Metodi di pagamento online

Le offerte e i servizi su internet si sviluppano continuamente e ciò riguarda anche i metodi di pagamento sui negozi online. Sul mercato si trovano sempre nuove e pratiche modalità di pagamento: ma possono quest’ultime prendere il posto di quelle classiche? Quali vantaggi offre l’e-payment rispetto all’addebito diretto o al pagamento alla consegna? E quali nuovi rischi nascondono i metodi di pagamento tramite altre piattaforme? Per offrire ai clienti il servizio migliore, i commercianti dovrebbero tenersi sempre aggiornati e mettere a disposizione dei clienti un’ampia scelta di metodi di pagamento online sicuri. 

MyWebsite E-commerce di 1&1 IONOS

Crea il tuo negozio online in pochi minuti con un design moderno e facile sincronizzazione con i maggiori marketplace. Approfitta di una piattaforma che include tutti gli strumenti di cui hai bisogno per il tuo successo online, a partire da 1  €/mese IVA escl. per un anno!

Certificato SSL
Dominio gratis
Supporto 24/7

Metodi di pagamento utilizzati

I consumatori italiani sono piuttosto sensibili a temi quali protezione dei dati e sicurezza delle transazioni.  Le numerose notizie sul phishing e il furto di dati hanno causato un certo scetticismo verso le transazioni online.  Per far sì che avvenga il passaggio da visitatore interessato a cliente effettivo, si consiglia ai gestori di negozi online di andare incontro alla clientela anche per quanto riguarda la modalità di pagamento offerta. La soluzione perfetta per il trasferimento di denaro su internet purtroppo non esiste, in quanto ogni sistema di pagamento presenta vantaggi e svantaggi. Un servizio di pagamento online sicuro è spesso un compromesso che cerca di salvaguardare sia gli acquirenti sia i venditori.

Pagamento anticipato

Il pagamento è anticipato quando viene effettuato al fornitore prima di aver ricevuto la merce. Con questa tipologia di pagamento, la merce ordinata viene spedita soltanto quando l’importo fatturato arriva sul conto dell’azienda. In tal modo è il cliente ad assumersi il rischio. Se questi infatti capita su un negozio online non affidabile, la spedizione della merce può non avvenire nonostante il pagamento sia stato effettuato e anche la restituzione dell’acquisto, in caso di merce difettosa, diventa molto più difficile. Per convincere i clienti a scegliere questa tipologia, molti commercianti applicano sconti con l’acquisto tramite pagamento anticipato. Il vantaggio per i clienti consiste nel fatto che il trasferimento avviene con metodi tradizionali e anche in questo caso le informazioni di pagamento sensibili sono al sicuro. Essendo un trasferimento classico, il pagamento anticipato non presenta commissioni. Tuttavia dal momento che sempre meno clienti scelgono questa tipologia, i commercianti dovrebbero fare in modo di offrire anche altri metodi di pagamento nello shopping online. In linea di massima questa possibilità di pagamento è consigliabile solo quando l’affidabilità del gestore del sito è garantita.

Addebito diretto

Anche l’addebito diretto rientra nei metodi di pagamento classici e viene offerto soprattutto per la sua prevedibilità e per i costi di transazione relativamente ridotti. Per gli acquirenti il pagamento per addebito diretto è un’opzione piuttosto comoda: grazie all’autorizzazione di addebito le fatture vengono addebitate direttamente sul conto del cliente (di regola quando la merce viene spedita). Contro addebiti non autorizzati gli acquirenti possono effettuare un reclamo presso la loro banca e ricevere il rimborso dell’importo. Questa possibilità offre un’efficiente protezione contro i truffatori sul web. Tuttavia l’addebito diretto nasconde grandi rischi per quanto riguarda la trasmissione delle informazioni di pagamento necessarie alla transazione. Sono necessarie le coordinate bancarie nonché il nome dell’istituto di credito che gestisce il conto. Anche l’addebito diretto può quindi portare a furto di informazioni e phishing. I gestori di e-commerce dovrebbero pertanto fare in modo che i dati sensibili dei clienti vengano trasmessi soltanto tramite percorsi cifrati. Il protocollo di crittografia “Secure Socket Layer” (SSL) offre una protezione affidabile. Per prevenire casi di pagamento su conti bancari scoperti, è possibile eseguire anche un controllo del credito tramite diversi fornitori come Billpay. Questo servizio però prevede costi di commissione.

Pagamento alla consegna

Un pratico compromesso per garantire la protezione sia degli acquirenti sia dei venditori è rappresentato dal pagamento alla consegna. Anche questo rientra nei metodi di pagamento classici che offrono molti negozi online. Con questa modalità il cliente salda il conto pagando l’importo direttamente alla consegna. Di regola si accettano solo contanti. Per i clienti questa modalità di pagamento ha il vantaggio di passare attraverso internet. Il pagamento alla consegna è pertanto uno dei metodi di pagamento più sicuri per acquistare merce su internet. In Italia questo servizio è offerto da diverse imprese di trasporti come SDA, UPS, GLS e Bartolini. Insieme all’importo della fattura esiste anche una commissione per i fornitori esterni che di solito è a carico dei clienti. Per i commercianti c’è però il rischio che il cliente non gradisca la merce: a quel punto i costi rimangono a carico del venditore. Poiché è difficile verificare sulla porta di casa se la merce sia completa e funzionante, per il cliente ottenere un rimborso in caso di merce difettosa è più difficile rispetto all’acquisto con fattura.

Carta di credito

L’opzione più comoda per fare acquisti su internet rimane la carta di credito. Di regola il cliente durante il pagamento deve soltanto inserire il circuito, il numero della carta e il codice di sicurezza nell’area apposita. Il commerciante trasferisce l’importo fatturato dal relativo istituto di credito ed invia la merce. Se questa arriva al cliente in modo incompleto o difettoso, l’acquirente può pretendere un annullamento tramite l’istituto di credito che ha emesso la carta. Lo stesso vale se la merce non viene ricevuta.

Grazie alla sua facilità questo metodo di pagamento è disponibile quasi in ogni negozio online. Dal momento che questo tipo di transazione presuppone un trasferimento di informazioni bancarie sensibili su internet, ci sono gli stessi rischi e valgono le stesse misure di sicurezza come per l’addebito diretto: il numero della carta di credito dovrebbe essere trasmesso solo su percorsi cifrati. Inoltre ai clienti di carte di credito capita sempre di imbattersi in truffatori che tramite azioni di phishing cercano di accedere a dati sensibili. I gestori di siti web tengono conto del fatto che, con questa opzione di pagamento, affrontano il problema di dover conservare in modo sicuro i dati dei clienti. Diverse fonti dimostrano che in passato gli hacker sono sempre riusciti ad accedere alle banche dati di grandi e-commerce. Inoltre si è spesso verificato che i dipendenti di un’azienda fornitrice di servizi abbiano ceduto informazioni sensibili a terzi.

Carta di credito prepagata

Una delle modalità di pagamento più popolari in Italia è sicuramente quella della carta prepagata. Questa tipologia offre diversi vantaggi non solo perché si pone come una valida alternativa alla carta di credito, ma anche perché è particolarmente adatta per effettuare microtransazioni caricando la prepagata di volta in volta con un importo massimo prefissato. In tal modo il rischio di abusi durante i pagamenti online viene ridotto al minimo se sulla carta non sono presenti altre somme di denaro. Le carte prepagate più famose in Italia sono PostePay e PayPal, quest’ultima caricabile comodamente anche presso un qualsiasi punto vendita Lottomatica. Se invece la prepagata è direttamente collegata al proprio conto bancario potrebbe allora diventare un rischio utilizzarla per effettuare pagamenti sul web. Per risolvere questo problema molte banche, come Intesa San Paolo, offrono un servizio di generazione di codici virtuali, grazie ai quali è possibile creare una prepagata soltanto per un periodo di tempo prefissato che decade nel momento in cui si effettua il pagamento. In tal modo la carta “esiste” soltanto fino a pagamento ultimato e anche in caso di abusi non è possibile accedere al denaro presente sul conto.

Servizi di pagamento esterni

Nello shopping online sempre più clienti si affidano a metodi di pagamento attraverso fornitori di servizi esterni, che offrono numerosi vantaggi sia ai clienti sia ai commercianti. I gestori di siti beneficiano della decentralizzazione dei servizi di pagamento, in quanto la gestione dei crediti viene affidata a fornitori di servizi esterni. Inoltre i sistemi più moderni garantiscono un leggero ritardo tra il pagamento in uscita dei clienti e il pagamento in entrata dei commercianti. In tal modo la merce viene quindi spedita molto più velocemente. Questa velocizzazione si nota soprattutto nei prodotti digitali come file musicali o riviste online, che il cliente può utilizzare già dopo pochi secondi. Per questo motivo i fornitori di servizi preferiscono soprattutto micropagamenti. Mentre i pagamenti online tra i fornitori come PayPal, Click&Buy o Moneybrookers avvengono tramite un apposito account cliente, fornitori di servizi come SOFORT creano una connessione tra il negozio online e l’online banking del cliente e permettono un bonifico immediato dal conto. I vantaggi e gli svantaggi sono:

  • Fornitori di servizi di pagamento: con questi sistemi di pagamento online i gestori dei siti non entrano in contatto con le informazioni sensibili dei clienti, che rimangono quindi al fornitore del servizio. In questo modo si riduce significativamente il rischio di imbattersi in e-commerce poco seri. Inoltre il leader di mercato PayPal offre all’utente una protezione dell’acquisto, reso possibile dalla cancellazione del pagamento, in caso di mancata spedizione della merce o se questa è difettosa. Dato che gli account dei clienti presso fornitori di e-payment sono protetti a loro volta con dati di accesso e password, viene garantita anche la protezione da truffe online.
  • Trasferimento diretto tramite terzi: fornitori come SOFORT offrono la possibilità di effettuare pagamenti diretti. È necessario effettuare l’accesso inserendo le proprie informazioni bancarie sul sito di SOFORT AG, che effettua poi il trasferimento a nome del cliente. Questo servizio non presenta commissioni ma viene criticato dai consumatori in quanto ai fornitori dei servizi di pagamento vengono forniti PIN e TAN, che hanno così accesso al conto del cliente.

Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.