Linux Mint: l’alternativa affidabile a Windows 11

Linux Mint è un’alternativa a Ubuntu e Windows molto agile e facile da utilizzare. Il sistema operativo funziona anche su diversi computer non recenti e offre vari ambienti desktop. La distribuzione supporta numerosi programmi gratuiti e a pagamento.

Free Cloud Server Trial
Server cloud gratis per 30 giorni

Grazie a un credito iniziale, puoi provare gratuitamente il Server Cloud di IONOS per 1 mese (o fino all’esaurimento del credito) e beneficiare del giusto mix di prestazioni e sicurezza!

Cos’è Linux Mint?

Ci sono molte distribuzioni Linux, una per ogni scopo concepibile. Una delle più popolari è Linux Mint. Come sistema desktop particolarmente facile da usare, Linux Mint rende il passaggio da Windows a Linux semplice anche per i principianti. Inoltre, a oggi si è affermata come un’alternativa valida a Windows 11. Con Cinnamon, MATE e lo snello Xfce, gli utenti hanno una scelta di tre varianti di desktop. Linux Mint è un derivato di Ubuntu ed è stato sviluppato nel 2006 con lo scopo di rendere più utilizzabili i software liberi e a pagamento. È open source e, oltre all’edizione standard, è disponibile anche come Linux Mint Debian Edition (LMDE).

Quali sono i requisiti di sistema per Linux Mint?

Linux Mint è disponibile in diverse versioni e una variante a 64 bit e una a 32 bit. Per Linux Mint 20.3 del 2022, sono richiesti una RAM di 1.024 MB e 15 GB sul disco rigido nella versione a 64 bit. Per un funzionamento regolare, tuttavia, si raccomandano 2.028 MB di RAM e 20 GB. La versione a 32 bit se la cava con 512 MB e 9 GB di spazio su disco. Anche qui, tuttavia, si raccomanda un approccio più abbondante: Linux Mint stesso stima 1.024 MB di RAM e un disco rigido di almeno 20 GB. Inoltre, i processori senza Physical Address Extension (PAE) non sono supportati.

Per Linux Mint Debian Edition (LMDE) del 2020, il vostro computer ha bisogno di almeno 1 GB di RAM e 15 GB di spazio su disco rigido, ma si raccomandano comunque 2 GB e 20 GB, rispettivamente. Questi requisiti si applicano ugualmente a 64 bit e a 32 bit. Anche i processori senza PAE sono pienamente supportati da LMDE. Tutti i requisiti si applicano alle versioni con gli ambienti desktop MATE o Cinnamon.

Cosa offre il sistema operativo?

Anche se Linux Mint deriva originariamente da Ubuntu, si è sviluppato nel tempo in una distribuzione quasi completamente indipendente e può essere considerata a sé stante. Cinnamon è incluso per impostazione predefinita su Linux Mint 20.3. Da un lato, Linux Mint usa software disponibili anche per Ubuntu e Debian, ma si basa anche su programmi propri. Dopo l’installazione, sono inclusi i lettori multimediali Banshee e VLC, LibreOffice, Firefox, Thunderbird e Gimp. Inoltre, ci sono i programmi proprietari Mintbackup, la gestione del software Mintinstall, il gestore di upload Mintupload e lo strumento di risoluzione dei problemi Mintwifi. I pacchetti aggiuntivi con programmi gratuiti o proprietari solitamente possono essere installati senza problemi.

Perché Linux Mint è considerato adatto ai principianti?

Linux Mint è considerata una distribuzione particolarmente adatta ai principianti ed è quindi raccomandata anche agli utenti che nel confronto tra Linux e Windows hanno optato per la prima opzione e ora vogliono fare il passaggio. Ci sono diverse ragioni per questo: per prima cosa, la semplicità del passaggio si mostra già all’inizio. Linux Mint può essere installato molto rapidamente e facilmente. Mentre distribuzioni più sofisticate come Arch Linux usano solo una riga di comando e fanno completamente a meno degli elementi grafici, Linux Mint guida chiaramente attraverso l’installazione. Anche i programmi standard sono preinstallati e possono essere utilizzati immediatamente. Nell’uso quotidiano, Linux Mint è caratterizzato da un ambiente desktop pulito.

I vantaggi e gli svantaggi della distribuzione Linux

Se si confrontano i vantaggi e gli svantaggi di Linux Mint, emerge il seguente quadro:

Vantaggi

  • Facilità d’uso: la facilità d’uso di cui sopra è chiaramente il più grande vantaggio del sistema operativo. Soprattutto per i principianti, Linux Mint è una buona scelta.
  • Software: i programmi importanti sono preinstallati e possono essere usati immediatamente, mentre altri software possono essere aggiunti comodamente. Linux Mint offre quindi molte opzioni per diversi scopi.
  • Ambiente desktop: con Cinnamon, MATE o Xfce, gli utenti hanno tre diversi ambienti desktop tra cui scegliere. Questi differiscono in alcuni aspetti, ma una cosa che hanno in comune è la loro chiarezza. Anche i principianti possono trovare rapidamente la loro strada su Linux Mint.
  • Velocità: anche se si utilizza un computer relativamente vecchio, si noterà che Linux Mint sfrutta il massimo delle possibilità disponibili. Il sistema operativo è molto veloce e agile, in modo che nulla ostacoli il divertimento sfrenato degli utenti.
  • Sicurezza: in linea di principio, la maggior parte delle distribuzioni Linux sono molto sicure, e Linux Mint non fa eccezione. Aggiornamenti regolari proteggono il sistema nel miglior modo possibile.
  • Costi: Linux Mint è gratuito. Numerosi programmi che si possono utilizzare nella distribuzione non costano nulla. Tuttavia, il sistema operativo permette anche di utilizzare software commerciali.
  • Community: Linux Mint ha una community molto vasta e fornisce persino la documentazione in italiano. Quindi, se sorgono problemi, di solito si trova aiuto rapidamente.

Svantaggi

Mentre i vantaggi dovrebbero chiaramente superare gli svantaggi per la maggior parte degli utenti, ci sono anche alcuni fattori che gli utenti esperti, in particolare, potrebbero considerare svantaggiosi. Linux Mint non è personalizzabile come altre distribuzioni. I puristi criticano anche i componenti del sistema operativo proprietario. Tuttavia, alcuni di questi codec non sono più forniti come standard.

Le differenze con Ubuntu e Windows 11

Tuttavia, se siete alla ricerca di un sistema operativo facile da utilizzare, Linux Mint dovrebbe essere sulla lista dei candidati. Rispetto a Ubuntu, Linux Mint è molto più leggero e quindi adatto anche ai computer meno recenti. La seconda grande differenza è il desktop. Cinnamon è dotato di opzioni di personalizzazione più immediate rispetto a Gnome, anche se Ubuntu offre anche opzioni di download. Su questo punto, quindi, è soprattutto il gusto personale a decidere. Tuttavia, il periodo di familiarizzazione è un po’ più lungo con Ubuntu. Rispetto a Windows 11, Linux Mint è chiaramente più adatto ai computer meno recenti. Il sistema Microsoft ha requisiti molto più elevati.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare il consenso.
Page top