TYPO3: un Content Management System completo

La prima versione beta del CMS TYPO3 è stata rilasciata già nel 2000 dall’Associazione TYPO3, un’organizzazione no-profit. Da allora sono cambiate molte cose: oggi per TYPO3 esistono molti nuovi template, plug-in, features aggiuntive e tanto altro. Una vasta community si assicura che il CMS rimanga competitivo anche in futuro. E questi sono senz’altro dei buoni motivi per esaminare nel dettaglio questo CMS.

Lo sviluppo di TYPO3

Dal 2012 il Content Management System viene commercializzato con il nome di “TYPO3 CMS”. Così l’Associazione TYPO3 ha reagito alla divisione del team degli sviluppatori che avevano lavorato a “TYPO3 Neos”, un altro CMS che ora si distingue molto dall’originario TYPO3. Malgrado il nuovo nome, si continua a parlare di TYPO3 per riferirsi al CMS dell’Associazione TYPO3.

Con le sue oltre 400.000 installazioni, TYPO3 si annovera tra i CMSpiù diffusi al mondo, insieme a WordPress, Joomla  e Drupal.

Cliccate qui per scaricare l’infografica sulle quote di mercato dei CMS.

Il programma presenta alcune similitudini con gli altri popolari CMS: infatti anche TYPO3 è un software open source con il quale si modifica il design, scegliendo e applicando diversi template. L’uso avviene tramite browser. Su questa pagina potete scaricarlo gratuitamente, mentre per saperne di più in italiano, si consiglia di visitare il sito ufficiale degli sviluppatori italiani di TYPO3.

Più insolito per un CMS è, invece, che i contenuti per l’interfaccia utente del vostro sito vengano curati tramite un linguaggio di configurazione specifico (chiamato TypoScript),non certo facile per i principianti.Un’altra peculiarità del CMS è il valore dato alla sicurezza: TYPO3 risulta infatti uno dei CMS più sicuri. Infine sono da menzionare l’estrema flessibilità e la community molto attiva. In rete si trovano diverse estensioni per TYPO3 come template, plug-in e molto altro, gratuiti nella maggior parte dei casi. In caso di domande e problemi potete rivolgervi a diversi forum online e sono a vostra disposizione i tutorial della community. Ormai non mancano neanche i servizi professionali che offrono supporto per questo CMS.

Per tutelare la vostra privacy il video si caricherà dopo aver cliccato.

Le funzioni di TYPO3 in sintesi

Con TYPO3 si possono creare siti di ogni tipo e dimensione. Grazie alle sue innumerevoli funzionalità, TYPO3 si adatta a particolari richieste nell’ambito del web design. Abbiamo riassunto per voi alcune delle features più importanti:

  • La modifica dei contenuti delle pagine tramite diversi redattori avviene grazie alla funzione workflow, che può essere controllata molto bene e adattata alle proprie esigenze. Grazie alla funzione versioning è possibile salvare le versioni di tutti i lavori e ripristinarle facilmente.
  • Modifiche ai contenuti e al layout delle pagine vengono testati nel workspace, cioè un ambiente di lavoro appositamente configurato che simula il front end della pagina.
  • Potete stabilire esattamente sia per il back end che per il front end chi abbia accesso alle sezioni della vostra pagina. Modificate i permessi e stabilite l’uso da assegnare ai singoli utenti, redattori, amministratori o a gruppi specifici, grazie alle innumerevoli impostazioni.
  • È possibile gestire un numero illimitato di siti, indipendenti gli uni dagli altri. Le estensioni per tutte le pagine devono essere installate solo una volta.
  • È possibile scegliere tra più di 6.000 estensioni ed applicazioni, installabili facilmente tramite l’Extension Manager.
  • Sono disponibili più di 50 lingue diverse e per questo è possibile realizzare uno o più siti multilingua.
  • Sia il front end che il back end sono responsive. Inoltre è possibile verificare come il front end venga visualizzato sui dispositivi mobili.

Installare TYPO3: requisiti e breve guida

Chi è interessato a questo CMS open source, trova le versioni attuali sul sito ufficiale del progetto. Prima di cimentarsi con l’installazione di TYPO3, bisogna prima di tutto premurarsi di disporre delle strutture software e hardware adatte. TYPO3 pone una serie di requisiti al web server che devono essere assolutamente soddisfatti per fare in modo che sia possibile installare e utilizzare il programma senza difficoltà.

TYPO3: prerequisiti per l’uso

TYPO3 rientra tra i CMS che possono essere utilizzati su tutti i tipi di piattaforma. Avete perciò carta bianca nella scelta del sistema operativo: l’Associazione TYPO3 mette a disposizione diversi pacchetti di installazione per Windows, macOS o Unix/Linux. Avete anche la possibilità di scegliere il web server: Apache viene indicato dal team degli sviluppatori come la soluzione ottimale, ma i progetti con TYPO3 si possono gestire anche con NGINX o Microsoft IIS e altre applicazioni che dispongono di un modulo PHP. I componenti del CMS si basano su questo linguaggio di scripting, perciò anche l’installazione di una versione PHP attuale rientra tra i requisiti basilari di TYPO3:

  • TYPO3 v6: PHP 5.5
  • TYPO3 v7: PHP 5.5-7.1
  • TYPO3 v8: PHP 7+

Nell’ambiente di PHP installato è di fondamentale importanza che ci sia un memory limit di almeno 64 MB (consigliati: 128 MB) e che il valore “globals” sia disattivato. In più la durata consentita per l’esecuzione degli script (“max_execution_time”) deve ammontare almeno a 30 secondi (meglio se 60). Gli sviluppatori consigliano di utilizzare MySQL (a partire dalla versione 5.5) come database, ma grazie all’estensione standard DBAL (Database Abstraction Layer), TYPO3 supporta ora anche altri sistemi di database come ad esempio PostgreSQL e Oracle, oltre che MariaDB.

Per quanto riguarda l’hardware TYPO3 richiede, rispetto ad altri CMS, meno requisiti: infatti non è difficile sottostare ai 200 MB di spazio richiesto sul disco fisso e ai 256 MB di RAM. Ma come per ogni applicazione basata su database, è consigliatissimo beneficiare di maggiori prestazioni.

Istruzioni per TYPO3: installazione del CMS

Ci sono due modi per installare TYPO3:

  1. Scaricate il relativo pacchetto di installazione e decomprimetelo sul vostro web server. In alternativa lo decomprimete prima sul PC locale e caricate poi i file decompressi sul web server. Visto che il pacchetto comprende però migliaia di file, questa procedura non è consigliata.
  2. Installate TYPO3 grazie a un tool aggiuntivo come TYPO3Winstaller [TYPO3 WAMP: supporto di installazione] (http://typo3winstaller.sourceforge.net/). L’assistente di installazione (per Windows) si fa carico non solo dell’installazione e della configurazione del CMS, ma si occupa anche del fatto che le versioni necessarie di Apache, PHP e MySQL siano installate sul web server.

Una volta che tutti i file del programma necessari si trovano sul web server, lo strumento di installazione prosegue con il resto della procedura. Trovate questo tool nella cartella “typo3/install”: si può aprire su qualsiasi browser, inserendo il percorso corretto nella barra degli indirizzi. Seguite le istruzioni di questo tool di TYPO3 per creare database e regolarne l’accesso, oltre che per generare un account amministratore per il vostro progetto TYPO3.

Consiglio

Avete a disposizione anche una terza opzione facile e veloce: installare TYPO3.

TYPO3: più funzionalità con le estensioni

TYPO3 si dimostra nella sua variante di base un ottimo pacchetto CMS che si può utilizzare per la realizzazione di diversi progetti web. Il cuore del programma così come il front end e il back end si possono comunque aggiornare e ampliare a seconda delle esigenze. Per fare ciò basta ricorrere alle estensioni di TYPO3, cioè dei moduli con funzioni specifiche che possono essere integrati tramite interfacce definite.

Così aggiungete al CMS estensioni utili ad esempio per la sicurezza, come l’obbligo di inserire password del back end più sicure o il blocco automatico di indirizzi IP se si ripete più volte uno specifico comportamento al momento del login. Inoltre ci sono estensioni per l’ottimizzazione della gestione dei permessi utente, per l’integrazione di specifici elementi interattivi o per l’implementazione di moduli di contatto o di altro tipo.

TYPO3: come funziona lo sviluppo delle estensioni

Indipendentemente dal campo di applicazione, PHP è la base di ogni estensione TYPO3. Avere confidenza con il linguaggio di scripting è di conseguenza uno dei requisiti più importanti per poter creare queste estensioni di TYPO3. Il CMS fornisce però due strumenti utili che semplificano notevolmente il processo di sviluppo: il Template Engine Fluid aiuta così a generare l’interfaccia utente per un’estensione, mentre il framework MVC Extbase serve come “schema” dell’architettura software per separare i dati dell’estensione dal processo di elaborazione e di visualizzazione. In questo modo il codice sorgente diventerà più chiaro e la risoluzione dei bug risulterà più facile. Inoltre Extbase comprende una funzione che semplifica la registrazione delle nuove estensioni sviluppate.

Chi si addentra nel mondo dello sviluppo delle estensioni di TYPO3 e vorrebbe quindi programmare una propria estensione, dovrebbe inoltre cimentarsi con l’estensione Extension Builder che consente la creazione veloce e facile di una struttura di base per l’estensione pianificata. Tutti i file necessari vengono generati automaticamente, cosa che fa risparmiare tempo e semplifica il lavoro.

Come installare le estensioni di TYPO3

Una volta che avete trovato dei plug-in utili per il vostro progetto con TYPO3, dovete innanzitutto installarli. Fate attenzione a controllare, prima dell’installazione, se l’estensione è compatibile con la versione utilizzata del CMS. Inoltre dovreste verificare la serietà e l’attenzione dedicata alla sicurezza dell’estensione, guardando i dati principali come la cronologia delle versioni, la data dell’ultimo aggiornamento rilasciato o i numeri dei download effettuati. Per installare l’estensione di TYPO3 desiderata, potete ricorrere all’Extension Manager che è già presente, di norma, nel programma. Il manager consente l’installazione e la configurazione delle estensioni direttamente su TYPO3 ed è sempre da preferire a un’installazione manuale tramite un pacchetto esterno.

Nella maggior parte dei casi trovate l’estensione che cercate tramite la funzione di ricerca dell’Extension Manager. Avete bisogno solo della chiave corretta e completa che potete ad esempio rintracciare nel repository ufficiale. Per avviare l’installazione, cliccate semplicemente sul pulsante “Import and install” che si trova accanto al nome dell’estensione scelta. Se l’implementazione è andata a buon fine, TYPO3 ve lo segnala brevemente in una finestra di dialogo.

TYPO3 Extension Repository

Per gli sviluppatori che hanno programmato un’estensione di TYPO3 e la vogliono condividere con la community, TYPO3 Extension Repository (TER) è la piattaforma giusta. Questo indice principale, che può essere consultato dal sito ufficiale del CMS, offre la possibilità di caricare dei propri plug-in, template, e così via, e metterli a disposizione di tutti gli utenti di TYPO3. Durante il processo di upload lo sviluppatore assegna, tra le altre cose, anche la già citata Extension key (chiave dell’estensione) tramite la quale può essere installata l’estensione trovata nell’Extension Manager.

TYPO3 Extension Repository offre più di 1.800 estensioni diverse ed è perciò uno dei portali più importanti per gli utenti TYPO3. Una feature particolarmente utile di questo catalogo è perciò la funzione integrata di ricerca che consente anche di filtrare i risultati a seconda dello stadio di sviluppo, della categoria o della compatibilità con TYPO3.

Le estensioni di TYPO3 più famose a confronto

Per dimostrare la varietà del repository di estensioni, abbiamo raccolto per voi in una breve tabella di confronto alcune delle estensioni di TYPO3 più utili e interessanti:

Extension Key

Descrizione

Versione di TYPO3

Autore

Link per il download

commerce

Utilizzato per l‘e-commerce

6.2.0–6.9.99

Commerce Team

typo3.org/extensions/repository/view/commerce

ke_questionnaire

Serve per creare sondaggi e ambienti di e-learning

6.1.7–7.9.99

kennziffer.com SRL

typo3.org/extensions/repository/view/ke_questionnaire

newsletter

Serve per il Newsletter Marketing

6.2.0–8.99.99

Ecodev admin

typo3.org/extensions/repository/view/newsletter

nwt_imagecrop

Serve per ritagliare e adattare le immagini

7.6.0–8.7.99

Christian Lange

typo3.org/extensions/repository/view/nwt_imagecrop

realurl

Serve per creare URL adatti per i motori di ricerca

6.2.0–8.7.999

Dmitry Dulepov

typo3.org/extensions/repository/view/realurl

seo_basics

Offre funzioni SEO di base

6.2.0–7.9.99

Benni Mack

typo3.org/extensions/repository/view/seo_basics

sourceopt

Serve per l’ottimizzazione del codice sorgente

7.6.0–8.7.99

Tim Lochmüller

typo3.org/extensions/repository/view/sourceopt

toctoc_comments

Offre componenti per i social network (valutare, condividere, ecc.)

4.5.0–8.9.99

Gisèle Wendl

typo3.org/extensions/repository/view/toctoc_comments

tt_news

Consente l‘integrazione di notizie

7.6.0–7.6.99

Rupert Germann

typo3.org/extensions/repository/view/tt_news

Template di TYPO3: la via più facile per ottenere il design desiderato

I template sono la via più facile per conferire al proprio progetto TYPO3 il layout e il design desiderati. Al posto di partire dall’estetica del sito completamente da zero, si utilizza con i pratici modelli una struttura di base sulla quale si può impostare il content. La struttura scelta si può di nuovo successivamente cambiare o sostituire completamente. I contenuti vengono così semplicemente importati e integrati nel nuovo sistema.

Molti programmatori hanno il compito di sviluppare template di TYPO3 e di metterli a disposizione degli utenti. Offrono così i modelli da scaricare sul proprio sito o gestiscono i template dalle pagine dei fornitori specializzati nella loro vendita. Tuttavia il prezzo non deve essere il metro di giudizio per giudicare la qualità del template.

A cosa dovreste prestare attenzione al momento della scelta di un template di Typo3

Ricercando i template di TYPO3 per il vostro progetto, vi imbatterete sia in offerte gratuite che a pagamento. Alcune pagine offrono diversi schemi, mentre altre mettono a disposizione solo un unico esemplare. I costi e le possibilità di scelta non dovrebbero però influenzarvi nella decisione di scaricare un template o meno. Più decisivi sono invece le caratteristiche tecniche e ottiche di un modello.

Prima di tutto dovreste porvi la domanda se il design e il layout del template adocchiato si adatti alle vostre esigenze, ma soprattutto al vostro progetto, sia dal punto di vista tematico che funzionale. Se impostate infatti un template non modificabile, perché ad esempio conferisce al vostro sito la tanto agognata struttura di navigazione, mentre il design dei contenuti veri e propri distrae o non risulta adatto, questo fatto porta in fretta a una svalutazione indesiderata del vostro progetto. Se uno schema contiene solo alcuni elementi interessanti per voi, dovreste considerare se le modifiche di adattamento che ne derivano sono sopportabili in termini di tempo e di denaro. Inoltre è consigliabile prestare attenzione alle seguenti cose prima del download del template di TYPO3:

  • Responsive web design: basatevi sin dall’inizio su un template responsive di TYPO3. Con un modello di base flessibile, il vostro sito si adatta automaticamente alle dimensioni dello schermo dei diversi dispositivi. In questo modo offrite un’esperienza d’uso ottimale non solo ai vostri utenti desktop ma anche a quelli degli smartphone e del tablet, senza dover creare e gestire una variante Mobile aggiuntiva del vostro progetto.
  • Compatibilità: prima di utilizzare un preciso template per il vostro progetto, dovete assicurarvi che sia compatibile con la vostra versione di TYPO3. Di solito vengono fornite le informazioni relative alle versioni con cui si può utilizzare un modello nelle descrizioni dei template. Se così non fosse, dovreste riflettere bene (in particolare nel caso in cui si tratti di offerte a pagamento) se volete correre il rischio, nel peggiore dei casi, che il template TYPO3 possa non funzionare. Se pianificate di aggiornare TYPO3 a intervalli regolari, dovreste cercare dei modelli che vengono aggiornati frequentemente.
  • Licenza: i template di TYPO3 vengono rilasciati con diverse licenze, cosa che si riflette sulle successive possibilità di utilizzo. Indipendentemente che si tratti di una licenza commerciale o di una royalty free, dovreste quindi verificare, se le linee guida applicate siano adatte ai vostri piani. In alcuni casi è ad esempio vietato modificare i modelli o utilizzarli per scopi commerciali. La maggior parte delle volte basta però collegare con un link al sito dello sviluppatore o del fornitore.
  • Affidabilità: il download dei template di TYPO3 porta con sé i tipici rischi di sicurezza del web. Ciò significa che se vi rivolgete al fornitore sbagliato, insieme al modello desiderato, vi può capitare di scaricare adware o persino malware. Fornitori poco seri di questo tipo non sono facilmente riconoscibili di primo acchito, perciò si consiglia di mantenere sempre un certo scetticismo verso i servizi appena scoperti. Fate attenzione ai segni distintivi per i fornitori affermati e seri, come ad esempio i commenti positivi degli utenti o la possibilità di contattarli e l’offerta di supporto. Inoltre è un buon segno quando sono messi a disposizione le versioni demo e gli screenshot di esempio dei template di TYPO3 offerti.

Trovare i template di TYPO3: servizi gratuiti e a pagamento a confronto

La ricerca dei template si presenta spesso più complicata di quanto si pensi. Non è insolito che abbiate trovato la soluzione quasi perfetta, per poi scoprire che non è compatibile con la vostra versione di TYPO3. In altri casi l’intero pacchetto è perfetto, ma i costi per il template superano di gran lunga quelli del budget a disposizione. Ciò significa che bisogna avere pazienza e non essere troppo frettolosi, gettandosi sulla prima soluzione trovata. Solo così si trova un template di TYPO3 che corrisponde alle proprie esigenze e si può utilizzare nel lungo periodo. Vi offriamo una panoramica dei fornitori affermati e seri.

N.B.

L’offerta di template per TYPO3 è molto limitata, rispetto al numero dei modelli per gli altri CMS, come WordPress, Joomla e gli altri, cosa che complica la ricerca di un fornitore adatto.

typo3.org: Extension Repository (gratuito)

Il già citato catalogo di estensioni di TYPO3 porta allo stesso modo a una serie di template. Il repository non offre però la possibilità di selezionare una categoria di estensioni, ma dispone di un filtro con il quale potete cercare direttamente i modelli. Gli schemi contenuti sono prodotti da diversi sviluppatori che mettono a disposizione gratuitamente in questo modo i loro prodotti per la community. In aggiunta a una breve descrizione sono forniti per ogni template TYPO3 anche i dati più importanti: tra questi rientrano la versione attuale dei template, le versioni compatibili con TYPO3, la dipendenza dello schema dalle altre estensioni, oltre che i nomi degli sviluppatori incaricati.

Se presenti, potete anche visualizzare i manuali, che offrono oltre a un’introduzione dettagliata, anche informazioni sulla licenza. Per il download dei template di TYPO3 avete infine la scelta tra un pacchetto T3X e un archivio ZIP, formati che il CMS carica normalmente.

t3Bootstrap.de (a pagamento)

Un template di tipo particolare è il template di t3Bootstrap di WapplerSystems che si basa, come suggerisce il nome, sul framework CSS Bootstrap. Questo modello si rivolge in prima linea agli utenti TYPO3 che creano un proprio template, ma non vogliono lavorare con l’engine standard. Oltre a una serie di elementi di base, come un sistema a griglia, sidebar, tipografie o una funzione per immagini responsive, con il template maker avete a disposizione uno strumento che semplifica notevolmente la creazione dei vostri componenti di base per il vostro progetto. In alternativa si può utilizzare il responsive template di TYPO3 per la gestione del content così com’è, grazie agli elementi già pronti di Bootstrap.

Per poter usare t3Bootstrap, dovete acquistare una delle licenze offerte. Per un sito semplice basta una licenza per utente privato, poco dispendiosa. Se volete utilizzare il template di TYPO3 per la vostra pagina aziendale, avete bisogno, invece, di una singola licenza commerciale. Inoltre WapplerSystems offre per un uso commerciale illimitato la licenza multiprogetto. Le organizzazioni no-profit possono usufruire dello schema gratuitamente, a patto che inseriscano un link al fornitore.

sklein-medien.de

Anche lo sviluppatore web Sebastian Klein ha creato un modello per TYPO3 che potete utilizzare come base per i vostri template. A differenza del template t3Bootstrap, il suo modello con il nome “basetemplate“ non comprende però nessuna soluzione front end integrata come Bootstrap, ma solo una semplice struttura HTML che deve facilitare l’utilizzo dei template Fluid di TYPO3. Così lo schema fornisce anche una struttura di cartelle sensate, un setup di base di TypoScript così come una configurazione di base dei moduli TYPO3 (TSconfig). Se necessario, tutte le impostazioni si possono adattare facilmente. Il basetemplate è disponibile in tre varianti, “basetemplate62“ (per TYPO3 6.2), “basetemplate7“ (per TYPO3 7.6) e “basetemplate8“ (per TYPO3 v8 LTS) ed è scaricabile gratuitamente su GitHub.

OnePage Template for TYPO3 CMS (gratuito)

Se siete alla ricerca di un layout one page per il vostro sito e lavorate con TYPO3 6.2, il modello t3onepage è un’ottima scelta. Il template di TYPO3 di Maximilian Mayer comprende il giusto TypoScript e il modulo di base relativo per poter presentare il vostro contenuto su un’unica pagina. Il pacchetto composto da font, icone, snippet JavaScript e fogli di stile CSS possiede la licenza MIT e può essere perciò utilizzato e modificato sia dai privati che per scopi commerciali (il simbolo della licenza e del copyright devono essere presenti). La pagina onepage.compuart.com funge da anteprima live per il template che potete scaricare gratuitamente su GitHub.

codingpeople.com (a pagamento)

La Codingpeople SRL non offre nessun template di TYPO3 da scaricare, ma crea su richiesta, entro cinque giorni lavorativi, un modello completo e conforme agli standard. L’azienda tedesca si orienta perciò alle linea guida ufficiali di TYPO3 Coding e si basa così su una chiara divisione del design e del codice, così come su uno sviluppo PHP orientato agli oggetti e su JavaScript. Ottenete così per il prezzo concordato un template performante con tutte le funzioni di base del CMS e diverse feature opzionali come il responsive design, moduli di contatto, funzione multilingua, newsletter o font speciali. Potete scegliere queste opzioni, così come anche il numero desiderato di sottopagine, nel configuratore e aggiungerle al pacchetto standard.

Come si crea un template di TYPO3?

A parte la variante di ricorrere a modelli già pronti, c’è ovviamente anche la possibilità di creare un proprio template TYPO3: così avete il massimo controllo sul layout e il design del vostro progetto. Il prerequisito è che disponiate delle necessarie conoscenze HTML, CSS e JavaScript. Per semplificare la creazione di una struttura di base simile, potete ovviamente anche ricorrere a framework HTML/CSS come Bootstrap, ZURB Foundation o HTML5 Boilerplate, per non dover cominciare completamente da zero.

In alternativa alla creazione di template tramite modelli HTML, potete creare anche i vostri template con il linguaggio di configurazione proprio di TYPO3, TypoScript. Questo prevede in ogni caso un po’ di tempo per orientarsi. Si consiglia pertanto di creare un proprio template come estensione TYPO3. In questo modo si può integrare il modello facilmente e senza difficoltà tramite l’Extension Manager.

Quali passaggi bisogna compiere per effettuare un aggiornamento di TYPO3?

Quando è disponibile un aggiornamento alla nuova versione di TYPO3, ci sono diversi compiti all’ordine del giorno da dover svolgere. Indipendentemente che si tratti di un piccolo update (come dalla 7.6.2 alla 7.6.3) o di uno più grande (come dalla 6.2 alla 7.6), dovreste prima di tutto effettuare un backup dell’installazione attuale di TYPO3, così come del database. Se si verificano delle complicazioni durante l’aggiornamento, potete ritornare velocemente alla vecchia versione. Prima di passare alla nuova versione, dovrebbe inoltre essere aggiornato il “reference index”. In caso di importanti update di TYPO3, per i quali si deve ricorrere al wizard di upgrade, sono necessari i seguenti passaggi:

  • Conversione delle estensioni globali in locali
  • Esecuzione dell’analizzatore del database
  • Svuotamento delle tabelle di cache ed eliminazione dei file temporanei nella cache
  • Eliminazione delle impostazioni utente nel back end
  • Lettura del ChangeLog e del file NEWS.md del nuovo update di TYPO3
  • Aggiornamento delle estensioni e dei moduli delle lingue (“language”)

Nella maggior parte dei casi il passaggio a una nuova versione di TYPO3 avviene senza grandi complicazioni. A seconda della varietà delle estensioni utilizzate e delle diverse versioni cambiano però gli adattamenti indispensabili da dover compiere. Visto che spesso ne deriva un impegno notevole, molti provider offrono anche il servizio di eseguire gli update di TYPO3.

Esempi concreti delle possibilità offerte da TYPO3

Per capire meglio che cosa si può fare con questo CMS e come viene usato, potete consultare i seguenti siti di esempio, realizzati con TYPO3:

Per provare il CMS sul vostro browser, trovate la versione demo a questo indirizzo.

Vantaggi e svantaggi di TYPO3

TYPO3, rispetto ad altri CMS, è meno adatto per i principianti. Chi non ha alcuna esperienza con i CMS, avrà bisogno di più tempo per capire appieno l’utilizzo del programma e le sue funzioni.

Una volta superato questo ostacolo, si scopre che è in realtà un CMS flessibile che offre molte possibilità, dopo aver acquisito le necessarie competenze. Grazie alle diverse estensioni, il vostro sito si arricchisce di molte altre funzioni. È possibile anche una ben organizzata collaborazione tra più redattori e amministratori grazie all’utile funzione di workflow.

Altri grandi vantaggi sono costituiti dalla funzionalità multilingua e dalla possibilità di gestire più siti tramite il CMS. Grazie alla vasta community si può star certi che TYPO3 si svilupperà ulteriormente anche in futuro e verranno create sempre nuove estensioni e template. TYPO3 è quindi complesso, ma estremamente completo, cosa che non pone limiti alla personalizzazione del vostro sito.


Un momento! Prima di lasciarci scopri
la nostra offerta per il rientro dalle ferie:
dominio .it a 1 € per il primo anno!

Primo anno a 1 € IVA escl.,
poi 10 €/anno IVA escl.

Inserisci il dominio desiderato nella barra di ricerca per verificarne la disponibilità.