Vendere prodotti online: come avviare un business online di successo in 5 passi

Il mercato dell’e-commerce è in crescita e non si vede la fine: solo in Italia, secondo l’Osservatorio eCommerce B2C, nel 2019 sono stati realizzati quasi 31,6 miliardi di euro di fatturato nel commercio B2C su Internet. Chi intende avviare un’attività online dovrebbe prendere in considerazione la vendita di prodotti fisici. Dopotutto, vendere prodotti online è relativamente facile ed è possibile iniziare in un tempo ragionevole senza un grande investimento.

In questo articolo vi mostreremo passo dopo passo cosa fare per festeggiare la vostra prima vendita e vi daremo una panoramica dei vantaggi e degli svantaggi della vendita di prodotti online, in modo che possiate scoprire in anticipo se questa è la strada giusta per voi.

L’e-commerce fa al caso vostro? Vantaggi e svantaggi

C’è chi vendendo prodotti online ha trovato il lavoro dei propri sogni. Altri hanno iniziato l’avventura del business online con grandi aspettative, per poi rendersi conto, dopo qualche mese, che l’e-commerce (magari anche nonostante un successo economico) non li realizzasse. Pertanto, è molto importante assicurarsi di sapere in anticipo quali sono i vantaggi e gli svantaggi che vi attendono nella vendita di prodotti su Internet.

Vantaggi Svantaggi
Potete lavorare da casa e organizzare il vostro orario di lavoro in modo flessibile. Al mattino, invece di dover guidare nel traffico per arrivare in ufficio, potete lavorare dal divano oppure decidere di aiutare la vostra famiglia durante il giorno e dedicarvi alla vostra attività la sera. L’allestimento di un negozio online e l’acquisizione di clienti su Internet richiede tempo. I profitti non sostituiranno lo stipendio di un dipendente dal giorno alla notte. Ci vuole pazienza, il prodotto giusto e una buona strategia.
Potete aumentare il vostro reddito a vostro piacimento. A differenza di quanto avviene in un rapporto di lavoro dipendente, siete voi a decidere quanto guadagnare. Potete adattare la vostra attività a seconda di quanto tempo e denaro investite. Non esiste una formula universale per avere successo nell’e-commerce. Dovrete acquisire molte conoscenze attraverso l’autoapprendimento e imparare dai vostri errori e dalle vostre esperienze. Chi non è disposto a farlo e si arrende alla frustrazione, ha poche chance nel commercio elettronico.
Siete liberi (entro i limiti legali) di decidere quali prodotti volete vendere online e potete portare i vostri interessi personali nella vostra azienda. Invece di guadagnare denaro semplicemente adempiendo ai propri doveri, ogni giorno potete divertirvi facendo il vostro lavoro. La vendita di prodotti su Internet non fornisce un reddito passivo, soprattutto non all’inizio. A seconda di come organizzate la vostra attività, potreste dover gestire le richieste dei clienti, la spedizione e la contabilità, e fare pubblicità. In seguito, potreste essere in grado di assumere dipendenti per assumere compiti, ma la vostra azienda non sarà mai completamente passiva.
A differenza di una più tradizionale costituzione di un’azienda, per vendere prodotti online è necessario un capitale più basso. Potete iniziare con un investimento ridotto. Dalla finanza, al marketing, alle vendite fino alla selezione dei prodotti, siete voi gli unici responsabili. Se gestite la vostra azienda da soli, dovete essere pronti ad assumere molti ruoli diversi, a familiarizzare con i vari compiti e ad assumervi la responsabilità di tutto.

Se avete deciso di vendere i vostri prodotti online, non affrettatevi a creare un sito web ma procedete sistematicamente.

Fase 1: ricerca di mercato e scelta dei prodotti

La selezione dei prodotti e del mercato sono determinanti per il successo futuro del vostro business online. Forse avete già un’idea di quale prodotto vendere? Verificate in modo critico come si sta delineando la situazione del mercato. A tal fine servitevi di vari metodi esistenti di ricerca di mercato: condurre indagini su potenziali clienti, leggere gli attuali studi di mercato e analizzare la concorrenza.

Molti nuovi arrivati nel mondo degli affari online tendono a concentrarsi eccessivamente sui propri interessi trascurando di scoprire se ci sia domanda sufficiente per il prodotto che offrono.

Se trovate negozi online che vendono gli stessi prodotti o prodotti simili a quelli che avete intenzione di vendere, consideratelo un segnale positivo. Una certa concorrenza dimostra che avete scoperto una nicchia di mercato redditizia. Se però c’è troppa competizione, dovreste riconsiderare la vostra idea. Se il mercato è dominato da grandi operatori e la domanda è già satura, sarà difficile per voi prendere piede.

Quando scegliete i vostri prodotti, considerate anche il margine potenziale. La presenza di domanda non basta, è necessario ottenere prezzi elevati sul mercato altrimenti il business non è abbastanza redditizio considerando vendite realistiche da cui detrarre i costi per lo shop online, l’hosting e le commissioni.

Per prevalere sulla concorrenza esistente è consigliabile trovare una piccola nicchia di prodotti. Invece di aprire un negozio online di accessori, potreste specializzarvi in calze di buona manifattura; invece di vendere diversi tipi di tè, potreste offrire solo tè bianco.

Vendi sul tuo blog o sito web

Trasforma la tua piattaforma in un negozio online, anche se non hai conoscenze di programmazione.

Qualsiasi CMS
App E-commerce
Supporto 24/7

Fase 2: creare un business plan

Nonostante sia frequente che nell’avviare uno shop in rete si preferisca saltare questo passaggio – dopo tutto non si è alla ricerca di investitori e non si ha bisogno di questo tipo di documento per chiedere un prestito in banca – vi consigliamo di prendervi il tempo necessario per scrivere un business plan per il vostro negozio online.

Il documento vi costringerà a riflettere in anticipo su tutti i fattori importanti per la costituzione di un’azienda. Se presentate per iscritto la vostra situazione concorrenziale, il vostro profilo imprenditoriale, il vostro prodotto, la vostra pianificazione finanziaria e la vostra strategia di marketing, noterete i punti deboli e le lacune su cui lavorare. Allo stesso tempo, sarete in grado di riconoscere meglio i punti di forza della vostra attività.

Il business plan è una guida importante per l’avvio della vostra attività. Se per la pianificazione finanziaria vi rivolgete a un consulente per la creazione di un’impresa o a un commercialista, questi può utilizzare il vostro business plan per farsi un’idea completa del vostro progetto e fare valutazioni più affidabili.

Se decidete di ricorrere a un finanziamento o a un prestito per la vostra start-up, il business plan vi verrà comunque richiesto.

Consiglio

Informazioni dettagliate su come procedere nella creazione di un business plan potete trovarle in questo articolo su come redigere un business plan.

Fase 3: selezionare la piattaforma di vendita e allestire lo shop

Già nel business plan dovreste determinare quale piattaforma di vendita scegliere per i vostri prodotti. Per poter vendere prodotti online ci sono vari modelli tra cui scegliere.

Social selling

Il modo più veloce per creare un negozio online è quello di utilizzare i social media. Qui potete vendere direttamente da un profilo su Instagram, Facebook o Pinterest senza bisogno di un sito web. IONOS offre il prodotto “Social Buy Button”. Con pochi clic potete configurare il vostro sistema di social selling; non è necessario alcun know-how tecnico.

Social Buy Button di IONOS

Trasforma condivisioni, mi piace e pin in vendite! Vendi i tuoi prodotti sui social media dal tuo smartphone anche senza avere un sito web!

Attivazione agile
Gestibile ovunque
Supporto 24/7

Un proprio shop online o blog

Avere il proprio sito web offre maggiori possibilità di promuovere i propri prodotti. Potete configurare l’offerta come preferite utilizzando più canali di vendita rispetto ai soli social media.

Ricorrendo a un kit per la creazione di siti web, il primo ostacolo tecnico nello strutturare un negozio online è basso. IONOS vi offre una soluzione già pronta per shop online che tiene in considerazione le esigenze e-commerce. In aggiunta avete la possibilità di prenotare anche l’hosting, che vi mette a disposizione anche un consulente personale in caso di necessità.

Negozio Online di IONOS

Vuoi iniziare a vendere i tuoi prodotti online ma non sai come fare? Con IONOS crei il tuo negozio online in modo facile e veloce!

Certificato SSL
Dominio gratis
Supporto 24/7

Se avete già conoscenze di informatica e desiderate progettare il vostro shop in maniera particolarmente personalizzata, potete servirvi del CMS WordPress in combinazione con il plug-in WooCommerce per mettere in rete un negozio professionale senza troppo impegno. In questo caso dovete prendervi carico dell’hosting e della registrazione del dominio. Se non desiderate farlo, potreste prendere in considerazione un Managed WordPress che include l’hosting.

Indipendentemente dal fatto che utilizziate una soluzione già pronta all’uso con kit di creazione per siti o che vi rivolgiate a un programmatore, la vostra attività necessita di un nome e di un nome di dominio.

Consiglio

Oltre a un vostro shop online, potrebbe risultare utile avere anche un sito web, sul quale presentare i prodotti o l’azienda. Anche questo si può configurare comodamente tramite una pratica come MyWebsite Now e avete la possibilità di scegliere tra gli innumerevoli template disponibili.

Marketplace online

Una terza possibilità per vendere prodotti online è offerta da piattaforme e-commerce quali Amazon, eBay e Alibaba, note anche come marketplace online. Il vantaggio in questo caso è che non dovete portare l’attenzione dei clienti sul vostro shop, ma beneficiate del traffico della rispettiva piattaforma. Lo svantaggio: dovete pagare una provvigione e siete limitati nella progettazione della pagina del vostro shop.

Consiglio

Abbiamo creato una panoramica delle maggiori piattaforme di vendita in rete in Italia, indicando punti di forza e debolezza di ciascuna.

Breve confronto delle varie piattaforme di vendita

Avete a disposizione diverse opzioni per offrire i vostri prodotti su Internet, ognuna delle quali con i propri vantaggi e svantaggi. Con una soluzione di social selling, ad esempio, presentate la vostra merce in modo molto semplice e veloce. Tuttavia, non avete la varietà di funzioni di una soluzione specializzata nella creazione di uno shop online, ad esempio per quanto riguarda la logistica. Se un vostro negozio su Internet comporta costi e impegno, vi ripaga offrendovi molte utili funzioni.

Piattaforma Impegno Varietà di funzioni Varietà di prodotti Prezzo Adatto a
Social selling ridotto ridotta ridotta piccole imprese e startup
Blog ridotto ridotta ridotta piccole imprese e startup
Negozio online elevato elevata elevata €€ da piccole a grandi imprese
Marketplace online medio media elevata €€€ da piccole a grandi imprese

Oltre alla piattaforma di vendita, bisogna pensare anche alla logistica di spedizione e alle modalità di pagamento. Anche qui ci sono diverse opzioni a vostra disposizione.

Spedizione

In qualità di gestore del negozio, in genere la responsabilità della spedizione della vostra merce ricade su di voi, a meno che non utilizziate il dropshipping, cioè non gestiate il vostro magazzino ma facendo immagazzinare e spedire la vostra merce da terzi. Questa opzione è possibile, ad esempio, quando si vende tramite Amazon Marketplace.

Logistica tramite un servizio di spedizione

Se siete responsabili della conservazione e della spedizione dei prodotti, dovete scegliere una o più servizi di spedizione. Verificate con i fornitori le tariffe speciali e i regolamenti per i rivenditori online. Alcuni offrono condizioni speciali.

Invece di compilare le etichette manualmente, servitevi di un sistema di spedizione online. Idealmente sarebbe da integrare con il vostro negozio online tramite un’interfaccia. In questo modo, gli indirizzi dei clienti vengono letti direttamente dallo strumento di spedizione. È inoltre possibile utilizzare gli strumenti per seguire l’avanzamento della spedizione e attivare gli ordini di ritiro.

Collaborazione con servizi di fulfillment

Se non volete spedire i vostri prodotti, avete la possibilità di assumere servizi di fulfillment. Così facendo, inviate i vostri prodotti al magazzino del fornitore e integrando un’applicazione di fulfillment nel vostro negozio, il servizio esterno viene informato automaticamente al momento della vendita e si occupa di organizzare la spedizione del prodotto senza il vostro intervento, utilizzando il materiale e il marchio che avete concordato con lui.

Metodi di pagamento

In qualità di gestore di un negozio online, avete diverse opzioni per gestire il pagamento dei vostri clienti. Si consiglia di offrire diverse alternative, dato che le opzioni di pagamento hanno una forte influenza sulla decisione finale di acquisto del cliente. Secondo l’ANSA i metodi preferiti sono la carta di credito, le carte prepagate, PayPal e bonifico bancario. Queste opzioni non dovrebbero quindi mancare sul vostro online shop.

Per prevenire il rischio di mancato pagamento, potete considerare il contrassegno. Anche i servizi di pagamento come PayPal, Amazon Pay e Stripe forniscono sicurezza perché offrono protezione al venditore e garantiscono il più breve ritardo possibile tra il pagamento in uscita al cliente e il ricevimento del pagamento da parte vostra in qualità di commercianti. Infine, sono anche comodi da utilizzare per i clienti. Molti clienti preferiscono pagare tramite questi servizi perché non devono immettere online i dati della propria carta di credito.

N.B.

Ciascun metodo di pagamento presenta vantaggi e svantaggi: scoprite qual è più adatto a voi nella nostra panoramica sui metodi di pagamento dei negozi online.

Per consentire ai clienti di utilizzare i metodi di pagamento selezionati nel vostro negozio online, è necessario integrarli tramite interfacce o SaaS. A seconda del sistema utilizzato per il vostro sito web, i plug-in per lo shop online includono già di serie una funzione di pagamento.

Fase 4: trovare i fornitori

Se fabbricate i vostri prodotti da soli, potete saltare questo passaggio. In caso contrario, dovrete affrontare la sfida di trovare un fornitore adatto per i vostri prodotti. A seconda dell’orientamento e dei requisiti di qualità del vostro negozio, sono possibili sia fornitori nazionali che esteri.

Utilizzando i motori di ricerca è possibile trovare facilmente gli elenchi dei fornitori. Per i paesi di lingua italiana potete ad esempio utilizzare Fornitori.it e Matchplat. Alibaba e WorldWideBrands, invece, sono piattaforme ben note su scala internazionale.

La decisione per un fornitore è importante per il vostro successo commerciale. La serietà della piattaforma stessa non dice nulla sulla qualità del grossista. Pertanto, esaminate attentamente con chi fare affari in futuro:

  • Contattateli personalmente, via telefono o e-mail. Il fornitore è facile da raggiungere e risponde prontamente? È amichevole e orientato al servizio?
  • Ordinate alcuni campioni di prodotti che state considerando per la vostra gamma per avere un’idea della loro qualità.
  • Chiedete condizioni speciali per acquisti regolari per testare la flessibilità del fornitore.

A seconda del prodotto, può essere una buona idea collaborare con un produttore locale. Molti produttori locali offrono la fornitura all’ingrosso oltre al proprio negozio al dettaglio. In questo caso, cogliete l’occasione per farvi un’idea del prodotto e del rivenditore in loco. Un rapporto personale è ancora la base migliore per negoziare condizioni commerciali interessanti.

Fase 5: pianificare la strategia di marketing

Il vostro negozio online è in rete e tutti i fornitori di servizi sono integrati? Il vostro sistema di social selling è pronto? Allora non vi resta che occuparvi del marketing e della promozione dei vostri prodotti.

In qualità di venditore di prodotti su Internet, avete a disposizione molte possibilità di marketing, che potete combinare a vostro piacimento. Tuttavia, dovreste considerare il vostro prodotto e il vostro target nella scelta della vostra strategia: ad esempio, un prodotto di lifestyle destinato a un pubblico giovane può essere commercializzato bene attraverso Instagram, un prodotto per la casa può essere venduto meglio attraverso GoogleAds e/o misure SEO.

Ottenete una panoramica dei metodi di marketing online e acquisite esperienza in formati di marketing potenzialmente adatti, dapprima con un budget ridotto per poi investire somme maggiori.

Se notate che non state ottenendo buoni risultati, non dovreste cancellare in modo avventato il canale di marketing. Invece di bruciare il vostro budget con gli annunci, potrebbe essere utile assumere un servizio esterno che, in base alla sua esperienza, sarà molto più efficace.

Come misure di marketing a basso costo si consiglia di curare le proprie pagine e i propri profili nei principali social network come Instagram e Facebook. Connettetevi con le persone interessate all’area tematica in cui si trova il vostro prodotto e pubblicate contenuti utili. Non limitatevi esclusivamente alla pubblicità per i vostri prodotti.

Inoltre, pubblicate articoli informativi e dettagliati sul vostro sito web per raggiungere gli utenti che cercano informazioni sull’argomento tramite Google.

Una volta che le persone hanno visitato il vostro negozio online, potete anche provare a rimanere in contatto tramite misure di e-mail marketing per eventualmente effettuare una (ri)vendita in un secondo momento.

Infine, non sottovalutate l’effetto del marketing tradizionale per portare l’attenzione sul vostro negozio. Ad esempio, presentate la vostra attività alle fiere e distribuite volantini o cartoline con un codice QR al vostro negozio online nei luoghi in cui si trova il vostro target. Caffè, ambulatori medici, biblioteche, le possibilità sono innumerevoli. Portate con voi i biglietti da visita con un link al vostro negozio online durante le riunioni e le conferenze del settore. Organizzando attività insolite offline come i flashmob, precedentemente segnalate online, avrete buone probabilità di diventare virali.

Il fattore di successo più importante per vendere prodotti online

Il processo di vendita dei prodotti online è semplice. Se ripercorrete i passaggi qui descritti in dettaglio e prendete le misure necessarie, in poco tempo potrete presentare i vostri primi prodotti su Internet. Ma si venderanno?

Il successo di un negozio online con prodotti fisici dipende da molte variabili. Per quanto semplici siano le basi della vendita dei prodotti, la parte difficile risiede nell’implementazione. Bisogna sviluppare un sentimento per il mercato, i trend e le possibilità dei prodotti.

Vendere prodotti online non è una ricetta per un successo immediato. Tuttavia, se siete disposti a investire tempo, a imparare continuamente e ad accettare il feedback dei clienti, partite già con i migliori requisiti per costruire un business online redditizio sia come attività principale sia come secondaria.


Abbiamo una proposta per te:
Web hosting a partire da 1 €/mese!

Dominio gratis
Certificato SSL Wildcard incluso
Assistenza clienti 24/7
A partire da 1 €/mese IVA escl. per un anno,
poi 8 €/ mese IVA escl.