Sistema di gestione del magazzino nel commercio online

Se il vostro online shop raccoglie i primi successi e comincia a crescere, crescono anche gli acquisti e così anche il fatturato. Un’ampia gamma di prodotti e un processo di esportazione degli ordini può portare a una crescita della vostra attività ma anche a una situazione caotica del vostro inventario, della vostra offerta e, infine, a clienti non soddisfatti. Perché questo non si verifichi, alcuni sistemi di gestione del magazzino portano sin dall’inizio a una migliore organizzazione dei flussi di merce. Alcuni paesi come la Germania sono dotati di precisi sistemi di organizzazione della merce che si differenziano da quello di gestione del magazzino perché includono anche attività legate all’evasione degli ordini; si occupano cioè anche della parte di distribuzione della merce. Nel nostro paese invece queste due attività sono per lo più distinte. Come gestori di un e-commerce potete gestire centralmente tutta l’attività del vostro negozio online dal momento dell’ingresso della merce in magazzino fino a quello dell’evasione degli ordini, oppure potete utilizzare software distinti per le due fasi.

Come funziona un sistema di gestione del magazzino

I sistemi di gestione del magazzino permettono una visualizzazione informativa di tutti i processi legati alla gestione dell’assortimento. La gestione del magazzino costituisce un elemento fondamentale di un e-commerce in quanto è in questa fase che viene processata la transizione della merce, vale a dire la ricezione, la spedizione, il riordino e la raccolta.  L’importanza di legare questo processo alla piattaforma online risiede nel fornire al potenziale cliente informazioni precise e accurate relative all’effettiva disponibilità di un prodotto e ai tempi di evasione di un ordine. Qui di seguito sono elencati i processi principali di quest’attività:

  • Entrata della merce: la gestione e la presa in carico della merce nel momento in cui arriva in magazzino;
  • Deposito della merce: tutte le attività di classificazione e suddivisione della merce secondo precise logiche aziendali;
  • Prelievo e pianificazione: la scelta e l’organizzazione della merce al fine di evadere gli ordini;
  • Smistamento ed esecuzione: la fase di suddivisione della merce in base alle spedizioni e il suo prelievo da parte dei veicoli che consegneranno il bene al cliente.

La situazione del magazzino è legata anche alla gestione di una serie di documenti per il carico e lo scarico dei prodotti che è importante avere sempre sotto controllo. Questi programmi funzionano infatti secondo una logica a interfacce, che permettono di tracciare tutta la merce in entrata, quella stoccata e quella uscente in modo chiaro e preciso, anche attraverso l’uso di codici a barre (questi ultimi utilizzati soprattutto per permettere il tracciamento di un bene durante la fase di evasione e spedizione).

In connessione con i sistemi di gestione del magazzino potrà capitarvi di imbattervi nei sistemi di gestione ERP (abbreviazione di “Enterprise Resource Planning”, letteralmente "pianificazione delle risorse d'impresa"). Queste sono utilizzate come strumenti di pianificazione delle risorse di un’azienda ma presentano molte più funzionalità e contengono alcuni moduli per la gestione del personale, di documenti e per le attività di controllo. Il fatto che molti sistemi di gestione ERP includano i tipici moduli di gestione del magazzino, li rende adatti anche all’utilizzo nel commercio online.

Come scegliere il giusto software di gestione del magazzino

Quale soluzione sia la più adatta alle vostre esigenze dipende da una serie di criteri diversi. Per alcuni è importante gestire il volume di fatture (per esempio nel caso di piccole e medie imprese), altri invece danno importanza all’intera gestione aziendale mirando ad ampliare tutta la filiera produttiva (è il caso di grandi aziende con un elevato numero di clienti). Altro criterio importante è sicuramente rappresentato dall’aspetto economico, vale a dire quanto siete disposti a investire nell’acquisto di un programma di gestione. Non da ultimo è importante tenere in considerazione il sistema operativo utilizzato, in quanto alcuni software di gestione del magazzino o software ERP sono compatibili solo con Windows. In qualità di gestori di un e-commerce o di una grande azienda è importante quindi capire fino a che punto volete spingere la vostra attività e quali sono effettivamente le vostre esigenze. Di seguito vi offriamo una panoramica di tre diversi software di gestione che si differenziano molto l’uno dall’altro e il cui utilizzo dipende esclusivamente dal tipo di mansioni che intendete svolgere.

Danea Easyfatt

Danea Easyfatt è forse il software di gestione del magazzino e fatturazione più usato in Italia. È particolarmente indicato per chi ha un’azienda piccola-media, per gli artigiani e per i liberi professionisti. È disponibile in più versioni, da quella standard fino a quella enterprise con diverse fasce di prezzo. Potete scaricarlo sul link dello sviluppatore.

Vantaggi:

  • Ottima grafica
  • Funzioni di ricerca avanzate
  • Ampia community disponibile

Svantaggi:

  • Compatibile solo con Windows
  • Consente fino a un massimo di 4 o 5 accessi simultanei
  • Non sempre facile e intuitivo

LibertyCommerce

LibertyCommerce è uno strumento di gestione del magazzino e di negozi online. Presenta un ampio spettro di funzionalità adatte alla gestione di più magazzini e di un gran numero di prodotti. È disponibile in diverse versioni in base alle esigenze degli utenti ed è consigliato per chi gestisce diversi magazzini anche in sedi diverse. Lo trovate su questo link.

Vantaggi:

  • Gestione di più magazzini
  • Articoli illimitati
  • Ampia gamma di funzionalità

Svantaggi:

  • Può risultare dispersivo
  • Funzioni di ricerca più macchinose
  • Grafica non sempre intuitiva

Panthera

Panthera è la soluzione italiana più completa per gestire aziende grandi e con una struttura complessa, ma anche per chi vorrebbe un ottimo programma di gestione ERP per la sua piccola-media impresa. Si tratta di un prodotto web based di casa Infracom, che offre diversi moduli in base alle esigenze dell’azienda. Si ottiene tramite licenza e i costi variano in base ai servizi utilizzati. Per avere una panoramica dei costi è necessario rivolgersi direttamente al fornitore andando su questo link e chiedendo un preventivo.

Vantaggi:

  • Integra in un’unica suite tutti i processi aziendali
  • È basato su un cloud
  • È dotato di un’ottima assistenza clienti
  • Possibilità di personalizzazione
  • Dotato di maschere fruibili su ogni piattaforma (iPad, iPhone, Android)

Svantaggi:

  • Potrebbe rivelarsi una soluzione molto costosa
  • Non adatto ai principianti

Raggiungere il successo utilizzando i software adatti

Un software di gestione molto complesso come Panthera richiede all’utente uno sforzo e un impegno non indifferente, trattandosi di una soluzione non adatta ai principianti. Ciò non toglie che indipendentemente dal programma utilizzato vale la regola che un buon e-commerce funziona soltanto con un organizzazione ottimale e processi automatizzati che siano a lungo termine redditizi. Dovreste quindi abbandonare ben presto un’impostazione del lavoro (processi di ordinazione, acquisti, vendite e gestione del magazzino) di tipo manuale e abbracciare ben presto l’idea di appoggiarvi a una soluzione software. Con il giusto programma di gestione del magazzino risparmierete su costi inutili e guadagnerete molto tempo che potrete investire in altri ambiti, come per esempio le azioni di marketing legate al vostro negozio online.


Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.