Alternative a Spotify: 5 servizi di streaming a confronto

Spotify è una delle piattaforme di streaming più amate per la musica e permette di ascoltare canzoni online e offline. Con Spotify gli utenti possono ascoltare e scaricare musica tutelata con il DRM (Digital Rights Management, ossia la gestione dei diritti digitali).

L’azienda svedese offre dal 2006 servizi di musica in streaming e ha raggiunto più di 60 Paesi con il cosiddetto modello “freemium”: i servizi di base sono gratuiti, mentre la versione completa, che offre molte funzioni in più, è disponibile solo con un abbonamento a pagamento.

Anche molte delle alternative a Spotify propongono questo modello “freemium”, con il quale l’utente deve optare per la versione a pagamento per avere i servizi aggiuntivi online e offline. Normalmente, infatti, con l’abbonamento a pagamento è possibile ascoltare musica anche offline.

Le migliori alternative a Spotify

I servizi di streaming musicale si sono affermati da molto tempo sul mercato e ovunque sono nate alternative gratuite a Spotify. Quale sia l’alternativa migliore per voi dipende ovviamente dalle vostre esigenze, perché non tutti i servizi di streaming offrono le stesse funzioni e possibilità. Prenderemo in considerazione per voi cinque alternative per lo streaming musicale, analizzandole in dettaglio.

Deezer

Deezer offre l’accesso a oltre 43 milioni di canzoni in qualità standard (128kbit/s). L’abbonamento permette inoltre di creare le proprie playlist e condividerle con gli amici, di scaricare le canzoni e di ascoltarle con una migliore qualità del suono. Deezer offre inoltre una funzione che mostra il testo delle canzoni, così che possiate seguire parola per parola i vostri pezzi preferiti. Con l’abbonamento si possono anche ascoltare podcast, storie e audiolibri, sia online che offline. Per 9,99 € al mese è anche possibile ascoltare i pezzi in qualità HD.

Deezer senza abbonamento In aggiunta con l’abbonamento a 9,99 €/mese Deezer Family a 14,99 €/mese
43 milioni di canzoni Si possono condividere le proprie playlist con gli amici 6 profili utente con accesso illimitato
Canzoni in qualità standard Si può utilizzare offline e non c‘è pubblicità Profilo utente per bambini
Musica illimitata su PC e tablet Funzione per i testi delle canzoni  
  Accesso a 35 radio online  

Last.fm

Chi cerca un’alternativa gratuita a Spotify e non si fa innervosire dalla pubblicità, può trovare in Last.fm la piattaforma musicale ideale, dato che è completamente gratuita. Basandosi sulle canzoni delle playlist, Last.fm propone autonomamente consigli musicali e suggerisce concerti nelle vicinanze che possano accordarsi ai gusti dell’utente. Per l’utilizzo di Last.fm senza pubblicità occorre pagare 3 € al mese: sicuramente per quanto riguarda il prezzo questa piattaforma rappresenta una buona alternativa.

Last.fm non soltanto offre migliori condizioni, ma permette di vedere anche cosa sta ascoltando la maggioranza degli utenti di Last.fm. Scorrendo la pagina verso il basso si possono così scoprire eventuali novità. Oltre a ciò, Last.fm offre anche delle funzioni che permettono di scoprire band appartenenti alle correnti musicali più disparate di altri periodi. Nella ricerca si possono indicare due categorie, genere musicale e decennio: in pochi clic si può così creare una piccola playlist con le canzoni preferite dei generi e del periodo selezionato.

La piattaforma offre inoltre una mappa mondiale sulla quale si può vedere cosa si ascolta al momento in diversi Paesi e quali sono le canzoni preferite.

Last.fm senza abbonamento In aggiunta con l’abbonamento a 3 €/mese
Consigli e suggerimenti basati sui gusti musicali dell’utente Utilizzo senza pubblicità
100 miliardi di canzoni  
Funzione per scorrere in basso e mappa del mondo con le relative canzoni preferite  

SoundCloud

SoundCloud non è soltanto un servizio di streaming per la musica, ma anche una piattaforma per lo streaming di podcast, che si rivela interessante soprattutto per artisti non ancora conosciuti. Qui si possono caricare le proprie canzoni e metterle a disposizione degli altri utenti.

Anche SoundCloud si può utilizzare su tutti gli iPhone e sui dispositivi Android. Per ascoltare le canzoni anche offline, occorre utilizzare il servizio SoundCloud SoundCloud Go+ e stipulare un abbonamento.

SoundCloud afferma di possedere il più ampio catalogo al mondo per lo streaming di musica. Di fatto, però, l’accesso completo all’offerta musicale è subordinato alla stipulazione dell’abbonamento.

SoundCloud senza abbonamento In aggiunta con abbonamento a 5,99 € /mese In aggiunta con abbonamento a 9,99 €/mese
150 milioni di canzoni Si possono caricare canzoni proprie Accesso a tutte le canzoni e podcast
  Utilizzo offline e senza pubblicità  
  Streaming di podcast  

Google Play Music

Con una versione di prova della durata di 90 giorni, Google Play Music concede abbastanza tempo per farsi un’idea dell’abbonamento premium. Questa alternativa a Spotify offre oltre ad un normale abbonamento anche un piano pensato per le famiglie: con un piccolo aumento di prezzo fino a 5 persone possono usufruire dell’ampia offerta di Google Play Music.

Google Play non dispone di contenuti esclusivi (come per esempio audiolibri o registrazioni live), tuttavia si possono comprare canzoni e album. Lo svantaggio più fastidioso è il collegamento a Google Wallet, per il quale occorre creare un account e fornire i dati della propria carta di credito.

Google Play senza abbonamento Google Play illimitato a 9,99 €/mese Google Play Family a 14,99 €/mese
Upload fino a 50.000 canzoni Funzione per saltare quante tracce si desidera 5 account possono accedere all’intera offerta musicale
Consigli musicali Possibilità di ascoltare in streaming diverse radio  
  Senza pubblicità  
  Utilizzo offline  

Apple Music

La piattaforma di streaming musicale di Apple dispone come Spotify di più di 30 milioni di titoli. Con Apple Music è anche possibile seguire gli artisti, mettere like e commentare i post, il che è senz’altro un vantaggio rispetto a Spotify. Apple Music non è limitato ai dispositivi Apple, ma è disponibile anche per Windows e Android; inoltre è gratuito per i primi tre mesi.

Apple Music senza abbonamento Abbonamento singolo a 9,99 €/mese Abbonamento famiglia a 14,99€/mese
Versione di prova per 3 mesi Si possono saltare quante tracce si desidera 6 profili utente con accesso illimitato
per iOS, Mac OS X, Windows e Android Abbonamento ridotto per studenti a 4,99 €/mese Possibilità di condividere gli acquisti di iTunes
Upload fino a 40.000 canzoni Senza pubblicità  
  Trasmissioni originali, concerti e contenuti esclusivi  
  Utilizzo offline  

Tutti gli abbonamenti presentati sono risolvibili su base mensile, per cui si può tranquillamente cambiare piattaforma per trovare l’alternativa che più si adatta alle proprie esigenze. Anche gli abbonamenti per studenti e famiglie offerti da alcune piattaforme sono proposte interessanti in alternativa a Spotify.

  Fase di prova Scelta di brani musicali Versione base gratuita Prezzo mensile dell’abbonamento Extra
Deezer 30 giorni 43 milioni Gratis/ singolo 9,99€ / famiglia 14,99 € Funzione per i testi delle canzoni
Last.FM 30 giorni 100 miliardi Gratis/ 3 € Consigli basati sui gusti musicali
SoundCloud 30 giorni 150 milioni Gratis/ 9,99 € Streaming di podcast
Google Play 90 giorni 35 milioni 9,99€ / famiglia 14,99 € Offerta famiglie
Apple Music 3 mesi 30 milioni no 9,99€ / studenti 4,99 € / famiglia 14,99 € Possibilità di seguire gli artisti e di commentare

Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.