Cos’è un server?

In informatica, il termine “server” (“servitore” in inglese) ha un doppio significato: quello di computer, che mette a disposizione delle risorse in una rete, e quello di programma, usato in un computer. Esistono perciò due diverse definizioni di server:

  • Definizione Server (inteso come hardware): un server in qualità di hardware è una rete di computer collegata ad una macchina fisica dove, oltre al sistema operativo, sono in funzione uno o più dispositivi software. Una denominazione alternativa per un server inteso come hardware è “host” (“padrone di casa” in inglese). Di fatto ogni computer con un dispositivo software può essere utilizzato come host.
  • Definizione Server (inteso come software): un server in qualità di software è un programma che offre un servizio specifico e che può essere richiesto localmente o all’interno di una rete da altri programmi, chiamati client (“cliente” in inglese). Il tipo di dispositivo software determina quale servizio viene utilizzato. La comunicazione si basa sul modello client-server, cioè durante lo scambio di dati si applicano i protocolli di trasferimento specifici per un servizio.

Server dedicati di IONOS

L’hardware incontra il cloud: server dedicato con cloud integrato e fatturazione al minuto. Consulente personale incluso!

Supporto 24/7
Traffico illimitato
Certificato SSL
Consiglio

Volete affittare un server? IONOS offre vServer, Cloud Server e Server Dedicati in diverse scale, perfettamente adattati alle vostre esigenze.

Come funziona un server?

La messa a disposizione di servizi server tramite una rete di computer avviene sulla base del modello client-server, che permette di distribuire i compiti su diversi computer e tra più utenti e di renderli accessibili in maniera indipendente gli uni dagli altri. Ogni servizio all’interno di una rete viene offerto da un server (inteso come software) che è sempre disponibile. Solo così ci si può assicurare che i client, come browser o programmi di posta elettronica, abbiano la possibilità in qualsiasi momento di accedere al server attivamente e di richiedere il servizio, nel momento in cui ce ne sia bisogno.

Tipi di server

La comunicazione tra client e server è regolata dal relativo servizio e viene stabilita da un protocollo di trasferimento specifico. È possibile chiarire meglio questo processo, descrivendo brevemente i tipi di server più comuni, quali:

  • Web server: il compito principale di un web server è di salvare i siti, elaborarli e consegnarli ai client come browser o crawler. La comunicazione tra server (inteso come software) e client avviene tramite il protocollo HTTP (Hypertext Transfer Protocol) o la sua variante crittografata HTTPS. Generalmente vengono trasmessi i documenti HTML e i relativi elementi come immagini, fogli di stile o script. Apache HTTP Server, Microsoft Internet Information Services (IIS) e Nginx sono alcuni tra i web server più comuni.
  • File server: un file server serve come luogo di memorizzazione dei file, che diventano accessibili per diversi client in una rete. Le aziende si appoggiano su una simile gestione dei file per consentire a più gruppi di lavoro di accedere agli stessi file. Un file server permette di evitare problemi, visto che salva diverse versioni locali dei file, le memorizza automaticamente ed effettua backup di tutti i dati dell’azienda. Se l’accesso al file server avviene tramite Internet, vengono utilizzati protocolli di trasferimento come FTP (File Transfer Protocol), SFTP (Secure File Transfer Protocol), FTPS (FTP over SSL) o SCP (Secure Copy). Nelle reti locali (LAN) si sono invece affermati i protocolli SMB (Server Message Block) e NFS (Network File System).
  • Mail server: un mail server è composto da più moduli software, che collaborano per ricevere, inviare, inoltrare e-mail e per consentirne l’apertura e la lettura in ogni momento. In questo caso si utilizza generalmente il Simple Mail Transfer Protocol (SMTP). Gli utenti che vogliono accedere al mail server hanno bisogno di un client di posta elettronica, che recupera i messaggi dal server e li mette a disposizione nella casella di posta. Ciò avviene tramite i protocolli IMAP (Internet Message Access Protocol) o POP (Post Office Protocol).
  • Database server: con database server si indica un programma per il computer, che consente l’accesso da uno o più sistemi di database ad altri programmi nella rete. Le soluzioni software più diffuse sono Oracle, Microsoft SQL Server, PostgreSQL e DB2. I database server supportano in genere i web server nella memorizzazione e nella consegna dei dati. 
  • Game server: un game server è un server (inteso come software), configurato specificatamente per giochi multiutente online. I game server gestiscono i dati del gioco online e consentono un’interazione sincrona con il mondo virtuale. La base hardware di un game server può trovarsi in un centro di elaborazione dati di un fornitore specializzato o essere messa a disposizione in locale in una propria rete.
  • Proxy server: il proxy server serve come interfaccia di comunicazione in una rete. In qualità di intermediario, il proxy server accoglie le richieste provenienti dalla rete e le inoltra tramite un proprio indirizzo IP. I server proxy vengono utilizzati per filtrare la comunicazione, controllare la banda larga, aumentare la disponibilità tramite il load balancing e per memorizzare i dati nella cache (processo di caching). Inoltre un proxy server permette un anonimato completo, visto che l’indirizzo IP del client si nasconde dietro quello del proxy.
  • DNS server: Il DNS o i NS servono per la risoluzione del nome di dominio in una rete. Per il World Wide Web i DNS server sono molto importanti perché i nomi host, come www.esempio.com, vengono convertiti nel rispettivo indirizzo IP. Trovate altre informazioni sui name server e il Domain Name System nell’articolo sul DNS.

Server virtuali (VPS) di IONOS

Hosting VPS conveniente e potente per gestire le tue applicazioni personalizzate, con consulente personale e supporto 24/7.

100% storage SSD
Pronto in 55 sec.
Certificato SSL

Teoricamente i diversi tipi di server possono essere gestiti sulla stessa macchina fisica. È però comune che ogni server venga installato su un computer autonomo, se non perfino distribuito tra più computer. Così si evita che il sovraccarico di un servizio si ripercuota sulla performance degli altri.

Per tutelare la vostra privacy il video si caricherà dopo aver cliccato.

Altre soluzioni server

Mentre per le grandi aziende è consigliabile fare affidamento su un proprio server, i privati e i freelance ricorrono generalmente ad un hosting. In questo caso l’utente non deve preoccuparsi del funzionamento della macchina fisica, ma affitta un server da un provider. La gamma dei prodotti offerti va dai server dedicati, dove i componenti hardware sono ad uso esclusivo di un singolo utente, fino alle tariffe di hosting condiviso, su cui più server virtuali dei clienti vengono hostati su una base hardware comune. Un confronto tra i diversi tipi di hosting è trattato nell’articolo di approfondimento “Un confronto tra server”.

Il website builder di IONOS

MyWebsite è la soluzione perfetta per la tua presenza online professionale e include un consulente personale! 

Certificato SSL
Dominio gratis
Supporto 24/7

Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.