Vendere su Instagram e Facebook per artisti e artigiani

Col passare degli anni i social media si sono sempre più affermati come piattaforme per lo scambio digitale di informazioni. L’incomparabile raggio d’azione e la centralità indiscussa di Facebook, Instagram e altri social network hanno attirato su di loro l’interesse delle imprese. Oltre a rappresentare un’eccellente possibilità per rafforzare l’immagine del proprio marchio, le reti social offrono anche funzioni per la vendita diretta dei prodotti. Questa strategia di vendita nuova prende il nome di social commerce e risulta interessante anche per piccole imprese e lavoratori autonomi, grazie all’incredibile numero di utenti che usa quotidianamente queste piattaforme.

Se siete artigiani o artisti il social commerce è quello che fa per voi. In questo articolo scoprite perché non dovreste farvi scappare la possibilità di vendere i vostri lavori e prodotti su Instagram e Facebook.

Registrazione dominio

Più di un semplice nome!

Registra il tuo dominio con IONOS e approfitta di tutte le nostre funzionalità.

E-Mail
SSL Wildcard
Supporto 24/7

Perché il social commerce sta prendendo sempre più piede

Che i social network offrano una possibilità importante per influire direttamente sul comportamento d’acquisto degli utenti è risaputo ormai da tempo. Gli stessi utenti hanno spesso e volentieri iniziato a usare queste piattaforme per ricercare prodotti da acquistare, trovare consigli di amici e conoscenti e scoprire nuovi marchi. Nel passato più recente si è affermata sempre più anche la pratica del social selling, che permette agli utenti di acquistare direttamente sui social con un clic o facendosi rimandare direttamente a un negozio esterno.

N.B.

La digitalizzazione gioca in ambito commerciale un ruolo di primissimo ordine. Anche per le aziende che operano principalmente o esclusivamente sul territorio diventa sempre più importante muovere passi verso un futuro digitale! Il nostro articolo “Perché la digitalizzazione è così importante per le imprese locali” si occupa più nel dettaglio di questo argomento.

I social media hanno una fortissima influenza, specialmente sulla cosiddetta generazione Z (i nati tra la metà degli anni 90 e i primi anni del 2000) ed è anche in aumento tra i millennials, seppur in misura minore. Inoltre, bisogna considerare gli investimenti fatti sulle piattaforme social da parte di grandi gruppi multinazionali per aumentare il potenziale di vendita dei propri canali, il che fa prevedere un’ulteriore crescita del social commerce negli anni a venire.

A spingere notevolmente in questa direzione ci ha pensato anche l’attuale pandemia da coronavirus che ha costretto la maggior parte delle imprese di qualsiasi dimensione a rivedere la propria strategia di vendita. La possibilità di trasformare il proprio profilo Instagram o Facebook in un canale di vendita, dove si pubblicano post in maniera mirata per raggiungere i propri potenziali clienti a livello regionale, per molti è risultata una possibilità quanto mai utile, se non addirittura una scelta obbligata. Queste piattaforme pubblicitarie e di vendita sono fortemente raccomandate anche per artisti e artigiani per contenere i danni provocati dal distanziamento sociale e da un comportamento d’acquisto più esitante.

Perché il social selling è importante per artigiani e artisti

Se siete titolari di un’impresa artigianale o se siete artisti indipendenti, vi starete chiedendo se le pratiche di promozione e vendita dei vostri lavori sulle piattaforme social – il social commerce – sia per voi effettivamente rilevante. Considerando il lavoro aggiuntivo che porta con sé la creazione e la cura di un proprio canale di vendita e la gestione delle transazioni di vendita stesse, la domanda è più che legittima. Tuttavia, questi sforzi vanno considerati alla stregua di investimenti per il vostro futuro.

Chi svolge un’attività artigiana o artistica vive sostanzialmente della qualità del proprio lavoro, che viene pubblicizzato principalmente grazie al passaparola, ma che oggi non è tanto centrale quanto lo era in passato. Proprio qui entrano in gioco i social media: grazie alla loro popolarità e al loro incomparabile raggio d’azione, piattaforme come Facebook e Instagram rappresentano il luogo perfetto permostrare a potenziali clienti la qualità dei propri prodotti e servizi, nel frenetico mondo di oggi. Commenti, recensioni e storie danno prova della soddisfazione dei vostri clienti e sono un fattore determinante nella scelta d’acquisto di utenti interessati al vostro lavoro.

Un ulteriore motivo del perché vendere su Instagram e Facebook le proprie opere e i propri servizi sta nel fatto che si raggiungono clienti disposti a pagare senza nessun passaggio intermedio. La conversione diretta riduce infatti la possibilità che il cliente interrompa spontaneamente la transazione. Dunque, la vendita su Facebook e Instagram rappresenta la soluzione ideale per quegli artisti o artigiani che non gestiscono un negozio online, nonché l’integrazione perfetta per chi dispone solamente di un sito web per artigiani o artisti.

N.B.

Trattandosi di due distinti social network, Facebook e Instagram offrono possibilità diverse per la commercializzazione dei propri prodotti. Forte di un numero di utenti maggiore, Facebook assicura un raggio d’azione impareggiabile, che potete sfruttare a vostro vantaggio. Instagram, invece, garantisce un tasso di interazioni potenzialmente più elevato, in quanto l’utente che fa parte di questa rete, in cui le immagini occupano una posizione di primo piano, porta con sé un interesse specifico.

Configurare un negozio per artigiani o artisti su Facebook o Instagram

Se volete vendere i vostri manufatti sui canali social avete una serie di opzioni a vostra disposizione. Sia su Facebook che su Instagram avete la possibilità di creare un account business con il quale attivare annunci pubblicitari e inserire nei vostri post e nelle vostre storie un pulsante che porta direttamente alla vendita sull’online shop. Inoltre, ciascuna piattaforma presenta delle offerte specifiche come Facebook Marketplace, un negozio di vendita diretta integrato direttamente nel social network.

Consiglio

Il Social Buy Button di IONOS vi offre un pulsante pensato appositamente per collegare i social media con il vostro negozio online!

Ancora più interessante per artisti e artigiani di ogni genere è la possibilità di creare e configurare un negozio da inserire all’interno di queste due piattaforme. Facebook offre questa funzione già da anni, mentre Instagram ha aggiunto questa possibilità per gli account business e per i creatori di contenuti solamente in tempi recenti.

PDF-Download

Vendere online– Una guida per principianti

Primo passaggio: creare un account business e configurare la pagina aziendale

Esattamente come per il pulsante “Acquista”, per poter gestire un proprio negozio su Facebook dovete disporre di una pagina aziendale configurata correttamente. Un profilo Facebook classico, invece, vi permette di offrire le vostre opere agli altri utenti esclusivamente sul Marketplace. Dunque, se non lo avete già fatto, dovete per prima cosa creare una pagina aziendale su Facebook, prima di poter procedere con la creazione di un negozio sul social network.

Per quanto riguarda Instagram invece, anche qui la funzione negozio è disponibile solamente per i possessori di un account business. Per trasformare il vostro profilo standard in un account commerciale leggete il nostro articolo che spiega come usare Instagram per le aziende.

Secondo passaggio: attivare il Gestore delle vendite di Facebook

Per avviare il vostro negozio da artigiano o artista su Facebook, attivate ilGestore delle vendite di Facebook. Registratevi con il vostro account commerciale e fate clic sul pulsante “Inizia”.

Dopodiché selezionate l’opzione “Crea uno shop”.

Terzo passaggio: scegliere la modalità di acquisto

Con un ulteriore clic sul tasto “Inizia”, procedete con la creazione del negozio. La prima opzione da scegliere riguarda la modalità di acquisto. Qui dovete stabilire tramite quale canale avrà luogo la transazione con i potenziali clienti. Le possibilità sono:

  • Acquisto su un altro sito web: i clienti possono navigare all’interno del vostro negozio per artigiani o artisti su Facebook o Instagram. Ma per procedere all’acquisto vengono reindirizzati al vostro sito web.
  • Acquisto con Facebook o Instagram: gli utenti possono visualizzare la vostra offerta su Facebook e Instagram, dove potranno anche procedere direttamente all’acquisto dei prodotti desiderati, senza mai dover lasciare le pagine dei social.
  • Procedura di acquisto tramite messaggi: se gli utenti decidono di procedere all’acquisto vengono reindirizzati a Messenger, Instagram Direct o WhatsApp, dove otterranno ulteriori informazioni sui passaggi da seguire.
Consiglio

Volete combinare il negozio su Instagram o Facebook con un altro negozio online? Le soluzioni per e-commerce di IONOS vi offrono la giusta base per iniziare, adatta sia a piccoli negozi che a grandi piattaforme di e-commerce!

Quarto passaggio: aggiungere le coordinate bancarie, fiscali e di pagamento

Il prossimo passo da fare è quello di creare un account per le vendite. L’alternativa qui è collegare un software di gestione di e-commerce, come Shopify o Magento, ammesso che utilizziate già una soluzione di questo genere.

Altrimenti procedete indicando le informazioni necessarie del vostro conto bancario e importanti informazioni di carattere commerciale come numero fiscale, condizioni di spedizione e resi, ecc.

Quinto passaggio: aggiungere un catalogo degli articoli

Infine, potete creare un nuovo catalogo dei prodotti con il quale presentare tutte le opere o i servizi che fornite, corredandoli di foto adeguate. Prendetevi tutto il tempo necessario. Le foto dei vostri lavori sono, assieme alle recensioni di chi ha già acquistato da voi, tra i fattori più decisivi per attirare l’interesse degli utenti e conquistare potenziali clienti. Se è la prima volta che ve ne occupate, vi raccomandiamo vivamente di leggere il nostro articolo “Fotografie dei prodotti: consigli per i gestori di e-commerce”, che riassume tutti i migliori consigli e i trucchi più importanti per quel che riguarda la fotografia di prodotti.

Invece, se avete già redatto un catalogo non dovete fare altro che selezionarlo e il negozio verrà creato automaticamente. Potete cambiare e personalizzare l’immagine di copertina del vostro negozio per artisti o artigiani su Facebook o Instagram in qualsiasi momento.

I prodotti che vendono di più sui social media

Per artisti e artigiani il social commerce nasconde un potenziale di tutto riguardo. Infatti, sui social il fattore estetico è decisivo e il vostro lavoro è perfetto per essere venduto per mezzo di immagini. Questo vale in particolar modo per alcune categorie di prodotti, come abbigliamento e accessori, che vanno per la maggiore. Su queste piattaforme a convincere gli utenti ad acquistare non è tanto il fatto di presentare un prodotto come unico, quanto piuttosto mostrare le possibilità d’impiego e ispirare gli utenti.

Per esempio: se avete costruito una sedia e desiderate aggiungerla al vostro catalogo prodotti, il modo migliore per farlo è quello di presentarla attraverso una foto, dove anche gli altri elementi sono perfettamente abbinati; il risultato sarà certamente migliore. Anche immagini di voi o dei vostri collaboratori al lavoro nel vostro atelier o laboratorio potrebbero guadagnarsi la fiducia dell’interessato e convincerlo ad acquistare.

Indirizzo e-mail professionale e dominio individuale

Scegli un indirizzo e-mail personalizzato e un nome per il dominio che rappresentino al meglio la tua azienda.

Semplice
Sicuro
Assistenza 24/7

Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.