Vendere online: software di gestione per e-commerce a confronto

Chi vuole avviare un e-commerce ha bisogno di un negozio online. Però ci sono talmente tante soluzioni professionali, corredate di guide dettagliate per effettuare vendite online, che a volte fare una scelta risulta difficile, specialmente per i principianti. Ma quali sono i sistemi e-commerce più diffusi sul mercato e in cosa si differenziano? E qual è la piattaforma migliore per il proprio progetto? In questo confronto tra software di gestione per e-commerce scoprite quali possibilità avete a disposizione per la realizzazione di online shop professionali e quale soluzione è in grado di offrire le funzionalità necessarie per il vostro e-commerce.

Sistemi e-commerce: le varie possibilità

State pensando di creare un vostro negozio online? Niente di più facile! Ormai le aziende hanno diverse possibilità tecniche per creare e gestire i loro prodotti e servizi su Internet.

Essenzialmente, quando si parla di un online shop, si indica un sito Internet che mette a disposizione funzionalità specifiche per l’e-commerce. Tra questi componenti software rientrano:

In linea di massima, se si dispone del tempo necessario e delle giuste conoscenze, è possibile programmare autonomamente il sito web partendo da zero, ma un processo simile, al giorno d’oggi, è ormai diventato più l’eccezione che la regola. Infatti i commercianti online ricorrono spesso a software professionali di gestione per e-commerce. Qui la scelta parte da soluzioni di online shop proprietarie, passando per negozi flessibili e basati su cloud, più indirizzati alle masse, fino ad arrivare alle più convenienti piattaforme open source.

Software per online shop proprietari

Lo sviluppo di piattaforme professionali per l’e-commerce è un ambito molto redditizio. Chi vuole vendere dei prodotti online, avrà bisogno di un software di base affidabile e sicuro dal punto di vista legale che, a seconda delle dimensioni dell’online shop pianificato, riesce a funzionare bene anche in caso di un aumento dei visitatori e in presenza di picchi di carico temporanei. L’offerta di prodotti commerciali è quindi, in proporzione, ampia. Numerose aziende mettono a disposizione delle soluzioni proprietarie, di cui gli utenti finali possono usufruire nell’ambito di accordi di licenze, chiamate EULA.

Tuttavia, gli utenti che richiedono una licenza per utilizzare piattaforme affermate per l’e-commerce provenienti dal settore professionale, come SAP Hybris Commerce o Intershop Commerce Suite, devono essere pronti a sborsare molti soldi. A questa spesa iniziale si aggiungono anche i costi ricorrenti per l’hosting dell’online shop e il pagamento di eventuali servizi offerti da un’agenzia, a cui rivolgersi per l’installazione, la configurazione, la personalizzazione e l’aggiornamento del software. Spesso i produttori dei software proprietari offrono anche un modello di utilizzo basato su cloud come soluzione SaaS, cioè Software as a Service.

Quando si utilizza una soluzione proprietaria per l’e-commerce, è necessario avere a disposizione un supporto professionale dal produttore e aggiornamenti frequenti del software. Un punto a sfavore di questi programmi risulta essere il fatto che gli sviluppatori proteggono il codice sorgente del software (chiamato appunto proprietario) tramite crittografia, così da impedirne l’accesso a tutti. Perciò gli utenti sanno cosa fa il software, ma non potranno mai sapere come arriva a compiere determinate azioni. Questa caratteristica rende quindi più difficile una personalizzazione del programma e ostacola lo sviluppo di proprie estensioni.

I costi per la realizzazione e la gestione di questi sistemi e-commerce, a seconda delle dimensioni del progetto, possono arrivare ben presto ad importi stratosferici, che aziende piccole e start-up non possono certo permettersi. I prodotti commerciali della fascia professionale e Enterprise si indirizzano quindi soprattutto alle grandi aziende, che mirano a realizzare degli e-commerce su misura e a raggiungere una vasta clientela internazionale.

Ma l’avvio di un proprio business online non è per forza collegato a costi elevati. Infatti esistono anche soluzioni open source e online shop già pronti che offrono la possibilità agli imprenditori di mettere in atto competentemente la propria idea di e-commerce e il tutto a prezzi modici.

Online shop open source

I sistemi per online shop con un codice sorgente aperto (open source) sono molto amati e largamente diffusi nell’ambito degli e-commerce. Tuttavia, queste soluzioni non sono completamente gratuite, in quanto il concetto di “open source” significa soltanto che il codice del programma è accessibile a tutti.

I numerosi sistemi e-commerce con codice sorgente aperto sono stati rilasciati sul mercato già da anni e vengono continuamente sviluppati dalle aziende che hanno realizzato questi software o dalle community molto attive. La maggior parte delle piattaforme di questo tipo dispongono di un piano di release trasparente, oltre che di un tracker per i bug, e vengono frequentemente aggiornate grazie ad update regolari del software.

I software open source affermati hanno acquistato persino un certo status, che non li fa arrivare secondi a nessuno, tanto meno ai programmi proprietari. Inoltre, l’etichetta “open source” viene considerata un segno distintivo di qualità, strettamente connesso ad un aumento della sicurezza. Infatti, se il codice sorgente di un programma è visibile a tutti, gli errori e le falle di sicurezza vengono scoperti in fretta e si riduce così anche il rischio che gli sviluppatori dotino il loro software di nascosto di funzionalità indesiderate (ad esempio aggiungendo delle backdoor).

Per compensare a livello economico l’impegno richiesto per lo sviluppo di un software open source, molti progetti open source vengono gestiti con dual license (in italiano “doppia licenza”), ciò significa che al momento della vendita del software, i produttori offrono, oltre alla community edition gratuita, anche delle versioni commerciali a pagamento, che comprendono spesso un supporto professionale da parte del produttore e una selezione ampliata di funzioni.

Se volete realizzare il vostro negozio online basandovi su un software open source, dovreste prevedere più tempo per la configurazione del software, proprio per via del mancato supporto da parte del produttore. La maggior parte dei progetti open source dispone comunque di una documentazione dettagliata e di una community di utenti sempre pronta ad aiutare, ma nonostante tutto rimangono obbligatorie conoscenze tecniche solide, nel caso in cui si voglia personalizzare il software alle proprie esigenze. Anche l’avvio di un online shop, basato su software open source, viene spesso seguito da un’agenzia specializzata nel settore e nel caso di utilizzo di piattaforme open source complesse con un’architettura software modulare, rivolgersi ad un’agenzia è ormai la prassi.

Anche se alcuni progetti open source propongono un modello di utilizzo basato su cloud (ad esempio Magento), gli online shop open source vengono solitamente gestiti in un proprio data center o presso un provider competente. Anche un software gratuito per e-commerce genera dei costi ricorrenti, una volta in uso, cosa di cui si deve tenere conto in fase di progettazione.

Online shop a noleggio

Se nella creazione di un online shop avete bisogno di competenze tecniche, ci sono anche dei professionisti pronti ad aiutarvi. Oggigiorno tutti i provider più importanti hanno integrato tra i loro prodotti online shop basati su cloud. Questi sistemi sono particolarmente indicati per i principianti dell’e-commerce, che solo raramente dispongono delle conoscenze tecniche necessarie e preferiscono quindi affidarsi ad un servizio competente per far configurare e gestire la base tecnica del loro negozio online.

Gli online shop a noleggio, dato che sono dei pacchetti completi preconfigurati, sono la via più facile per mettere online un e-commerce. Gli utenti che optano per un sistema e-commerce di un servizio, che allo stesso tempo si fa carico dell’hosting, ricevono da questo, in genere, oltre allo spazio web necessario, anche un dominio comprensivo di un indirizzo e-mail personale per un sito web professionale, quindi il fornitore del servizio svolge allo stesso tempo le funzioni di un ISP (“Internet Service Provider”).

I negozi online a noleggio comprendono tutte le funzioni necessarie di un online shop professionale, ma offrono, rispetto a soluzioni open source affermate, possibilità di personalizzazione nettamente limitate. Per il design di uno shop, in genere il fornitore mette a disposizione diversi layout e modelli del settore, che possono essere adattati nell’ambito di un sistema già pronto, creato in base alle proprie esigenze.

Anche per quanto riguarda la varietà di funzioni, gli utenti devono fare i conti con limitazioni. Gli online shop a noleggio vengono offerti in diversi pacchetti, che si differenziano per le loro funzioni, come SaaS (Software as a Service). A seconda della tariffa scelta varia il numero di prodotti offerti in un online shop di questo tipo, le opzioni di pagamento, gli strumenti di marketing e le interfacce offerte da terzi che vengono messe a disposizione. Le limitazioni si possono risolvere grazie ad un upgrade del pacchetto, in genere sempre possibile. La forza di questi negozi online a noleggio risiede quindi nella loro scalabilità.

Un altro punto a favore di questi negozi online è il servizio clienti, che non solo vi garantisce un interlocutore di riferimento a cui rivolgere domande tecniche, ma si occupa anche degli aggiornamenti software e hardware e della gestione generale del sito.

Online shop open source in un pacchetto di hosting

I progetti realizzati con software open source sono particolarmente diffusi. Esistono ormai moltissimi servizi che combinano pacchetti di hosting preconfigurati con un supporto professionale per i negozi online open source più diffusi. Così gli utenti possono ricorrere durante l’installazione, la configurazione e la gestione di un online shop ad un servizio competente, che si fa carico, generalmente, della gestione minima dell’hosting e si occupa di effettuare aggiornamenti importanti e di prendere misure per la sicurezza.

Un pacchetto di hosting con supporto incluso offre quindi un servizio clienti, simile a quello offerto quando ci si rivolge ad un professionista del settore. In questo modo anche i principianti beneficiano dei vantaggi delle soluzioni di online shop open source, senza mettere a rischio la sicurezza del progetto e i dati dei clienti di cui si dispone.

Confronto tra i negozi online: i più famosi online shop open source a confronto

Se si considera il mercato dei software per online shop in Italia, spuntano fuori soprattutto tre soluzioni e-commerce: secondo la statistica dell’azienda di analisi BuiltWith, i sistemi e-commerce più utilizzati sarebbero il plug-in di WordPress WooCommerce, Zen Cart e Prestashop. Le tre soluzioni hanno in comune il fatto di essere tutte dei progetti e-commerce, messi a disposizione degli utenti essenzialmente in modo gratuito. Soprattutto le aziende di medie dimensioni si basano sul tipo di licenza open source per ampliare le loro attività commerciali su canali online redditizi.

In questo articolo analizziamo nel dettaglio il mercato dei software open source. Le domande a cui verrà data risposta sono: cosa fanno queste convenienti soluzioni open source? Per chi si adattano gli online shop open source? E quando gli utenti devono prevedere costi aggiuntivi, anche nel caso di software open source?

In generale i software per online shop con licenza open source si sono affermati come alternativa preferita ai sistemi proprietari. Le innumerevoli soluzioni presenti sul mercato cercano sempre di più di avvicinarsi alle esigenze degli utenti e di offrire funzioni su misura che si orientano a degli specifici mercati, inoltre spesso sono disponibili plug-in gratuiti per agevolare la cura degli aspetti legali. Nel nostro confronto tra software per online shop ci limiteremo ad illustrare i seguenti sistemi:

  • Magento 2.x Communtiy Edition (CE)
  • Shopware 5 Community Edition
  • OXID eShop 4.x Community Edition
  • WooCommerce
  • Zen Cart 1.5.5
  • osCommerce 2.3.4
  • PrestaShop 1.6 / 1.7

Magento

Magento è una piattaforma e-commerce open source, che prende il nome dall’omonima azienda Magento Inc., con sede nella californiana Culver City. Il software per e-commerce presenta un sistema di dual license, infatti, oltre alla versione Community gratuita, gli utenti hanno a disposizione anche un’edizione Enterprise ampliata, che è quindi un prodotto commerciale. Inoltre la soluzione Magento Enterprise Cloud Edition può venir presa in considerazione come soluzione SaaS.

Magento è uno tra i più conosciuti e utilizzati e-commerce a livello mondiale, che è nato proprio come software per e-commerce, cosa che porta quindi alla creazione di siti di vendita di alto livello e che meglio si adatteranno alla realizzazione del proprio progetto.

Magento convince con la sua varietà di funzioni e una vasta gamma di estensioni. Tra le features più importanti della versione Community gratuita rientrano:

  • la gestione centrale di più siti tramite un pannello di controllo;
  • un’integrazione per Google Analytics;
  • feed RSS per nuovi ordini e un assortimento di prodotti ridotto;
  • report generati secondo parametri definiti dagli utenti;
  • funzioni ampliate per l’importazione e l’esportazione;
  • URL ottimizzati per i motori di ricerca e possibilità di URL Rewriting;
  • metadati manuali per pagine dei prodotti, delle categorie e dei contenuti;
  • un CMS integrato per pagine di informazioni e landing page;
  • una sitemap di Google generata automaticamente;
  • integrazione opzionale dei social media;
  • personalizzazioni dei template;
  • una vasta gamma di strumenti di marketing, promozione e conversione.

Il software per online shop scritto in PHP si basa sul framework Zend e ricorre ad un database relazionale. Anche se la piattaforma modulare è scalabile a proprio piacimento, gli utenti dovrebbero avere a disposizione dei server performanti. Se si dispone quindi di un hosting stabile, non c’è più niente che ostacoli la realizzazione di grandi progetti.

Grazie all’ampia diffusione del software e a una community attiva, Magento rientra tra le soluzioni e-commerce in rapido sviluppo sul mercato. I principianti trovano aiuti veloci, consigli ed estensioni nei forum e su diverse piattaforme informative. Tuttavia, l’installazione, la configurazione e la gestione della piattaforma e-commerce dalle prestazioni elevate richiede conoscenze tecniche. Gli utenti che utilizzano l’Enterprise Edition a pagamento, ricevono supporto professionale da business partner e agenzie, che si indirizzano con un’ampia scelta di servizi direttamente agli utenti di Magento.

Visto che la piattaforma e-commerce è stata originariamente concepita per il mercato americano, le linee legali vigenti in Europa e in Italia non sono già integrate nell’installazione di base di Magento. Si può comunque ovviare a questo inconveniente installando dei moduli; generalmente gli utenti si affidano per questo ad agenzie specializzate. Inoltre la Meet Magento Association mette a disposizione un pacchetto completo già preconfigurato per il mercato italiano, chiamato Magento IT.

Vantaggi Svantaggi
✔ Piattaforma e-commerce modulare, scalabile a proprio piacimento ✘ Per via della complessità della piattaforma, che richiede specifici requisiti, serve molto tempo per imparare ad usarlo
✔ Ampia varietà di funzioni ✘ Richieste prestazioni elevate dell’hardware
✔ Multi-tenant e multishop ✘ Costi elevati per l’hosting
✔ Adatto per online shop multilingua ✘ Per la gestione e l’aggiornamento sono richieste specifiche conoscenze tecniche (solitamente vengono prese in considerazione agenzie qualificate)
✔ Ampia scelta di moduli aggiuntivi, template e partner di assistenza professionali  

Shopware

Anche Shopware AG, con sede nell’ovest della Germania, offre una soluzione e-commerce omonima con dual license. Dal 2010 gli utenti possono contare anche su una Community Edition gratuita, oltre che su versioni Enterprise, Professional e Professional Plus. Con 16 anni di esperienza nel settore, 100 dipendenti e più di 54.000 clienti in tutto il mondo, anche l’azienda autofinanziata gode di una certa popolarità nella scena dell’e-commerce.

Shopware convince nell’Enterprise Edition grazie alle moltissime funzioni di marketing, che puntano ad uno storytelling emotivo, quindi l’obiettivo degli sviluppatori è quello di coinvolgere l’utente in un’esperienza più colorata e versatile all’interno di un online shop. Gli utenti della Community Edition, invece, devono accontentarsi di una varietà di funzioni nettamente limitata o ricorrere ad estensioni a pagamento. Inoltre Shopware nella versione gratuita non offre alcuna garanzia. Gli utenti riescono ad avere un aiuto nel forum online, collegato al sito dell’azienda.

In generale, le piattaforme di e-commerce si indirizzano a piccole e medie imprese, che vogliono mettere in pratica tecniche del B2C. Dal 2016, per la Germania, è stato attivato Shopware Connect, una piattaforma ricca di funzioni per il dropshipping che consente agli utenti del software di stabilire contatti con altri rivenditori per promuovere i propri articoli tramite negozi partner o inserire nel proprio online shop articoli di terzi, ma che risultano appropriati per il proprio negozio. In futuro questo sistema sarà disponibile anche per altri paesi.

Fatto

Il dropshipping è una variante del marketing B2B, dove i commercianti rimandano a prodotti dei fornitori e li rivendono ai clienti, senza avere un contatto diretto con la merce. I gestori di un online shop hanno così la possibilità di inserire nuovi prodotti nel loro assortimento, per un periodo di prova, senza dover aumentare il capitale preventivato per l’immagazzinamento della merce e quindi non sarà necessario un impegno maggiore.

Il sistema e-commerce è scritto in PHP, convince con un back end user-friendly e possibilità di ampliamento molto vaste. Le funzioni centrali della versione Community sono:

  • creazione intuitiva dell’online shop senza conoscenze di programmazione;
  • uso di un flat design;
  • immagini responsive;
  • menu off canvas e elementi di navigazione ottimizzati per il touchscreen;
  • ottimizzazione SEO integrata;
  • funzionalità B2B tramite una piattaforma opzionale di dropshipping (per ora disponibile solo in Germania);
  • possibilità di multishop a partire dalla versione 5.2.

Per una realizzazione personalizzata di un’idea creativa di online shop si possono scegliere più di 2.000 plug-in dallo Shopware Store, che vengono messi a disposizione prevalentemente a pagamento direttamente dal produttore o da partner certificati Shopware. Innumerevoli plug-in premium prevedono però l’acquisto di una licenza Shopware commerciale. Inoltre l’azienda offre un vasto assortimento di servizi professionali, come temi responsive, corsi per gestori di negozi online, per partner commerciali e per sviluppatori di software.

Mentre i plug-in premium erano crittografati fino alla versione 5.1.x, Shopware a partire dalla versione 5.2 ha rinunciato alla codifica tramite ionCube e consente perciò agli sviluppatori e ai partner una maggiore personalizzazione. Nello stesso momento è stata ampliata la funzione multishop nella Community Edition. Le licenze per il plug-in Subshop, prima a pagamento, dalla versione 5.2 sono diventate parte del sistema principale di Shopware e quindi sono disponibili gratuitamente in tutte le edizioni.

Se gli utenti acquistano una licenza commerciale, la piattaforma e-commerce contiene già nel back end funzioni elementari per la gestione delle merci, come il controllo dei prodotti in magazzino, processi di ordine automatizzati, oltre che strumenti per l’analisi della mole di affari.

Vantaggi Svantaggi
✔ Back end intuitivo ✘ Funzioni importanti si ottengono solo acquistando i plug-in premium
✔ I template si possono adattare facilmente tramite drag&drop ✘ Funzioni avanzate, come Shopware Storytelling, Digital Publishing e Shopware ERP, compreso nel plug-in Pickware, prevedono l’acquisto di una licenza commerciale
✔ Possibilità di creare multishop anche nella Community Edition a partire dalla versione 5.2 ✘Piattaforma di dropshipping non ancora disponibile al di fuori della Germania

OXID eShop

OXID eShop è una piattaforma e-commerce di OXID eSales AG con sede a Friburgo nel sud della Germania. Il software è disponibile come versione Community open source, ma esistono anche le varianti Professional ed Enterprise per il settore commerciale. Il target principale della soluzione per online shop sono le piccole e medie imprese nell’ambito B2C. A partire dal 2015 la gamma di prodotti è stata ampliata con l’edizione Enterprise B2B.

Con un’ampia scelta di estensioni e numerose interfacce per integrare sistemi di terze parti, OXID eShop si è affermato come alternativa flessibile e ben scalabile a Shopware e Magento. La piattaforma e-commerce basata su PHP convince grazie ad un’architettura modulare, che si può adattare a secondo dell’uso che se ne vuole fare. Gli utenti ricorrono a molti moduli già esistenti o integrano nuove funzionalità grazie ad estensioni autosviluppate tramite l’API di OXID. I moduli software vengono messi a disposizione sulla piattaforma internazionale OXID Exchange. I prezzi vanno dai moduli gratuiti fino ad arrivare alle estensioni, che prevedono un investimento di migliaia di euro.

Già nella versione Community open source, OXID eShop offre la stessa varietà di funzioni dell’edizione Professional. Gli utenti rinunciano solo all’interfaccia ERP/SOAP e al supporto professionale offerto dal produttore. La varietà di funzioni complete, incluse quelle multi-tenant, di cache management, features B2B, così come la gestione dei permessi e dei ruoli, sono a disposizione degli utenti solo a partire dall’edizione Enterprise.

Le caratteristiche principali della versione Community sono:

  • l’integrazione di un CMS;
  • un collegamento opzionale alla piattaforma e-commerce OXID eFire;
  • un design del software ottimizzato per i motori di ricerca.

Anche gli online shop multilingua si possono già realizzare con la versione Community gratuita. Gli utenti hanno anche a disposizione una gestione principale della lingua, infatti i relativi pacchetti di lingua si possono acquistare su OXID eXchange a prezzi definiti e integrati quando necessario.

Per offrire ai clienti sui diversi dispositivi mobili la migliore esperienza d’uso, OXID eShop comprende in tutte le edizioni un template responsive. Un design di un online shop personalizzato si può realizzare attraverso uno Smarty template engine integrato.

Mentre il software viene rilasciato con un front end ben strutturato, il back end appare, rispetto ad altre soluzioni e-commerce, meno intuitivo. Per farsi un’idea di come il software funzioni realmente, potete consultare un negozio demo creato con OXID eShop Professional Edition, inoltre si può anche testare il back end del software. Non è necessario registrarsi.

Vantaggi Svantaggi
✔ Software per online shop modulare e ben scalabile ✘ Possibilità di creare multishop e utilizzare la funzione multi-tenant a partire dall‘edizione Enterprise
✔ Già con la versione Community si possono realizzare degli online shop multilingua ✘ Back end poco intuitivo
✔ CMS integrato ✘ Innumerevoli estensioni, che possono essere acquistate su OXID eXchange, ma che prevedono una licenza commerciale

WooCommerce

WooCommerce è un plug-in di WordPress con cui si può ampliare il popolare CMS con molte funzionalità per l’e-commerce. Sviluppato originariamente da WooThemes, il progetto è gestito ora da Automattic. Il software open source si integra perfettamente in un sito WordPress già esistente e si può adattare alle proprie esigenze con più di 300 estensioni. Il programma è ampiamente diffuso su WordPress e secondo BuiltWith il 28% di tutti gli online shop a livello mondiale utilizzano questa soluzione.

Il plug-in WooCommerce è gratuito, anche se molte funzioni possono essere utilizzate dagli utenti solo in combinazione con plug-in premium. Tra le features principali di WooCommerce si annoverano:

  • diversi metodi di pagamento preimpostati;
  • funzioni di geolocalizzazione;
  • opzioni di spedizione flessibili;
  • funzioni integrate per il calcolo dell’IVA;
  • un sistema per i coupon;
  • supporto per il download di prodotti (ad esempio MP3 o ebook);
  • funzioni essenziali di analisi e report;
  • strumenti per CRM.

WooCommerce comprende un template di base per tutti gli elementi di creazione di un online shop e si può combinare principalmente con qualsiasi tema di WordPress. Inoltre gli utenti possono acquistare specifici temi per WooCommerce, per adattare il design e il layout del negozio di base alle proprie esigenze. Trovate un’anteprima live del tema ufficiale standard di WooCommerce, Storefront, su demo.woothemes.com/storefront.

Nel motore di ricerca il plug-in WooCommerce beneficia della sua base CMS. WordPress risulta già nell’installazione standard come ottimizzato per i motori di ricerca e si può adattare alle esigenze di Google, Bing e gli altri, grazie alle diverse estensioni SEO.

La base di WooCommerce è progettata in modo mobile friendly, ma la visualizzazione di un negozio sui dispositivi mobili dipende prima di tutto dalla scelta del relativo template del plug-in di WordPress.

Nell’ambito dell’Enterprise Resource Planning (ERP), il plug-in flessibile per online shop non può ancora competere con le piattaforme e-commerce professionali. Interfacce per soluzioni ERP professionali non sono disponibili.

Per adeguare WooCommerce alla normativa italiana in ambito fiscale, bisogna installare altri plug-in, tra cui si segnala il plug-in gratuito WooCommerce P.Iva e Codice Fiscale per Italia, con cui si possono aggiungere questi campi e generare automaticamente una fattura. Assolvono alla stessa funzione anche altri plug-in come WooCommerce Checkout Manager e WooCommerce PDF Invoices & Packing Slips, ideale per una facile gestione delle fatture.

Scoprite come creare un online shop con WordPress nel nostro articolo di approfondimento.

Vantaggi Svantaggi
✔ Alternativa conveniente ai sistemi e-commerce professionali ✘ WooCommerce funziona solo se si è installato WordPress
✔ Installazione veloce e facile da utilizzare: il plug-in amplia il back end di WordPress con funzionalità per online shop ✘ Nessuna interfaccia per soluzioni ERP professionali
✔ Largamente diffuso e vasta community ✘ Focus sul mercato americano: per adempiere alle normative italiane è necessario installare un altro plug-in

Zen Cart

Un nuovo software molto diffuso per e-commerce è Zen Cart, nato dalla scissione con osCommerce nel 2003 e che con il tempo è andato sempre più a distanziarsi da questo.  È disponibile gratuitamente con licenza GNU General Public License e l’ultima versione rilasciata, disponibile anche in italiano, è la 1.5.5. Funziona su server LAMP e, seppur sia adatto per essere utilizzato anche con PHP 5.2.10, è consigliata una versione di PHP a partire dalla 5.5.

Con Zen Cart è possibile realizzare un online shop in modo facile e veloce. Ci sono innumerevoli guide e consigli che vi forniscono un valido aiuto nella configurazione e si può inoltre contare sul supporto di una community sempre pronta ad aiutare. Risposta alle domande più frequenti si trovano anche in italiano sulla versione italiana del sito su zen-cart.it/faq.

Ciò che contraddistingue Zen Cart è la sua flessibilità e le numerose possibilità di personalizzazione, grazie a moduli aggiuntivi, sempre gratuiti. È inoltre possibile creare uno shop multilingua e ottimizzarlo per i motori di ricerca grazie agli strumenti messi a disposizione dal software. Moltissime funzionalità specifiche per l’e-commerce lo fanno apparire come un software professionale, ad esempio si possono inserire dei buoni sconto, inviare newsletter e notifiche prodotto, nonché affidarsi a molti altri processi automatizzati.

Per decidere se Zen Cart è il software che fa per voi, potete consultare un negozio online demo o vedere alcuni siti già realizzati utilizzando questo sistema e-commerce, raccolti nella pagina del sito italiano.

Vantaggi Svantaggi
✔ Software open source e completamente gratuito ✘ Interfaccia del back end datata
✔ Moltissime possibilità di personalizzazione e funzioni specifiche per l’e-commerce ✘ Compatibilità con altri sistemi non sempre prevista
✔ Possibilità di creare un online shop multilingua  
✔ Ottimizzato per i motori di ricerca  
✔ Ricca documentazione e l’aiuto di una community molto attiva disponibili a tutti  

osCommerce

Il progetto è nato nel 2000 con il nome di “The Exchange Project”, sviluppato dal programmatore tedesco Harald Ponce de Leon; l’anno successivo si è trasformato nel software attuale e ha dato origine a molti altri forks, quindi altri sistemi e-commerce che hanno preso le mosse da questo. La versione più utilizzata di osCommerce è la 2.3.4, con la quale si consiglia di utilizzare almeno PHP 5 e MySQL a partire dalla versione 5, anche se funzionano rispettivamente con le versioni precedenti 4 e 3.

Come Zen Cart, sviluppato partendo da questo software, osCommerce è completamente gratuito e personalizzabile attraverso l’uso di moduli. Dà la possibilità di creare un online shop multilingua e di creare un numero illimitato di schede dei prodotti e delle categorie. Inoltre può contare su una vasta scelta di metodi di pagamento e di interfacce su misura per le principali modalità, come Paypal. Tutte le valute mondiali sono supportate e dispone di un sistema di tasse completamente personalizzabile.

Anche per questo sistema viene offerto un supporto gratuito in italiano, consultando il forum di riferimento, mentre una versione demo in inglese vi fornirà un’idea di come sembrerà un negozio online creato con osCommerce.

Vantaggi Svantaggi
✔ Completamente gratuito e personalizzabile con moduli ✘ Per modificare i moduli bisogna avere conoscenze di PHP
✔ Ampia scelta di diversi metodi di pagamento ✘ Community attiva, ma presente meno documentazione per gestire il software in autonomia
✔ Online shop multilingua  

PrestaShop

PrestaShop è una piattaforma e-commerce sviluppata in Francia che, secondo i dati forniti, viene utilizzata da più di 250.000 commercianti online in oltre 200 paesi. Data la sua vocazione internazionale, il software è disponibile in diverse lingue e la versione attuale open source è disponibile sulla pagina ufficiale come download gratuito. In più, chi avesse bisogno di un hosting professionale per PrestaShop può consultare le offerte di IONOS.

PrestaShop si indirizza ai principianti, concentrandosi sulle piccole e medie aziende, che vogliono mettere il proprio negozio online affidandosi ad una soluzione e-commerce semplice e veloce. Il software combina un’ampia gamma di utili funzioni con un’interfaccia utente chiara e ben strutturata. Come gli altri sistemi e-commerce presentati in precedenza, anche PrestaShop viene gestito dal browser. A differenza di Magento, PrestaShop si può installare e configurare, solitamente, anche senza affidarsi a servizi delle agenzie e senza ricorrere al supporto di esperti. Le funzioni più importanti, tra le oltre 300 disponibili già nell’installazione di base, sono:

  • un front end responsive;
  • funzione shop per prodotti digitali;
  • interfacce per i metodi di pagamento più affermati;
  • una funzione di valutazione per i clienti e raccomandazione dei prodotti tramite social media;
  • un tool per l’assistenza clienti per la gestione delle richieste dei clienti;
  • un tool integrato per la gestione dei resi;
  • strumenti per invio di newsletter e mailing list;
  • un sistema per coupon, bonus e iniziative per la fidelizzazione dei clienti;
  • multishop e multilingua;
  • un sistema di gestione di permessi basato sui ruoli utente;
  • un CMS integrato per pagine standard come “Chi siamo” o “Termini e condizioni”;
  • funzioni di gestione delle merci comprensive di gestione del magazzino;
  • una dashboard centralizzata per funzioni di analisi e di report.

Inoltre sul Marketplace di Prestashop sono disponibili più di 3.000 moduli e diversi template professionali, tra cui molti con un design responsive. Gli utenti che vogliono ampliare il software di base gratuito con componenti aggiuntivi, devono però fare i conti con ulteriori costi. I moduli di PrestaShop, realizzati dal team di sviluppatori e dai partner ufficiali, sono abbastanza costosi.

Anche PrestaShop mette a disposizione un negozio demo, grazie ai quali gli interessati possono farsi un’idea del software come viene visto dai clienti, e passano, se necessario, senza dover registrarsi, alla schermata del back end.

A partire dalla versione 1.7, il team di sviluppatori si è allontanato dal framework autosviluppato delle versioni precedenti e ha integrato al suo posto Symphony2 nel core del codice di base. Il framework open source è molto diffuso nel settore e dovrebbe agevolare il lavoro degli sviluppatori, oltre che ridurre l’impegno necessario per l’aggiornamento e la gestione generale del software.

Inoltre PrestaShop 1.7 presenta una nuova struttura di template. Un template di base minimale consente agli utenti di creare già con conoscenze HTML e CSS di base un template professionale. Il template di base è infatti pienamente funzionante, ma non dimostra alcuno stile proprio e perciò può essere adattato alle proprie esigenze con qualsiasi tecnologia front end. Sulla base del template Starter è possibile passare velocemente al modello gratuito standard “Classic”, che è responsive e comprende il framework CSS Bootstrap 4. Con il configuratore live gli utenti realizzano uno shop personalizzato senza troppe difficoltà.

PrestaShop si adatta perfettamente alle esigenze del commercio internazionale. Con l’affermata versione 1.6 si possono tradurre siti in 65 lingue, mentre per PrestaShop 1.7, che è stato rilasciato alla fine del 2016, sono a disposizione traduzioni in 25 lingue. Il sistema è multishop sin dall’installazione di base e consente così agli utenti di suddividere i propri prodotti in un numero illimitato di sottopagine, quindi “subshop”.

Vantaggi Svantaggi
✔ Software open source gratuito con più di 300 funzioni ✘ Moduli aggiuntivi per PrestaShop relativamente costosi
✔ Già senza alcun modulo aggiuntivo multishop  
✔ Adatto a negozi multilingua  

Le soluzioni open source più diffuse a confronto

Di seguito trovate le soluzioni e-commerce illustrate, raggruppate in modo chiaro in una tabella di confronto. Qui sono riassunti i criteri principali su cui ci si dovrebbe basare per la scelta del software di gestione per e-commerce più adatto.

Funzioni Magento Shopware OXID WooCommerce per WordPress
Versione gratuita disponibile
Prezzo per la versione/le versioni a pagamento Molto alto Pagamento annuale Prezzi su richiesta I costi della versione Magento Enterprise variano a seconda del tipo di installazione; i pacchetti più vantaggiosi costano circa 21.000 € all’anno. Alto Pagamento in un’unica soluzione Professional: circa 1.295 € Professional Plus: circa 5.995 € Enterprise Edition: a partire da circa 19.995 € Il prezzo esatto viene fornito su richiesta agli interessati Alto Pagamento in un’unica soluzione OXID Professional Edition: circa 1.459 € OXID Enterprise Edition: circa 14.900 € Nessuna versione a pagamento
Adatto principalmente a Progetti medio-grandi Tutti i tipi di progetti Progetti medio-grandi Tutti i tipi di progetti
B2C
B2B Solo nella versione a pagamento Enterprise B2B Edition
Multi-tenant Solo nella versione a pagamento Enterprise Edition
Multishop Solo nella versione a pagamento Enterprise Edition Realizzabile con un plug-in
Sistema di gestione dei permessi e dei ruoli Solo nella versione a pagamento Enterprise Edition Utilizza la gestione dei ruoli di WordPress
Adatto a progetti internazionali
Supporto multichannel
Numero illimitato di prodotti
Statistiche e report
Front end responsive
Necessarie conoscenze di programmazione
Usabilità del software
Varietà di funzioni/estensioni
Opzioni per la SEO
Funzioni Zen Cart PrestaShop osCommerce
Versione gratuita disponibile
Prezzo per la versione/le versioni a pagamento Open source e completamente gratuito Nessuna versione a pagamento Open source e completamente gratuito
Adatto principalmente a Tutti i tipi di progetti Tutti i tipi di progetti Tutti i tipi di progetti
B2C
B2B Richiede l’aggiunta di moduli a pagamento
Multi-tenant
Multishop Disponibile con un modulo aggiuntivo Disponibile con un modulo aggiuntivo
Sistemi di gestione dei permessi e dei ruoli
Adatto a progetti internazionali
Supporto multichannel
Numero illimitato di prodotti
Statistiche e report
Front end responsive
Necessarie conoscenze di programmazione
Usabilità del software
Varietà di funzioni/estensioni
Opzioni per la SEO

Scegliere il sistema e-commerce più adatto

Iniziare a vendere online è comunque sempre legato a una fase iniziale di investimento e ci si dovrebbe perciò approcciare a questo ambito considerando anche gli sviluppi futuri. Però per i principianti dell’e-commerce potrà sembrare difficile trovare i sistemi più adatti alle proprie esigenze tra tutte le soluzioni e-commerce professionali disponibili. Per evitare di investire nel software sbagliato, dovreste impostare la vostra scelta sulla base di una pianificazione ponderata e una preparazione intensiva. Infatti passare successivamente ad un’altra piattaforma prevede in genere maggiori costi e bisognerebbe dedicarvi molto tempo.

Il primo passaggio consiste nel delineare il proprio modello di business e individuare i campi di azione centrali per il proprio negozio online. Da ciò ne deriva il business plan per il vostro online shop e i requisiti necessari per la vostra soluzione e-commerce, che saranno a loro volta la base per la scelta del software di gestione per e-commerce e la pianificazione di eventuali personalizzazioni.

Quando si vuole cominciare a vendere online, ci sono diversi consigli e linee guida da seguire per la progettazione di un online shop. Per verificare la presenza dei requisiti necessari, è bene porsi le seguenti domande:

  • Quali preconoscenze avete o hanno i vostri dipendenti con gli online shop o nel settore dell’e-commerce in generale?
  • Quanto sono vaste le vostre conoscenze pratiche e teoriche in relazione alla configurazione e alla gestione di un online shop?
  • Prevedete di gestire un online shop come attività principale o secondaria?
  • L’online shop è l’unica piattaforma per la vendita o esistono anche altri punti vendita? Se si tratta di quest’ultimo caso: il negozio fisico deve ricollegarsi a quello online?
  • Quali prodotti volete vendere online?
  • Quali mercati vorreste coprire? In quali lingue va tradotto il vostro online shop?
  • Quanto prevedete di guadagnare?
  • A quanto ammonta il vostro budget per l’online shop?

Rispondendo a domande come queste, potete capire se le vostre competenze tecniche, oltre che le risorse finanziarie e quelle del personale della vostra azienda corrispondono alle esigenze del vostro progetto online. Ma attenzione: anche la soluzione e-commerce più efficace non vi porterà ai risultati sperati, se non la sapete usare nel modo corretto. Se non avete conoscenze pregresse, affidatevi a dei professionisti, a patto che il vostro budget vi consenta di optare per questa opzione.

Dovete anche riflettere sulla visualizzazione, sulla gestione, sulla navigazione, sul marketing, sulla vendita, sull’assistenza clienti, sugli ordini e sull’ottimizzazione per i motori di ricerca. A seconda delle funzioni di cui avete bisogno, si può optare per soluzioni proprietarie, piattaforme enterprise, software open source o online shop a noleggio.

Inoltre dovreste pensare alle prospettive a medio e lungo termine del vostro progetto online: se mirate ad ampliarvi, il sistema e-commerce scelto dovrebbe disporre delle capacità appropriate o poter svilupparsi all’aumentare delle esigenze. La parola chiave è quindi scalabilità.

Se scegliete sin dall’inizio un software flessibile, riducete i costi iniziali e vi lasciate aperta la possibilità di ampliare il vostro sistema e-commerce, se necessario. Una simile strategia è ad esempio utilizzabile, se si opta per sistemi e-commerce modulari o soluzioni cloud personalizzabili su misura.

Altri consigli e informazioni sulla creazione di un online shop, sono disponibili nel nostro articolo su “Come creare un negozio online”.

Conclusione: adattare l’online shop in base ai propri requisiti e alle proprie preferenze

Dal nostro confronto tra software di gestione per e-commerce emerge come non esista una gallina dalle uova d’oro nell’ambito della vendita online. Anche tra le piattaforme open source ricercherete invano la soluzione universale per tutti i casi di applicazione.

I sistemi professionali complessi come Magento non deludono le aspettative per quanto riguarda la gamma di funzioni, ma la configurazione e la gestione della piattaforma e-commerce richiede, invece, delle approfondite conoscenze tecniche. In maniera diversa funziona il plug-in flessibile per online shop, WooCommerce, che viene integrato in pochi minuti ad un progetto di WordPress già esistente, ma rinunciando alla gamma di funzioni più ampia di una piattaforma e-commerce professionale.

La scelta del software per online shop si basa sempre sulle proprie esigenze, sulle dimensioni del progetto pianificato e sul budget a disposizione. La buona notizia è che il mercato per i software di gestione per e-commerce mette a disposizione per ogni modello aziendale il giusto sistema, a partire da una soluzione intuitiva per principianti fino ad arrivare a una piattforma multishop per esperti.