Creare un webinar: i migliori consigli per un webinar di successo

Le aziende utilizzano webinar per la formazione interna dei dipendenti, come opportunità di formazione retribuita o gratuita per l’acquisizione e la fidelizzazione dei clienti. I webinar hanno i loro vantaggi: sono economicamente convenienti e possono essere implementati con poche risorse. Ci sono tuttavia alcune cose da considerare affinché il vostro webinar sia professionale e abbia successo. Abbiamo riassunto i suggerimenti più importanti da prendere in considerazione durante la creazione di un webinar.

In quali aree è possibile utilizzare i webinar?

I webinar seguono un approccio educativo, motivo per cui vengono utilizzati principalmente nel settore dell’istruzione e della formazione continua nonché per la formazione interna dei dipendenti. Molte aziende integrano i webinar, paragonabili agli articoli di blog su un argomento specifico, nella loro strategia di marketing dei contenuti e li usano come strumento di inbound marketing. Utilizziamo tre esempi specifici per spiegare come perseguire i classici obiettivi di marketing con i webinar:

  • lead generation: quando si iscrivono al webinar, si chiede ai partecipanti di fornire l’indirizzo di posta elettronica o altri dati di contatto.
  • Conversioni: con un webinar si impartiscono conoscenze su un argomento relativo al proprio prodotto o servizio. Ciò consente di formare il proprio gruppo target e possibilmente convincerlo dei vantaggi della propria offerta.
  • Cura della community: i webinar consentono di scambiare idee direttamente con la propria community e di rispondere personalmente a domande aperte. Si impara anche di più sui desideri e i suggerimenti del proprio gruppo target.
N.B.

La decisione se offrire il proprio webinar gratuitamente o a pagamento dovrebbe essere basata sugli obiettivi precedentemente stabiliti.

Dal vivo o registrato? Vantaggi e svantaggi in sintesi

Prima di creare un webinar occorre stabilire se sarà trasmesso in diretta o preregistrato. I webinar registrati sono più facilmente scalabili e, almeno in una certa misura, possono anche avere “un carattere live”, ma non consentono alcuna interazione con gli spettatori. Abbiamo riassunto ivantaggi e gli svantaggi dei due formati:

Webinar in diretta

In una trasmissione in tempo reale utilizzate il carattere interattivo dei webinar. Strumenti webinar appropriati vi consentono di coinvolgere attivamente gli spettatori attraverso chat live, domande e discussioni, sondaggi o piccoli test. Inoltre, con la vostra presenza, conferite carattere personale al vostro webinar e costruite così una relazione più stretta con il vostro pubblico.

La difficoltà con una trasmissione in diretta è la gestione del tempo, perché è possibile stimare in anticipo l’intervento dei partecipanti solo in maniera approssimativa. Pertanto, concedete abbastanza tempo per le sezioni interattive durante la creazione di un webinar.

Vantaggi Svantaggi
✔ Interazione e scambio di idee con i partecipanti ✘ Gestione del tempo più difficile
✔ Il rapporto personale crea fiducia ✘ Vincolato ad un orario
✔ Possibilità di rispondere alle esigenze e ai desideri del pubblico ✘ Rischi dovuti a problemi tecnici
✔ Feedback diretto  

Webinar preregistrati

I webinar registrati sono più facilmente scalabili grazie all’automazione e all’indipendenzadal tempo. Pertanto questo formato è particolarmente consigliato per i webinar a pagamento. Una volta che un partecipante ha pagato l’offerta, l’accesso al webinar viene attivato in modo completamente automatico.

Vantaggi Svantaggi
✔ Indipendente dal tempo ✘ Impersonale
✔ Automazione e scalabilità ✘ Nessuna interazione possibile
✔ Flessibile  
Consiglio

Non è assolutamente necessario sottolineare esplicitamente che il vostro webinar è stato registrato. Fate tuttavia attenzione a non dare l’impressione sbagliata e chiamate il vostro webinar dal vivo solo se lo è veramente.

Come faccio a creare un webinar?

Lo scopo di un webinar è quello di impartire conoscenze e informazioni utili. Per raggiungere questo obiettivo sono necessarie ricerche approfondite, preparazione e strutturazione dei contenuti. Rispondere alle seguenti domande vi aiuterà a creare un webinar avvincente e comprensibile.

Consiglio

Risparmiate tempo e risorse con il Content Recycling: usate i contenuti esistenti da e-book, blog o altri tipi di contenuti e create un webinar da questi contenuti.

Quale gruppo target volete raggiungere?

Determinate in anticipo quale gruppo target volete raggiungere con il vostro webinar. Definite un problema che questo gruppo target deve affrontare spesso e che desiderate risolvere e discutere nel vostro webinar. Dopo aver definito il gruppo target è importante un’operazione di marketing appropriata per suscitare l’interesse del potenziale pubblico. Potete trovare ulteriori informazioni al riguardo nella sezione “Come faccio a pubblicizzare un webinar?”.

Qual è il vostro obiettivo?

Definite un obiettivo che state perseguendo con il vostro webinar e domandatevi perché state creando il webinar. L’obiettivo primario è generalmente quello di impartire conoscenza. Se create il vostro webinar per scopi di marketing, ecco che lead generation, conversioni o fidelizzazione dei clienti diventano possibili obiettivi.

Qual è l’argomento del vostro webinar?

Adattate l’argomento del vostro webinar al vostro obiettivo e al vostro gruppo target e non viceversa. Quando sviluppate un argomento, tenete conto del livello di conoscenza dei partecipanti e, se possibile, offrite materiali aggiuntivi come grafici, liste di controllo o poster.

Consiglio

Offrite materiali aggiuntivi da scaricare. Ciò rafforza il legame con il vostro pubblico e aumenta la possibilità che i vostri materiali vengano utilizzati anche dopo il webinar.

Qual è il formato del webinar?

Trasmettete in diretta il vostro webinar o lo registrate in anticipo? Sulla base di questa decisione selezionate una piattaforma webinar adatta. Vale la pena registrare anche un webinar dal vivo. Si ha così la possibilità di renderlo disponibile come webinar su richiesta in un secondo momento.

Quali sono i requisiti?

Per creare un webinar è necessario un software per webinar, una connessione Internet stabile con una larghezza di banda di almeno 16 Mbit al secondo e l’hardware appropriato. La maggior parte dei computer e laptop hanno già un microfono installato, ma con un auricolare esterno è possibile ridurre il rumore di fondo e migliorare la qualità della registrazione. Quando usate una telecamera o una webcam mostrandovi al vostro pubblico, rafforzate il rapporto personale con i partecipanti. Se offrite webinar a pagamento o apprezzate l’aspetto professionale, vale la pena di investire nell’illuminazione e in un sistema di background.

Consiglio

Le aziende utilizzano strumenti webinar per collaborare da ovunque. La Google Workspace di IONOS è concepita su misura per questo. Ciò significa che siete ben collegati con i vostri colleghi e potete elaborare e-mail e documenti in tempo reale.

La struttura ideale dei webinar

I webinar non sono soggetti a una struttura definita: potete adattare la struttura del webinar alle vostre preferenze personali; l’importante è soprattutto non dimenticare l’obiettivo del webinar. In generale, ovviamente, più è facile seguire la struttura della vostra presentazione, migliore sarà la capacità dei vostri spettatori di recepire il contenuto spiegato.

L‘introduzione

Prima di iniziare la presentazione effettiva, salutate il vostro pubblico e riassumete in breve lo svolgimento del webinar. Comunicate con chiarezza quale è il valore aggiunto che il vostro pubblico ottiene partecipando. Presentatevi e chiarite la vostra posizione come esperto del settore.

La presentazione

Dopo l’introduzione inizia la presentazione vera e propria. Vi mostriamo quali strutture si sono dimostrate efficaci nei webinar, ovviamente esse possono essere combinate e variate individualmente.

Standard

Si tratta di fare una lezione sull’argomento del vostro webinar; il pubblico avrà quindi l’opportunità di porre domande o discutere l’argomento.

Sequenza

Con questo modulo webinar si alternano più volte lezione e discussione. Questa struttura consente al pubblico, nel caso di argomenti complessi, di affrontare una sezione della lezione immediatamente dopo che è stata esposta, facilitando la comprensione e l’intervento stesso.

Lavoro collaborativo

Con questa struttura webinar, non si tratta di una vera e propria lezione: al suo posto sviluppate il contenuto insieme al vostro pubblico.

Domanda e risposta

Durante il webinar il pubblico può porre domande a voi o a un esperto su un argomento predefinito.

Conclusione

Alla fine del vostro webinar cogliete l’occasione per presentare il vostro prodotto o servizio e consentite al pubblico di porre domande.

Come faccio a pubblicizzare un webinar?

Per pubblicizzare il vostro webinar, utilizzate i canali di marketing esistenti o individuate nuovi modi per rivolgervi al vostro gruppo target. Nelle sezioni seguenti vi presentiamo quattro canali di marketing popolari per i webinar.

Fatto

Il termine webinar è un marchio registrato presso l’Ufficio brevetti e non si può perciò utilizzare liberamente. Se volete perciò offrire voi stessi seminari online, dovete ricorrere a termini alternativi (come ad esempio web seminar).

E-mail marketing

Segnalate il webinar agli iscritti della vostra newsletter o utilizzate un webinar appositamente per aumentare il numero degli iscritti alla vostra newsletter e il vostro raggio d’azione. Per fare ciò, assicuratevi che ogni partecipante al webinar si registri con il proprio indirizzo email.

Consiglio

Inviate un’email di promemoria un giorno prima del webinar per ricordare ai partecipanti registrati l’appuntamento ed evitare cancellazioni a breve termine.

Sito web: landing page ed elementi pop-up

Pubblicizzate il webinar sul vostro sito web e create una o più landing page. Utilizzate anche un elemento pop-up per attirare l’attenzione sul vostro webinar e se avete un blog utilizzatelo per fare pubblicità al webinar.

Canali dei social media: post e pagine degli eventi

Utilizzate i canali dei social media più diffusi come Facebook, Instagram, Xing, LinkedIn, Twitter o Google Business e create un post e un evento sul vostro webinar. Da lì collegate direttamente la vostra landing page per il webinar.

Pubblicità, stampa e collaborazioni

Pubblicate annunci pubblicitari con Google Ads e su altri siti web o pubblicizzate il vostro webinar tramite annunci stampa. Anche le collaborazioni, le sponsorizzazioni e i partenariati aumentano notevolmente la vostra portata.

Consiglio

Offrite un webinar gratuito per attirare l’attenzione su corsi avanzati a pagamento.

Suggerimenti per un webinar di successo

Ora sapete come creare un webinar e cosa vi occorre per farlo. Di seguito vi forniamo ulteriori suggerimenti per aiutarvi a creare un webinar di successo.

Avere una buona preparazione

Acquisite in anticipo familiarità con il software del webinar, al fine di evitare o risolvere rapidamente i problemi durante la presentazione.

Richiedere supporto

Nei webinar dal vivo, è una sfida rispondere alle domande dei partecipanti alla chat in parallelo alla presentazione. È meglio condividere i compiti con un collega che risponde alle domande o ve le inoltra collettivamente. Quando scegliete lo strumento webinar, assicuratevi che consenta più moderatori.

Preparare il posto di lavoro

Assicuratevi di sentirvi a vostro agio sul posto di lavoro e durante il webinar. Ricordate che anche i vostri partecipanti vedranno e sentiranno ciò che vi circonda. Verificate pertanto se c’è rumore o se lo sfondo vi distrae.

Disattivate tutte le notifiche e i programmi non necessari sul vostro computer per evitare interruzioni inopportune. Se state pianificando uno screencast, ricordatevi anche di nascondere tutti gli elementi personali presenti sul desktop.

Dare informazioni complete

Quando si annuncia il webinar bisogna fornire sempre tutti i dati rilevanti per gli interessati. Tra questi figurano l’ora e la data della trasmissione, la durata del webinar e le opzioni di registrazione.

Fare offerte gratuite

I webinar a pagamento costituiscono un ostacolo per i nuovi clienti. Con contenuti gratuiti guadagnate la fiducia dei vostri ascoltatori e, su questa base, avete la possibilità di fare riferimento aservizi a pagamento. Ma anche con un webinar gratuito è consigliabile semplificare la vita al potenziale ascoltatore:

  • Offrite il vostro webinar in diverse date.
  • Formulate chiaramente il valore aggiunto.
  • Rendete il processo di registrazione il più semplice possibile.

Creare molti incentivi

Offrite ulteriori incentivi per i webinar a pagamento, al fine di acquisire nuovi clienti:

  • Sconti: diminuite il prezzo oppure offrite maggiori prestazioni per lo stesso valore. Aumentate l’incentivo con un limite di tempo dell’offerta
  • Offerte aggiuntive: includete servizi aggiuntivi, come una consulenza personale gratuita, un e-book o un podcast.
  • Garanzie: offrite ai partecipanti una garanzia di rimborso o una garanzia di qualità. Fate anche riferimento a feedback entusiasti dei clienti o a recensioni positive.
  • Consulenza personale: offrite supporto completo per telefono ed email e abilitate il contatto personale anche prima del webinar.