Analisi della concorrenza: i migliori strumenti

Conoscere la concorrenza è un vantaggio in ogni settore. Il monitoraggio e l’analisi del mercato hanno un ruolo da non sottovalutare anche nell’Online Marketing. Se in qualità di gestori di un e-commerce o di un blog volete seguire lo sviluppo della vostra concorrenza e ne volete analizzare regolarmente i meccanismi principali, in questo articolo potete trovare informazioni dettagliate su strategie più o meno di successo. Grazie alle conoscenze acquisite, potrete migliorare le vostre campagne di marketing o evitare errori. Vi spieghiamo a quali azioni e statistiche online dovreste dedicare maggiore attenzione e con quali strumenti è possibile effettuare un’analisi della concorrenza.

Analisi della concorrenza sul web: i punti più importanti

La condizione base per un’utile analisi della concorrenza è la scelta di una controparte rilevante. Concentratevi quindi su quei competitor che operano nel vostro settore, che offrono gli stessi prodotti o prodotti simili o che si rivolgono allo stesso target. Di solito la lista dei potenziali concorrenti è molto lunga, ragione per cui dovreste limitarvi ai più influenti. Mettete da parte quei competitor che svolgono un’attività online piuttosto limitata, anche se presentano i requisiti appena citati.  Per una visione completa, i seguenti ambiti dovrebbero essere parte di una campagna di analisi della concorrenza online:

Misure SEO

Per ottimizzare il vostro risultato sui motori di ricerca, cercate di capire quali misure intraprende la concorrenza. Verificate il posizionamento delle pagine dei vostri competitor rispetto al vostro sito per parole chiave dall’alto volume di ricerca. Risulta inoltre interessante sapere in quali ambiti la concorrenza utilizza più parole chiave e perché lo fa. È consigliabile analizzare sia il contenuto delle sottopagine sia i backlink. Se i vostri competitor raggiungono un buon posizionamento su temi o ambiti che la vostra pagina non tratta, è necessario scoprire se questi stessi temi potrebbero essere interessanti anche per il vostro sito.  Provate a verificare a campione i risultati di ricerca effettivamente generati, per analizzare i Rich Snippets, come risultati di valutazione o prezzi dei prodotti, utilizzati dai competitor. Se la concorrenza utilizza snippet più efficaci, anche se avete un posizionamento migliore, rischiate di passare in secondo piano.

Misure SEA

Inserire annunci pubblicitari nei motori di ricerca è un mezzo efficace per aumentare la notorietà di una marca. Soprattutto con Google Adwords si raggiunge esattamente un determinato target. Per questo motivo diventa importante occuparsi delle misure SEA (acronimo di Search Engine Advertising) dei concorrenti e cercare di evincerne informazioni importanti per la propria campagna. Scoprite prima di tutto se e da quando la concorrenza utilizza misure SEA e quali sono i periodi in cui investe la maggior parte del budget riservato alla pubblicità. In questo modo è possibile che vi troviate dinanzi ad aumenti del budget strategici oltre che ad investimenti maggiori dovuti al settore, come per esempio quelli del periodo di Natale (nel caso degli e-commerce), che potrebbero essere utili anche nel vostro caso. Inoltre dovreste dare un’occhiata sia ai testi pubblicitari sia alle keyword acquistate dalla concorrenza.

Contenuto

Il contenuto è la colonna portante di un sito Internet e un catalizzatore per il successo. Un buon contenuto non solo attira nuovi visitatori, ma è anche un criterio importante per il posizionamento sui motori di ricerca. Il contenuto di una pagina web è il risultato di un lungo processo e grazie all’analisi della concorrenza è possibile ridurre il rischio di crearne uno di scarsa qualità. Cercate quindi di farvi un’idea su quali tipi di contenuto la vostra concorrenza utilizza e in che modo li rende interessanti per i visitatori, per esempio utilizzando:

  • Articoli in PDF
  • Video
  • Liste
  • Infografiche
  • Podcast
  • Interviste
  • Newsletter

Infine dovreste dare un’occhiata anche al contenuto stesso: cercate di capire se è stato creato autonomamente o da qualche agenzia specializzata, quale carattere abbia il testo e in che modo si rivolge al lettore. Anche la combinazione dei singoli tipi di contenuto è interessante: cominciate ad analizzare questi contenuti caratterizzati da un traffico particolarmente buono o da collegamenti di qualità.

Attività di social media

Tra le attività più moderne dell’Online Marketing rientra anche la commercializzazione nei diversi social network. Questi canali rappresentano spesso il filo diretto con il target di riferimento e richiedono di conseguenza una buona cura. Che sia Facebook, Twitter, YouTube o Instagram: verificate quali piattaforme utilizza la concorrenza e analizzate i relativi profili; così potrete farvi un’idea per le vostre attività di Social Media Marketing e potreste ottenere maggiori informazioni sui vostri concorrenti. Durante l’analisi tenete a mente i seguenti punti:

  • Influenza del profilo
  • Frequenza con cui vengono pubblicati i post
  • Tipi di contenuto (video, immagini, link ecc.)
  • Reazioni (commenti, dati sui “mi piace”, retweet, ecc.)
  • Temi

Con quali strumenti realizzare l’analisi della concorrenza online

Una dettagliata analisi della concorrenza, dotata anche di statistiche e valutazione dei risultati, è un processo complicato ed estremamente lungo, difficile da realizzare senza l’ausilio di diversi strumenti e servizi. Qui trovate una panoramica degli strumenti più interessanti per “studiare” i vostri competitor.

SEMrush: analisi della concorrenza e non solo

Uno degli strumenti più utilizzati in Italia per l’analisi della concorrenza è SEMrush, specializzato in SEO e SEM. Oltre ad analizzare i vostri competitor, SEMrush offretanti altri servizi, motivo per cui questo tool è tra i più amati nel nostro paese. Le funzionalità di questo programma sono elencate qui di seguito:

  • Analisi delle migliori parole chiave dei competitor
  • Funzione di ricerca dei nuovi competitor organici
  • Visualizzazione delle landing page dei competitor nelle SERP per ogni parola chiave
  • Ricerche di advertising (strategie e budget per la pubblicità dei competitor)
  • Localizzazione delle campagne pubblicitarie
  • Attività di Display Advertising
  • Analisi dei backlink

SimilarWeb: una fotografia completa del sito web del vostro competitor

Il secondo strumento che vi consigliamo è SimilarWeb. Con questo tool, dalla grafica molto semplice e intuitiva, potete ricevere in modo rapido e gratuito i dati di traffico del sito da voi inserito nella barra di ricerca. Già nella versione gratuita è possibile confrontare più siti, mentre in quella a pagamento potete effettuare un’analisi approfondita di tutta la vostra concorrenza.

visualping: un contenuto sempre aggiornato

Vale sempre la pena tenere sott’occhio il contenuto dei siti dei concorrenti, soprattutto quelli che generano maggiore traffico e hanno diversi link. Il sito di visualping, disponibile anche come estensione di Google Chrome, vi risparmia molta fatica informandovi per e-mail su modifiche importanti apportate all’URL di destinazione. Potete verificare o la pagina intera o una parte di essa e inoltre impostare l’arco di tempo in cui effettuare il check. Sono possibili fino a due verifiche al giorno in modo gratuito, mentre se si desidera utilizzare questo servizio più intensamente ci sono dei costi.

Alternative: Versionista, Distill, OnWebChange.

Talkwalker: la social data intellingence che lavora per te

Anche se social network come Facebook e Twitter offrono alcune possibilità di analisi della concorrenza, è sempre utile utilizzare strumenti come talkwalker. In un’unica schermata trovate, in aggiunta ai nomi di alcuni competitor nelle diverse reti come Twitter, Facebook, Instagram o Google+, anche la menzione di blog, forum e magazine online. Questo servizio offre in tempo reale risultati su parametri come condivisioni, mi piace e retweet, nonché sul numero di follower. Topic Cloud genera in modo automatico un Topic Cloud, che fornisce spiegazioni sui temi trattati negli articoli e sulle keyword. Poiché la versione gratuita fornisce solo risultati limitati si consiglia uno dei pacchetti mensili a pagamento (a partire da 500€) per un’analisi completa dei social media.

Alternative: brandwatch e mention.

Conclusione

Al vostro sito web non può che giovare un’analisi della concorrenza ben strutturata. Le conoscenze acquisite sulle strategie dei vostri competitor in ambiti come contenuti, SEM e social media non solo danno un impulso positivo al vostro lavoro ma vi terranno lontani da potenziali errori. Ricordate che non si tratta di copiare la concorrenza, ma di adattare azioni di successo alla propria strategia di marketing.


Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.