Twitter Spaces

Twitter è diventato celebre in tutto il mondo come servizio di messaggeria breve. Giornalisti, star e politici, ma anche milioni di utenti non famosi usano Twitter per esprimere le proprie opinioni in modo breve e puntuale su Internet. Ora è arrivata una nuova funzione: Twitter Spaces, gli spazi su Twitter. Servendosene si può aprire una chat room e poi discutere con gli altri utenti tramite microfono. Così, invece di doversi accontentare di pochi caratteri, ora ci si può parlare direttamente, a lungo e non più in differita, senza usare acronimi delle chat come wtf o lol.

Se il concetto di Twitter è stato rivoluzionario quando è stato creato il servizio nel 2006, il principio alla base dei Twitter Spaces è meno nuovo per gli esperti dei social media: solo recentemente, l’app Clubhouse ha fatto parlare di sé e si è trasformata in un vero e proprio fenomeno con l’idea di offrire stanze per conversare online. Perciò i veterani delle discussioni sul web non vorranno probabilmente perdersi questa nuova tendenza.

Cosa si nasconde dietro la nuova funzione di Twitter? Vi illustriamo cosa sappiamo fin qui, ad aprile 2021.

Registra subito un dominio .it in offerta speciale!

Registra ora il tuo dominio .it con un consulente personale incluso!

Semplice
Sicuro
Assistenza 24/7

Twitter Spaces: tutte le informazioni più importanti in sintesi

  • Fase beta: finora, solo alcuni utenti iOS selezionati possono creare i propri spazi e tenere conversazioni. Gli utenti Android hanno la possibilità di ascoltare, ma senza partecipare attivamente.
  • Solo audio: le discussioni di Twitter Spaces sono solo audio, anche se gli ascoltatori possono usare emoticon per esprimere il proprio stato d’animo e si possono fissare in alto i tweet nello spazio per dare un contesto alla conversazione.
  • Dimensioni dello spazio: possono partecipare attivamente alla conversazione fino a 11 persone e un numero illimitato di persone può ascoltare.
  • Apertura: ogni spazio è accessibile liberamente da tutti gli utenti di Twitter. Seppur possibile, non c’è ancora un’opzione concreta per chiudere uno spazio.
  • Attivazione del microfono: potete invitare persone specifiche a partecipare alla conversazione o autorizzare l’uso del microfono con tutti quelli che seguite su Twitter. Gli inviti vengono inviati tramite messaggio diretto.
  • Registrazioni: Twitter memorizza una registrazione della conversazione per 30 giorni in modo che eventuali violazioni dei termini e delle condizioni del servizio possano essere verificate. Le registrazioni non sono disponibili pubblicamente, ma possono essere scaricate dall’host dello spazio.
  • Accessibilità: gli host di uno spazio possono impostare la creazione automatica di sottotitoli della conversazione e consentirne la visualizzazione in tempo reale, in modo che anche le persone sorde o con problemi di udito possano seguire la conversazione. Si sta lavorando sulla compatibilità con gli screen reader, così da permettere anche alle persone non vedenti o ipovedenti di utilizzare Twitter Spaces in futuro.
  • Tecnologia: Spaces è costruito su Periscope. Twitter ha acquistato l’app per semplici trasmissioni video in diretta nel 2015 e ora, con il lancio di Spaces, ne ha interrotto l’uso.
N.B.

Twitter è una buona opportunità per le aziende di essere presenti sul World Wide Web. Tuttavia, dovreste continuare a puntare anche su strumenti tradizionali come avere un vostro indirizzo e-mail.

Cos’è Twitter Spaces?

La nuova funzione Spaces è progettata per dare agli utenti di Twitter la possibilità di aprire la propria chat room. Ma invece di parlare tramite messaggi di testo, come si è abituati a fare nelle chat classiche, si accende il microfono. Se siete gli host di questo spazio, potete invitare altri utenti della piattaforma a unirsi alla conversazione. In questo modo, selezionate alcune persone o date il diritto di parlare a tutti gli utenti che seguite.

Attualmente, ogni spazio su Twitter è aperto al pubblico: dopo averlo creato, altri utenti possono entrare e seguire la conversazione. Tuttavia, queste persone non possono prendere la parola, ma è l’host che decide chi è autorizzato a parlare. In ogni caso, se avete creato uno spazio, potete anche revocare il diritto di parola agli invitati. Gli ascoltatori, d’altra parte, hanno solo la possibilità di manifestare reazioni tramite emoticon, ma non possono partecipare direttamente alla discussione.

Gli spazi su Twitter sono pensati per essere un mezzo diretto ed effimero. Proprio come una conversazione che si svolge al di fuori di Internet, non dovrebbero esserci registrazioni. Questa circostanza promuove presumibilmente il carattere aperto della conversazione: senza doversi preoccupare di come apparirà in futuro ciò che si dice, si dovrebbe poter parlare liberamente. Tuttavia, con delle restrizioni: Twitter memorizza tutte le conversazioni per 30 giorni. Così, per esempio, si dovrebbe essere in grado di rintracciare dichiarazioni illegali. Oltre a Twitter stesso, anche l’host ha la possibilità di scaricare il file audio durante questo periodo. Gli altri oratori dovrebbero almeno essere in grado di scaricare una trascrizione di ciò che è stato detto.

MyBackup di IONOS

Proteggi i tuoi dati più importanti.

Metti al sicuro i tuoi file in pochi click. Li custodiremo per te nei nostri data center certificati.

Scalabile
Sicuro
Automatico

Recentemente, dopo alcuni incidenti su Clubhouse, è risultato evidente che non si dovrebbe fare affidamento sulla presunta privacy che dovrebbe esserci all’interno di queste stanze. Infatti, è capitato che alcune persone famose abbiano fatto dei commenti spontanei, che si sono diffusi su Internet in poche ore e per i quali i coinvolti si sono dovuti scusare pubblicamente.

Come funziona Twitter Spaces?

La funzione Spaces si rivolge principalmente solo agli utenti dell’app mobile di Twitter. Attualmente, solo gli utenti iOS possono usufruire della serie completa di funzioni. Le persone con smartphone Android possono accedere agli spazi e ascoltare; tuttavia, solo ai proprietari di dispositivi Apple, per ora, è consentito creare il proprio spazio e utilizzare il microfono. Si sta attualmente lavorando per permettere di usare questa funzione anche agli utenti Android, quindi è verosimile aspettarsi un rapido rilascio. Come riferiscono gli sviluppatori di Twitter, si starebbe anche già lavorando a una versione web, in modo che si possa accedere alla funzione anche su un PC desktop o portatile dal browser.

Fatto

Dato che Twitter Spaces è ancora in versione beta, non tutti gli utenti iOS possono ancora accedere alla funzione. Tuttavia, Twitter sta permettendo gradualmente di accedere a questa funzione audio a sempre più persone.

Se volete aprire uno spazio, potete trovare la funzione corrispondente in due modi:

  1. Se fate clic più a lungo sull’icona di scrittura, otterrete un’opzione per aprire un nuovo spazio.
  2. Se fate clic sull’icona dei Fleet (nella parte superiore dell’applicazione), potete anche usarla per creare uno spazio.

Dopo aver aperto lo spazio, il vostro microfono sarà inizialmente messo su silenzioso. Solo quando siete pronti per la conversazione, iniziate la registrazione. È anche possibile disattivare il microfono in qualsiasi momento mentre parlate.

Un punto a favore della funzione: non è necessario avere Spaces sempre aperto. Anche se nel frattempo volete fare altre cose su Twitter o persino minimizzare l’app, non lascerete lo spazio.

Nel vostro spazio potete anche rimuovere e bloccare gli utenti selezionati. Tuttavia, attualmente è previsto che gestiate questo lavoro di moderazione da soli. A differenza di Clubhouse, Twitter non vi dà la possibilità di nominare ulteriori moderatori. In ogni caso, l’azienda ha già assicurato che questa opzione sarà disponibile in un secondo momento.

N.B.

Grazie al continuo sviluppo di nuove caratteristiche, Twitter non solo sta diventando sempre più un’alternativa a Facebook, ma può anche essere visto come un’alternativa a WhatsApp.

Social Buy Button di IONOS

Trasforma condivisioni, mi piace e pin in vendite! Vendi i tuoi prodotti sui social media dal tuo smartphone anche senza avere un sito web!

Attivazione agile
Gestibile ovunque
Supporto 24/7

Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.