Aprire un negozio su Etsy: istruzioni e requisiti

Su Etsy potete aprire in men che non si dica un negozio online per vendere prodotti artigianali. Per farlo non avete necessariamente bisogno di una partita IVA, tuttavia ci sono dei requisiti. Aprire un negozio su Etsy è un’operazione facile che può essere portata a termine in pochi e semplici passaggi, di cui il primo è registrarsi alla piattaforma e l’ultimo è personalizzare il negozio a proprio piacimento. Da non dimenticare sono anche le commissioni durante e dopo l’apertura.

Guida rapida: aprire un negozio su Etsy

Requisiti:

  • Verificare che i prodotti possono essere venduti su Etsy
  • Fornire un conto bancario per effettuare e ricevere pagamenti

Apertura del negozio:

  1. Registrarsi su Etsy e impostare il profilo.
  2. Aprire la pagina “Come vendere su Etsy”.
  3. Scegliere la lingua, il Paese e la valuta.
  4. Assegnare un nome al negozio.
  5. Fornire i dati dei prodotti destinati alla vendita.
  6. Scegliere i metodi di pagamento.
  7. Configurare l’aspetto e i contenuti del vostro negozio.

Vendere su Etsy: come e che cosa?

Etsy è un sito web di e-commerce su cui gli utenti vendono e acquistano prodotti artigianali, vintage e molto altro ancora dal 2005. Anche molti artisti aprono un negozio su Etsy per vendere le proprie opere d’arte online.

Se volete iniziare anche voi a vendere prodotti su Etsy, allora per prima cosa avete bisogno di un account Etsy, dei prodotti da vendere e i soldi per coprire il costo delle commissioni iniziali. Una volta che avete completato la configurazione del vostro negozio, gli utenti da ogni parte del mondo possono vedere i vostri prodotti. Non appena viene completato un acquisto, ricevete automaticamente tutti i dettagli dell’ordine e potete predisporre la spedizione. L’incasso dipende dal metodo di pagamento che avete selezionato.

Consiglio

Vi consigliamo di leggere gli articoli della nostra IONOS Startup Guide se volete sapere come aprire un e-commerce.

Aprire un negozio su Etsy: requisiti e preparazione

Se siete intenzionati ad aprire un negozio online, idealmente avete già fatto un business plan, con il quale incominciare a muovere i primi passi nel mondo del commercio online. Di seguito riportiamo i passaggi fondamentali per poter aprire un negozio su Etsy:

Scelta del nome e creazione del logo

Prima di poter iniziare a vendere con la vostra attività, dovete trovarle un nome. Per scegliere il nome della vostra azienda o più semplicemente del vostro negozio, dovete considerare quella che è la vostra offerta. Lo stesso vale per la creazione del logo.

Conto corrente bancario

Per monitorare le entrate e le uscite legate alla vostra attività dovreste aprire un nuovo conto corrente bancario. In questo modo vi risulta più facile calcolare i costi dei materiali e di imballaggio in proporzione al ricavato del vostro negozio online.

Consiglio

State cercando ispirazione? Il generatore di nomi aziendali gratuito di IONOS crea una lista con diverse alternative tra cui scegliere per dare un nome alla vostra attività. Dopodiché visitate il generatore di loghi per creare un’immagine adatta al nome.

Creare un negozio su Etsy: tutorial

Primo passaggio: registrarsi e configurare il profilo

Per prima cosa dovete creare un account Etsy. Per farlo andate sul sito web di Etsy e cliccate in alto a destra su “Accedi”. Si apre una piccola finestra nella quale potete registrarvi scegliendo una tra le opzioni a disposizione: tramite indirizzo e-mail, account Google, Facebook o Apple. Inoltre, Etsy vi chiede il vostro nome. Non dimenticate di configurare il vostro profilo una volta completata la registrazione.

Screenshot della finestra di registrazione su Etsy
Cliccate su “Accedi” e su “Registrati” per creare il vostro account Etsy. / Fonte: https://www.etsy.com/
N.B.

Oltre alla versione desktop, Etsy offre anche due app: una per gli utenti comuni e una speciale per i venditori. In questo modo potete gestire il vostro negozio online anche dal vostro smartphone. L’app “Vendere su Etsy” è disponibile sia su App Store sia su Google Play.

Secondo passaggio: aprire la pagina “Vendere su Etsy” sul sito ufficiale

Dopo aver creato il vostro account aprite la pagina “Vendere su Etsy” e cliccate sul pulsante “Inizia”. Vi vengono sottoposte due domande “Cosa ti porta su Etsy?” e “Per cosa ti serve aiuto?”. Sta a voi decidere se rispondere o saltare questo passaggio.

Screenshot della pagina di introduttiva per vendere su Etsy
Nella pagina “Vendere su Etsy” trovate tutte le informazioni più importanti di cui avete bisogno per aprire un negozio Etsy. / Fonte: https://www.etsy.com/it/sell

Terzo passaggio: impostare lingua, Paese e valuta

A questo punto vi viene chiesto di fornire dei dati. Scegliete la lingua che utilizzerete per scrivere le descrizioni dei prodotti. Fate sapere a Etsy in quale Paese ha sede il vostro negozio. Dopodiché non resta che scegliere la valuta che intendete utilizzare. Quest’ultima è importante soltanto per voi, in quanto gli altri utenti visualizzeranno i prezzi nella valuta del loro Paese.

Screenshot delle impostazioni di base di un negozio Etsy
Fornite i dati riguardanti la lingua del vostro negozio Etsy, la sua posizione (il Paese) e la valuta che preferite. / Fonte: Shop Manager di Etsy

Quarto passaggio: impostare il nome del negozio

Nel passaggio successivo vi viene chiesto di dare un nome al vostro negozio. Se ci avete già riflettuto prima di iniziare la procedura, allora avete già il nome giusto. Nel caso contrario non dovete preoccuparvi: potete impostare il nome del negozio anche in un secondo momento. L’unica cosa che conta è che abbia una lunghezza compresa tra 4 e 20 caratteri e sia privo di spazi, caratteri speciali o lettere accentate.

Screenshot della pagina di attribuzione del nome di un nuovo negozio Etsy
Date il nome (temporaneo) che preferite al vostro negozio Etsy. / Fonte: Shop Manager di Etsy

Quinto passaggio: inserire i dati dei prodotti

A questo punto si passa agli articoli che metterete in vendita nel vostro negozio Etsy. Caricate le immagini dei prodotti e i video per presentare la vostra offerta. Riempite tutti i dettagli del prodotto rilevanti, quali il titolo o il nome, le categorie e la descrizione. Dovete anche indicare il prezzo, il numero di pezzi disponibili e le opzioni di spedizione. Una volta fornite tutte le informazioni necessarie, potete aprire l’anteprima oppure cliccare su “Salva e continua”.

Screenshot della creazione della pagina di un nuovo articolo in un negozio Etsy
Caricate le foto dell’articolo che volete vendere e fornite tutte le informazioni rilevanti a riguardo. / Fonte: Shop Manager di Etsy
Consiglio

Se volete caricare delle foto ben riuscite dei vostri articoli vi raccomandiamo di leggere la nostra guida su come fare delle fotografie di qualità per i prodotti di un e-commerce.

Sesto passaggio: indicare i metodi di pagamento

Nel prossimo passaggio Etsy vi chiede quale tipologia di venditore siete, se siete un privato o un’azienda. La maggior parte delle persone che vendono su Etsy appartengono alla prima categoria. Fornite quindi tutti i dati richiesti riguardanti la vostra identità e il vostro indirizzo fiscale. Inoltre, Etsy ha bisogno delle informazioni del vostro conto bancario così da poterlo collegare al vostro negozio online. Infine, dovete configurare la fatturazione e le impostazioni di sicurezza del negozio.

Screenshot dei metodi di pagamento di un negozio Etsy
Stabilite quale tipologia di venditore siete e configurate i metodi di pagamento del vostro negozio Etsy. / Fonte: Shop Manager di Etsy

Settimo passaggio: configurare l’aspetto e i contenuti del negozio

A questo punto avete definito tutte le impostazioni più importanti, tuttavia, il negozio non è ancora pronto. All’interno dello Shop Manager potete ancora configurare diversi aspetti. Aggiungete al vostro negozio un banner e un logo adatti da un punto di vista estetico. Dovete anche occuparvi del vostro profilo da venditore, che vedete sulla destra. Prendetevi tutto il tempo che vi occorre per completare il profilo del vostro negozio e le altre informazioni rimanenti. Terminata questa operazione, potete festeggiare l’apertura ufficiale del vostro negozio Etsy.

Screenshot dello Shop Manager di Etsy
Non appena avete terminato anche queste ultime modifiche, il vostro negozio Etsy è pronto. / Fonte: Shop Manager di Etsy

I costi di un negozio su Etsy, prima e dopo l’apertura

Se volete vendere i vostri prodotti in modo professionale dovete sostenere i costi per l’apertura di una partita IVA. Altrimenti, l’apertura di un negozio su Etsy di per sé non prevede dei costi.

Le spese che dovrete sostenere su Etsy sono le seguenti:

  • Inserimento di un nuovo prodotto: per ogni articolo che volete offrire nel vostro negozio dovete pagare una commissione di 0,20 euro. L’articolo rimane in vendita per quattro mesi. Dopodiché dovete ripagare nuovamente l’importo.
  • Commissione sulla transazione: una commissione del 6,5 percento viene detratta dal prezzo di vendita di un articolo.
  • Commissione di gestione dei pagamenti: in base al metodo di pagamento scelto può essere prevista una commissione. Ad esempio, scegliendo Etsy Payments la commissione corrisponde al 4% dell’importo più 30 centesimi per ogni articolo venduto.

Gli utenti che intendono utilizzare Pattern (uno strumento per la creazione di siti web) incorrono in costi aggiuntivi. Inoltre, non dimenticatevi che sulle vendite effettuate su Etsy dovete pagare le tasse. Dovete quindi tenerne conto al momento di scegliere il prezzo dei vostri articoli.

Alternative a Etsy: creare un proprio negozio online

Etsy non è certo l’unica opzione per vendere i vostri prodotti su internet. Potete scegliere tra diverse alternative a Etsy e programmi per la creazione di un negozio online. Una delle soluzioni più facili è ricorrere a un editor per la creazione di siti web. Optando per questa opzione dovete:

  1. Configurare l’aspetto del negozio online (aiutandovi con i template a vostra disposizione).
  2. Creare un catalogo di prodotti chiaro.
  3. Collegare il negozio online ai canali social e di vendita.
  4. Impostare dei metodi di pagamento e di spedizione.
  5. Fare pubblicità al vostro negozio B2C.
Consiglio

Con IONOS create il vostro negozio online in pochi passaggi e beneficiate di diverse opzioni di pagamento e spedizione. Assicuratevi di pubblicizzare la vostra attività online attraverso l’utilizzo di strumenti come List Local e rankingCoach. Inoltre, potete collegare il vostro dominio a Etsy.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare il consenso.