I migliori plug-in di WordPress per effettuare backup

È importante fare un backup del vostro sito, in modo da prendere le giuste precauzioni in caso di imprevisti: la sicurezza dei propri dati è infatti una questione seria, che non andrebbe mai lasciata al caso. Chi gestisce un sito complesso con WordPress, sa quanto duro lavoro è servito per crearlo e quanto rapidamente una perdita di dati rischi di vanificare mesi di impegno. Per questo ci si dovrebbe preparare al meglio per arginare qualunque rischio. In questo articolo vi spieghiamo come fare un backup su WordPress e vi illustriamo alcuni plug-in che vi aiuteranno in questo compito.

Plug-in per fare un backup su WordPress

Di per sé WordPress non offre alcuna soluzione completa per mettere al sicuro i dati. Infatti, tramite la funzione interna di esportazione si salvano solo alcune parti del database, mentre ne vengono escluse altre importanti come i temi, i plug-in o la struttura generale di WordPress. Per questo motivo, la maggior parte dei provider mettono a disposizione un proprio servizio di backup, che però può causare dei problemi nel caso gestiate più siti in un unico account, oltre a non garantirvi il totale controllo sui dati salvati.

Se decidete invece di creare in autonomia il backup per il vostro sito con WordPress, questo sarà sempre a vostra disposizione in caso di necessità e potrete svolgere tutte le operazioni in completa autonomia, senza dipendere dal vostro provider. Per effettuare un backup manuale sono necessari un accesso FTP e un programma di gestione per il database come phpMyAdmin. Il processo richiede però delle conoscenze tecniche e, nel caso di siti dinamici, un impegno notevole. Per questo motivo sono stati sviluppati dei plug-in per WordPress, che creano dei backup automatici e vi offrono altre funzioni, volte ad alleggerirvi il lavoro.

I migliori plug-in per mettere in sicurezza il vostro sito con WordPress

Esistono moltissime estensioni per WordPress con cui mettere in sicurezza i propri file. I diversi plug-in si differenziano per come sono strutturati, per la loro facilità d’uso e per le varie opzioni di backup.

VaultPress

Con il plug-in VaultPress, collegate WordPress all’omonimo servizio Cloud per la sicurezza dei dati dell’azienda Automattic. Grazie ad una dashboard intuitiva è possibile vedere a colpo d’occhio tutti i backup creati automaticamente; il ripristino funziona con un semplice click, dando la possibilità di scegliere quali contenuti salvare (database, temi, plug-in e upload). Ci sono funzioni aggiuntive quali statistiche, il download dei backup, un’opzionale scansione per verificare la sicurezza del sito e una protezione antispam. Per utilizzare il servizio è necessario attivare per ogni sito una licenza a pagamento. Sono disponibili due pacchetti:

Lite Basic
Backup giornalieri Backup in tempo reale
Ripristino automatico Ripristino automatico
Accesso ai dati salvati negli ultimi 30 giorni Accesso a tutti i backup creati
Supporto da parte degli specialisti (i safekeeper) Supporto da parte degli specialisti (i safekeeper)

Conclusione: VaultPress è un plug-in molto utile che consente di effettuare backup in modo semplice. La licenza a pagamento è valida per un solo sito e ciò comporta la necessità di acquistare tante licenze quanti sono i siti che si gestiscono. Inoltre i backup vengono salvati su server negli Stati Uniti.

BackWPup

Il plug-in gratuito BackWPup aggiunge una voce al menu del back-end di WordPress, dove potrete personalizzare le impostazioni di sicurezza e tenere sotto controllo i backup. Se lo desiderate, è possibile impostare dei processi di backup per i file e i database del sito e ricevere un report per e-mail, una volta conclusa la procedura. Oltre alla memorizzazione di copie di sicurezza (a scelta anche compresse) in una specifica directory sul server, BackWPup consente di salvare i dati su:

  • Server FTP (a condizione che si abbia un accesso FTP)
  • Dropbox (è necessario cURL)
  • Amazon S3 (richiesto almeno PHP 5.3.3 e cURL)
  • Microsoft Azure (richiesto almeno PHP 5.3.2 e cURL)
  • RackSpace Cloud (richiesto almeno PHP 5.3.2 e cURL)
  • SugarSync (richiesta la libreria cURL)

Oltre alla versione gratuita di base è possibile ottenere una licenza a pagamento per BackWPup Pro. In aggiunta, oltre agli aggiornamenti automatici e all’accesso al supporto premium, avrete anche la possibilità di salvare i backup su Google Drive e Amazon Glacier e di effettuare copie di sicurezza incrementali, cioè di memorizzare solo i contenuti modificati.

Conclusione: BackWPup è un plug-in facile da installare e da utilizzare, visto che consente di esportare i backup creati dove preferite. La versione di base è disponibile gratuitamente, mentre per le funzioni avanzate può essere acquistato il pacchetto Pro; ad entrambe le versioni manca però una funzione di ripristino, per cui è necessario ricorrere ad un software aggiuntivo o installare un altro plug-in.

UpdraftPlus

UpdraftPlus è, a ragione, il software meglio recensito su wordpress.org, visto che il plug-in amplia l’installazione di base di WordPress con funzioni di prima qualità per la sicurezza e il ripristino dei dati. UpdraftPlus consente di eseguire backup manuali o di impostare backup automatici ogni quattro, otto o dodici ore, ma anche giornalmente, settimanalmente, ogni due settimane o mensilmente. Questo software innesca anche un processo automatico di messa in sicurezza, nel momento in cui si aggiornano i plug-in, i template o la versione di WordPress. Sia per il backup che per il ripristino potrete decidere quali componenti salvare, come per esempio plug-in, temi o contenuti. UpdraftPlus si contraddistingue inoltre per le seguenti funzioni:

  • I backup di grandi dimensioni si possono dividere in più parti
  • Ripristino con un solo click
  • I file si possono salvare in aggiunta anche su Dropbox, Google Drive, Rackspace Cloud Files, FTP o UpdraftVault.

Scegliendo la versione a pagamento UpdraftPlus Premium, è possibile salvare i file anche su altri server come Microsoft OneDrive e WebDAV, oltre che criptare i backup del database.

Conclusione: già nella sua versione gratuita, UpdraftPlus emerge come strumento indispensabile per salvare ogni tipo di sito WordPress in locale o su Cloud. Utilizzando le copie di sicurezza, basta un click per ritornare ad una versione precedente del database o del sito. La migrazione del sito su un altro hosting avviene velocemente con la versione premium ma, specialmente per gli utenti poco esperti, la configurazione potrebbe non risultare semplicissima a causa della notevole complessità e dell’interfaccia utente poco intuitiva.