SEO non garantiscono il successo, se il contenuto del video stesso non è convincente.

Fate tutto il possibile quindi per creare video interessanti e unici nel loro genere, che intrattengano, aggiornino o aiutino chi visualizza a risolvere problemi. Inoltre, accertatevi regolarmente quali contenuti arrivino meglio ai vostri utenti per poter reagire alle loro esigenze. Solo se soddisfate questi prerequisiti, potete ottenere gli effetti desiderati con i diversi fattori di ranking e trucchi di ottimizzazione, che vi presentiamo nel paragrafo seguente.

On-page SEO per video: keyword, metadati e molto altro

Come già detto, YouTube è anche un motore di ricerca, di conseguenza la scelta e l’uso delle parole chiave adatte per i vostri video è fondamentale tanto quanto l’ottimizzazione di un sito web sui motori di ricerca. Sulla base di questo dovreste agire nella ricerca anche in maniera simile e ricorrere a tool già da lungo tempo affermati come Google Keyword Planner. Un’ulteriore fonte di ispirazione per le keyword dalla coda lunga (long tail), paragonabile a quella di Google Suggest, è rappresentata dal completamento automatico della ricerca su YouTube. Le keyword rilevanti dovrebbero essere assolutamente inserite nei quattro campi seguenti:

  • Nome del file: anche se non è un fattore importantissimo per il ranking, si consiglia in ogni caso di inserire parole chiave già nel nome del vostro video. 

  • Titolo: il titolo è l’elemento più importante per l’ottimizzazione SEO del video. Occorre trovare una formulazione che contenga la keyword più importante e che sia anche esplicativa per gli utenti. 

  • Descrizione: anche la descrizione rappresenta un fattore molto importante per il ranking. Investite il tempo necessario per un testo efficace, che riveli agli utenti e a YouTube di che cosa tratti il vostro video. Inoltre dovreste anche qui tenere conto del vostro set di keyword e inserire i link esterni alla vostra pagina o ai vostri account social media. Considerate anche che i primi 100-150 caratteri sono quelli decisivi perché vengono mostrati nell’anteprima di YouTube o, ad esempio, negli snippet di Google, Twitter o Facebook. 

  • Tag: i tag sono termini di ricerca, che aiutano l’utente di YouTube a trovare il vostro video e di conseguenza anche qui dovrebbero essere inserite le parole chiave scelte. L’influsso dei tag sul posizionamento non è però più così grande come lo era all’inizio. 

Ulteriori fattori dell’on-page SEO su YouTube che hanno un influsso sul ranking sono ad esempio l’inserimento di un file di trascrizione, con il quale potete inserire i sottotitoli per il vostro video, la qualità del video (SD o HD) o da quanto tempo è stato inserito. Allo stesso modo, rilevanti per il posizionamento sono le osservazioni, ad esempio sotto forma di pop-up, overlay o fumetti, che danno ulteriore interattività al vostro video. Last but not least, anche la Thumbnail, l’immagine di anteprima del vostro video, deve essere menzionata perché insieme al titolo, è il criterio più importante per un buon clic rate, cioè un numero alto di visualizzazioni, perciò dovrebbe essere scelta in maniera mirata e non dovreste usare la prima anteprima che vi capita. 

Ottimizzazione del canale

Altrettanto decisivo per il ranking quanto l’on-page è la forza del vostro canale su YouTube. Attraverso un canale ben strutturato, che presenta il vostro video in una playlist e con un testo sostanzioso, segnalate alla piattaforma e ai potenziali visualizzatori che cosa possono aspettarsi dai vostri video. Con numeri assoluti, che contraddistinguono il vostro canale, rafforzate la vostra fama come esperti del settore. Qui contano ad esempio il numero delle visite del video e del canale, da quanto tempo è stato aperto il canale e il numero di iscritti

L’amministrazione del canale rappresenta uno strumento importante, che dovreste usare per tutta la durata della vostra attività sulla piattaforma. Influenzate il ranking positivamente, caricando regolarmente nuovi video, che contengono considerazioni sensate e si adattano bene tematicamente al vostro concept generale.

Off-page SEO: collegamento del contenuto

L’ottimizzazione SEO è possibile anche nel più classico settore off-page perché un video può, come ogni altro tipo di contenuto, essere diffuso anche al di fuori della piattaforma in rete. Per questa ragione, dovreste cercare di generare link esterni, che conducano al vostro canale o a video specifici. In questo contesto, anche l’incorporamento, cioè l’integrazione di un video o di una playlist ad un sito web o ad un blog, gioca un ruolo importante. Più sono influenti i siti che incorporano il vostro video o lo linkano, più questo si riflette positivamente sul vostro ranking su YouTube.

Oltre al classico link building, tra le attività da svolgere c’è naturalmente anche nel SEO per i video su YouTube la diffusione del content nei social network. Se pubblicate i video di YouTube anche su canali social media come Twitter, Facebook o Pinterest, ottenete non solo altri link ma anche ulteriori visualizzazioni al di fuori di YouTube.

Segnali sociali e la loro ottimizzazione

I segnali sociali rappresentano l’unica possibilità per YouTube di differenziare le informazioni attraverso la qualità del video. Per questo scopo, la piattaforma analizza il numero delle visite, la popolarità e le reazioni degli utenti e definisce questi fattori in relazione a video paragonabili che sono stati caricati sulla piattaforma. Così viene migliorato il vostro ranking su YouTube: da un lato quando gli utenti vedono spesso il vostro video e dall’altro se lo guardano per molto tempo. Se invece avete solo poche visualizzazioni e un’alta frequenza di rimbalzo, questo si riflette negativamente sul vostra valutazione, come accade per un sito web. 

Per quanto concerne le reazioni degli utenti, ci sono i seguenti criteri di valutazione: 

  • Numero di commenti
  • keyword usate nei commenti
  • reazioni ai commenti
  • numero di valutazioni positive (“pollice su”)
  • rapporto valutazioni positive e negative (“pollice giù”)
  • numero di video-risposte
  • numero di utenti che hanno inserito il video in una playlist

Al fine di influenzare le reazioni degli utenti, dovreste prendere parte attiva delle discussioni, che avvengono sotto ai vostri video: reagite alle critiche costruttive e alla risonanza positiva, scrivendo commenti di risposta. 

Meglio saprete usare le diverse discipline dell’ottimizzazione SEO, meglio raggiungerete in fretta un buon posizionamento nei risultati di questa piattaforma video


Un attimo: abbiamo ancora qualcosa per voi!
Web hosting a partire da 1 €/mese per un anno!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza Clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 € mese IVA escl.