Il controllo ortografico di Outlook non funziona

Il controllo ortografico di Outlook permette di controllare automaticamente le vostre e-mail per trovare eventuali errori ortografici e grammaticali prima dell’invio. Quando il correttore ortografico di Outlook non funziona in modo corretto, spesso non è in grado di segnalare e trovare gli errori ortografici e grammaticali, oppure potrebbe segnalare vocaboli corretti come errati. In questa guida vi spieghiamo quali sono le possibili cause per cui il controllo ortografico di Outlook non funziona correttamente e come risolvere il problema, in modo da poter tornare rapidamente a inviare e-mail senza errori.

Il controllo ortografico di Outlook non funziona: possibili cause dell’errore

Se il correttore ortografico di Outlook smette di funzionare, questo molto probabilmente è dovuto a uno dei seguenti motivi:

  1. il controllo ortografico e grammaticale non è stato attivato;
  2. le impostazioni della lingua non sono corrette e Outlook sta controllando il testo nella lingua sbagliata;
  3. Outlook non è installato correttamente o non funziona come dovrebbe.

Nelle seguenti sezioni vi aiuteremo a trovare la causa di questo errore e vi spiegheremo come risolvere il problema.

Istruzioni: come ripristinare il correttore ortografico di Outlook

Se la funzione di controllo ortografico di Outlook non funziona, è possibile individuare e correggere l’errore in pochi semplici passaggi. Questa guida è valida per le versioni Outlook 2019, Outlook 2016 e Outlook per Microsoft 365.

Indirizzo e-mail professionale e dominio individuale

Scegli un indirizzo e-mail personalizzato e un nome per il dominio che rappresentino al meglio la tua azienda.

Semplice
Sicuro
Assistenza 24/7

Soluzione 1: riavviare Outlook

Se recentemente sono state apportate modifiche alle impostazioni di Outlook, queste potrebbero essere applicate solo dopo un riavvio dell’applicazione. Prima di riavviare, ricordatevi di salvare tutti i documenti aperti e le bozze.

N.B.

Un riavvio può rivelarsi utile anche quando si apportano modifiche alle impostazioni come descritto nelle soluzioni da 2 a 4 qui sotto.

Soluzione 2: controllare se il controllo ortografico è attivato correttamente

Un’altra soluzione può essere controllare le impostazioni della funzione di correzione automatica di Outlook. Accedete al menu corrispondente in questo modo:

  1. Aprite la scheda “File”.
  2. Fate clic sulla voce “Opzioni” nel menu di sinistra.
  3. Nella nuova finestra che si aprirà, selezionate “Post”.
  4. Selezionate la voce “Controllo ortografia e grammatica”.

Tra le opzioni elencate sotto “Strumenti di correzione”, selezionate “Controlla ortografia durante la digitazione” e “Controllo grammaticale durante la digitazione”.

Nel nostro articolo “Outlook: come attivare e disattivare il controllo ortografico” potrete trovare maggiori informazioni sulla funzione di correzione automatica di Outlook e istruzioni dettagliate su come utilizzare questa comoda funzione.

Soluzione 3: controllare se il controllo automatico delle e-mail in uscita è abilitato

Se di solito fate a meno del controllo ortografico e grammaticale e preferite lavorare con il controllo automatico delle e-mail in uscita, dovreste controllare le impostazioni attuali di questa funzione. Per fare questo, è necessario innanzitutto aprire il menu corrispondente:

  1. Aprite la scheda “File”.
  2. Fate clic sulla voce “Opzioni” nel menu di sinistra.
  3. Selezionate la sezione “Posta”.

Selezionate “Controlla sempre l’ortografia prima dell’invio”. Troverete la casella sotto la voce “Scrittura messaggi”. Dovreste anche deselezionare l’opzione “Ignora testo originale in risposta o inoltro”, se selezionata. Altrimenti può succedere che Outlook ignori anche parti del messaggio corrente durante il controllo ortografico, causando dei problemi.

Soluzione 4: modificare la lingua del correttore ortografico

Iniziate a comporre una nuova e-mail. Aprite la scheda “Revisione” e cliccate sul pulsante “Lingua”. Dopo un altro clic su “Imposta lingua di modifica” si possono visualizzare le impostazioni della lingua corrente per il controllo ortografico e grammaticale.

Una volta impostata la lingua desiderata, avviate il controllo ortografico manualmente premendo il pulsante “Controllo ortografia e grammatica”, sempre nella scheda “Revisione”. Il correttore ortografico si aprirà quindi in una piccola finestra di dialogo, che ora dovrebbe anche visualizzare la lingua corretta. Se presente, togliete il segno di spunta da “Rileva lingua automaticamente”, poiché la funzione potrebbe causare dei problemi se, ad esempio, usate molti termini inglesi.

Consiglio

Poiché Outlook utilizza Microsoft Word per la composizione dei testi, dovreste anche verificare che il controllo ortografico di Word sia attivo e che funzioni correttamente.

Soluzione 5: controllare lo stato di installazione e gli aggiornamenti

Il vostro sistema operativo è aggiornato e avete installato tutti gli aggiornamenti in sospeso? Il vostro pacchetto Microsoft Office, incluso Outlook, è installato correttamente e aggiornato? Se non è stato rilevato alcun errore e i passi da 1 a 4 non hanno prodotto alcun risultato, può essere utile reinstallare e riconfigurare Outlook.

Consiglio

Con Microsoft 365 di IONOS le vostre applicazioni Office sono sempre aggiornate!

Configurare o ripristinare il correttore ortografico di outlook.com

Utilizzate la versione browser di Outlook per le vostre comunicazioni e-mail? La Web App di Outlooknon dispone di un correttore ortografico e grammaticale integrato. È però possibile abilitare il controllo ortografico nel browser o permettere al sistema operativo di controllare l’ortografia di tutte le applicazioni.

Attivare il controllo ortografico nel browser (usando Google Chrome come esempio)

Nella maggior parte dei browser, come Microsoft Edge, Chrome, Firefox e Safari, è possibile attivare il controllo ortografico in pochi passi. In Google Chrome, per esempio, la comoda funzione può essere attivata come segue:

Fate clic sull’icona con i tre puntini accanto alla vostra foto profilo nell’angolo in alto a destra. Nel menu a tendina fate clic su “Impostazioni”.

Espandete il menu delle impostazioni tramite il pulsante “Avanzate” e poi cliccate sulla voce “Lingue”:

Infine, dovrete attivare il controllo ortografico di base.

Durante la composizione di e-mail in Chrome, gli errori verranno ora sottolineati automaticamente in rosso.

Abilitare il controllo ortografico a livello di sistema operativo per tutte le applicazioni

Come già menzionato, è anche possibile utilizzare il correttore ortografico del vostro sistema operativo nel browser. In Windows 10, per fare questo, è necessario consentire il controllo ortografico per tutte le applicazioni presenti sul computer. Ecco come fare:

  1. Fate clic sull’icona di Windows per aprire il menu Start.
  2. Aprite le “Impostazioni” tramite l’omonimo pulsante.
  3. Fate clic su “Dispositivi”.
  4. Nella sezione “Digitazione”, mettete un segno di spunta accanto a “Evidenzia errori di ortografia”. Se desiderate attivare anche la correzione automatica degli errori, fate clic anche sull’opzione “Correggi automaticamente errori di ortografia”.

Microsoft 365 con IONOS!

Account e-mail Exchange e le ultime versioni delle tue applicazioni Office preferite tra cui Word, Excel e PowerPoint su tutti i dispositivi!

Office online
OneDrive con 1 TB
Supporto 24/7

Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.