Servizi di pagamento online che dovreste conoscere

Tutti i proprietari di un e-commerce o tutti quelli che offrono servizi online dovranno prima o poi fare i conti con i sistemi di pagamento. Anche se i metodi di pagamento classici come l’addebito diretto non dovrebbero mai mancare sugli e-commerce italiani, altre modalità di acquisto online stanno diventando sempre più popolari tra gli utenti di Internet. Per quanto i prestatori di servizi di pagamento siano spesso piuttosto cari, questi offrono due vantaggi significativi rispetto alle solite modalità: da una parte i sistemi di pagamento online sono facili da inserire su siti web già esistenti, dall’altra offrono agli utenti maggiore sicurezza grazie agli avvisi di ricevimento immediati e alla trasmissione dei pagamenti. 

Nei clienti la fiducia nei servizi di pagamento online cresce sempre di più, cosa che rappresenta spesso un importante criterio decisionale al momento dell’acquisto. Ma quali sono i servizi più comuni e quale grado di popolarità hanno?

Cosa sono esattamente i servizi di pagamento su Internet?

Il principio di un servizio di pagamento online consiste nel fatto che il processo di pagamento non avviene direttamente tra venditore e cliente bensì tramite un intermediario. Questo però presuppone che il venditore paghi una percentuale (a volta anche piuttosto alta) dell’importo al prestatore del servizio di pagamento. Per il cliente invece non c’è alcun costo aggiuntivo.

Per poter utilizzare un servizio di pagamento di questo tipo però, sia i gestori di un e-commerce o di un qualsiasi servizio web sia il cliente devono spesso avere un account sul sito del relativo fornitore. Effettuare una registrazione dura solo pochi minuti e richiede l’inserimento di informazioni personali e/o aziendali unitamente alle coordinate bancarie. Per quanto riguarda l’elaborazione di pagamenti esistono tre diverse opzioni:

  1. L’account sui servizi di pagamento online funge da conto virtuale, sul quale l’acquirente può versare un credito. Se effettuate un acquisto, il fornitore preleva l’importo e lo trasferisce sull’account del venditore.
  2. Gli acquirenti inseriscono i dati relativi al proprio conto che vengono in seguito verificati dal fornitore del servizio di pagamento online. Infine l’importo viene automaticamente prelevato dal conto.
  3. Il servizio di pagamento su Internet reindirizza l’acquirente al proprio servizio di online banking, dal quale possono pagare la rispettiva somma tramite bonifico bancario e nel frattempo il venditore riceve la garanzia di pagamento da parte della banca.

Oltre a un ampliamento delle modalità di pagamento offerte, anche la serietà del venditore riveste un ruolo importante. I prestatori seri sono quindi piuttostoflessibili in quanto i loro metodi di pagamento sono molto popolari sia tra i commercianti sia tra gli acquirenti. Vengono inoltre molto apprezzati grazie a una gestione adeguata delle informazioni sensibili degli utenti e grazie a un alto livello di affidabilità.

PayPal

PayPalè uno dei più famosi servizi di pagamento e viene utilizzato nel 21% degli acquisti online in Italia. Concepito originariamente come servizio esclusivo di eBay, questo metodo di pagamento è intanto diventato disponibile in numerosi e-commerce italiani. PayPal consente sia l’utilizzo come conto prepagato, sul quale è possibile versare un credito, sia l’addebito automatico sul conto bancario. Grazie ad applicazioni per iOS, Android e Windows Phone il pagamento non è più un problema anche quando si è in giro e si può stare tranquilli come se si stesse utilizzando un PC desktop, grazie a funzioni quali:

  • Protezione sia dell’acquirente sia del venditore
  • Codice di sicurezza tramite SMS
  • Pagamento anonimo (il venditore non ha accesso ai dati bancari)
  • Crittografia dei dati

Per gli acquirenti non ci sono in alcun modo costi aggiuntivi per l’utilizzo di PayPal. Gli acquirenti pagano una tassapercentuale in base al loro guadagno mensile, più altri costi aggiuntivi per le transazioni dall’estero (pagamento transfrontaliero).

Vantaggi: leader del mercato; applicazioni per dispositivi mobili; alti standard di sicurezza.

POSTEPAY

POSTEPAY è un sistema di pagamento online delle Poste Italiane, offerto agli e-commerce del nostro paese. Con Postepay le aziende possono ampliare i loro processi di e-commerce (spedizioni, pagamenti, resi, attività di logistica, ecc.) oppure affidare queste operazioni direttamente alle Poste Italiane. Esistono due diverse soluzioni a pacchetto disponibili a scelta in base alle proprie esigenze e al livello di business del proprio negozio online. I costi previsti per il commerciante che decide di utilizzare questo servizio si aggirano intorno ai 300€ al mese e sono fissi, il che significa che non dipendono dal guadagno mensile ottenuto. Dal punto di vista degli acquirenti invece, il vantaggio nei pagamenti riguarda soprattutto i possessori di un ContoBancoPosta o di una Postepay, mentre per le altre carte la commissione è del 3%.

Vantaggi: ampia flessibilità in base alle esigenze dell’e-commerce; fornitore registrato in Italia; molto diffuso nel nostro paese.

SOFORT Banking

SOFORT Banking è uno dei sistemi di pagamento online diretto che permette di effettuare pagamenti online avendo soltanto un conto home banking. Durante la fase di pagamento non si effettua l’accesso al proprio conto bancario, ma si inseriscono semplicemente dati come nome, codice ABI, numero del conto corrente, importo e data del bonifico. A differenza di PayPal, con SOFORT Banking non è necessario creare un account e non serve registrarsi. Le informazioni personali dell’utente vanno però inserite ad ogni transazione, che va confermata con un’ulteriore password monouso, che serve a rendere la transazione più sicura. I vantaggi di questo tipo di pagamento risiedono nella sua semplicità e velocità per gli acquisti online. Il commerciante, inoltre, riceve un’immediata conferma di pagamento e può quindi procedere a processare l’ordine.

Vantaggi: semplicità e velocità; il commerciante riceve una conferma di pagamento immediata.

Metodi di pagamento online: conclusione

Finora PayPal è l’intermediario più diffuso per effettuare pagamenti online ed è difficile non trovarlo tra le modalità offerte sugli e-commerce del nostro paese. Poiché tutte le alternative presentate hanno un costo di commissione, il commerciante online dovrebbe valutare bene quale di queste soluzione si adatta meglio al tipo di target a cui intende rivolgersi. È quindi anche importante valutare bene sia i costi sia la facilità di gestione, in quanto l’integrazione e la gestione di questi servizi potrebbe portare a un ulteriore aumento delle spese.


Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.