Le migliori alternative a Picasa a confronto

Picasa è un programma che è stato utilizzato da molti utenti per gestire le foto ed elaborarle in modo facile. Dopo che Google ha gestito il tool per un decennio, lo sviluppo della piattaforma multimediale per la visualizzazione delle foto è stato sospeso definitivamente nel maggio del 2016.

Sebbene non si tratti di un programma open source, il client per il desktop Picasa era molto popolare soprattutto tra i fotografi amatoriali. Era disponibile per diversi sistemi operativi e, malgrado non ci sia stata alcuna versione ufficiale per Linux, il tool funzionava bene anche tramite Wine. Per questo ora molti utenti cercano un’alternativa a Picasa per gestire le loro foto.

È infatti possibile scaricare una versione per il desktop di Picasa e continuarla ad utilizzare, anche se non è consigliato. Infatti, da una parte, il software che non viene più sviluppato dal produttore può portare a complicazioni nelle versioni più recenti dei sistemi operativi, mentre dall’altra, se non vengono più regolarmente sviluppate delle patch, i programmi possono diventare una porta d’ingresso per i malware.

Ufficialmente Google non ha ancora annunciato se il codice per Picasa verrà rilasciato con licenza open source. Ci sono però già alcune alternative open source a Picasa.

Quali feature dovrebbero offrire le alternative a Picasa?

Un programma per la visualizzazione e la catalogazione delle vostre foto dovrebbe soprattutto convincere con funzioni di gestione chiare. Un buon software per il foto management mette a disposizione perciò delle opzioni di tag con cui potete ordinare le vostre foto per data, luoghi, persone fotografate, eventi, e così via. Idealmente dovrebbe offrire anche la possibilità di inserire delle parole chiave personalizzate nelle vostre immagini. Per evitare di dover ripetere l’operazione per ogni singola immagine, si dovrebbe poter riuscire a selezionare più immagini contemporaneamente.

Ogni volta che fate una foto, la vostra fotocamera salva delle informazioni relative allo scatto sotto forma di metadati, che dovrebbero essere indicati in un buon software di gestione per le foto. Il più delle volte sono memorizzati come dati EXIF nel file di immagine. Ci sono però anche altri formati di metadati, come ad esempio XMP e IPTC; risulta perciò vantaggioso disporre di un software che supporti anche questi.

Un’altra feature utile è il riconoscimento dei volti, anche se i sostenitori della privacy vedono la cosa in maniera piuttosto critica. Sfruttando il riconoscimento del viso, avete la possibilità di catalogare molto velocemente le vostro foto, ad esempio, in base a cerchie di amici precise. Grazie ai metadati alcuni programmi sono anche in grado di mostrare la posizione su una carta geografica, nel punto in cui avete scattato la foto. Queste coordinate geografiche sono comprese solitamente automaticamente nelle fotocamere moderne con la funzione GPS. Una buona gestione delle immagini può anche analizzare questi dati.

Ogni utente ha delle preferenze in merito alla presentazione delle foto. Le funzioni di zoom o di riproduzione dell’immagine a schermo intero, una modalità di elaborazione semplificata, così come slideshow, rientrano tra le caratteristiche standard della maggior parte dei programmi di gestione delle immagini. I fotografi più ambiziosi hanno bisogno anche di un’opzione panoramica per esaminare velocemente una serie di immagini. Alcuni programmi mostrano le immagini selezionate in uno slideshow a cui si possono anche aggiungere degli effetti.

Per gli utenti senza conoscenze di elaborazione delle immagini, le relative funzioni presenti su Picasa erano molto pratiche. Ma esistono anche altri tool che mettono a disposizione delle opzioni semplici per ritagliare le immagini e ruotarle, correggere il contrasto e la luminosità, rimuovere gli occhi rossi e compiere dei semplici ritocchi. Nelle migliori alternative a Picasa potete anche applicare dei filtri alle vostre foto, per ottenere ad esempio un effetto retrò. Tuttavia, i tool di gestione delle foto, solitamente, non riescono a competere con i programmi specifici per l’elaborazione delle immagini, come Photoshop o GIMP.

Google Foto

Google non ha sospeso Picasa senza prima avere ai blocchi di partenza un suo successore: la libreria di foto digitale Google Foto è disponibile sia come versione per il desktop sia come app per Android e iOS. Si tratta di un servizio online che salva le foto nel cloud e le cataloga automaticamente negli album. Il servizio di foto ha preso le mosse dalle funzioni per le foto presenti su Google+. È disponibile uno spazio di archiviazione illimitato e gratuito, dove però i file caricati vengono compressi.

Da qui potete sfogliare le immagini su Google Foto tramite parole chiave, assegnate automaticamente dal servizio attraverso l’apprendimento automatico. Inoltre le foto si possono filtrare anche automaticamente in base a persone precise, ma qui il servizio di Google solleva alcune perplessità in materia di protezione dei dati personali.

Aspetti positivi

  • Spazio di archiviazione illimitato
  • Possibile catalogazione veloce e affidabile di molte immagini
  • Ricerca pratica in base a parole chiave assegnate automaticamente

Aspetti negativi

  • L’upload di file non compressi è a pagamento nel caso si vogliano caricare grandi quantità di dati (tramite Google Drive)
  • Dubbi in materia di protezione dei dati personali

Particolarmente adatto per: fotografi amatoriali che fanno già affidamento sui servizi di Google.

Flickr

Flickr si è trasformato nel frattempo in uno dei primi indirizzi che si utilizzano per la gestione di raccolte di foto online. A convincere è il nuovo layout di Flickr, così come le sue numerose e utili funzioni, che si armonizzano particolarmente bene con i social media: infatti potete indicare i vostri amici sulle immagini e raggruppare i file in gruppi. Se consentite il libero accesso agli album, gli altri utenti possono commentare le vostre immagini. È facile anche ricorrere al geotagging e condividere le proprio foto sui social.

Se volete soprattutto salvare online le vostre foto, Flickr vi fornisce la soluzione, mettendo a disposizione i cosiddetti set. Questi album di immagini si possono di nuovo organizzare in raccolte. Con l’opzione relativa alle statistiche tenete sotto controllo tutte le informazioni presenti sulle vostre immagini. Inoltre potete ricorrere ad alcune semplici funzioni per elaborare le immagini su Flickr, ad esempio, per ritagliarle o rimuovere gli occhi rossi. Se preferite stampare le vostre immagini, su questo servizio si trovano anche le relative opzioni di stampa.

Con “Camera Roll”, “Magic View” e “Uploadr” sono stati da poco presentati tre nuovi tool di Flickr, volti a migliorare ulteriormente l’organizzazione delle foto. Camera Roll è un feed cronologico delle vostre foto, che ricorda l’app delle foto su iOS. Grazie all’ordine temporale trovate di nuovo facilmente le foto scattate, scorrendo tra i giorni e i mesi. La nuova funzione Magic View, invece, categorizza le vostre immagini in base al tema. In questo modo è possibile ordinare le foto desiderate per parole chiave o per soggetti rappresentati come paesaggi, ritratti, animali, cibo o altre tematiche. Uploadr è un tool per il desktop di Flickr, disponibile per Mac e Windows, dove caricate le vostre foto da una cartella qualsiasi presente sul vostro disco rigido.

Lo spazio di archiviazione molto ampio rappresenta poi un grande vantaggio di Flickr. Ottenete gratuitamente 1 TB, che permette di salvare circa 500.000 foto. Ogni foto che caricate può occupare fino ad un massimo di 200 MB di spazio, mentre i video possono arrivare fino alla dimensione massima di 1 GB e durare quindi fino a 3 minuti. Il servizio vi consente di caricare e scaricare le vostre immagini nella risoluzione migliore.

Flickr si basa su due modelli di utilizzo a pagamento. Nella prima variante (al momento circa 50 dollari all’anno) ottenete pieno accesso a tutte le funzioni e disattivate tutti gli annunci pubblicitari. Invece, la seconda variante, pagando un importo nettamente superiore che al momento corrisponde a 49.99 dollari all’anno, garantisce molto più spazio: infatti avrete a disposizione 2 TB di spazio per foto e video. Questa opzione però risulta interessante solo per i fotografi professionali, che hanno bisogno di molto spazio per i loro file. Per l’utente medio 1 TB è solitamente più che sufficiente.

Aspetti positivi 

  • 1 TB di spazio
  • Impostazioni relative alla protezione dei dati facili da configurare
  • Strumenti ben architettati per la gestione dei file

Aspetti negativi

  • Il nuovo design del sito si confonde con le feature più vecchie
  • Per quanto riguarda i molti diversi menu e gli strumenti, il caricamento di foto e l’organizzazione di album può essere lungo e frustrante
  • Nessun supporto per i file RAW o le GIF animate

 

Particolarmente adatto per: utenti flessibili, che organizzano le loro foto e che vorrebbero condividerle con una community di fotografi.

Apple iCloud Photo Library

Per gli utenti Mac e iPhone, il servizio di gestione di foto basato su cloud di Apple è una scelta sicura. Infatti iCloud Photo Library, che fa parte del servizio di archiviazione iCloud, supporta quasi tutti i formati di foto.

Il software di gestione per le foto è disponibile per Mac e come app per iOS. iCloud Photo Library si contraddistingue per una buona usabilità. Utilizzate facilmente l’app tramite smartphone e vedete tutte le foto che sono state scattate con il vostro telefono o che sono state caricate da una fotocamera. Dal vostro computer desktop gestite le vostre foto direttamente dal browser su iCloud.com o con l’app iCloud per Windows. Per gli utenti di Android iCloud risulta meno interessante, visto che con Android non c’è possibilità di eseguire un backup delle vostre foto.

Le funzioni più importanti di iCloud Photo Library sono l’organizzazione e la condivisione: l’app cataloga tutte le foto e i video sul vostro dispositivo iOS per data, ora e luogo. L’interfaccia utente è quindi utilizzabile intuitivamente e strutturata in modo accattivante. Potete delimitare il tempo tramite la funzione di zoom. Per raggruppare immagini o video a seconda del luogo digitate semplicemente il nome di una località sulla carta così vedrete tutti gli scatti che avete fatto in quel luogo.

Il programma vi risparmia un po’ di lavoro, catalogando, ad esempio, le vostre foto per tipo (scatto panoramico, istantanea e così via). Potete anche creare manualmente dei vostri album e aggiungere tutte le foto che volete. Una funzione particolare di iCloud Photo Library sono gli album in comune, in cui più persone possono caricare delle proprie foto. Questa funzione si adatta bene per le vacanze e gli eventi, nel caso in cui vogliate raccogliere e condividere le foto dei vostri amici e conoscenti.

Grazie ai tool di elaborazione è facile apportare anche le modifiche più piccole alle vostre foto tramite dispositivo iOS o Mac. Con l’app Mac Photos potete anche creare progetti di foto da stampare, come ad esempio album di foto o calendari, pronti per essere regalati.

iCloud mette a disposizione solo 5 GB di spazio gratuito, che risulta in genere insufficiente per i fotografi professionisti. Ottenete una maggiore capacità pagando una quota mensile. La versione a pagamento di iCloud è disponibile a partire da 1 dollaro al mese, in cambio del quale ottenete 20 GB di spazio di archiviazione.

Aspetti positivi

  • Design accattivante e intuitivo
  • Il tool ordina automaticamente le foto per ora, data e/o luogo
  • Grazie alle funzionalità di condivisione è facile lavorare con gli amici e la famiglia agli album che sono visibili per tutti i partecipanti

Aspetti negativi

  • Solo 5 GB di spazio gratuito a disposizione
  • Gli utenti Android non possono usare iCloud Photo Library per salvare le foto presenti sul loro telefono o tablet su un altro dispositivo

Particolarmente adatto per: gli utenti Apple con iPhone, iPad o Mac; iCloud Photo Library è stato sviluppato proprio per questi dispositivi e non richiede perciò un setup complicato.

Ashampoo Photo Commander

Il tool dell’azienda Ashampoo è una soluzione universale per l’organizzazione, l’elaborazione, la ricerca e la condivisione delle vostre immagini digitali. L’interfaccia utente principale presenta un’efficace schermata a thumbnail sul browser che supporta una vasta scelta di formati, tra cui le varianti più comuni dei file RAW, PSD, i formati MPO/ JPS per le immagini 3D e anche WEBP.

Per ogni immagine vengono presentati i dettagli più importanti: risoluzione, rapporto delle pagine, profondità del colore, dpi, tag Exif e DMP. È possibile filtrare le vostre foto a seconda della data, del formato, del nome o del tag, valutarle con un click e poi organizzarle in album.

Photo Commander comprende diversi tool automatici di ottimizzazione. Bastano alcuni click per migliorare il contrasto e i colori dei vostri scatti e ripararli, ridurre gli artefatti per motivi di compressione, eliminare il rumore e molto altro. Lo strumento non può competere con i tool di elaborazione delle immagini professionali come Photoshop, ma per la modifica giornaliera delle immagini la gamma di funzioni presente va più che bene.

Il programma offre così alcuni strumenti per l’elaborazione manuale delle foto. Scalare e ritagliare rientrano tra le funzioni standard; inoltre potete riallineare i piani inclinati, rimuovere gli occhi rossi, correggere i graffi e applicare diversi effetti. Tutti i passaggi sono eseguibili a livello globale per l’intera immagine o in alternativa potete apportare delle modifiche precise con una matita. Grazie alla pratica schermata “Dual View” avete le immagini sempre sotto controllo e riuscite a verificare come appaiono prima e dopo. Un editor di vettore vi aiuta ad aggiungere alle vostre foto degli elementi visivi come frecce, linee, diversi tipi di curve personalizzate, riempimenti di colori, testi, clipart e molto altro.

Il programma dispone anche di alcune possibilità per gli utenti particolarmente creativi. Photo Commander vi permetterà di condividere facilmente le vostre immagini come collage, calendari, cartoline o album HTML. In caso di necessità è anche possibile incidere su un CD o un DVD le vostre immagini preferite sotto forma di slideshow.

Oltre a queste funzioni di base, ci sono anche altre utili funzioni extra. Ad esempio Photo Commander individua automaticamente i file doppi, mentre con la funzione di screenshot immortalate tutto quello che avete al momento sullo schermo. Inoltre ricorrendo alla funzione panorama si condensano insieme più foto in un’immagine di formato più grande, mentre grazie all’assistente per slideshow e wallpaper rimarrete affascinati da presentazioni d’impatto. Ci sono persino delle funzioni per l’elaborazione su più livelli, con le quali ruotate, scalate, inserite un watermark o adattate in altra maniera più scatti tutti insieme. Il tool viene continuamente migliorato dai suoi sviluppatori e perciò anche le sue funzioni si ampliano sempre ulteriormente.

La gestione di immagini è una questione facile ed efficiente con Photo Commander. Il programma identifica i dispositivi conosciuti, si annota autonomamente le foto importate, può copiare e spostare i file sul cloud (OneDrive, Dropbox, Google Drive) o inviare direttamente i file per e-mail, senza dover ricorrere a un programma separato di posta elettronica.

Ashampoo Photo Commander è un tool di gestione di foto completo che, per via della vastità delle opzioni, potrebbe sopraffare un po’ i principianti. Ma se le sue numerose funzioni sono necessarie e si utilizzano quotidianamente, allora vale la pena di prenderlo in considerazione.

Aspetti positivi

  • Soluzione universale nell’ambito della gestione e dell’elaborazione delle immagini
  • Le molte funzioni di elaborazione sostituiscono possibilmente altri programmi
  • Ampio supporto di diversi formati

Aspetti negativi

  • Forse troppe funzioni e possibilità per i principianti

Particolarmente adatto per: fotografi che vorrebbero utilizzare un solo tool per svolgere tutti i compiti.

Amazon Prime Photos

Se sottoscrivete un abbonamento a Amazon Prime, ottenete l’accesso al servizio di foto Prime Photos. Così disponete di uno spazio illimitatoper le foto e fino a 5 GB per salvare video o altri file. Il servizio fa parte di Cloud Drive, il servizio di archiviazione cloud di Amazon.

Se caricate le vostre foto, potete organizzarle in album. Di solito Prime Photos ordina le vostre immagini cronologicamente; potete scaricarle di nuovo, inviarle per e-mail o condividerle su Facebook. Il tool si limita alle funzioni essenziali ed è perciò più facile da utilizzare rispetto ad altri servizi di gestione delle foto. Piuttosto che offrire molti extra e opzioni, Amazon segue un’altra strategia che consiste nel collegare la vostra libreria con app offerte da terze parti scelte da voi, ad esempio per elaborare foto, prenotare stampe o progettare dei regali con dei propri motivi.

Il tool è disponibile per PC, app per iOS, Android e Kindle Fire. Così caricate direttamente sul cloud le vostre foto dal desktop o dal dispositivo mobile. Altrimenti l’upload può avvenire anche tramite il sito di Amazon. Le app mobili dispongono di una funzione di backup che carica automaticamente tutte le nuove foto.

In particolare questo servizio per la gestione delle foto è conveniente se siete già iscritti a Amazon Prime o siete almeno interessati a farvi un abbonamento. Senza l’abbonamento a Prime il servizio con uno spazio di archiviazione per le foto illimitatocosta circa 12 dollari (quasi 11 euro). C’è però anche una versione di test gratuita per tre mesi.

Aspetti positivi

  • Opzioni facili di archiviazione per le vostre foto, il servizio contiene solo le funzioni essenziali
  • Le immagini caricate sono consultabili da tutti i dispositivi connessi a Internet
  • Il servizio di foto è contenuto nell’abbonamento Prime e offre in questo caso uno spazio di archiviazione gratuito e illimitato

Aspetti negativi

  • Gli strumenti organizzatori sono limitati, non c’è una funzione di ricerca

Particolarmente adatto per: fotografi amatoriali che si accontentano di opzioni di archiviazione semplici e di pochi strumenti.

StudioLine Photo 4

Questo software di gestione per le foto vi consente di organizzare la vostra raccolta di immagini così come lo ritenete più opportuno. Su StudioLine Photo 4 create e curate un database di foto in base alle vostre esigenze, filtrate le vostre immagini a seconda dei motivi, delle parole chiave, dei geotag o in base a cartelle personalizzate. Con la funzione di tagging manuale potete indicare il luogo preciso in cui sono state scattate le vostre immagini. Tuttavia non c'è modo di proteggerle con una password e non è integrata neanche una funzione di riconoscimento dei volti.

Con StudioLine Photo 4 non solo potete gestire le vostre foto, ma anche elaborarle comodamente. Per questo avete a disposizione delle schermate di prima e dopo delle immagini elaborate: vi basterà semplicemente spostarvi da una finestra a un’altra per esaminare i singoli passaggi intrapresi e vedere il risultato finale. Potete utilizzare diversi colori per mettere in evidenza degli elementi, così da riuscire a mantenere una panoramica completa tra i diversi passaggi di lavoro.

L'editor delle immagini si presenta in maniera semplice e si adatta bene ai principianti e a modifiche elementari. Per i fotografi professionisti mancano sicuramente delle funzioni più complesse, ma i principianti imparano in fretta a districarsi tra le varie opzioni. Ad esempio potete modificare la tonalità di colore delle vostre immagini, ritagliarle e ruotarle secondo i vostri gusti. Vedete subito molti di questi strumenti di modifica nella barra dei simboli organizzata in maniera chiara, dove potete inserire facilmente le vostre funzioni preferite.

Con StudioLine Photo 4 potete condividere e stampare le vostre immagini tramite e-mail e Flickr. Tuttavia il programma non si collega direttamente con altre pagine dei social network, come Facebook. Se volete condividere le vostre foto fisicamente, avete alcune opzioni interessanti tra cui poter scegliere. Ad esempio con pochi click create calendari, biglietti e album di foto. Se preferite conservare le vostre foto su un CD o un DVD, il tool dispone di un pratico modo per creare delle copertine. Inoltre è anche possibile apportare alcune modifiche al testo, al font e alle immagini; è persino disponibile un controllo ortografico.

Pur presentando delle funzioni interessanti, StudioLine Photo 4 risulta carente sul fronte della condivisione con gli altri social media. La versione di test del programma è disponibile gratuitamente per 30 giorni. Il prezzo della versione di base è di circa 70 euro, mentre quella pro è acquistabile per circa 450 euro.

Aspetti positivi

  • Il tool è un buon programma completo con molte opzioni per la gestione e l'elaborazione delle foto
  • Buon orientamento grazie alle funzioni di tagging, evidenziazioni colorate e valutazioni con stelle
  • L'interfaccia utente è regolabile in modo flessibile

Aspetti negativi

  • Nessuna possibilità nativa per condividere direttamente le immagini sui social network
  • Dopo il periodo di test, il programma diventa a pagamento

Particolarmente adatto per: fotografi amatoriali ambiziosi che cercano un programma completo per la gestione delle foto riuscendo a rinunciare alle funzioni social.

Photobucket

Photobucket è uno dei servizi più amati per le immagini in rete, con quasi 10 miliardi di foto messe a disposizione. La piattaforma offre uno spazio di archiviazione illimitato per foto e video a costo zero (anche se vi sono dei limiti per le dimensioni dei file), la possibilità di organizzare le immagini in album, un’integrazione per Facebook e app per i dispositivi mobili.

Photobucket è concepita come una piattaforma social e offre molte possibilità di condividere le foto direttamente con gli amici selezionati e sugli altri social network. Il servizio genera automaticamente degli URL per le vostre foto, così da poterle integrare nei post o su altri siti, ad esempio sul vostro blog o in un forum.

Con gli strumenti di elaborazione integrati potete apportare facilmente dei piccoli ritocchi alle vostre foto, ritagliarle e regolarne la luminosità e il contrasto. Inoltre potete abbellire le vostre immagini con effetti, cornici decorative o adesivi. Tramite Photobucket create anche degli album di foto e calendari, stampate le vostre foto sulle cover di cellulari e tablet o persino su schermi e altri prodotti.

L'uso gratuito del servizio è limitato a 10 GB per il collegamento delle vostre immagini su Internet. Se utilizzate l'app per iOS o Android ottenete 8 GB di spazio di archiviazione gratuito. La variante senza pubblicità costa circa 99 centesimi al mese (dollari). Il limite di memoria sale a 500 GB pagando 40 dollari al mese o 400 dollari all'anno.

Aspetti positivi

  • Le diverse possibilità per l'elaborazione delle foto e le app per i dispositivi mobili consentono un accesso continuo alle vostre foto
  • Gestione facile delle immagini da diversi dispositivi

Aspetti negativi

  • Per alcuni utenti i molti componenti social sono solo degli accessori inutili
  • La community di Photobucket si concentra su immagini divertenti e GIF, elementi che si distanziano dagli interessi di fotografi ambiziosi

Particolarmente adatto per: utenti che vorrebbero condividere le loro foto e video sui social network e blog.

Adobe Lightroom 6

Adobe è il leader del settore nel campo della grafica, dell'elaborazione di foto e dei software per la gestione delle foto. L'azienda non ha eguali per quanto riguarda la creazione di software professionali e di alta qualità. Lightroom ha ottenuto questa fama grazia alla sua vasta scelta di strumenti di elaborazione e alle sue funzioni per la condivisione sui social.

Lightroom vi offre diverse possibilità per portare ordine nella vostra raccolta di foto. Ad esempio il programma crea automaticamente le categorie che si basano sui metadati delle vostre immagini. Il software è quindi in grado di posizionare automaticamente le vostre foto su una mappa. Il rilevamento della posizione geografica si adatta bene per slideshow o per documentare un viaggio. Ovviamente potete anche indicare manualmente il luogo in cui è stata scattata una foto.

Il programma per la gestione delle foto offre tutte le consuete impostazioni e opzioni per un'organizzazione pratica delle vostre immagini. Potete ad esempio segnalare le vostre foto preferite o quelle foto che volete ancora elaborare o alle quali aggiungere etichette o appunti. Avete così sempre sott'occhio dei suggerimenti pratici e delle linee guida per i progetti direttamente collegati con le vostre immagini.

Su Lightroom avete diverse possibilità di condividere online le vostre foto o di stamparle direttamente dall'applicazione. Inviate le immagini per e-mail o postatele su Facebook o Flickr.

Altre possibilità di utilizzo del software comprendono slideshow, stampe, calendari e album di foto. Gli slideshow vengono concepiti a seconda delle vostre esigenze, stabilendo per il contenuto scelto la velocità della successione delle immagini e la musica. Lightroom dispone già di alcuni modelli per gli album di foto in base ai temi più popolari, tra cui matrimoni, viaggi e un portfolio di motivi professionali. Avete così la possibilità di utilizzare questi layout predefiniti e di aggiungervi i vostri scatti o create semplicemente un album di foto da zero.

Il programma offre filtri creativi che applicate a tutte le vostre immagini per modificarne il pattern e la tonalità del colore. Utilizzate i filtri predefiniti o copiateli tra le vostre impostazioni preferite e date così forma a un look personalizzato. Adobe mette a disposizione un'app per iOS e Android che si collega a Lightroom. Tuttavia per utilizzare le app dovete acquistare Adobe Creative Cloud.

Lightroom supporta un editing delle immagini non distruttivo. Detto in altre parole, il software mantiene la versione originale della vostra foto, di modo che possiate apportare delle modifiche senza andare a intaccare l'originale. Qualora apportaste delle modifiche che vorreste rimuovere successivamente, Lightroom salva automaticamente la cronologia delle modifiche e quindi non risulta affatto complicato ricostruire la versione originaria delle vostre immagini.

Il programma è disponibile a partire da 12 euro al mese.

Aspetti positivi

  • Software affidabile del leader del settore nel campo dell'elaborazione delle immagini
  • Innumerevoli funzioni
  • Per gli utenti dei prodotti Adobe come Photoshop, Lightroom è un complemento ideale

Aspetti negativi

  • I costi mensili da sostenere rischiano di far spaventare i fotografi amatoriali

Particolarmente adatto per: fotografi professionisti che hanno già dimestichezza con i prodotti Adobe e li utilizzano giornalmente.

SmugMug

SmugMug è un servizio di condivisione di foto online grazie al quale progettate la vostra presenza online con le vostre immagini. Inoltre potete creare album e condividerli per e-mail e/o sui social media. SmugMug consente anche l'elaborazione delle foto, di stampe e offre persino un servizio di vendita per le vostre foto.

Avete a disposizione quattro tipi di account tra cui scegliere. Le forme di pagamento variano a seconda delle esigenze degli utenti. Tutte le versioni di SmugMug offrono anche uno spazio di archiviazione illimitato, tool per l'elaborazione delle immagini e supporto SEO. Le due opzioni più care comprendono inoltre funzioni di marketing ed e-commerce per attirare sulla pagina più visitatori.

Indipendentemente dall'abbonamento che scegliete, il servizio di archiviazione delle foto offre ai suoi iscritti uno spazio illimitato per foto e video. Potete caricare immagini fino a un massimo di 50 MB e video fino a 3 GB.

SmugMug contribuisce ad aumentare la visibilità del vostro lavoro di fotografo. Il programma si serve di misure SEO che aiutano a fare in modo che il vostro sito venga meglio valutato dai motori di ricerca. Ad esempio dispone di impostazioni per le meta description, i titoli delle foto, per le keyword delle gallerie e dei nomi dei file. Non appena generate più traffico sul vostro sito, è consigliabile proteggere le vostre foto legalmente. In questo ambito il tool mette a disposizione alcune opzioni efficaci: protezione per le foto utente, anche grazie alla funzione di disabilitazione con click destro del mouse, così come watermark personalizzati per i vostri scatti.

Il servizio di condivisione di foto vi permette di condividere facilmente le vostre foto tramite diversi canali. Ogni abbonamento vi consente di postare i vostri scatti tramite i social network, inclusi Facebook, Twitter e Google+. Ovviamente potete condividere le vostre foto anche in modo classico per e-mail. Se volete utilizzare i vostri album insieme ad altri utenti, potete invitare gli amici e i vostri familiari, i quali saranno anche in grado di caricare le foto sui vostri album o le vostre raccolte.

Le opzioni di supporto di SmugMug sono esaurienti e utili. I principianti si orientano in fretta grazie alla consultazione della pagina delle FAQ e ai video tutorial. Ci sono anche degli articoli di supporto che coprono un ampio spettro di temi. Per alcune domande è disponibile un modulo e-mail per contattare l'assistenza clienti.

Per via dello spazio di archiviazione illimitato, SmugMug è ottimo per salvare le foto online. Grazie all'elevata capacità per salvare foto ad alta risoluzione, il tool è particolarmente adatto agli utenti professionali che utilizzano delle fotocamere DSLR. Invece, le opzioni del servizio a pagamento possono risultare un po' costose per i fotografi amatoriali.

Per gli utenti ambiziosi, il sito di condivisione delle foto è però di sicuro una buona scelta, infatti offre un aiuto nell'ambito del marketing, della SEO, dell'e-commerce e nello sviluppo del brand per il vostro marchio. SmugMug si adatta bene ai professionisti che vivono della vendita dei loro lavori e vogliono per questo attirare l'attenzione su di sé in rete.

Aspetti positivi

  • Software ideale per ottimizzare la promozione delle vostre foto
  • Opzioni aggiuntive complete di marketing e SEO
  • Spazio di archiviazione illimitato

Aspetti negativi

  • Forse troppo complesso per un uso non commerciale

Particolarmente adatto per: fotografi professionisti che vogliono promuovere il loro lavoro online.

Diverse alternative per i servizi di archiviazione cloud

Tutti i servizi presentati fin qui sono concepiti esplicitamente per la gestione delle foto. Se volete salvare in modo sicuro le vostre foto online, ci sono però ancora altre opzioni. Esiste una grande scelta di siti di archiviazione cloud, inclusi Google Drive, Dropbox e OneDrive, che potete utilizzare anche come archivio di foto online. Avete a portata di mano un vantaggio importante: non siete solo limitati al formato di foto e video, ma memorizzate anche tutti gli altri tipi di file.

L'archiviazione cloud offre uno spazio sicuro e generoso per circa 10 dollari al mese. È raro che le dimensioni dei file siano limitate, perciò si possono caricare anche video e immagini ad alta risoluzione. Scaricate i vostri file comodamente da moltissimi dispositivi e utilizzate le numerose opzioni di condivisione tramite i social media e i link pubblici. Così è facile condividere le vostre foto e video con amici e familiari.

Tuttavia la maggior parte di questi servizi non offre funzioni di elaborazione o di organizzazione, anche se alcuni dispongono di alcune feature aggiuntive. Dropbox, ad esempio, ha una propria app di foto chiamata Carousel. Questo tool, che salva automaticamente le foto sul vostro account, è stato progettato per rendere facile la condivisione delle immagini.

Inoltre Apple dispone di un proprio sistema di archiviazione dei file e di foto cloud. Con iCloud Drive mettete al sicuro le vostre foto che caricate con i vostri iDevices sul cloud.

  Flickr Google Foto Apple iCloud Photo Library Amazon Prime Fotos Photobucket
Versione gratuita 1 TB di spazio di archiviazione Spazio di archiviazione illimitato per foto e video 5 GB di spazio di archiviazione Spazio di archiviazione illimitato per foto e 5 GB per i video (con un abbonamento a Prime) 2 GB e 8 GB disponibili con le app
Versione a pagamento Senza pubblicità circa $ 5,99 al mese, 2 TB per $ 499 all'anno 100GB per $ 1,99 al mese, 1 TB per $ 9,9 al mese A partire da $ 0,99 al mese per 20 GB $ 12 all'anno senza abbonamento A partire da $ 2,99 al mese per 20 GB
Tipi di file supportati JPEG, GIF e PNG JPEG, TIF, TIFF, BMP, GIF, PSD (Photoshop), PNG, TGA e alcuni file RAW JPEG, TIFF, PNG e la maggior parte dei file RAW JPEG, BMP, PNG, TIFF e alcuni file RAW GIF, JPG, JPEG, PNG
Dimensione massima consentita dei file Foto: 200 MB; video: 1 GB Foto: 75 MB; video: 10 GB Foto: 1.000 MB in un'ora, 10.000 al giorno, 25.000 al mese 2 GB 5 MB
Riduzione della banda larga Nessuna 10 GB al mese per la versione gratuita, spazio illimitato nella versione completa      
Nessuna Nessuna Nessuna      
App iOS, Android, Mac e Windows iOS, Android, Mac e Windows iOS, Mac e Windows iOS, Android, Kindle Fire, Mac e Windows iOS, Android, Mac e Windows
  Ashampoo Photo Commander StudioLine Photo 4 Adobe Lightroom 6 SmugMug
Versione gratuita 1 TB di spazio di archiviazione 4 GB di spazio di archiviazione 2 GB di spazio di archiviazione Spazio di archiviazione illimitato per le foto
Versione a pagamento 49,99 € (14,99 € per chi possiede una versione precedente) 70 € o 450 € A partire da 12 € al mese per 20 GB A partire da 3 € al mese
Tipi di file supportati Diverse versioni dei file RAW, PSD, i formati MPO/JPS per le immagini 3D, WEBP JPEG, TIFF, BMP, PNG, e alcuni file RAW DNG, JPEG, TIFF, PNG e la maggior parte dei file RAW JPEG, PNG, GIF
Dimensione massima consentita dei file Foto: 200 MB; video: 1 GB Foto: 75 MB; video: 10 GB 1 GB Foto: 50 MB; video: 3 GB
Riduzione della banda larga Nessuna Nessuna Nessuna Nessuna
App iOS, Mac e Windows iOS, Android, Mac e Windows iOS, Mac, Android e Windows iOS, Android, Mac e Windows

Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.