Le migliori app cloud per Android: tutti i dati dello smartphone al sicuro

Probabilmente anche voi avete sempre i vostri dati più importanti sullo smartphone. Per questo motivo risulta particolarmente irritante se questo dispositivo multifunzione viene improvvisamente perso, rubatoo rotto. Sarebbe una mossa intelligente quella di eseguire il backup e di salvare le foto, i video e gli altri file nel cloud. Proprio come iOS, il sistema operativo mobile Android offre i propri strumenti per queste attività, che però non sempre sono sufficienti.

Spesso viene consigliato di utilizzare app cloud affidabili di fornitori esterni, con i quali potete approfittare di alcuni vantaggi: ad esempio potete creare un documento in ufficio, continuare a lavorarci mentre siete in giro tramite il tablet e condividerlo con i colleghi indipendentemente da dove siete. Vi presentiamo le migliori app per cloud Android.

Backup su Android: spazio di archiviazione online per il sistema operativo

Per molte persone che possiedono iPhone e iPad, iOS di Apple è chiaramente in testa alle classifiche quando si tratta di backup di sistemi e dati. Usando le impostazioni interne potete creare un’immagine completa dei dispositivi, inclusi tutti gli account, i documenti e le configurazioni e posizionarli sull’iCloud standard da 5 GB. Ad esempio, le foto possono essere sincronizzate tramite la libreria di foto di iCloud e tutti gli altri dati vengono copiati tramite iTunes in combinazione con un computer Mac.

Ma che succede al sistema operativo interno di Google? La verità è che fino a oggi l’azienda non ha presentato alcun modo per archiviare un backup completo su Google Cloud. Ciò dipende tra le altre cose dal fatto che i dati delle app sui dispositivi Android sono sempre crittografati in modo tale che i programmi con permessi standard non possano accedervi. Ad esempio, per poter caricare i punteggi dei vostri giochi preferiti anche dopo un arresto anomalo del sistema, è necessario un accesso di root.

Sbloccare uno smartphone in questo modo porta, oltre a numerosi vantaggi, anche alcuni svantaggi, tra i quali ad esempio la perdita della garanzia. È perciò strettamente necessario riflettere attentamente prima di compiere un tale passo. Questo potrebbe anche essere il motivo per il quale i maggiori produttori di app cloud per Android nelle descrizioni dei propri prodotti non dicono una parola sull’archiviazione delle app tramite la funzione di root.

Se decidete di non farlo, potete almeno selezionare il backup di Google nelle impostazioni del vostro dispositivo per sincronizzare i contatti, gli eventi del calendario, le e-mail e l’account Gmail con tutti gli altri dispositivi collegati al vostro account Google, sempre ovviamente che ne possediate uno.

Consiglio

Alcuni produttori di smartphone, come Samsung, offrono anche le proprie soluzioni di backup dati e di cloud. Ciò consente di trasferire il backup di sistema anche ad altri dispositivi Samsung.

Tuttavia per memorizzare foto, video e altri file personali, dovete tornare a Google Drive preinstallato su Android o utilizzare un’app di cloud affidabile di un fornitore esterno.

App cloud esterne per Android

Le app cloud per Android sono programmi per smartphone che consentono di eseguire il backup dei dati nell’archivio locale nel cloud e di recuperarli da qualsiasi dispositivo dopo l’autenticazione (ad esempio, utilizzando un link di condivisione protetto da password). A parte piccole differenze, funzionano tutti allo stesso modo: gli utenti possono eseguire un backup manuale del proprio sistema o di file o categorie selezionate di dati in qualsiasi momento.

In alternativa è possibile creare un piano di archiviazione automatico che carica i dati nel cloud a intervalli di tempo prestabiliti, oppure ogni volta che create, modificate, copiate o cancellate un file. Per risparmiare volume dei dati mobili e durata della batteria, è possibile specificare che i backup vengano avviati solo quando è presente una connessione Wi-Fi o se si è in viaggio tramite UMTS o LTE. Alcune app cloud consentono inoltre di eseguire il backup di tutte le applicazioni installate, incluse le relative credenziali di configurazione, di accesso e personali, a condizione che il dispositivo sia “rootato”.

N.B.

Quando eseguite il backup dei dati delle app, tenete presente che trasferite anche informazioni personali come contatti, messaggi, immagini e le password Wi-Fi salvate sul vostro cloud Android.

Se siete utenti Android, probabilmente avrete già creato il vostro account Google, quindi è facile utilizzare il cloud di Google Drive per backup di sistema e di dati. Se tuttavia preferite non farlo, avrete sempre a disposizione una vasta selezione di app esterne, alcune delle quali sono anche compatibili con Google Cloud. Tuttavia, con la miriade di strumenti presenti nel Play Store, trovare le migliori app non è certo un’impresa semplice a meno che non restringiate il campo a fornitori di fiducia come IONOS o Microsoft.

Per prodotti meno conosciuti, d’altra parte, ha senso sapere esattamente cosa ci si aspetta da un buon cloud per Android prima di effettuare il download. Essi sono soggetti agli stessi criteri di qualità che generalmente dovrebbero fornire anche i servizi di archiviazione cloud:

  • Una memoria il più grande possibile (almeno 1 GB per backup poco frequenti)
  • Una versione gratuita per utenti privati e occasionali
  • Una grande quantità di categorie di dati memorizzabili (non solo voci di calendario e foto, ma anche dati di app)
  • Un’alta velocità di sincronizzazione, in modo che sia possibile accedere direttamente ai file caricati anche su altri dispositivi
  • Massima facilità d’uso e buona funzionalità
  • Funzioni aggiuntive come condivisione di file, strutture di cartelle e integrazioni software
  • Buona protezione dei dati (i fattori decisivi comprendono: crittografia della connessione, posizioni dei server e informativa sulla privacy)
  • Buon rapporto qualità/prezzo per le versioni Pro

Le migliori app cloud per Android

Alcune app cloud nel Play Store sono più popolari di altre, ma il semplice numero di download non dovrebbe essere l’unico criterio per scegliere la propria app preferita. Infatti se le numerose app cloud per Android funzionano tutte seguendo lo stesso principio, offrono tuttavia diverse quantità di spazio di archiviazione e diversi modelli di prezzo e funzioni aggiuntive. La strada migliore per capire quale app fa per voi è quella di testarle personalmente. Spesso sono minuscoli dettagli come il design dell’interfaccia utente o la struttura del menu a essere decisivi. Di seguito vi offriamo una breve guida per capire quale app risulta migliore per le vostre esigenze.

Google Drive: 15 GB gratuiti

Per gli utenti Android con un account Google, Google Drive è la soluzione più pratica, perché l’app è preinstallata direttamente sul sistema e pertanto non richiede alcuna configurazione aggiuntiva. Con 15 GB per il backup, è l’app che offre il più grande spazio di archiviazione gratuito tra tutte le app cloud del nostro elenco. Se si ha bisogno di più spazio di archiviazione online, si può passare da Google Drive a Google One. A seconda dell’abbonamento, è possibile ottenere fino a 300 TB di spazio di archiviazione.

Tramite il pulsante “+” posizionato in primo piano nella pagina iniziale potrete gestire le cartelle, sincronizzare i dati con Google Cloud e condividere file (con altri utenti Google o tramite un link esterno). Potete salvare le foto sul cloud tramite Google Foto, anche in modo automatico al momento dell’acquisizione. L’integrazione con le popolari applicazioni di Google Workspace, come Documenti Google, Fogli Google e Presentazioni Google, è un altro vantaggio dell’app.

Tuttavia è necessario innanzitutto convertire i documenti creati in un formato Office per poi poterli scaricare e utilizzare offline. Inoltre, Google Drive convince con una funzionalità di risparmio delle risorse e un’elevata velocità di sincronizzazione. Nonostante l’autenticazione a due fattori e le connessioni crittografate forniscano una sufficiente sicurezza, molti utenti Android preferiscono non fornire i propri dati sensibili alla grande azienda IT.

Vantaggi

Svantaggi

✔ 15 GB di spazio di archiviazione gratuiti

✘ i file di Google Workspace devono essere convertiti in formato Office per poter essere utilizzati offline

✔ preinstallato sui dispositivi Android

✘ diffuse remore sulla sicurezza di Google

✔ funzionalità perfetta e facile da utilizzare

 

Google Workspace con IONOS

Collaborare è adesso ancora più facile! Posta Gmail con indirizzo corrispondente al tuo dominio e tutti gli strumenti di Google che conosci.

Condivisione di documenti
Videoconferenze
Lavorare in mobilità

Dropbox: il veterano delle app cloud

Fondato nel 2007, Dropbox, che attualmente è ampiamente utilizzato, è uno dei pionieri del settore e per un po’ è stato addirittura sinonimo di cloud online. L’applicazione desktop e l’app mobile sono rimaste praticamente invariate da allora. Non erano probabilmente necessarie grandi modifiche perché l’interfaccia utente intuitiva consente tuttora un servizio uniforme su tutte le piattaforme.

L’alta velocità di sincronizzazione tipica di Dropbox è dovuta alla tecnologia esclusiva dell’app. Invece che sincronizzare continuamente i file completi, vengono trasmesse solo le modifiche. Ciò consente la sincronizzazione in tempi record tra tutti i vostri dispositivi.

Alcuni utenti però ravvisano un problema nella tutela dei dati personali per il fatto che un certo numero di server Dropbox si trova negli Stati Uniti. Anche lo spazio di archiviazione gratuito non è particolarmente generoso: 2 GB sono senz’altro pochi se paragonati ai 15 GB di Google Drive. Tuttavia, con gli abbonamenti a pagamento potete ampliare lo spazio di archiviazione fino a 2 TB. Per le aziende Dropbox offre persino uno spazio cloud illimitato.

Analogamente al suo concorrente Google, Dropbox ha anche il proprio strumento di elaborazione testi chiamato Dropbox Paper, che dovete scaricare a parte e collegare all’app. Pur non essendo nemmeno lontanamente completo quanto un programma Microsoft Office, può essere direttamente collegato a esso e ai prodotti Adobe Acrobat.

Vantaggi

Svantaggi

✔ ampiamente diffuso

✘ spazio di archiviazione gratuito relativamente piccolo

✔ funzionalità comprovata e funzionamento intuitivo

✘ molti server si trovano negli Stati Uniti

✔ alta velocità di sincronizzazione

 

✔ Integrazione con MS Office e Adobe Acrobat

 

✔ variante business conveniente

 

Microsoft OneDrive: integrazione completa con Office

Il più grande vantaggio di OneDrive è evidente: essendo l’app cloud di Microsoft, è integrata in unavasta gamma di applicazioni di Windows. Ad esempio è possibile caricare documenti, fogli Excel e presentazioni in PowerPoint direttamente dalla rispettiva applicazione nel cloud. La versione desktop dell’app mobile è già preinstallata su ogni versione di Windows a partire da Windows 8.1. OneDrive è perciò ideale per la condivisione di file con amici, familiari e colleghi che preferiscono spostarsi nel proprio solito ambiente desktop piuttosto che utilizzare lo smartphone per lo scambio di dati.

Potete attivare la condivisione utilizzando link con una data di scadenza, per garantire una maggiore sicurezza. È un peccato soltanto che i server di Microsoft siano negli Stati Uniti, considerando che in Europa dal 2018 è in vigore il nuovo regolamento sulla protezione dei dati. Tuttavia al momento non ci sono state grandi complicazioni grazie alla moderna crittografia TLS delle connessioni dati.

I nuovi clienti ricevono 5 GB di spazio di archiviazione gratuito (invece dei precedenti 15 GB), ma non devono preoccuparsi di limitazioni riguardo alle funzioni rispetto alle versioni più costose. Anche con il precedente miglior rapporto qualità/prezzo, Microsoft ha dovuto affrontare alcuni inconvenienti a causa di picchi di dati troppo elevati.

Potete acquistare OneDrive anche tramite un abbonamento a Microsoft 365: la versione Personal offre all’utente 1 TB di spazio di archiviazione, mentre la versione Family mette a disposizione 6 TB di spazio per sei utenti e include specialifunzionalità premium. Inoltre, esiste un interessante pacchetto per le aziende.

Vantaggi

Svantaggi

✔ integrazione con Microsoft

✘ tutti i server sono negli Stati Uniti

✔ preinstallato su sistemi operativi a partire da Windows 8.1

✘ i nuovi clienti ricevono meno spazio di archiviazione rispetto ai clienti già esistenti

✔ condivisione di file tramite link con data di scadenza

 

✔ disponibile come pacchetto con Microsoft 365

 

✔ interessante pacchetto business

 

Super Backup: miglior prezzo

Non lasciatevi ingannare dalle pubblicità presenti nella versione gratuita: l’app cloud esterna “Super Backup: SMS & Contact”, come viene chiamata nel Play Store, può tenere il passo con i grandi produttori. Come suggerisce il nome, la sua forza risiede nella memorizzazione di SMS e contatti, ma anche elenchi di chiamate, voci di calendario e immagini possono essere memorizzati in locale nella memoria interna o su una scheda SD. I produttori non gestiscono il proprio cloud, Super Backup supporta Google Cloud e Dropbox. Copie di file possono anche essere inviate al vostro account Gmail.

Sfortunatamente, video e musica non sono tra le categorie di file memorizzabili. Il backup di app e dati funziona inoltre solo su un dispositivo rooted. Una piccola sorpresa positiva è anche l’opzione per visualizzare il design minimalista ma funzionale dell’app nella modalità dark.

Nonostante tutte le sue possibilità, Super Backup non risulta molto comodo da utilizzare. Ogni categoria deve essere memorizzata e ripristinata manualmente; inoltre le impostazioni dell’ora per il backup automatico si possono personalizzare soltanto in misura limitata. Agli utenti Premium basta pagare solo una cifra una tantum per eliminare definitivamente gli annunci nell’app.

Vantaggi

Svantaggi

✔ backup SMS

✘ annunci pubblicitari e servizio scomodo da utilizzare

✔ supporta Google Drive, Dropbox e Gmail

✘ non salva video né musica

✔ backup delle app sui dispositivi root

 

✔ prezzo conveniente

 

Titanium Backup: molte funzioni per i professionisti

Titanium Backup non soltanto è potente, ma è anche uno standard per gli utenti di smartphone Android professionali che conoscono il proprio dispositivo in modo approfondito. Tuttavia, l’app può essere utilizzata esclusivamente con l’accesso di root, senza il quale rifiuta la funzione. Ma una volta che avete completato il processo di setup e vi siete riusciti a orientare nell’interfaccia utente un po’ confusa, potete salvare praticamente tutto: impostazioni di sistema, widget, sfondi, persino la configurazione personalizzata dell’app cloud stessa.

Il backup avviene o a livello locale o presso un provider (a scelta tra Google Drive, Dropbox o Box), a cui accedete semplicemente tramite le impostazioni. Inoltre è possibile ripristinare i dati non solo sul dispositivo originario, ma anche su altro hardware, versioni Android diverse o persino ROM personalizzati.

Titanium Backup è all’altezza della propria reputazione e vi offre un accesso profondo al vostro sistema Android. Grazie a funzioni aggiuntive come la crittografia, la manipolazione dei dati e la pulizia del disco, l’app si qualifica come uno strumento multifunzionale, che viene costantemente sviluppato e gestito da sviluppatori ambiziosi.

Ma attenzione, se non vi piacciono termini come XML, Nandroid e ADB, Titanium Backup (PRO) vi servirà a ben poco. Tuttavia il team di sviluppatori offre un supporto completo sotto forma di wiki e la Knowledge Base titaniumtrack.com/kb, entrambe in inglese.

Vantaggi

Svantaggi

✔ più ampia gamma di funzioni

✘ utilizzabile solo con accesso di root

✔ accesso profondo ai sistemi Android

✘ troppo complicato per i principianti

✔ backup su Google Drive, Dropbox e Box

 

✔ prezzo conveniente

 

✔ supporto intensivo degli sviluppatori

 

Box: per le aziende

Questa app cloud dal nome così semplice assomiglia da molti punti di vista al molto più conosciuto Dropbox. L’interfaccia utente è perciò familiare e c’è una funzione di documento integrata chiamata Box Note. Tuttavia, Box offre molto più spazio di archiviazione gratuito: lo standard di 10 GB va già nella direzione di Google Drive. Nel pacchetto Personal Pro ci sono 100 GB, tuttavia con i vari pacchetti aziendali disporrete di uno spazio di archiviazione illimitato.

Il programma fornisce inoltre controlli avanzati, funzioni di amministratore e registra una cronologia dettagliata di tutte le modifiche ai file che possono essere eseguite da un numero illimitato di dipendenti esterni. Box è quindi particolarmente adatto per aziende e gruppi di lavoro.

Nonostante questa app cloud per Android sia ancora piuttosto nuova sul mercato, la sua funzionalità impeccabile tiene facilmente il passo con i concorrenti più noti. Inoltre, Box è già integrato in molti programmi di gestione dei file. Lo strumento professionale Titanium Backup Pro (vedi sopra) consente anche i backup nel box cloud.

Solo quando si caricano file di grandi dimensioni Box può avere qualche difficoltà. Ciò è dovuto alla capacità massima di file relativamente bassa, che nella versione gratuita è di soli 250 MB. La cosa migliore, quindi, sarebbe di mantenere i dati ben organizzati e caricati in piccoli blocchi separati.

Vantaggi

Svantaggi

✔ interfaccia familiare

✘ non così diffuso quanto il popolare concorrente

✔ funzione Box Note integrata

✘ capacità di upload dei file limitata

✔ ampio spazio di archiviazione gratuito

 

✔ spazio di archiviazione illimitato nei pacchetti business

 

✔ integrato in molti programmi di gestione dei file

 

Le migliori app cloud per Android a confronto

Nella tabella seguente abbiamo riassunto per voi le caratteristiche delle migliori app cloud per Android

 

Posizione di archiviazione

Spazio di archiviazione cloud gratuito

Backup di app sui dispositivi root

Vantaggio principale

Prezzi per utenti privati

Google Drive

Locale, soluzione proprietaria di Google

15 GB

n/a

Servizio che offre il più grande spazio di archiviazione gratuito

A partire da 100 GB: 1,99 € al mese

Diversi pacchetti

Max. 2 TB: 9,99 € al mese

Dropbox

Locale, cloud proprietario

2 GB

n/a

Molto diffuso

2 TB: 9,99 € al mese

Microsoft OneDrive

Locale, cloud proprietario

5 GB

n/a

Integrazione di Windows

A partire da 100 GB: 2,00 € al mese

Incluso nel pacchetto con Microsoft 365: a partire da 1 TB (1 utente): 7,00 € al mese

Super Backup

Locale, Google Cloud, Dropbox, Gmail

A seconda del cloud in uso

Miglior prezzo

Una tantum 1,99 dollari per eliminare la pubblicità

Titanium Backup Pro

Locale, Google Cloud, Dropbox, Box

A seconda del cloud in uso

Sì (necessario l’accesso di root)

Moltissime funzioni

Una tantum 5,99 dollari per attivare tutte le funzioni

Box

Locale, cloud proprietario

10 GB

n/a

Perfetto per le aziende

100 GB: 9,00 € al mese

N.B.

Gli utenti di Android possono anche scaricare e installare applicazioni al di fuori di Google Play Store. Tuttavia, quando si eseguono tali applicazioni, possono verificarsi i cosiddetti errori di parsing.

Proteggere il proprio spazio di archiviazione con una soluzione di backup online

Se desiderate accedere ai vostri file online dovunque vi troviate e condividerli con altri utenti, uno spazio di archiviazione online è la soluzione più adatta per voi. Tuttavia, i vostri dati personali importanti o quelli del lavoro potrebbero non essere protetti a sufficienza da danni o perdite. Per questo motivo è consigliabile affidarsi a una soluzione di backup online.

I backup online vi permettono di creare copie di file, cartelle, server e persino di intere workstation. In caso i vostri file venissero danneggiati o infettati da malware, potrete sempre recuperarli grazie a queste copie. Qualsiasi cosa succeda, sarete in grado di ripristinare i vostri dati dal backup. Vi presentiamo perciò due soluzioni di backup da aggiungere al vostro spazio di archiviazione online.

IONOS MyBackup: la soluzione intelligente per i dati di sistema

Se volete fare il backup di grandi quantità di dati su base regolare, MyBackup di IONOS è una buona scelta. Questa soluzione cloud è progettata per creare automaticamente copie di backup. Sui dispositivi Android, è possibile utilizzare il software per eseguire il backup di contatti, foto, video, calendari e messaggi di testo. Se il vostro smartphone viene perso o danneggiato irreparabilmente, sarete ancora in grado di accedere ai vostri dati. Ciò è anche utile se avete un nuovo dispositivo e volete trasferire i vecchi dati.

MyBackup è disponibile in quattro pacchetti: 10 GB, 100 GB, 200 GB e 500 GB. Mentre nelle prime due offerte potete collegare al servizio rispettivamente solo uno o tre dispositivi, il numero di dispositivi di cui eseguire il backup è illimitato nei due pacchetti più grandi. Così potete usare il cloud per il vostro portatile o PC e anche per il tablet. MyBackup è disponibile anche per iOS, Windows e macOS. Tutti i dati sono criptati con AES a 256 bit e memorizzati in data center con certificazione ISO.

Una delle caratteristiche particolari dell’app cloud è che i nuovi dispositivi vengono riconosciuti direttamente. Basta installare il software sul nuovo smartphone, accedere ed è subito stabilita la connessione.

Vantaggi

Svantaggi

✔ Sicurezza dei dati elevata

✘ Nessuna versione gratuita

✔ Server all’interno dell‘UE

✘ Tariffa di base limitata a un dispositivo

✔ Pulizia dei backup per liberare spazio

 

✔ Backup riattivabili dal punto in cui sono stati interrotti

 

✔ Protezione dai ransomware

 

IONOS Cloud Backup: archiviazione dell’infrastruttura

Cloud Backup di IONOS si rivolge in particolare agli utenti professionali e alle aziende. Anche con questa soluzione, i backup vengono memorizzati in modo completamente automatico e regolare nel cloud, ma a differenza di MyBackup tutto è portato a un livello superiore: oltre ai dispositivi semplici come PC e smartphone, è possibile eseguire il backup di server, macchine virtuali, database e ambienti cloud.

Per poter fare tutto ciò, avete a disposizione una quantità relativamente grande di spazio di archiviazione. Cloud Backup offre un totale di otto diverse categorie di capacità comprese tra 50 GB e 5 TB, quindi la soluzione può già essere scalata bene. La tariffa “Cloud Backup Flex” è ancora più adattabile. Qui il pagamento avviene per gigabyte e siete perciò completamente liberi di utilizzare lo spazio di archiviazione come meglio credete. Inoltre, il sistema di backup ha opzioni per il controllo delle versioni, backup incrementali e file di log. Tutti i dati sono criptati con AES a 256 bit.

Vantaggi

Svantaggi

✔ Sicurezza dei dati elevata

✘ Nessuna versione gratuita

✔ Controllo delle versioni

 

✔ Compressione dei backup

 

✔ Strategie di backup preconfigurate

 

In sintesi

Nella ricerca dell’app cloud giusta per Android, è necessario porsi le seguenti domande: di quanto spazio di archiviazione ho bisogno? Qual è il mio budget? Quanto è importante per me la sicurezza dei miei dati e quanto so di tematiche come software e hardware? Sia gli esperti IT nelle aziende sia i privati hanno un’ampia scelta di app cloud per Android tra cui scegliere, gratuite o a pagamento.


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.