Private cloud: maggiore controllo e sicurezza per le aziende

Un cloud privato fornisce servizi di cloud computing tramite Internet o una rete interna agli utenti autorizzati. Poiché fruibile solo da un gruppo di utenti chiaramente definito, il cloud privato viene anche definito come cloud aziendale o cloud interno. Gli utenti di un cloud privato beneficiano dei vantaggi del cloud computing, come la scalabilità e l'elasticità, ma anche di ulterioriopzioni di controllo e adattamento.

Cloud Backup di IONOS

Evita costosi downtime! Facile soluzione di backup per il tuo business.

Semplice
Sicuro
Integrato

Cloud privato: definizione

Si parla di cloud privato quando si tratta di servizi informatici non disponibili pubblicamente ma solo a utenti selezionati; servizi per i quali il fornitore mette a disposizione risorse dedicate, a differenza del cloud pubblico (o public cloud). L'accesso avviene tramite Internet o una rete interna privata.

I servizi di un cloud privato sono progettati appositamente per soddisfare le esigenze delle aziende. L'infrastruttura cloud privata viene ospitata direttamente in loco presso la vostra azienda o presso il data center del provider di turno, dove quest’ultima opzione garantisce una maggiore sicurezza. I singoli componenti e servizi si adattano alle esigenze delle singole aziende: computer, archiviazione e funzionamento della rete possono essere adattati individualmente.

Come funziona un cloud privato?

Alla base del cloud privato vi è la virtualizzazione. Le moderne tecniche di visualizzazione consentono di separare i servizi e le risorse IT dai dispositivi fisici. Le applicazioni non devono più essere eseguite in locale su terminali o server, ma possono essere rese disponibili virtualmente tramite un cloud.

Il cloud privato è una soluzione ottimale per le aziende che devono rispettare le severe norme sulla sicurezza e sul trattamento dei dati. Rispetto al cloud pubblico, il cloud privato non solo offre un livello di sicurezza e di controllo nettamente superiore, ma è anche caratterizzato da un utilizzo flessibile, in quanto i servizi vengono scalati in base alle esigenze individuali dell'azienda, consentendo un’impostazione del lavoro più efficiente.

Gli utenti autorizzati possono accedere alle applicazioni del cloud privato tramite la intranet aziendale o una rete privata virtuale (VPN). A tale scopo agli utenti devono essere forniti i diritti necessari per potersi autentificare nei servizi cloud. Di norma l'accesso esterno a un cloud privato è protetto da un firewall, che serve a proteggere singoli computer o un'intera rete di computer da accessi esterni illegittimi e dunque indesiderati.

I vari tipi di cloud privato

I cloud privati possono essere divisi in quattro categorie principali:

  • Il cloud privato interno: l'azienda gestisce l'infrastruttura IT dei propri servizi cloud.
  • Il cloud privato gestito: l'infrastruttura IT per il cloud è ospitata internamente ma gestita da un provider esterno. Ciò consente alle aziende di sfruttare la flessibilità e la personalizzazione del cloud privato, le cui funzioni sono adattate dal fornitore alle esigenze del cliente. Così facendo si aumenta l'efficienza e le aziende hanno sempre un interlocutore affidabile per tutte le questioni relative al cloud.
  • Il cloud privato virtuale: il cloud privato virtuale si trova nel data center di un provider ed è quindi esterno all’azienda. Questo provider gestisce il cloud per conto della rispettiva azienda e mette le varie applicazioni a disposizione degli utenti.
  • Il community cloud o cloud communitario: il community cloud è una forma speciale di cloud privato che consente a più aziende di accedere a un cloud privato condiviso. Generalmente le società provengono dallo stesso settore o fanno parte di un gruppo.

La creazione di un cloud privato prevede un ampio know-how tecnico e costa spesso moltotempo e denaro alle aziende. Nella maggior parte delle piccole e medie imprese tutto questo è solitamente disponibile solo in forma molto limitata, il che può rendere lo sviluppo di un cloud privato una vera e propria sfida. In questi casi il cloud privato gestito dal provider o quello virtuale rappresentano la scelta economicamente più vantaggiosa per le imprese.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un cloud privato?

Le imprese beneficiano dei numerosi vantaggi del cloud computing senza perdere il controllo sui propri dati quando utilizzano un cloud privato. A differenza delle strutture IT convenzionali, il cloud computing è un sistema compatto con il quale è possibile gestire soluzioni IT complete in modo più economico ed efficiente.

Vantaggi:

  • Personalizzazione: le applicazioni cloud sono personalizzate sulle esigenze della singola azienda.
  • Capacità infrastrutturali: maggiori capacità infrastrutturali nel caso di esigenze di calcolo e di archiviazione di grandi dimensioni.
  • Maggiore sicurezza: il funzionamento separato del cloud privato riduce al minimo i rischi per la sicurezza.
  • Caratteristiche tipiche del cloud: gli utenti hanno un accesso esclusivo alle prestazioni e alla banda larga del cloud. Un utilizzo del cloud da parte di più utenti contemporaneamente non comporta limitazioni.

Svantaggi:

  • Spese generali di gestione: optando per una soluzione di cloud privato gestito internamente il reparto IT deve assumersi la responsabilità e l’impegno da investire nella gestione del cloud. Tendenzialmente le soluzioni esterne di cloud privato sono però più costose di un cloud pubblico.
  • Nessuna riduzione dei costi: la gestione di un cloud privato comporta costi di personale, amministrazione e manutenzione paragonabili a quelli di un normale data center. Tuttavia non è così facile ridurre i costi come è invece possibile con un cloud pubblico.

Cloud privato e cloud pubblico a confronto

Fondamentalmente ci sono solo poche differenze tecniche tra il cloud privato e quello pubblico. Tuttavia le due forme di cloud computing si differenziano per alcuni aspetti essenziali. Teoricamente i servizi del cloud pubblico sono disponibili a tutti: nonostante il fatto che i singoli utenti agiscano indipendentemente l'uno dall'altro, tendono a utilizzare tutti lo stesso pool di risorse.

Il cloud privato garantisce l'accesso ai servizi cloud solamente agli utenti autorizzati, evitando così una condivisione delle proprie risorse. Inoltre in un cloud privato le capacità di calcolo, archiviazione e rete possono essere adattate alle esigenze dell'azienda. Al contrario un cloud pubblico non può essere adeguato con la stessa facilità e precisione ai bisogni di un singolo cliente. Tuttavia anche il cloud pubblico offre alcuni vantaggi decisivi:

  • Flessibilità d’utilizzo, in quanto il cloud è accessibile ovunque e in qualsiasi momento. L’unico requisito è una connessione a Internet.
  • Riduzione dei costi del personale, in quanto non sono più necessarie la gestione e la manutenzione delle risorse IT.
  • Nessun costo di investimento per l'hardware del server.
  • Pagamento in base al consumo effettivo.
  • Concentrazione sul core business.
  • Gestione professionale della sicurezza da parte del provider.
  • Gli aggiornamenti sono installati dal provider.

Il cosiddetto cloud ibrido combina i vantaggi del cloud pubblico e privato in un unico modello. Il cloud ibrido offre flessibilità e costi bassi come il cloud pubblico, ma soddisfa anche le esigenze di sicurezza e protezione dei dati delle aziende, poiché alcuni servizi possono essere utilizzati solo internamente come in un cloud privato. Le aziende risparmiano così sui costi rimanendo pur sempre flessibili e potendo comunque archiviare in sicurezza i dati sensibili nell'area interna.

Perché affidarsi a un cloud privato?

Un cloud privato permette di organizzare, gestire, distribuire e sfruttare i servizi IT in modo più flessibile. Soprattutto le aziende possono servirsi di un cloud privato per recuperare e analizzare le informazioni più rapidamente, mettendo nelle condizioni di prendere le decisioni in minor tempo. Altri vantaggi includono la possibilità di sviluppare e implementare più velocemente eventuali nuove funzioni del vostro business e di espandere o ridurre le capacità secondo necessità. Diversamente dalle altre soluzioni cloud, con il cloud privato siete gli unici ad avere pieno accesso, il che contribuisce a una migliore sicurezza dei dati.


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.