“Error establishing a database connection”: spiegazione dell’errore del database di WordPress

Il CMS WordPress offre delle opzioni semplici per mettere online un sito moderno, così con soli pochi clic create un blog, un online shop o un sito aziendale completo. Il più delle volte fila tutto liscio, ma se capita che si verifichi un problema, gli utenti WordPress si ritrovano da soli senza nessuno che li aiuti. Particolarmente fastidioso è quando improvvisamente non funziona più niente. Vi spieghiamo che cosa significa l’errore del database di WordPress “Error establishing a Database Connection”, quando si verifica e come potete risolverlo.

Consiglio

Se tutto questo vi sembra un linguaggio incomprensibile, leggete il nostro articolo sui 10 termini più importanti di WordPress per comprendere meglio ciò di cui si parla.

Che cosa significa il messaggio di errore?

I siti WordPress si basano per la maggior parte sui database che utilizzano a loro volta il sistema di gestione di database MySQL. Se gli utenti navigano sulla vostra pagina WordPress, i comandi PHP richiedono i dati necessari del database. Se però l’utente visualizza ancora l’avviso “Error establishing a database connection”, proprio questa query delle informazioni del database non è andata a buon fine. Sfortunatamente il messaggio di errore non ci svela perché WordPress non sia riuscito a stabilire una connessione al database.

Quando si verifica su WordPress il messaggio di errore “Error establishing a database connection“?

Ciò che rende fastidioso un messaggio di errore di questo tipo è che non verrà necessariamente risolto da una modifica manuale. Nella maggior parte dei casi dovrebbe dipendere dal fatto che i dati di login inseriti per il database non sono più corretti o il database è stato corrotto. Ciò può ad esempio accadere tramite plug-in che apportano delle modifiche senza che voi ne siate a conoscenza. Un altro motivo per l’errore può dipendere dal server del database. Perciò il primo passaggio nella risoluzione dell’errore è quello di localizzarne la fonte esatta.

Come potete risolvere l’errore del database di WordPress?

Un buon punto di partenza nella ricerca degli errori è tentare di loggarsi nel back end. Anche se non si dovesse riuscire ad aprire wp-admin, il browser potrebbe mostrarvi un altro avviso: “One or more database tables are unavailable. The database may need to be repaired”. In questo caso la situazione è chiara: nel database c’è un errore che paralizza l’intero sistema, perciò WordPress ha integrata una funzione di riparazione che dovete attivare manualmente tramite il file wp-config.php, dato che in questo momento non potete accedere alla dashboard del vostro back end.

Per arrivare al file wp-config.php dovete stabilire una connessione FTP al server con un software come FileZilla o un altro programma FTP. Una volta instaurata una connessione al server (generalmente il vostro provider vi fornisce i dati di accesso), dovreste trovare il file necessario direttamente sulla root del vostro sito. Scaricatelo e apritelo con un editor di testo. Nel file di configurazione trovate le impostazioni al database. Per attivare lo strumento di riparazione, aggiungete dopo le impostazioni MySQL una riga di codice:

define( 'WP_ALLOW_REPAIR', true );

Assicuratevi che la sintassi sia corretta: è importante inserire le virgolette e gli spazi nei punti giusti. Salvate il file e caricatelo di nuovo sul server. In questo modo sovrascriverete il file originario.

N.B.

Prima di apportare modifiche nei file di WordPress si consiglia di creare un backup. Inserendo dei dati errati potreste provocare altri problemi, oltre all’errore di database di WordPress.

Una volta terminato l’upload, dovete aprire la seguente pagina: "http://example.com/wp-admin/maint/repair.php" (al posto di example.com inserite il vostro nome di dominio). Ora nel tool attivato si può far riparare il database o intraprendere persino un’ottimizzazione. Dopo che avete effettuato la riparazione, dovreste disattivare di nuovo il tool, in modo da impedire l’accesso a terzi (infatti chiunque può aprire l’URL di riparazione). Perciò aprite di nuovo wp-config.php e impostate il valore da true a false o cancellate semplicemente l’intera riga. Non dimenticate di salvare il file modificato e di caricarlo di nuovo sul server.

Ma che cosa succede se anche il back end mostra il messaggio di errore “Error establishing a database connection”? In questo caso è presumibile che i dati di accesso per il database non siano corretti. Verificateli quindi nello stesso file (wp-config.php). Quasi all’inizio del codice sorgente trovate le relative righe che comprendono il nome del database, il nome utente, la password e il nome host.

// ** MySQL settings ** //
/** The name of the database for WordPress */
define( 'DB_NAME', 'Il nome del database' );
/** MySQL database username */
define( 'DB_USER', 'Il nome utente' );
/** MySQL database password */
define( 'DB_PASSWORD', 'La password' );
/** MySQL hostname */
define( 'DB_HOST', 'Il nome host del database' );

Verificate anche se questi dati sono corretti. Ottenete, ad esempio, le informazioni per l’accesso dal vostro provider (potete visualizzare spesso i dati di accesso online nel vostro profilo clienti nella pagina del provider). Fate anche attenzione ad aver inserito la sintassi corretta. Il nome host varia a seconda del provider, perciò lo stesso WordPress offre nel suo codex una lista con i valori host del database DB_Host. Se avete trovato il punto in cui si è insinuato l’errore, correggete i relativi valori e caricate la versione corretta sul server.

Si può agire nella stessa maniera quando il problema si verifica direttamente dopo una nuova installazione. Probabilmente avete inserito i dati utente errati nella maschera di installazione. Invece di cominciare da capo, potete direttamente modificare il file wp-config.php.

Se non si giunge a nessuna soluzione, può essere che con il vostro database e con i dati di accesso sia tutto regolare, ma il server che mette a disposizione il vostro database ha probabilmente un problema e ha causato così l’errore “Error establishing a database connection” su WordPress. Questo può essere causato da due motivi: il server è al momento down o risulta sovraccaricato temporaneamente. Nell’ultimo caso il problema potrebbe risolversi da sé nel giro di pochi minuti. Se si verificano spesso dei sovraccarichi, dovreste valutare una soluzione adeguata con il vostro provider.

Fatto

È probabile che i file del vostro sito WordPress, comprensivi di quelli PHP e CSS, e il database non si trovino sullo stesso server. Perciò il vostro sito si può aprire anche nel caso di “Error establishing a database connection”, ma non essendoci nessuna connessione al database non mostra niente.

Vi dovete rivolgere al vostro provider anche quando il server non è raggiungibile. Se non gestite autonomamente il vostro database, non potete risolvere il problema da soli e quindi se ne devono occupare i tecnici IT del vostro provider. Prima di prendere la cornetta e contattare il provider di riferimento, potete verificare da soli se il server sia raggiungibile o meno: per fare ciò provate ad aprire phpMyAdmin (un’interfaccia web per l’amministrazione del database) tramite l’area utente del vostro provider. Se anche in questo caso non si riesce a stabilire una connessione, l’errore non dipende da voi.

Consiglio

Trovate maggiori informazioni sul pratico CMS WordPress nella nostra guida.


Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.