CMS per siti web piccoli: come trovare il software giusto

Oggigiorno, le aziende più che domandarsi se valga la pena creare un sito web, si pongono il problema di come realizzarlo. In base al settore in cui si opera e al concept che si intende perseguire, il sito web aziendale può essere utile a raggiungere scopi completamente diversi. Nella sua funzione classica di biglietto da visita online serve a fornire informazioni generiche come le possibilità di contatto, gli orari di apertura e le indicazioni stradali per giungere alla sede aziendale o ai punti vendita. Un sito web standard è anche dotato di elementi dinamicisemplici come un modulo di contatto, con il quale i visitatori possono richiedere appuntamenti, prenotare degli spazi o inviare proposte d’acquisto. Oltre a ciò sempre più spesso c’è il desiderio di offrire all’utente un valore aggiunto ad esempio con un blog, un servizio online utile o un forum.

Ma oltre a chiedersi quali elementi debba contenere il proprio sito web aziendale, è necessario riflettere quale sia il software più adatto a crearlo. Sulla base dei suoi bassi costi e delle sue eccezionali possibilità di ridimensionamento, la maggior parte delle aziende tende a ricorrere ai Content Management System (CMS). Tuttavia le aziende più piccole non hanno necessariamente bisogno di tutte le funzionalità offerte dai CMS più sofisticati, pertanto viene da chiedersi quali siano effettivamente i software più adatti in questo caso. Per quanto non ci sia una risposta universalmente valida, ci sono alcuni aspetti che dovreste considerare nella fase di ricerca del CMS più adatto per la creazione di un sito web piccolo per la vostra impresa.

Prima considerazione: qual è il budget a disposizione?

Le risorse materiali e umane a disposizione sono un elemento di primaria importanza per la scelta del sistema giusto. Di solito un’azienda piccola non ha le possibilità finanziarie di un grande gruppo industriale ed è pertanto costretta a basarsi su calcoli precisi. Considerando il concept del sito e l’assistenza fornita,diversi CMS potrebbero rappresentare la soluzione migliore. Se per esempio decidete di prendervi carico di tutta la parte di realizzazione del sito da un lato eviterete di dover pagare sviluppatori e designer esterni, ma dall’altro dovrete comunque fare affidamento sulla competenza del vostro personale interno. Questo potrebbe ridurre significativamente il ventaglio di scelte, soprattutto se le conoscenze dei vostri sviluppatori sono limitate a determinati programmi e linguaggi di scripting.

Inoltre dovreste valutare anche l’impegno richiesto per l’installazione, l’amministrazione e la manutenzione del software, a cui si aggiunge la scelta di come gestire l’hosting del CMS e del sito: se lo fate voi dovete comprare i necessari hardware e software, mentre se preferite rivolgervi a un provider, sarà lui a proporvi diverse soluzioni hosting. Comunque sia, siccome i CMS non presuppongono delle prestazioni elevate per la struttura del server, quest’ultimo fattore non finirà per influenzare la scelta del sistema adatto.

Seconda considerazione: quale offerta è prevista?

Il tipo di contenuti che vorreste pubblicare sul sito della vostra azienda dovrebbe rappresentare un criterio decisivo per la scelta del vostro CMS. In generale con quasi ogni sistema potete creare sia semplici siti web statici sia siti complessi con elementi dinamici; questa flessibilità è comunque strettamente legata alla struttura modulare e in questo modo molti CMS ricevono già sin dall’installazione standard una grande varietà di estensioni e template. Per questa ragione spesso sono offerte funzioni e opzioni molto vaste, causa di un’inutile complessità. D’altra parte è possibile che un CMS troppo semplice possa non essere adatto alla realizzazione del vostro concept o che determinate estensioni siano a pagamento o non vengano più sviluppate.

Terza considerazione: il CMS offre l’usabilità desiderata?

È importante che un CMS per la vostra piccola o media impresa offra a tutti gli utenti la praticità necessaria. Se i collaboratori coinvolti non riescono a utilizzare il sistema nel modo giusto, probabilmente si ripercuoterà sulla qualità del vostro sito. Le funzionalità per lo sviluppo del sito dovrebbero essere il più user-friendly possibile, poiché se il vostro team di sviluppatori riesce a realizzare una pagina solo con strumenti estremamente complicati, il CMS si rivelerà una soluzione poco adatta a siti web piccoli. Altrettanto importanti sono le opzioni di amministrazione, che da una parte dovrebbero essere separate dal contenuto redazionale in modo appropriato, e dall’altra permettere l’assegnazione dei ruoli e dei permessi utente per stabilire esattamente le funzioni che ciascun dipendente può utilizzare.

Un’elevata usabilità è naturalmente il prerequisito fondamentale di un CMS per aziende piccole nell’ambito dell’implementazione del contenuto. Gli autori, i redattori e i collaboratori responsabili dovrebbero poter inserire e gestire testi, video, immagini ecc. in modo intuitivo. Strumenti di supporto come tipi di contenuti predefiniti ed editorWYSIWYG, che convertono automaticamente testi esistenti in documenti HTML, sono un must per siti web che aggiornano i contenuti regolarmente.

Quarta considerazione: come si può garantire l’accessibilità dei contenuti?

Se realizzate e pubblicate un nuovo sito Internet, volete anche che sia accessibile e disponibile a un alto numero di utenti e che possibilmente pochi utenti siano esclusi a causa di barriere linguistiche o del dispositivo utilizzato. Poiché sempre più utenti navigano in rete utilizzando dispositivi mobili mentre sono in giro, un CMS per siti web piccoli dovrebbe permettere di creare una versione mobile del vostro sito aziendale con strumenti semplici. Un sito web responsive è più complesso da programmare, ma molto più facile da gestire. Se preferite questo tipo di siti web, che sia cioè in grado di adattarsi automaticamente alle dimensioni del display, anche in questo caso dovete assicurarvi che il CMS scelto offra le opzioni giuste.

Se volete offrire una versione del vostro sito in più lingue, è consigliabile scegliere un sistema con la funzione multilingua. Ciò comporta il vantaggio di non dover sviluppare pagine separate e di gestire i contenuti parallelamente in diverse lingue mantenendo un unico sito. Un altro aspetto importante è la realizzazione di siti accessibili. Già obbligatorio per le istituzioni ufficiali come gli enti pubblici, il principio di accessibilità nel web acquisisce un ruolo sempre più importante. Questo approccio, che consiste appunto nel rendere i contenuti accessibili a tutti, è strettamente collegato all’usabilità del vostro sito.

Quinta considerazione: il CMS offre un’adeguata sicurezza per i vostri dati?

Chiaramente non esiste una protezione sicura al cento per cento contro gli attacchi hacker. Tuttavia esiste una serie di funzioni utili con cui un CMS può rendere più difficile l’accesso da parte di terzi. Rispetto ai programmi più diffusi per progetti e aziende più grandi, i CMS per piccole aziende offrono i seguenti vantaggi:

  • per via della loro diffusione limitata finiscono difficilmente nel mirino dei criminali informatici;
  • per via di un numero limitato di plug-in e di moduli, sono potenzialmente meno soggetti a vulnerabilità.

Dovreste inoltre assicurarvi che lo sviluppatore dei rispettivi CMS verifichi la serietà e la funzionalità dei moduli offerti da terzi, come per esempio i plug-in per gli strumenti di tracking. Inoltre si consiglia di scegliere un CMS che rimandi automaticamente agli aggiornamenti disponibili del software e alle estensioni implementate. In aggiunta alla protezione standard della password, alcuni sistemi permettono l’accesso tramite una connessione protetta.

Tuttavia il pericolo per i dati del vostro sito web non proviene solo dall’esterno. Infatti è altrettanto importante che il CMS utilizzato per la vostra impresa sia preparato ad affrontare disguidi causati da eventuali errori commessi dagli utenti e da crash del sistema o del database che non sono provocati da fattori esterni. Sono soprattutto importanti:

  • i ruoli degli utenti definibili individualmente, affinché i collaboratori poco esperti o non autorizzati non commettano errori di configurazione critici per il sistema;
  • la possibilità di archiviare diverse versioni dei documenti per annullare gli errori in modo semplice e veloce;
  • i backup automatici del CMS e del database.

Sesta considerazione: il CMS vi assiste nell’ottimizzazione per i motori di ricerca?

Anche se un CMS per siti web piccoli è caratterizzato da funzionalità limitate e realizzate appositamente, i moduli SEO non possono mancare in alcun modo: dovrebbero almeno essere aggiornabili manualmente per mezzo di estensioni. Prestate particolare attenzione al fatto che il CMS contenga opzioni per:

  • definire le meta informazioni (titolo, descrizione);
  • formulare alt text per link e immagini;
  • generare una sitemap XML;
  • inserire link per i motori di ricerca;
  • ripulire il codice HTML
  • e creare rich snippet.

Quali CMS per siti web piccoli esistono?

Negli ultimi anni è cresciuto notevolmente il numero di CMS sul mercato, e con essi anche le loro funzionalità. Ideato inizialmente come un piccolo programma utile per i blogger, WordPress si è ad esempio affermato come software web completo con cui oramai si possono realizzare anche progetti più complessi. Per contrastare questa tendenza alcuni sviluppatori hanno rilasciato CMS che sono concepiti in particolare per progetti più piccoli e sono perciò ottimali per le piccole e medie imprese. Vi presentiamo alcune delle migliori soluzioni.

Kirby

Se agli autori di un sito o di un blog sono richiesti semplicità, flessibilità e una buona usabilità, il CMS Kirby è la scelta ideale. Una volta eseguita l’installazione del CMS, si possono apportare facilmente tutte le modifiche al proprio progetto tramite FTP, drive di rete o Dropbox, dato che è disponibile un editor, facile da utilizzare, per la progettazione del proprio sito. Una particolarità di Kirby è il fatto che il vostro progetto web non debba necessariamente essere collegato a un database, ma può essere gestito anche senza una fonte esterna di dati di questo tipo. Tuttavia, per pubblicare una pagina basata su un CMS senza database dovete acquistare una licenza.

Vantaggi di Kirby

Svantaggi di Kirby

Il sito funziona senza database

La pubblicazione è a pagamento

Il codice del progetto è estremamente leggero

Non prevede il cambio di temi

ExpressionEngine

Se state cercando un CMS facile da usare che sia allo stesso tempo molto veloce e flessibile, ExpressionEngine è la soluzione affidabile che potrebbe fare al caso vostro. Progettato per i designer, il software open source vi permette di creare canali per blog, news, prodotti o descrizioni di servizi, di modo da poter inserire contenuti in qualsiasi parte del vostro sito. Vi basterà installare una sola volta ExpressionEngine per gestire siti multipli e con un solo clic eseguirete gli aggiornamenti che manterranno il vostro sito stabile.

Vantaggi di ExpressionEngine

Svantaggi di ExpressionEngine

Estremamente flessibile e veloce

Il processo di installazione non è ancora automatizzato

Ottimo supporto da parte di una solida community

La maggior parte dei componenti aggiuntivi è a pagamento

Contentful

Un rappresentante della categoria dei cosiddetti Headless CMS è il CMS a pagamento Contentful, sviluppato a Berlino. Rinunciando a un front end fisso, il software è predestinato a diffondere il proprio contenuto su qualsiasi piattaforma: potete pubblicare ciò che create nell’editor Contentful quando e dove preferite tramite un’API programmabile liberamente. Anche per quanto riguarda la struttura di back end di base avete ampia scelta per ideare un modello personalizzato di accessi e permessi su misura per la vostra azienda.

Vantaggi di Contentful

Svantaggi di Contentful

Il contenuto non dipende dal design

Pagamento mensile

Si possono eseguire miglioramenti al sito in qualsiasi momento senza dover prestare attenzione ai contenuti

Funzione di anteprima migliorabile

MyWebsite Now

Un’alternativa CMS semplice ed efficace per la creazione di siti web piccoli è data da MyWebsite Now. Il pratico strumento per la creazione di siti del provider IONOS vi permette di concentrarvi sull’essenziale, senza perdervi tra le molteplici opzioni di amministrazione tipiche dei back end dei CMS. Così potete progettare il vostro sito web servendovi di elementi pronti all’uso e modelli di layout e design personalizzabili senza dovervi preoccupare di installazioni, aggiornamenti o hosting.

Vantaggi di MyWebsite Now

Svantaggi di MyWebsite Now

Editor user-friendly con funzione drag&drop, utilizzabile senza conoscenze di programmazione

Subordinazione al provider

Elevati standard di sicurezza e conformità alla protezione dei dati

 

Il website builder di IONOS

MyWebsite è la soluzione perfetta per la tua presenza online professionale e include un consulente personale! 

Certificato SSL
Dominio gratis
Supporto 24/7

Conclusione: il CMS perfetto per piccole aziende è pensato appositamente per le esigenze degli utenti

I criteri elencati nella scelta del CMS non sono però rilevanti per tutti i piccoli siti aziendali e anche l’importanza dei singoli ambiti varia a seconda dell’azienda. D’altra parte è anche vero che optando per un sistema meno complesso, prendete sicuramente la decisione giusta. Sebbene l’obiettivo generale dei CMS sia quello di offrire sempre più funzioni già nella variante standard, scegliere di utilizzarne uno si rivela vantaggioso soltanto per quei pochi siti che hanno ben poco in comune con una pagina aziendale. Creando un sito di questo tipo, la varietà porta con sé di regola degli effetti negativi: i diversi utenti del CMS sono velocemente sovraccaricati e allo stesso tempo cresce anche il rischio di possibili falle di sicurezza.

    Consiglio

    Trovate un elenco dettagliato dei migliori CMS per siti web piccoli ma anche per progetti aziendali complessi nel nostro confronto tra CMS.

    Di seguito vi proponiamo una sintesi dei criteri da valutare per la ricerca del CMS adatto per la vostra impresa:

    1. Decidete se prendervi cura  del CMS direttamente o incaricare un servizio esterno.
    2. Definite i tipi di contenuti pianificati e l’obiettivo del sito aziendale.
    3. Fate attenzione al fatto che il CMS scelto sia ben utilizzabile da tutti gli utenti autorizzati ad accedervi.
    4. Verificate che ci siano i requisiti tecnici per rendere il sito web accessibile al maggior numero possibile di utenti (cioè per esempio anche agli utenti dei dispositivi mobili).
    5. Fate in modo che il CMS garantisca un certo livello di sicurezza dei dati.
    6. Scegliete un sistema che vi supporti nell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

    Abbiamo una proposta per te:
    Web hosting a partire da 1 €/mese!

    Dominio gratis
    Certificato SSL Wildcard incluso
    Assistenza clienti 24/7
    A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
    poi 8 €/ mese IVA escl.