Le alternative a SoundCloud per musicisti e produttori

Milioni di utenti pubblicano la propria musica utilizzando la piattaforma online SoundCloud. Il sito di musica in streaming comprende un’ampia selezione che va da musicisti e produttori affermati fino ad arrivare a gruppi o artisti minori. SoundCloud si è evoluto nel corso del tempo fino ad affermarsi come servizio più utilizzato nel suo genere. Tuttavia nel frattempo sono nate numerose alternative, come Bandcamp, Mixcloud, heathis.at e altre proposte online: queste sono tutte pagine web di musica in streaming proprio come SoundCloud e si adattano ugualmente all’upload di brani autoprodotti e ne promuovono il loro commercio. Ma quali sono i migliori programmi in questo campo e in che modo si differenziano i singoli servizi?

Che cos’è SoundCloud?

SoundCloud è il leader di mercato tra i servizi online di musica in streaming che permettono di pubblicare le proprie canzoni in completa autonomia. La piattaforma si adatta alla presentazione di musica di ogni genere, sia per musicisti sia per etichette disografiche. Le uniche condizioni per l’upload di un file audio sono di disporre dei diritti di diffusione del materiale audio pubblicato e di non violare i diritti d’autore.

La varietà delle funzioni del servizio ha subito cambiamenti sostanziali con il passare del tempo. Il sito web non solo risulta interessante per i produttori musicali e per il pubblico, ma salta agli occhi che l’offerta si è evoluta soprattutto verso l’utilizzo del programma per l’ascolto di musica.

Retroscena

SoundCloud è stato fondato nel 2007 e ha la sua sede principale a Berlino. Originariamente il sito web doveva servire solamente allo scambio di registrazioni tra musicisti e produttori. Ben presto però il servizio si è evoluto in una piattaforma sulla quale chiunque ha accesso alle canzoni caricate dagli artisti, avendo inoltre la possibilità di ascoltarle direttamente in streaming, anche senza registrazione.

Con il passare del tempo SoundCloud in un certo senso è progredito diventando una sorta di YouTube per la riproduzione di canzoni. Malgrado ciò, il servizio viene utilizzato principalmente da artisti musicali che non hanno contratti con grandi etichette musicali: la maggior parte dei profili su SoundCloud appartiene a musicisti più o meno autonomi, o meglio che lavorano supportati da etichette per lo più minori.

Tuttora però, dopo aver effettuato trattative con diverse etichette musicali, SoundCloud è arrivato a offrire una vasta gamma di musica più popolare, orientata maggiormente a un genere commerciale. Le canzoni aggiunte di recente sono però disponibili solo su SoundCloud Go, mentre tutte le tracce caricate dagli stessi artisti ed etichette rimangono disponibili gratuitamente.

Utenti

Gli artisti di qualsiasi genere musicale usufruiscono di questo servizio per la pubblicazione della propria musica. Inoltre il sito web si è affermato velocemente come piattaforma per l’upload di compilation, remix o interi dj-set. Secondo SoundCloud il servizio ha oltre 175 milioni di utenti ed è una piattaforma sia per produttori sia per consumatori di musica: artisti ed etichette utilizzano il sito web per la distribuzione e il marketing, in cambio gli appassionati di musica hanno la possibilità di ascoltare e acquistare le tracce pubblicate. Nel frattempo sul sito, oltre alla musica, si trovano anche podcast e altro materiale audio.

Con SoundCloud Go, il suo abbonamento a pagamento, l’impresa ha arricchito enormemente il suo catalogo musicale con l’evidente intenzione di fare una maggiore concorrenza a Spotify, Apple e ad altri grandi servizi di musica in streaming. Per ampliare l’assortimento l’impresa si prefissa oltre a un’ulteriore fonte di guadagno, anche un numero maggiore di utenti, o meglio di ascoltatori. Questo può avvantaggiare i musicisti sconosciuti che pubblicano i propri lavori sulla piattaforma: infatti più utenti utilizzano il servizio per l’ascolto di musica, più grande sarà il raggio d’azione e il numero di potenziali ascoltatori per ogni artista rappresentato su SoundCloud.

Gli artisti meno conosciuti possono così trarre profitto dall’occasione di essere considerati da SoundCloud come alternativa ad artisti più popolari dello stesso genere e proposti quindi agli ascoltatori tra le “Suggested Tracks”. Un algoritmo controlla i suggerimenti musicali per ogni utente, basandosi sia sulle abitudini d’ascolto finora registrate su SoundCloud, sia sui like e le condivisioni di artisti e tracce. In questo modo si generano proposte musicali individuali per ogni utente.

Prezzi e funzioni

Per pubblicare la vostra musica su SoundCloud avete diverse opzioni: il profilo gratuito rende possibile un upload fino ad un massimo di 3 ore di materiale audio. Con l’account Pro lo spazio si raddoppia arrivando a 6 ore; infine con il Pro Unlimited potete caricare materiale audio illimitatamente.

Se intendete utilizzare SoundCloud per ascoltare musica, esistono diversi formati. Lo streaming di dati audio che viene offerto al di fuori di SoundCloud Go (cioè la maggior parte) funziona completamente senza iscrizione; la registrazione gratuita dà accesso al download gratuito di molte tracce. In questo caso sono gli stessi produttori a decidere se e quali canzoni sono scaricabili.

Per poter utilizzare SoundCloud Go (la banca dati musicale ampliata con oltre 135 milioni di tracce con molti lavori di celebri musicisti), gli utenti devono investire una cifra minima, mentre con un abbonamento Pro Unlimited si ottiene SoundCloud Go a un prezzo ulteriormente ribassato. Inoltre SoundCloud Go permette l’ascolto offline di musica ed è (al contrario dell’utilizzo gratuito) totalmente privo di pubblicità.

SoundCloud non offre però solo musica, bensì ha anche la funzione di social network. Gli utenti iscritti hanno la possibilità di seguire i profili di altri utenti, di mettere like e condividere brani musicali. Una caratteristica del servizio web è la rappresentazione della barra temporale di ogni singolo pezzo sotto forma di un’onda sonora, sulla quale c’è inoltre la possibilità per gli utenti di aggiungere commenti alle canzoni in determinati punti della traccia.

La suddetta funzione Suggested Tracks può essere utilizzata assieme ad altre features da chiunque si fosse iscritto al sito. Per tutte queste funzioni è sufficiente essere in possesso di un account gratuito. Inoltre esiste l’opzione di collegare il proprio profilo con Facebook, Twitter, Google+ e Tumblr, promuovendo in questo modo i contenuti di SoundCloud.

Vantaggi e svantaggi

Il più grande vantaggio di SoundCloud è che a livello di servizio web rappresenta una parte autentica e viva della scena musicale contemporanea: è un punto di incontro estremamente conosciuto e altamente frequentato, sia per chi produce, sia per chi ascolta musica. Per molti musicisti e produttori va ormai da sé possedere e gestire una propria pagina SoundCloud: si crea in maniera facile e veloce e con la giusta strategia di marketing può rivelarsi il perfetto biglietto da visita digitale per un artista. Inoltre per usufruire del servizio e per gestire il proprio account dai dispositivi mobili, c’è anche la possibilità di usare l’app apposita (disponibile per iOS e per Android).

Dal punto di vista dei musicisti SoundCloud ha però il difetto che la propria musica non può essere venduta direttamente attraverso la piattaforma, quindi ad esempio non è possibile proporre il download a pagamento delle proprie canzoni. Il commercio online è possibile solamente tramite l’utilizzo di altri servizi collegati a SoundCloud o ai quali si può essere rimandati a partire dalla pagina del profilo. Altri servizi offrono invece ai propri utenti la vendita diretta dei propri brani (ad esempio Bandcamp). Ciò non solo è pratico per gli artisti, ma rende anche più semplice agli ascoltatori l’acquisto di nuova musica.

Vantaggi Svantaggi
Funzioni fondamentali, molte caratteristiche e l’app per Android e iOS sono gratuite Profilo a pagamento indispensabile per usufruire di più di 3 ore di materiale audio
Ampio raggio d’azione e facilità nell’upload delle registrazioni Non offre una possibilità di vendita diretta dei propri lavori
Molte funzioni come nei social network (like e condivisioni) e collegamento agli stessi, usufruibili per scopi di marketing  

Le alternative a SoundCloud

Accanto a SoundCloud esistono numerose alternative per quanto riguarda la promozione di musica. Alcuni servizi danno la massima importanza all’offerta gratuita di musica, mentre altri si concentrano maggiormente sulla vendita dei brani caricati. Di seguito illustriamo alcuni dei migliori fornitori e i relativi vantaggi e svantaggi. Come anche SoundCloud, i servizi presentati si rivolgono sia a produttori di musica sia a semplici ascoltatori.

Bandcamp

Fondato a sua volta nel 2007, Bandcamp rappresenta una delle alternative più conosciute a SoundCloud. Su questa pagina si trovano soprattutto musicisti e gruppi che non hanno contratti con le grandi etichette musicali. Gli artisti che non fanno parte di alcuna etichetta, in parte commercializzano il proprio intero repertorio musicale attraverso il sito web. Bandcamp gode di grande popolarità soprattutto nell’ambiente rock e indie. Nel 2014 è stata introdotta una nuova sezione, “Bandcamp for Labels”, che poco a poco è stata sfruttata da diverse etichette indipendenti famose come Sub Pop, Epitaph, Ipecac, Ninja Tune o Fat Wreck Chords.

L’iscrizione a Bandcamp è gratuita per gli artisti. Le etichette invece pagano mensilmente una somma se promuovono fino a 15 “Acts”, ovvero artisti; per più di 15 Acts i costi aumentano, e a quel punto tramite la pagina può essere sponsorizzato un numero a piacimento di gruppi e musicisti. Bandcamp consente inoltre la vendita di musica autoprodotta. Al momento di apertura dell’account (che siate un artista o un’etichetta) avrete la scelta se offrire il download della vostra musica gratis o a pagamento. Il numero di download gratuiti è limitato, ma può essere ampliato con il pagamento di un piccolo importo.

La partecipazione agli utili delle vendite di musica da parte di Bandcamp è minima: 15% del prezzo di vendita va alla piattaforma, il resto rimane all’artista. Se un album supera i 50.000 download, la provvigione diminuisce addirittura fino al 10%. Nel caso offriste la vostra musica su supporti audio fisici come CD, vinili oppure vendeste articoli di merchandising, avrete la possibilità di metterli in vendita sulla vostra pagina; anche in questo caso il 10% dei prezzi di vendita sono destinati a Bandcamp.

Le funzioni social non sono tuttavia offerte dal sito web. Esiste solamente la possibilità di seguire utenti, di condividere contenuti e integrarli in un sito web. Tramite Bandcamp non si possono però lasciare commenti pubblici o inviare messaggi all’artista. Come musicista o produttore di musica potete rimandare al vostro profilo di Bandcamp su altri canali, come il vostro sito web o gli account dei social media.

Vantaggi Svantaggi
Uso gratuito e raggio d’azione relativamente ampio Nessuna componente social
Vendita senza problemi dei propri lavori e a buone condizioni  

hearthis.at

Anche hearthis.at ha sede in Germania e non è l’unica caratteristica comune a SoundCloud: l’ottica e le funzioni offerte si orientano a loro volta a quelle del concorrente principale. Così ritroverete le note onde nella rappresentazione del tempo di un brano, ma anche le funzioni di commento, like, condivisione e infine avete a disposizione anche l’app per Android e iOS.

Per quanto riguarda la possibilità di guadagno tramite la propria musica, hearthis.at batte però di gran lunga il proprio modello: con heathis.at potete vendere i vostri file musicali in modo molto semplice, e questo già con un’iscrizione gratuita. Come provvigione il fornitore tiene per sé il valore ricavato dalla decima vendita effettuata dal sito web. Nella versione gratuita potete caricare fino a un massimo di 1.500 MB di materiale audio MP3. Per chi non lo ritenesse sufficiente, potrà caricare dati e pubblicarli con account Premium (in formato MP3, FLAC, WAV, AIF, M4A, AAC, OGG oppure WMA).

Effettivamente in questo modo hearthis.at costituisce l’ideale alternativa a SoundCloud, se non fosse per due complicazioni. Da un lato la piattaforma trasmette il vago retrogusto di aver praticamente copiato tutto ciò che costituisce la campagna pubblicitaria di SoundCloud. Solamente la funzione del planisfero dimostra una certa originalità: sulla mappa sono infatti segnalati con tag gli utenti di hearthis.at con uno specifico orientamento musicale ed è indicato dove sono localizzati. E proprio gli esigui risultati su questa cartina evidenziano direttamente il secondo problema di hearthis.at: il basso grado di notorietà della piattaforma. Finora il servizio ha raggiunto un numero troppo basso di utenti per poter concorrere con SoundCloud al titolo di piattaforma numero 1 per lo streaming di musica online.

Vantaggi Svantaggi
Dispone già nella versione gratuita delle funzioni indispensabili Minore raggio d’azione rispetto al modello SoundCloud
La vendita dei propri file musicali è semplice e la provvigione del sito giusta Manca autonomia: per quanto concerne le funzioni e il design, il sito sembra un’imitazione di SoundCloud
Componenti social e possibilità di utilizzo tramite app  

Mixcloud

Mixcloud, nonostante il nome simile, si differenzia in maniera sostanziale da SoundCloud già nell’approccio. L’attenzione musicale verte infatti chiaramente sulla pubblicazione di mix di dj. Nonostante questi ultimi possano essere rintracciati largamente anche su SoundCloud, il catalogo del leader di mercato contiene anche molti brani classici della durata da 3 fino a 6 minuti.

A parte l’offerta di mix di dj, Mixcloud è concepita come piattaforma online per podcast e trasmissioni radio (con e senza brani musicali). Celebri utenti di Mixcloud sono ad esempio Barack Obama, Ted Talks e il sito web di tecnologia Wired. Questo orientamento eccezionale per quanto riguarda i contenuti audio, fa risaltare la particolarità del servizio rispetto agli altri siti web di musica in streaming. Degno di menzione è anche il fatto che Mixcloud può contare su un raggio d’azione relativamente ampio e orientato a livello internazionale.

L’accountBasic è gratuito, offre agli ascoltatori accesso all’intera banca dati e upload illimitati per i produttori; tuttavia gli utenti devono mettere in conto le inserzioni pubblicitarie, non più presenti se si opta per un account Premium. I produttori di musica possono invece ottenere l’account Pro, sfruttando così una maggiore potenzialità con statistiche e altre funzioni (ad esempio l’upload di dati automatico e datato oppure una versione personalizzata di Mixcloud). Tuttavia manca l’opzione di download: Mixcloudè di fatto un sito web di puro streaming.

Vantaggi Svantaggi
È destinato a un pubblico di nicchia: chi intende conquistare questo target, si troverà meglio su Mixcloud rispetto che su altre piattaforme concorrenti È destinato a un pubblico di nicchia: chi non produce mix o show audio si sentirà fuori posto con il proprio materiale audio
Nessuna limitazione per l’upload di file audio e raggio d’azione proporzionalmente ampio Concesso solo lo streaming; download del materiale audio non possibile

The Future FM

The Future FM ha sede a New York ed è un ulteriore progetto non convenzionale di musica in streaming da prendere in considerazione come alternativa a SoundCloud. Il servizio si differenzia dalla concorrenza già per quanto riguarda la durata media dei contributi musicali: The Future FM è un’ulteriore piattaforma per mix di dj, per cui i file streaming solo raramente hanno una durata inferiore ai 15 minuti. Tuttavia, a differenza di Mixcloud, The Future FM si concentra solo esclusivamente sui mix, per cui il servizio offerto rappresenta una buona piattaforma per dj.

Gli ascoltatori possono esplorare la banca dati e filtrare i mix a seconda del genere musicale oppure dell’umore (allegro, romantico o rilassato). La quantità di musica offerta resta però ancora abbastanza limitata, nonostante il servizio venga utilizzato da Tiësto, David Guetta e altri famosi produttori musicali e importanti dj.

Il servizio web è totalmente gratuito e rende addirittura possibile l’upload illimitato di musica. Chi non vuole essere bombardato dalla pubblicità nell’account gratuito, se ne libera pagando una piccola somma al mese.

Vantaggi Svantaggi
Punta a un pubblico di nicchia: ideale se si producono mix Punta a un pubblico di nicchia: nessuna opzione se non si producono mix
Upload illimitato Raggio d’azione limitato

SoundCloud è utile, ma i servizi di musica in streaming alternativi lo sono altrettanto

SoundCloud è facile da utilizzare, funziona impeccabilmente e coinvolge una vasta cerchia di utenti; non senza motivo è quindi la piattaforma preferita per la pubblicazione gratuita di musica. Inoltre la creazione di un account personale è semplice e veloce, e già tramite l’account gratuito permette l’ingresso nella scena artistica professionale. Per questo un artista dovrebbe sfruttare questo canale, altrimenti si precluderebbe una grande opportunità di marketing.

Ciò nondimeno anche molte delle alternative a SoundCloud descritte prima si adattano al commercio di musica. Nello specifico se intendete vendere la vostra musica su Internet senza volervi occupare interamente della distribuzione e del conteggio delle vendite, Bandcamp e hearthis.at rappresentano opzioni ragionevoli. I due servizi mettono a disposizione l’infrastruttura e si fanno pagare per questo, oltre a richiedere una provvigione giusta sui prodotti venduti. Per nessuno dei due servizi è necessario versare una somma preliminare per poter vendere la vostra musica tramite le piattaforme di musica online.

Ma anche se volete mettere a disposizione i vostri brani gratuitamente, esistono pagine web di musica in streaming simili a SoundCloud. Alcuni servizi trattano in maniera mirata di generi musicali e target di nicchia: su Bandcamp si trovano molte band rock, mentre The Future FM e in parte anche Mixcloud si concentrano sui mix di dj. Se i vostri lavori musicali appartengono a uno dei due campi vi conviene caricarli online su una di queste piattaforme.

Con il commercio di musica e le relative azioni di promozione su Internet vale lo stesso come nelle campagne di marketing online: un mix di marketing ragionato e orientato al target costituisce la chiave del successo. Se trovate diverse piattaforme per il commercio di musica, prendetene diverse in considerazione per caricare i vostri brani. Se le vostre canzoni riescono a raggiungere gli utenti, allora non c`è nulla che possa ostacolare una promozione musicale di successo.


Un attimo: abbiamo ancora qualcosa per voi!
Web hosting a partire da 1 €/mese per un anno!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza Clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 € mese IVA escl.